×
Questo sito utilizza cookie di profilazione, anche di terze parti, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze.
Clicca qui per più informazioni o per negare il consenso a tutti o alcuni cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Accetta | Leggi altro
HeaderMain-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderContext-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderBreadcrumb-GetPartialViewNoCache = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

Guida turistica di Siena  

HeaderPageTitle-GetPartialViewNoCache = 0
DestionationGallery-GetPartialView = 0
GuidePdfAppDownloadRow-GetPartialView = 0

Info su Siena

Superfice:
118 km2
Altitudine:
322 m
Abitanti:
52774 [2012-11-30]
Introduzione

Siena capoluogo dell’omonima provincia toscana sorge in una zona celebre per la bellezza dei suoi paesaggi, caratterizzati da dolci colline si cui si snodano lunghi filari di viti.

 

Le origini della città di Siena sono antichissime e, come confermato dai tanti ritrovamenti archeologici, possono essere ascritte al periodo della dominazione romana, e più precisamente all’Imperatore Augusto che la fondò come colonia. Dopo un periodo turbolento in cui divenne dominio longobardo prima e franco poi, Siena si elevò a libero comune e numerosi interventi urbanistici interessarono il suo centro storico.

 

Oggi Siena rappresenta una delle maggiori potenze economiche d’Italia, ed è caratterizzata da un’economia che si basa principalmente sul turismo e sull’importazione dell’artigianato artistico e dei prodotti tipici.

 

Il suo centro storico è inserito e appartiene alle bellezze del patrimonio dell'umanità dell'UNESCO, e nella sua città ha sede la Banca Monte dei Paschi di Siena. 

 

Siena è conosciuta ovunque per il suo famossimo Palio, nella città si svolgono anche il Festival del Jazz, settimana nazionale dell'olio e la Settimana dei vini, eventi per conoscere, far scoprire tutte le eccellenze enogastronomiche presenti sul territorio.

 

Meta ideale per i buongustai e gli amanti del buon cibo, Siena vanta di una lunga tradizione culinaria, dovuta anche alla ricchezza del periodo medievale, tra le specialità più riconosciute ci sono i "pici" dei grandi spaghetti fatti a mano, la "ribollita" una tipica zuppa di fagioli, e per i più golosi non si può perdere di assaggiare i dolci delle feste come le frittelle di riso di San Giuseppe e il migliaccio. Il tutto è sempre accompagnato da ottimi vini di produzione locale.

Prefisso:
0577
Fuso Orario:
UTC+1
Nome Abitanti:
senesi
Patrono:
Sant'Ansano
Giorno Festivo:
1
CommonInfoPlaceIntro-GetPartialView = 0
VideoListGuideNewsletter-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0,0156257

Valutazione generale

99
Ottimo
81
Buona
15
Media
3
Bassa

Chi c'è stato

Tutti
30
Famiglie
16
Coppie
15
Turisti maturi
11
Giovani e single
11

Indicatori

Sicurezza
mangiare e bere
Accoglienza
Accessibilità
Servizi ai turisti
attività
shopping
Attrattive
Alloggio
Intrattenimento
Trasporti
convenienza
IntroInfographicGenericContainer-GetPartialView = 0

