×
Questo sito utilizza cookie di profilazione, anche di terze parti, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze.
Clicca qui per più informazioni o per negare il consenso a tutti o alcuni cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Accetta | Leggi altro
HeaderMain-GetPartialViewNoCache = 0,0156253
HeaderContext-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderBreadcrumb-GetPartialViewNoCache = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

Guida turistica di Sassari  

HeaderPageTitle-GetPartialViewNoCache = 0
DestionationGallery-GetPartialView = 0
GuidePdfAppDownloadRow-GetPartialView = 0

Info su Sassari

Introduzione

La città di Sassari si trova nel nord-ovest della Sardegna, ed è il comune più esteso dal punto di vista del territorio di tutta la regione e il quinto d’Italia, dopo Roma, Ravenna, Cerignola e Noto.

A poca distanza si trovano il Golfo dell’Asinara e la pianura della Nurra, a sud-est invece ci sono prevalentemente colline coltivate. Il clima di Sassari è considerato uno dei migliori d’Italia e secondo alcuni studiosi addirittura del mondo, con inverni miti e e umidi ed estati calde e secche, ma senza estremi né da una parte né dall’altra.

Sassari, a differenza di molte altre città sarde che traggono le loro origini dalla preistoria e dalla civiltà nuragica, ha un’origine molto più recente: compare con il suo nome per la prima volta solo nel 1131, e per conoscere la storia della città un ruolo fondamentale è ricoperto dal codice medievale logudorese conosciuto come il Condaghe di San Pietro in Silki. Capitale del Giudicato di Torres, divenne poi verso la fine del tredicesimo secolo un libero comune confederato a Genova, secondo gli Statuti Sassaresi, importante corpus che regolava diversi aspetti della vita nella città, dall’amministrazione della giustizia alle attività economiche. Successivamente Sassari fu prima aragonese, poi si ribellò con l’aiuto della Repubblica di Genova.

La città divenne quindi l’ultima capitale del Giudicato di Arborea, e in questo periodo, proprio dai dominatori stranieri, venne costruito il castello di Sassari per difendersi dalle rivolte popolari. I secoli successivi, almeno fino alla metà del sedicesimo, non furono positivi, perché la città cadde in un periodo di degrado economico e sociale e venne continuamente assaltata dai pirati. In seguito la città attraversò un altro momento di espansione, puramente tardorinascimentale, con pensatori, pittori, figure ecclesiastiche di primo piano e l’apertura, nel 1562, dello studio generale dei Gesuiti, primo passo per la fondazione nel 1562 della prima università di Sardegna. Le disfide con Cagliari per il primato sull’Isola, tra Capo di sopra e Capo di sotto, arrivarono a un brusco stop nel 1582, quando un’epidemia di peste decimò la popolazione. I secoli successivi furono quelli della brevissima dominazione austriaca (solo 7 anni) e il passaggio ai Savoia, che dopo i primi disordini portò a un’era di rinascita culturale e urbanistica.

Oggi Sassari è uno dei principali centri economici della Sardegna, con un’economia incentrata sul terziario avanzato e più nello specifico nei servizi al territorio. Fiume Santo è invece la zona dove si concentra la grande industria, mentre le piccole e medie imprese, perlopiù, si trovano nell’area industriale di Predda Niedda. A Sassari hanno la loro sede anche le più importanti banche isolane, il Banco di Sardegna e la Banca di Sassari.

Non pochi sono gli eventi di Sassari, a carattere religioso o laico. Tra questi il 14 agosto, la “festha manna”, quando ha luogo la “Faradda di li candareri” ovvero la “discesa dei Candelieri”. Il riferimento è ancora alla terribile peste del 1582, quando venne fatto un voto alla Vergine Assunta per far terminare l’epidemia. Per sciogliere il voto, ancora oggi i cittadini delle diverse corporazioni organizzano una cerimonia sacra portando sulle spalle i candelieri, ballando fino alla chiesa di Santa Maria di Betlem; si tratta di una delle festività più sentite della città, al suono rimbombante dei tamburi, e attira ogni anno tantissima gente. Un altro voto è quello relativo alla seconda guerra mondiale, fatto dall’allora arcivescovo Arcangelo Mazzotti per bloccare i bombardamenti sulla città, che in effetti passò quasi indenne la seconda guerra mondiale. Sul versante laico, invece, è da registrare un’altra tradizione, ovvero la Cavalcata Sarda, che da più di tre secoli nella penultima domenica di maggio, la settimana prima della più recente Festa del Voto, vede sfilare diversi gruppi folcloristici che arrivano da varie zone della Sardegna. A proposito di costumi, quello tradizionale sassarese è molto particolare, di colore rosso e bianco, indossato nelle occasioni più speciali.

