×
Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Accetta | Leggi altro
HeaderMain-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderContext-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderBreadcrumb-GetPartialViewNoCache = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

Guida turistica di Castiglione d'Orcia  

HeaderPageTitle-GetPartialViewNoCache = 0
DestionationGallery-GetPartialView = 0
GuidePdfAppDownloadRow-GetPartialView = 0,0156249

Info su Castiglione d'Orcia

Superfice:
141 km2
Altitudine:
540 m
Abitanti:
2485 [2010-12-31]
Introduzione

Castiglione d'Orcia è un piccolo comune toscano appartenente alla provincia di Siena, che conta circa 2.500 abitanti distribuiti all'interno di una superficie di 141,66 chilometri quadrati.

Nasce nel cuore della Val d'Orcia, più precisamente alle pendici del monte Amiata e a poca distanza dalla storica strada statale Via Cassia. Dal punto di vista climatico il borgo presenta una piovosità piuttosto significativa in estate e, più in generale, temperature abbastanza miti lungo tutte le stagioni: la media durante il mese di luglio (il più caldo dell'anno) è di 21.7 °C, mentre quella del mese di gennaio (il più freddo) è di 4.5 °C.

La storia di Castiglione d'Orcia ha ovviamente seguito le sorti di quella di Siena: una città antichissima, abitata sin dai tempi del neolitico, di cui è davvero impossibile parlare in poche righe. Dovendoci limitare alla storia più circoscritta del piccolo borgo, iniziamo col dire che si hanno sue notizie specifiche a partire dall'anno 714 dopo Cristo: all'epoca era noto col nome di "Petra" ed era di proprietà degli Aldobrandeschi, una famiglia nobiliare che durante il Medioevo dominò vasti feudi sia dell'antica Maremma che dell'antica Amiata, due regioni localizzabili nell'attuale valdelsa senese e nell'area di confine tra Toscana e Lazio.

Per un breve periodo è stato un Libero Comune, ma è attestato che nel 1274 era nuovamente incluso nella Contea di Santa Flora, uno dei due piccoli stati (assieme a quello di Sovana) in cui erano stati suddivisi i possedimenti della già citta famiglia Aldobrandeschi. Al contrario all'inizio del XIV secolo Castiglione d'Orcia risulta appartenere alla Repubblica di Siena, che la avrebbe concessa di volta in volta a diverse importanti famiglie nobiliari locali, ricevendo in cambio aiuti e favori di natura finanziaria: prima i Piccolomini, una famiglia influente a partire dal XI secolo arrivata ai vertici della propria Storia durante il XV secolo con l'elevazione al soglio pontificio di Papa Pio II (al secolo Enea Silgio, ultimo discendente del "Ramo papale", il più ricco e potente della famiglia), quindi i Salimbeni, una famiglia ghibellina (storicamente nemica dei Tolomei) di grande rilevanza politica ed economica nell'area senese, arricchitasi grazie al commercio di grano e spezie in Maremma.

Proprio questi ultimi utilizzarono Castiglione d'Orcia come base per la loro rivolta contro Siena e non a caso successivamente il comune sarebbe passato sotto il controllo di Firenze, che a sua volta lo avrebbe affidato ai nobili bolognesi della famiglia Riario nel 1605.

Oggi Castiglione d'Orcia è costituito innanzitutto da un borgo medievale che a sua volta comprende, nonostante le sue piccole dimensioni, diverse frazioni (alcune delle quali sono davvero minime e non raggiungono le due decine di abitanti). La più grande e popolata è Campiglia d'Orcia, che sorge su un rilievo di rocce calcaree in vista di Poggio Zoccolino e conta circa 410 cittadini.

Si tratta di una località con una storia piuttosto articolata: la sua esistenza è stata documentata per la prima volta nell'anni 973 dopo Cristo ed è interessante osservare come ancora oggi l'assetto del paese conservi l'impostazione urbanistica ricevuta all'epoca (peculiarità che gli attribuisce un valore storico-documentario davvero straordinario).

A differenza di quanto accaduto a Castiglione, Campiglia d'Orcia durante il Medioevo fu innanzitutto sotto l'influenza della famiglia Visconti, proprietari della rocca nota col nome di "Cassero" che dominava tutto il paese. La frazione passò nel 1423 sotto il controllo dei già citati Salimbeni, per poi venire definitivamente annessa alla Repubblica di Siena nel 1429. Un'altra frazione con una storia tutta sua è Rocca d'Orcia, detta anche Rocca di Tintinnano (o Tentennano), un borgo medievale che sorge su un colle roccioso piuttosto impervio in cima a cui spicca la Rocca che gli dà il nome.

Quest'ultima ha origini etrusche, come dimostrato dai frammenti di ceramica ritrovati negli orti del paese. Il suo nome sembra invece avere rimandi addirittura leggendari: "Titinianum" (documentazione medievale del nome "Tentennano") potrebbe derivare dall'etrusco "Tina", ovvero "Giove, e quindi legare lo sperone su cui sorge ai fulmini del sovrano degli Dèi.

Al contrario la frazione di Gallina è principalmente pianeggiante: è situata alle pendici del già citato Monte Amiata, si sviluppa lungo il fiume Orcia (distante neanche un chilometro dal centro abitato) ed è idealmente attraversata dal quarantatreesimo parallelo terrestre. Sempre alle pendici del monte, ma ad una quota media di ben 930 metri sopra il livello del mare che la rende il borgo più alto di tutto il comprensorio amiatino, si presenta anche Vivo d'Orcia, una frazione incredibilmente suggestiva perché totalmente immersa fra i boschi di castagno.