Recensioni Siena

Conosci Siena? Lascia il tuo giudizio

Il tuo contributo può essere utile per altri turisti
Sposta il cursore verso l' aggettivo che meglio rappresenta questa destinazione
Generale:
Orrenda
Meravigliosa
Redazione
Livello 100     17 Trofeo   
Voto complessivo 6
Guida generale :   Adagiata sulle colline color ocra immortalate in pittura fin dal 400, Siena è una città dal fascino senza tempo. Noi suggeriamo di visitarla nella stagione primaverile quando questa città regala al turista una magnifica atmosfera. Consigliamo di iniziare la... vedi tutto visita da Piazza del Duomo che accoglie il turista con la meravigliosa visione dell’imponente cattedrale dedicata a Santa Maria Assunta. Il Duomo sorge su un preesistente edificio sacro, a sua volta costruito su un antico tempio dedicato a Minerva. La sua edificazione iniziò alla metà del XII secolo, le parti essenziali erano terminate già nel 1215 mentre la cupola fu eretta tra il 1259 e il 1264. Costruito a croce latina e a tre navate, fu rivestito da fasce bianche e nere di marmo in riferimento alla balzana: lo stemma araldico di Siena. La Chiesa, pur così ampliata, non rispondeva pienamente alle esigenze del Comune, inoltre nei senesi forte era il desiderio di competere con la vicina Firenze che in quegli anni andava costruendo la immensa mole di Santa Maria del Fiore, fu così concepito l’ambizioso progetto di innalzare un tempio colossale e fare di esso la cattedrale più grande d’Europa. Nel 1339, sotto la direzione di Lando di Pietro, si intraprendeva la costruzione del cosiddetto “Duomo Nuovo”. Le tristi condizioni economiche e la peste del 1348 obbligarono i senesi ad abbandonare il loro ambizioso progetto: la costruzione venne portata a termine solo nel 1376 con Giovanni di Cecco che completava la parte superiore della facciata ispirandosi al Duomo di Orvieto. Oggi Il Duomo ha una splendida facciata, in marmi policromi con una ricca decorazione scultorea: è romanico - gotica nella parte inferiore, aperta a tre portali (opera di Giovanni Pisano); è in stile gotico - fiorito nella parte superiore (di Giovanni di Cecco) e reca mosaici ottocenteschi nelle tre cuspidi. Il campanile è romanico, a fasce bianche e nere, e sorge su un’antica torre presentando sei ordini di finestre, è inoltre coronato da una cuspide a piramide ottagonale e da pinnacoli laterali. All’interno il Duomo ha una ricca policromia di marmi che riprende il motivo esterno, l’ambiente è ricco di penombre e di misteriosi giochi di luce. Ci sono poi 172 busti in stucco che rappresentano i primi pontefici. L’altare maggiore si deve a Baldassarre Petruzzi che lo realizzò nel 1532; Duccio di Buoninsegna realizzò invece la grande vetrata policroma absidale. Da notare inoltre sono le 4 sculture di Michelangelo nell’altare Piccolomini, e il San Giovanni Battista scolpito da Donatello. Proseguiamo la nostra visita fermandoci in Piazza del Campo , che è sicuramente fra gli esempi di architettura civile più suggestivi al mondo, rappresenta idealmente il punto di incontro dei tre colli su cui sorge la città di Siena, in origine la “piazza” era un grande prato, da qui il nome “campo”. La Piazza, di forma semicircolare simile alla valva di una conchiglia, occupa uno spazio complesso, capace di trasformare la naturale irregolarità del terreno in un capolavoro di armonia ed eleganza. La pavimentazione del Campo inizia nel 1327 e termina nel 1349, con i particolari mattoni a “coltello”. Sulla piazza si affacciano la Fonte Gaia e numerosi palazzi nobiliari. La suddivisione della conchiglia ci riporta al primo Trecento (al Governo dei Nove) e nove sono i settori divisi da strisce di pietra bianca (nove come i il numero dei governanti di allora), che accompagnano lo sguardo al Palazzo Pubblico, detto anche Palazzo Comunale, sovrastato dalla Torre del Mangia. La piazza oggi come nel medioevo, è il centro della città, dove confluiscono le sue principali arterie, posta al confine tra il Terzo di Città e quello di San Martino. La sua prima costruzione risale al Duecento; nella prima metà del Trecento venne costruito il salone del Gran Consiglio e il, secondo piano venne aggiunto nel 1680. Attualmente è sede degli uffici dell’amministrazione comunale. La visita di Siena prosegue verso il Palazzo Piccolomini e delle Papesse, il più bel palazzo rinascimentale di Siena, fatto costruire da Giacomo e Andrea Piccolomini