La cucina sassarese è una delle più interessanti dell’intera Sardegna, discendente diretta di una robusta tradizione contadina che si basa sull’agnello e sul maiale ma anche su ortaggi e verdure, principalmente melanzana, cipolla, fava. Molto noto lo zimino in “grabiglia”, cioè le interiore del vitello cotte alla brace.

Una zuppa preparata con fagioli, patate, lardo, finocchietto selvatico e pomodori secchi, nota come mineshtra e fasgiori (o e patati), è uno dei primi piatti più diffusi, insieme alla fabadda, zuppa particolarmente comune durante il Carnevale a base di cavolo, fave, finocchi, carne di maiale e cotenna. Popolari anche gli gnocchi conditi con il fuso di salsiccia, cioè i giggioni. Per i secondi spazio alla cordula con piselli (a base di interiora di agnello con salsa di pomodoro e piselli), la trippa, i piedi d’agnello e soprattutto le lumache di terra, che più precisamente nel vicino comune di Ossi vengono consumate con patate, con sugo piccante, oppure con un impasto di uova, formaggio, prezzemolo e pangrattato. Per quanto riguarda infine i dolci, oltre alle notissime seadas al miele, ma anche papassini e tiricche, sono proprio specialità di Sassari sas frigjolas, frittelle di farina, acqua, zucchero, anice e scorza d’arancia e la classica farinata genovese importata, qui conosciuta come “fainè”.

Una delle curiosità di Sassari riguarda il particolare dialetto della città, il sassarese, una parlata di origine corsa che mostra le chiare influenze del sardo-logudorese. A Sassari proprio per questi aspetti folcloristici c’è una viva tradizione musicale che ha dato origine anche a gruppi poi diventati famosi anche a livello nazionale come i Tazenda.

Fuso Orario:
UTC+0
CommonInfoPlaceIntro-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

Valutazione generale

13
Media
5
Ottimo
5
Buona
2
Bassa

Chi c'è stato

Tutti
4
Turisti maturi
2
Famiglie
1
Giovani e single
1
Coppie
1

Indicatori

Sicurezza
mangiare e bere
Accoglienza
Accessibilità
shopping
Intrattenimento
Trasporti
Servizi ai turisti
attività
convenienza
Attrattive
Alloggio
IntroInfographicGenericContainer-GetPartialView = 0
CommonPluginEuropeAssistence-GetPartialView = 0

