×
Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Accetta | Leggi altro
HeaderMain-GetPartialViewNoCache = 0,0010013
HeaderBreadcrumb-GetPartialViewNoCache = 0,0010009
AdvValica-GetPartialView = 0,0010013

In Cilento con Bonzo Team - Giorno 1  

HeaderPageTitle-GetPartialViewNoCache = 0
Redazione
Scritto da: Redazione
Durata: 3
Data partenza: dal 03/05/2017 00:00:00 al
Viaggiatori: 4
Nomi dei viaggiatori: Massimo, Alessio, Edoardo, Danilo

Introduzione

Oltre mille chilometri percorsi nel cuore del Parco Nazionale del Cilento, tra paesaggi spettacolari e infinite sorprese. I ragazzi di Bonzo Team e la loro avventura in modo lungo uno dei luoghi più belli d'Italia

Descrizione

Alla scoperta del cuore del Cilento con il Bonzo Team, tra panorami mozzafiato e borghi dall’antico fascino. In sella alle V-Strom 650 e 1000e alla SZX-S100F, i ragazzi di Bonzo Team con Trueriders e Suzuki hanno macinato oltre 1000 km nel cuore del Parco Naturale del Cilento. Durante i tre giorni del viaggio Massimo, Alessio, Edoardo e Danilo si sono alternati alle guida delle moto e nel racconto del viaggio facendoci rivivere le loro emozioni.

Dal diario di Max:

Dopo esserci trovati nella piazza a Roma che è il nostro solito punto d’incontro, Alessio, Edoardo ed io decidiamo di rispettare la tradizione e scattare le foto, ormai diventate di rito, del momento della partenza. Edoardo parte subito in sella alla GSX-S1 000F, Alessio sulla V-Strom 650 e io scelgo la V-Strom 1000; la scelta non è comunque definitiva, perché durante i tre giorni ci scambieremo le moto, così da poter poi poter scambiare opinioni e impressioni.
Puntiamo decisi verso sud, mangiamo l’A1 fino a Caserta e imbocchiamo la A30 fino a Salerno. Lasciamo finalmente l’autostrada a Battipaglia, il meglio deve ancora venire.
Un breve passaggio sulla Piana del Sele, dove siamo tentati da ogni rivenditore di mozzarella di bufala, ma reprimiamo la tentazione e arriviamo allo starting point del nostro viaggio: Agropoli.
La cittadina è conosciuta per il castello e il lungomare, alle porte del Parco Nazionale del Cilento, si estende sulla Piana del Sele e ha un tratto di costa di corca 3 km. Più volte Bandiera Blu, il mare regala paesaggi mozzafiato, come il bellissimo scoglio di Trentova.
Il tempo è abbastanza variabile, molte le nuvole, ma per fortuna niente pioggia. Immersi tra rigogliosi boschi ci dirigiamo verso il bellissimo borgo di Castellabate, il cui panoramico centro è stato dichiarato patrimonio mondiale dell’UNESCO. Parcheggiamo le moto e andiamo al Belvedere di San Costabile, restiamo basiti dalla bellezza del panorama che spazia sul tratto di costa in un tripudio di colori.
Facciamo un giro tra i vicoli del paese e arriviamo alla maestosa Basilica Pontificia di Santa Maria de Giulia e Piazza X Ottobre, rinomata per aver fatto da set al film “Benvenuti al Sud”.
Finalmente è il momento di placare la fame e ne approfittiamo per gustare un paio di taglieri di prodotti locali alla “Bottega di Costabile”.
Si fanno subito le quattro e decidiamo di rimetterci in moto verso Palinuro, iniziamo a godere delle prime curve cilentane e a testare sul serio queste moto nel terreno che più ci piace, le curve appunto! Dalla meta ci separano solo 60 km ed Edoardo non riesce a reprimere un sorrisetto di gioia ad ogni curva, forse tra tutte è la 650 che dà il meglio su questi percorsi. Ci scambiamo i mezzi, Edoardo prende la 650 e mi lascia il GSX e mi bastano pochi chilometri per capire perché Edoardo non riusciva a contenere il sorriso.
Dopo due ore siamo a Palinuro, al B&B Eco del Mare, con una bellissima terrazza panoramica sulla spiaggia della Ficocella, una stupenda caletta incorniciata da scogli, e dopo una breve passeggiata per sgranchire le gambe andiamo a cena alla Taverna del Porto. Una scelta azzeccatissima dal momento che gustiamo un’ottima cena di pesce.

Dopo la cena facciamo una bella passeggiata a Palinuro, una delle principali mete turistiche del Cilento amata soprattutto per le spiagge. Tornati alla base non ci resta che cadere tra e braccia di Morfeo e recuperare energie per affrontare la giornata di domani.

DiaryDetailTopContainer-GetPartialView = 0,0880845
AdvValica-GetPartialView = 0,0010008

Commenti

DiaryCommentList-GetPartialView = 0,0050047

Racconta il tuo viaggio

Condividi la tua esperienza con altri viaggiatori
I tuoi racconti di viaggio sono unici, raccontali con parole e immagini. In più, grazie alle tue storie accumuli sconti su vacanze e accessori per partire verso una nuova avventura!;
DiaryWriteDiary-GetPartialView = 0,0010008
VideoListGuideNewsletter-GetPartialView = 0
DiaryListRelated_2xN-GetPartialView = 0,0130124
VideoListGuideNewsletter-GetPartialView = 0,0070068
AdvValica-GetPartialView = 0,0010009

Scarica gratis

la guida pdf di Castellabate
La guida perfetta ovunque tu sia

Scarica gratis

la guida pdf di Agropoli
La guida perfetta ovunque tu sia

Scarica gratis

la guida pdf di Palinuro
La guida perfetta ovunque tu sia
DiaryGuideList-GetPartialView = 0,0040043
DiaryList_1xN-GetPartialView = 1,0829613
AdvValica-GetPartialView = 0
JoinUs-GetPartialView = 0,0020017
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0,0010013
Footer-GetPartialView = 0,0020017
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0,0010009