Todeschini nipoti di Papa Pio II. La residenza della nobile famiglia senese, banchieri della corte papale che fin dal XII secolo era tra le più importanti e influenti della città. A Bernardo Rossellino, architetto prediletto di Papa Pio II ed al secolo Enea Silvio Piccolomini, spetta probabilmente il progetto dell’edificio, mentre la direzione dei lavori di costruzione – il cui inizio avvenne nel 1469 – spettano a Pier Paolo del Porrina. Passeggiando per le pittoresche viuzze di Siena vi capiterà di imbattervi nella Loggia della Mercanzia, un’opera caratteristica dello stile senese che segna il passaggio dall’epoca medioevale a quella rinascimentale. Numerosi sono i musei e le gallerie d’arte a Siena, tra questi i più importanti sono: il Museo dell’Opera Metropolitana del Duomo; la Pinacoteca Nazionale; il Museo Civico del Palazzo Comunale. Per le escursioni consigliamo di recarsi in località Santa Regina dove c’è il Castello delle Quattro Torri: di origine medievale, risale al XIV-XV secolo. Nel 1376 il complesso divenne proprietà della famiglia Bichi che lo fece restaurare entro la metà del secolo successivo. Se invece vi spostate nella zona ovest di Siena vi troverete nella Montagnola senese: un’area collinare che vi permetterà di praticare passeggiate nei boschi caratteristici della macchia mediterranea con lecci, cerri, castagni, polloni, carpini, querce, cipressi ; mentre il sottobosco è ricco di rovi, pungitopo, felci, agrifoglio. L'Università di Siena è uno dei più antichi ed importanti atenei d'Italia; Tra le maggiori manifestazioni che si svolgono a Siena segnaliamo: la corsa del Palio che si disputa il 2 luglio e il 16 agosto di ogni anno e ha sede in Piazza del Campo; in luglio e agosto il Festival del Jazz; l’Accademia musicale Chigiana organizza una settimana Musicale Senese in luglio e agosto; inoltre sono da segnalare le settimane dedicate all’olio di oliva e al vino nuovo.  
Gemma Grau
Livello 42     6 Trofeo   
Voto complessivo 8
Guida generale : Cari lettori, In questo articolo vi vorrei parlare della città di Siena , la perla della Toscana, Italia. Come disse lo scrittore catalano Josep Pla nel suo libro "Lettere da Italia" 1949: "Siena è una città insolita, straordinaria delle migliori... vedi tutto d'Europa.... su cui l'eredità medievale ha lasciato un segno profondo ... Siena è una città di terre alte e area viva. " E Josep Pla descrive perfettamente gli stessi sentimenti che ho ogni volta che ritorno a questa città così speciale. Sembra che il tempo si sia fermato. Prima di tutto, fermatevi nel cuore di Siena, cioè la Piazza del Campo , e lasciatevi trasportare dalle emozioni. Il posto migliore per iniziare a visitare la città è solo la Piazza del Campo. Dopo passate direttamente alla Piazza del Duomo (meno di 5 minuti). Vi suggerirei di comprare il biglietto del Museo dell'Opera del Duomo che vi permette visitare la Cattedrale (Duomo), il Museo dell'Opera del Duomo, il battistero, la cripta (sotto il Duomo) e il Oratorio di San Bernardino (accanto alla chiesa di San Francesco.) Siena è una città che può fare molto bene a piedi , ma non usate i tacchi alti! Prendete il vostro tempo per godervela! Tutto ciò lo troverete tra la Piazza Duomo e Piazza del Campo! Il Duomo è sicuramente molto bello visto dal di fuori, ma diventa un momento meraviglioso quando uno entra: la ricchezza che troverete in ogni angolo, il marmo bianco e nero, le 56 scene tratte sul pavimento di marmo, il soffitto alto con il "cielo blu" e le stelle, la libreria Piccolomini ... Se il progetto del XIV secolo era stato fatto per la costruzione di una nuova nave, la cattedrale sarebbe ancora più grande del Vaticano! Nel Museo dell'Opera valgono la pena di due cose: la "Maestà" di Duccio di Buoninsegna, del XIV secolo, e il tetto del museo (che sarebbe stato il tetto della navata della cattedrale secondo il progetto originale) per vedere una vista panoramica della città, e Piazza del Campo. E se di questa città si parla ovunque, è ancora più conosciuto e rinomato il "Palio di Siena". Ogni anno arrivano migliaia di turisti italiani in terre per vivere le emozioni di questa corsa di cavalli. Abbiamo le prime notizie della rappresentazione di questo evento nel 1283. Camminando per le strade di Siena è facile riconoscere come perfettamente il (distretto) di ogni Contrada, guardando tutti i simboli sui muri degli edifici, fontane, lampade, porte