Una frazione nota innanzitutto per i suoi edifici religiosi, tra cui spicca l'antico Romitorio di San Benedetto, fondato da San Romualdo nell'XI secolo ed un tempo abitato dai monaci Camaldolesi. Ultima menzione per Bagni San Filippo, località che non conta nemmeno 100 abitanti ma risulta comunque nota come località termale, grazie alla presenza di depositi calcarei che formano concrezioni di carbonato di calcio bianco e cascatelle proprio nei pressi delle vasche di acqua sulfurea.

Castiglione d'Orcia dista circa 55 chilometri dal capoluogo di provincia Siena, cui è collegato dalla antica Via Cassia (oggi Strada Regionale SR2), che collega Roma a Firenze. Dal punto di vista ferroviario il comune è servito soltanto dalla Ferrovia Val d'Orcia, che è attraversata da treni storici che vengono avviati in concomitanza di alcuni eventi. Gli aeroporti più vicini a Castiglione d'Orcia sono l'Aeroporto di Siena Sovicille (distante circa 65 chilometri dal centro abitato) e l'Aeroporto Internazionale dell'Umbria "San Francesco d'Assisi" di Perugia (distante circa 115 chilometri).

Prefisso:
0577
Fuso Orario:
UTC+1
Nome Abitanti:
castiglionesi
CommonInfoPlaceIntro-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

Valutazione generale

4
Media
2
Buona
1
Ottimo

Chi c'è stato

Turisti maturi
1
Tutti
1

Indicatori

Sicurezza
convenienza
Alloggio
mangiare e bere
Accoglienza
Accessibilità
Servizi ai turisti
attività
shopping
Attrattive
Intrattenimento
Trasporti
IntroInfographicGenericContainer-GetPartialView = 0
CommonPluginEuropeAssistence-GetPartialView = 0

Recensioni Castiglione d'Orcia

Conosci Castiglione d'Orcia? Lascia il tuo giudizio

Il tuo contributo può essere utile per altri turisti
Sposta il cursore verso l' aggettivo che meglio rappresenta questa destinazione
Generale:
Orrenda
Meravigliosa
Redazione
Livello 100     17 Trofeo   
Voto complessivo 6
Guida generale : Oltre alle meravigliose campagne, ricche di vegetazione e caratterizzate da dolci declini ricamati da filari di uva, a Castiglione d'Orcia possiamo ammirare il centro storico medievale, ricco scrigno di tesori inestimabili.La Chiesa dei santi Stefano e Degna, di impianto romanico,... vedi tutto ha subito alcuni restauri nel corso dei secoli e al suo interno conserva numerose opere d'arte, tra cui una Madonna col bambino attribuita a Simone Martini.Il cuore del centro abitato è l'antica Piazza Il Vecchietta, di forma triangolare, sulla quale si affacciano i palazzi più importanti della città, tra cui il medievale Palazzo Comunale ed un pozzo seicentesco.A Rocca d'Orcia, piccola frazione di Castiglione, possiamo ammirare la Rocca a Tintinnano, celebre borgo medievale rimasto intatto nel corso dei secoli.
domenico
Livello 8     1 Trofeo    Viaggia: Con la famiglia
Voto complessivo 7
Guida generale : La città è stupenda con i suoi vicoli e le sue case alcune del 1200. È tutta da vedere e da scoprire la sua torre le sue acque termali, l'aria che respiri la cortesia della sua gente il pane insipido... vedi tutto ma ottimo, l'acqua che puoi bere dal rubinetto di casa, è una città da girare tutta a piedi per scoprirne tutti gli angoli e le viuzze tenute meravigliosamente.
stefania
Voto complessivo 7
Guida generale : Carino e caratteristico, bello l'artigianato e le viuzze dove scoprire tanti angoli da fotografare. Si mangiano degli ottimi prodotti e si spende il giusto. Nei dintorni ci sono posti molto belli e vi consiglio di alloggiare in uno dei tanti... vedi tutto B&B, comodi e convenienti.
Fernando
Voto complessivo 8
Guida generale : Piccola cittadina tranquilla e dal volto umano con gli abitanti sinceri e molto accoglienti. Irripetibile e unico il paesaggio, tanto che le crete senesi sono patrimonio dell'umanità. Merita senz'altro una visita. Magari è un po' carente nei collegamenti in quanto,... vedi tutto anche sulla Cassia, non ha un collegamento ferroviario.
Da non perdere Bagno Vignoni
Nicoletta
Voto complessivo 7
Guida generale : Unica nota negativa, tafani e punkabestia (non so se è corretto scrivere cosi).
Vincenzo
Voto complessivo 2
Guida generale : Borgo bellissimo da visitare . Magnificamente tenuto con attenzione al recupero conservativo dei beni architettonici.
Voto complessivo 10
Guida generale : Una bellissima città in una valle fantastica
carlo
Voto complessivo 4
Guida generale : tutto bello
IntroReviewListContainer-GetPartialView = 0
IntroAdditionalLinkContainer-GetPartialView = 0
DestinationListNear-GetPartialView = 0
VideoListGuideNewsletter-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

Cerca offerte a Castiglione d'Orcia

HotelSearch-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

Tipi di vacanza

Enogastronomia
Mete romantiche
Montagna
Terme e Benessere
Arte e cultura
Cicloturismo
DestinationListExperience-GetPartialView = 0
AttractionListBest_1xN-GetPartialView = 0
CommonInfoZoneInfo-GetPartialView = 0

Il meglio secondo voi

HotelListBest_1xN-GetPartialView = 0
JoinUs-GetPartialView = 0
WeatherInfoForecastSmall-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
Footer-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0