×
Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Accetta | Leggi altro
HeaderMain-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderBreadcrumb-GetPartialViewNoCache = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

Dentro le mura di Pienza  

HeaderPageTitle-GetPartialViewNoCache = 0
LAVINIA
Scritto da: LAVINIA
Località: Pienza
Durata: 1gg
Data partenza: dal 06/01/2010 al
Viaggiatori: 2
Nomi dei viaggiatori: Lavinia e Antonio

Introduzione

Un giro per la città dall'urbanistica ideale.

Descrizione

Ancora avvolta dall'atmosfera e dagli addobbi natalizi, Pienza era più bella del solito. Sempre problematico trovare un parcheggio, in quanto le aree di sosta sono veramente poche e, in questo periodo, era affollata di turisti più del solito. Fortunatamente si era liberato un posto proprio di fronte ai giardini che si trovano davanti alla porta principale della città, quindi non ho dovuto fare molta strada a piedi. In alternativa si può provare o nei parcheggi che si trovano andando verso San Quirico, oppure in quelli verso Monticchiello.

Dentro le mura, Pienza era tutta addobbata e illuminata dalle vetrine dei negozi che, per lo più, vendono il classico cacio pecorino e i vini della zona. Approfittando di un'enoteca che si trova proprio nella piazzetta dopo la porta (Le Crete), siamo andati quindi a bere un buon bicchiere di Rosso di Montalcino (io) e di Chianti Classico (Antonio) accompagnati da pane toscano con prosciutto, pecorino, salame e finocchiona.

Appena finito siamo ripartiti per il nostro giretto, solo che, in questo periodo, è davvero molto freddo, quindi consiglio sempre il periodo primaverile per visitare questi posti. Comunque, siamo passati per Piazza Pio II con il Palazzo Piccolomini, la Cattedrale dell'Assunta, Palazzo Borgia e, al centro della piazza, era stato acceso un fuoco per riscaldarsi!

Da lì avanti per corso Rossellino mi sono segnata tutte le osterie e ristorantini che vi si trovano, perche in tutti si mangia benissimo e sono davvero carini da vedere: consiglio "Il Sette Divino", "La Buca delle Fate", "Latte di Luna" ma ce ne sono molti altri.

Lungo il corso si trovano quelle che io chiamo le vie degli innamorati, tipo via dell'amore, via della fortuna, via del bacio, che conducono al vialetto che circonda Pienza e da cui si gode di un panorama a dir poco fantastico sulla Val d'Orcia (anche per questo è meglio andare nei periodi estivi, così che le giornate sono più lunghe e i tramonti bellissimi).

Lungo questa via, che si chiama via della circonvallazione mi pare, si trova un piccolo bar, molto carino, dove fare aperitivi (noi abbiamo optato per il solito vino, che scalda anche!). I locali sono ovviamente tutti molto piccoli con pochi posti a sedere, ma accoglienti e il personale cordiale. Una cenetta la consiglio sicuramente, anche se i prezzi sono altini.
DiaryDetailTopContainer-GetPartialView = 0,0156262
AdvValica-GetPartialView = 0

Commenti

DiaryCommentList-GetPartialView = 0

Racconta il tuo viaggio

Condividi la tua esperienza con altri viaggiatori
I tuoi racconti di viaggio sono unici, raccontali con parole e immagini. In più, grazie alle tue storie accumuli sconti su vacanze e accessori per partire verso una nuova avventura!;
DiaryWriteDiary-GetPartialView = 0
VideoListGuideNewsletter-GetPartialView = 0
DiaryListRelated_2xN-GetPartialView = 0,0312524
VideoListGuideNewsletter-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

Scarica gratis

la guida pdf di Pienza
La guida perfetta ovunque tu sia
DiaryGuideList-GetPartialView = 0
DiaryList_1xN-GetPartialView = 0,7813789
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0,0156263
AdvValica-GetPartialView = 0
Footer-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0