Recensioni Sassari

Conosci Sassari? Lascia il tuo giudizio

Il tuo contributo può essere utile per altri turisti
Sposta il cursore verso l' aggettivo che meglio rappresenta questa destinazione
Generale:
Orrenda
Meravigliosa
maria giola
Livello 18     2 Trofeo    Viaggia: Con amici
Voto complessivo 9
Guida generale : La città di Sassari è prevalentemente moderna ma il centro storico è caratterizzato da strette vie e dai resti delle mura che circondavano la città abbattute alla fine dell’800 insieme al più grande castello dell’isola, oggi visitabile sotto piazza Castello.... vedi tutto Da visitare assolutamente sono: il duomo di S. Nicola, di stile gotico, con la grande facciata in stile barocco-spagnolo risalente al ‘600, la Chiesa di S. Pietro di Silki, la chiesa di Santa Maria di Betlem: in stile gotico-aragonese, la chiesa di S. Antonio Abate al cui interno si trova un altare barocco, e poi un simbolo per la città è la fontana di Rosello (sotto l’omonimo Ponte)costruita all’inizio del ‘600 con marmo verde e bianco da artisti genovesi ed abbellita da statue e torri. A Sassari si sente nell’aria anche l’amore per le tradizioni. La penultima domenica di maggio si tiene una delle maggiori feste folcloriche dell'isola: la Cavalcata Sarda, sfilata dei numerosi costumi tradizionali sardi, con balli, canti e degustazione di prodotti tipici. Ma la festa più sentita dai Sassaresi è quella dei Candelieri (Li Candareri), che si svolge il 14 agosto. Qui i rappresentanti dei gremi (associazioni di arti e mestieri) rinnovano il voto fatto dalla città alla Madonna, al cessare di una feroce pestilenza, portando a braccia pesanti candelieri di legno dalla Chiesa del Rosario a quella di Santa Maria. Un altro fattore rilevante è che il mare che dista dal centro della città 15 km.
Redazione
Livello 100     17 Trofeo   
Voto complessivo 6
Guida generale : Ubicato nel cuore della città, il Duomo intitolato a San Nicola di Bari. Eretto nel XIII secolo secondo le linee dell’architettura romanica, fu successivamente ristrutturato in stile gotico con facciata barocca. All’interno potrete ammirare affreschi del XVII secolo.Il Palazzo Ducale,... vedi tutto un edificio monumentale del 1775-1805 in pietra calcarea.Interessante la Torre di Sant’Antonio, uno dei resti delle mura pisane erette nel XIII secolo.Il monumento per antonomasia di Sassari è la fontana del Rosello, costruita in stile tardo-rinascimentale e caratterizzata da statue rappresentanti le stagioni e una statua di San Gavino a cavallo.Degno di visita anche il Museo Nazionale Sanna, diviso in sette sale a seconda del periodo storico dei reperti archeologi ivi custoditi.Abbiamo cosi la sala dedicata alla preistoria, dal paleolitico inferiore al neolitico antico; la sala del Monte d’Accoddi; la sala delle tombe ipogeiche, le “Domus de janas”, provenienti da diverse necropoli; giungiamo poi alla sala riservata alla civiltà nuragica; nella quinta sala potrete ammirare reperti etruschi e greci mentre nella sesta quelli inerenti al periodo della dominazione romana nell’antico porto Torres. Nell’ultima sala, infine, ripercorrete il periodo medioevale.
Giorgia Ibba
Livello 9     1 Trofeo    Viaggia: Con amici
Voto complessivo 5
Guida generale : Sassari è una piccola città, gode di un bel centro storico anche se non è abbastanza valorizzato, il litorale che le appartiene non è niente di eccezionale ma a poca distanza ci sono numerose località balneari stupende (Alghero, Stintino, Castelsardo).... vedi tutto D'estate può essere una posizione strategica per chi parte in macchina e desidera spostarsi per visitare varie zone, tuttavia d'estate la città in sè per sè si spegne e vanta poco divertimento e intrattenimento notturno salvo la manifestazione dei Candelieri il 14 Agosto. La consiglio ad un pubblico più adulto e meno a gruppi di giovani.
Da non perdere duomo , Candelieri
Alessia Salis
Livello 36     5 Trofeo    Viaggia: Con la famiglia
Voto complessivo 8
Guida generale : Sassari è una città carina e piacevole da visitare. Il centro è ricco di storia e monumenti, la maestosa piazza Italia, il corso Vittorio Emanuele con le sue stradine laterali, il bellissimo Duomo di San Nicola e poi un pò... vedi tutto più giù il Ponte di Rosello con la sua affascinante fontana dove anticamente le massaie andavano a lavare i panni. Da vedere anche i parchi, Monserrato, i giardini pubblici, Badimanna insomma anche le aree verdi non mancano! Non mancano gli hotel dove soggiornare e numerosissimo son i B&B, venite a Sassari e non ve ne pentirete! :-D
annamaria daniele
Livello 9     1 Trofeo   
Voto complessivo 3