delle case, ecc. Il Palio si svolge in Piazza del Campo il 2 luglio e 16 agosto . Si possono raggiungere fino a 70.000 spettatori! Peccato che la gara duri solo circa 90 secondi! Il vincitore riceve un palio di seta. Il più antico Palio vinto dalla Contrada dell'Aquila risale al 2 luglio 1719 ed è conservato nel museo della stessa area. Quando arriva la fame, vi consiglio il ristorante San Desiderio , che si trova dietro il Duomo. Ordinate un piatto di antipasti toscani. Soprattutto, non dimenticate di provare i Pici al ragù di cinghiale! Mmm, deliziosi! Non dimenticate anche di acquistare un pacchetto di panforte e ricciareli . Essi sono dolci originari della città di Siena, dal XIII secolo. Se volete trascorrere la notte in città o nelle vicinanze, prenotate un'agriturismo con piscina. Io sono venuta in Toscana per amore, e mi sono inamorata di nuovo ti tante città toscane, come Siena. Quindi andate voi stessi e provate a vivere le stesse emozioni che vi ho descritto. tanti saluti, Gemma Grau (una catalana in Toscana!)
valentina
Voto complessivo 8
Guida generale : Bellissima città, i parcheggi a pagamento permettono di lasciare il veicolo in ombra e ben custodito. La città è facile da girare e gode di opere magnifiche da vedere almeno 1 volta. I prezzi dei ristoranti sono accessibili, noi ci... vedi tutto siamo trovati molto bene al ristorante "Due Archi" con cucina casalinga, porzioni abbondanti e menù a partire da 12 euro. In 2 abbiamo speso 25 euro (2 menù e 1 litro di acqua), da non credere! In futuro la nostra meta è il 16 agosto x il Palio... manifestazione unica. I bar e le gelaterie hanno prezzi come le altre città non turistiche ed i musei, chiese o edifici adibiti a mostre hanno prezzi nella norma. Io darei un 9!
Da non perdere duomo , Piazza del Campo , Pinacoteca nazionale
Nicole Zuccarello
Livello 9     1 Trofeo    Viaggia: Con la famiglia
Voto complessivo 9
Guida generale : Deliziosa! Veramente carina! Piazza del Campo è bellissima con la Torre del Mangia su cui ci si può salire a piedi! Davvero caratteristica! I quartieri e le stradine sono davvero carine! Sembra di fare una passeggiata nel medioevo! I musei... vedi tutto delle torture alquanto suggestivi! Poi si mangia benissimo e ci sono molti ristoranti in cui il servizio non costa molto! La sera c'è vita e movimento anche grazie a tutti gli studenti universitari! Le persone sono simpatiche e cordiali! Il tempo è mite! Inoltre lì vicino ci sono molti paesini carini come S. Gimignano, che è la Manhattan della Toscana con tutte quelle torri medievali, e Montepulciano.
roberta Fiorito
Livello 32     4 Trofeo    Viaggia: In coppia, Con amici
Voto complessivo 8
Guida generale : Siena, una bella scoperta. Ho accompagnato una persona all'ospedale per delle cure ed ho avuto occasione di girare la città, prima e dopo il palio di Luglio. Nelle vie curate, pulite ho trovato cortesia e informazioni non solo dalle persone... vedi tutto della città, addirittura durante una pausa davanti al Duomo un contradaiolo, no vecchio no non voglio definirlo così, ma in età mi raccontava aneddoti su Siena e i senesi, il profumo e la cortesia senese e la speranza del palio, impossibile descrivere i suoi occhi, ma brillavano d'amore per la sua città, e come sfondo il suono di tamburino che dava il tempo ad un futuro sbandieratore del palio, lì in strada dove tutti lo possono guardare, osservare e giudicare, girava e rigirava la sua bandiera con orgoglio e impegno, io lo immaginavo già in piazza del campo durante il palio a sbandierare per la sua contrada. Girare per le vie senza meta ma ritrovarsi sempre in piazza del campo e che bello vedere persone di tutti i ceti seduti lì per terra a "sentire" il palio i suoni i rumori i profumi. Per poi ritornarci a Settembre capitare nel sabato in cui la contrada dell'Onda organizzava la cena, veder portare quel magninifico cavallo, nero maestoso che sà di essere un vincitore, portato dai contradaioli verso la contrada, far spostare la gente. Prima il cavallo poi gli altri, veder una Siena viva delle sua tradizioni, chissà mai mi ricapiterà. Ma ho visto una Siena vera, una Siena dei contradaioli.
Emily Cortigiani
Livello 20     2 Trofeo    Viaggia: In coppia, Con amici
Voto complessivo 10
Guida generale : Siena è una città meravigliosa, può essere visitata d'inverno avendo la possibilità di ammirare tutte le fastose decorazioni natalizie, passeggiando nella via principale e avendo la possibilità di fermarsi in una delle tipiche enoteche dove poter assaggiare i prodotti tipici.... vedi tutto Ovviamente Siena risplende in estate quando i turisti possono ammirare la grande storia e il grande entusiasmo dei senesi nei giorni di Palio. Ottime le trattorie, le botteghe e tutto ciò che vi rimane di artigianale, magnifica piazza del campo, il duomo e i musei delle varie contrade. Anche i mezzi di trasporto sono utili e regolare, anche nei giorni festivi il viene data la possibilità di lasciare la macchina e prendere l'autobus.Che dire Siena è splendida in qualsiasi stagione, unico consiglio utile e di non partecipare al Palio in piazza almeno che non si abbia prenotato prima un posto esterno alla piazza, è molto pericoloso per i bambini e gli anziani, la corsa si tiene il 2 di Luglio e il 16 di agosto quindi le temperature sono alte. Altro consiglio è quello di non avvicinarsi ai cavalli delle varie contrade, per i senesi è una cosa sacra, non vi permettereste mai di toccare qualcosa in chiesa, la stessa cosa vale per i cavalli senesi.
Da non perdere Piazza del Campo , Piazza del Duomo , Passeggiata per le contrade
ENZA
Voto complessivo 10
Guida generale : Siena citta' stupenda ,tranquilla .A Siena si puo' visitare la piazza del campo ,considerata una delle piu' belle piazze del mondo.La torre del Mangia con la sua altezza di metri 88.Il Duomo di Siena ,di solito si arriva al duomo... vedi tutto dopo aver visitato Piazza del Campo.Il Battistero proprio alle spalle del Duomo sìdi Siena .Il palazzo Pubblico di Siena è il luogo per eccellenza del potere politico di Siena.
Tiziana Alberio
Livello 9     1 Trofeo    Viaggia: In coppia
Voto complessivo 8
Guida generale : Nelle vicinanze il monastero di Pontignano da non perdere! Attualmente la Certosa di Pontignano è una foresteria universitaria, ospita studenti e professori in trasferta. Usufruisce di varie sale più grandi e più piccole, che possono essere adibite per congressi e... vedi tutto convegni. La Certosa dista solo pochi chilometri da Siena, la strada che ci conduce al monastero, lievemente in salita, è scandita da oliveti e vigne.
Da non perdere Piazza del Campo , Pinacoteca Nazionale Direzione , Piazza del Duomo
martina
Livello 1     0 Trofeo    Viaggia: In coppia
Voto complessivo 8
Guida generale : Siena è l'emblema del Comune medievale e delle sue antiche tradizioni, ancora estremamente attuali attraverso la competizione del Palio. E' una città meravigliosa, unica nel suo genere che offre spettacolari scenari sia dentro che fuori le mura. Suggerisco di vedere... vedi tutto assolutamente Piazza del Campo e il Duomo, con i suoi innumerevoli capolavori, ma vi basterà semplicemente passeggiare per la città per "incontrare" angoli e vicoli che vi lasceranno senza parole.
adolfo vargiu
Livello 28     5 Trofeo    Viaggia: In coppia
Voto complessivo 8
Guida generale : Molto utile e molto bella. Una delle città più belle e affascinanti di tutta Italia, molto agevole da visitare a piedi con mete raggiungibili in pochissimo tempo e la comodità di girare a piedi. Il mio consiglio è di visitarla... vedi tutto nei giorni antecedenti e immediatamente successivi al palio. Per chi non ama l'affollamento consiglio di andarci il giorno dopo il palio. Personalmente sono stato all'hotel Athena, 4 stelle con tanti confort a prezzi assolutamente accettabili per lo standard offerto.
Da non perdere Piazza del Campo , duomo di siena , colline vicino alla città
IntroReviewListContainer-GetPartialView = 0
IntroAdditionalLinkContainer-GetPartialView = 0
DestinationListNear-GetPartialView = 0
VideoListGuideNewsletter-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

Cerca Hotel a Siena

HotelSearch-GetPartialView = 0

Tipi di vacanza

Arte e cultura
Enogastronomia
Mete romantiche
Mete per la famiglia
Studenti
Verde e natura
giovani e singole
Shopping
Sport
Terme e Benessere
Sole e Mare
Montagna
Avventura
Pellegrinaggi
Cicloturismo
DestinationListExperience-GetPartialView = 0
AttractionListBest_1xN-GetPartialView = 0
CommonInfoZoneInfo-GetPartialView = 0

Il meglio secondo voi

HotelListBest_1xN-GetPartialView = 0
JoinUs-GetPartialView = 0

Meteo Siena

Sereno
13 °
Min 9° Max 2038°
WeatherInfoForecastSmall-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
Footer-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0