Guida generale : Condividendo l'opinione di un'altra persona anonima: "Sono costretta a viverci da tantissimi anni e, se avessi potuto, sarei scappata dopo pochissimo tempo". Posso argomentare in tanti modi la mia opinione del tutto negativa con fatti concreti. Di rimando, la maggior... vedi tutto parte dei sassaresi nei dialoghi occasionali, è capace di ribattere soltanto,(dimostrando quindi con estrema chiarezza di non voler assolutamente prendere in esame qualunque critica, anche se ampiamente motivata), con una punta di (o forse più) di livore: " Se non ti piace............perchè non te ne vai?! ;-) :-))))))
Marta Marras
Livello 15     1 Trofeo    Viaggia: In coppia, Con la famiglia
Voto complessivo 7
Guida generale : Sassari è la cittadina del nord Sardegna. Vicina al mare, dispone di tutte le comodità di cui si ha bisogno, pur riuscendo a mantenersi un posto tranquillo e sicuro. Sempre piena di giovani, grazie anche all'università che ospita ragazzi provenienti... vedi tutto da tutto il mondo, vanta la presenza di numerosi locali, dai bar più semplici, passando per i ristoranti e le trattorie, alle vinerie più raffinate. Da assaggiare, sicuramente, la fainè sassarese. Tra le vie del centro storico, la mattina, si respirano ancora tutti i più buoni profumi (dal pane e i dolci, alla frutta e alla verdura) e, se si è fortunati, si può ancora incontrare qualche vecchietto pronto a raccontare gli anni passati. Ad un occhio poco attento potrebbe sembrare un posto con scarsa attenzione alle iniziative culturali e talvolta noioso, ma basta un po' di informazione per rendersi conto che in realtà così non è affatto. D'estate la città si svuota; il mare si raggiunge in una decina di minuti e ciò fa sì che la città d'estate si svuoti e lasci spazio alla tranquillità assoluta e al silenzio, che spesso nelle altre stagioni vengono a mancare.
Da non perdere duomo , Piazza Italia
paolo
Voto complessivo 6
Guida generale : Sassari, cittadina medioevale deturpata dai palazzinari. Centro storico bellissimo mai valorizzato per colpa di ottuse scelte politiche. Consiglio di visitarlo con attenzione, apprezzandone gli scorci e la storia. La città è a poca distanza da bellissime località di mare, ed... vedi tutto a pochi chilometri da siti interessanti di diversa età storica. La cucina locale offre diverse e gustose pietanze. Sicuramente da seguire la Discesa dei Candelieri, Festa grande di tutti i Sassaresi che si svolge ad Agosto.
Gianna Usai
Livello 17     2 Trofeo    Viaggia: Con la famiglia
Voto complessivo 8
Guida generale : È una bella città ricca di monumenti facilmente accessibili, in particolare nel mese di maggio con monumenti aperti (visibile sul sito del Comune di Sassari), si può visitare tantissimo gratuitamente e portati da una navetta messa a disposizione dal Comune.... vedi tutto Credo che il richiamo più bello sia in estate per la sua vicinanza al mare (tanti posti che meritano di essere goduti) e poi il 14 agosto la festa dei Candelieri non è da perdere!
Da non perdere Mare , Monumenti aperti
Anna Caminneci
Livello 46     8 Trofeo    Viaggia: Con amici
Voto complessivo 9
Guida generale : Sassari è una cittadina abbastanza accogliente, ci sono diversi monumenti da visitare, in particolare nelle giornate dedicate a Monumenti aperti. Molto carina nelle serate estive, in ogni piazzetta e vicolo del centro storico si trovano spettacoli e concerti. D'inverno un po'... vedi tutto meno attraente per i turisti, poche strutture ricettive (bar e ristoranti aperti) la domenica, come servizi è però strutturata, diversi punti per lo shopping. Diverse aree verdi e ben curate, diversi ristoranti e locali in cui spaziare, soprattutto nel weekend.
Da non perdere Piazza Italia , Centro Storico , Fainè
Sara Picci
Livello 26     4 Trofeo   
Voto complessivo 9
Guida generale : E' la mia città , ci sono da vedere la Cattedrale di San Nicola , il Museo Sanna , il Centro di restauro , la Chiesa di Santa caterina , piazza castello sotterranea con resti di un antico castello usato... vedi tutto come carcere, alcuni parchi parco di Monserrato , dista una 30 di minuti in autobus dall'Aereoporto di Fertilia, ha una metro di superficie (tram ) che collega con la stazione ferroviaria .
IntroReviewListContainer-GetPartialView = 0
IntroAdditionalLinkContainer-GetPartialView = 0

Destinazioni vicine a Sassari

DestinationListNear-GetPartialView = 0
VideoListGuideNewsletter-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

Cerca offerte a Sassari

HotelSearch-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

Tipi di vacanza

Sole e Mare
Enogastronomia
Arte e cultura
Verde e natura
Studenti
Mete per la famiglia
Mete romantiche
Montagna
Giovani e single
Cicloturismo
Sport
DestinationListExperience-GetPartialView = 0
AttractionListBest_1xN-GetPartialView = 0
CommonInfoZoneInfo-GetPartialView = 0

Il meglio secondo voi

HotelListBest_1xN-GetPartialView = 0
JoinUs-GetPartialView = 0

Meteo Sassari

Sereno
19 °
Min 1635° Max 2606°
WeatherInfoForecastSmall-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
Footer-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0