×
Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Accetta | Leggi altro
HeaderMain-GetPartialViewNoCache = 0,0020025
HeaderBreadcrumb-GetPartialViewNoCache = 0
AdvValica-GetPartialView = 0,0010004

Torino, un week end di bellezza e cinema  

HeaderPageTitle-GetPartialViewNoCache = 0,0010013
Redazione
Scritto da: Redazione
Località: Torino
Durata: 5 giorni
Data partenza: dal 16/07/2016 al
Viaggiatori: 2
Nomi dei viaggiatori: Sara, Giacomo

Introduzione

Un diario di viaggio fuori dagli schemi, il racconto di un'esperienza cinematografica 'fuori porta' che ha riservato mille sorprese. Perchè alle gioie di un bel film non si rinuncia mai, nemmeno in vacanza!

Descrizione

Il nostro diario di viaggio non è un diario di viaggio come tutti gli altri, ma vi assicuriamo che è un diario tutto da leggere perché mostra un modo diverso, fuori dagli schemi e decisamente originale di vivere le proprie vacanze!

Io e il mio amico avevamo da tempo il desiderio di vedere Torino, non solo perchè considerata una delle città più belle d'Italia ma perchè il capoluogo piemontese è una meta imperdibile per tutti gli appassionati di cinema. Basti pensare al Museo del Cinema, che si trova all'interno della Mole Antonelliana, e che rappresenta un'autentica Mecca dei cinefili di tutta Europa.

Una tappa obbligata, dunque, per due come noi che sono grandi amanti della cinematografia e che amano esplorarla in tutti i modi possibili naturale, quindi, che la nostra visita della città sia partita proprio dalla Mole Antonelliana e dal museo, da cui siamo rimasti letteralmente estasiati. Visitare le sale del Museo del Cinema è stato come immergersi fino in fondo in un mondo di 'pellicole', dalle più iconiche e classiche a quelle più recenti, in un tour che ci ha resi felicissimi e soddisfatti.

La visita al Museo del Cinema ha stuzzicato la nostra curiosità e ci ha portati a scoprire molti angoli della straordinaria città sabauda, che ci ha incantati con i suoi affascinanti contrasti e con la capacità di unire alla perfezione i fasti di un lontano passato con la modernità: se luoghi come il Palazzo Reale e le piazze della città, infatti, raccontano la storia più antica di Torino, sono tanti i posti in cui si può percepire un'atmosfera metropolitana ben più moderna, ma non per questo meno godibile.

Ci siamo divertiti a fare i turisti scoprendo le grandi bellezze torinese, ma non dimenticate che siamo partiti da appassionati di cinema in primis, e che non avremmo rinunciato a guardare un bel film... nemmeno in vacanza!

Quasi per caso ci siamo trovati di fronte al cinema della città appartenente alla catena The Space, e soprattutto davanti alla locandina di The Legend of Tarzan: inutile dire che, da 'esperti del settore', ne avevamo già sentito parlare tantissimo, e che tantissima era anche la curiosità di vederlo. In due minuti abbiamo preso la nostra decisione: biglietti comprati, poltroncine prese e abbiamo subito dato il via alla visione!

Siamo rimasti più di un'ora e mezza - questa la durata del film - piacevolmente chiusi nella sala del cinema a mangiare pop corn e a goderci le immagini di un piccolo capolavoro del genere, che tra riprese spettacolari e una storia coinvolgente, ha fatto sì che il tempo volasse!

La storia di Tarzan è, del resto, una delle più famose al mondo, e ha avuto tantissime riproduzioni cinematografiche, che noi abbiamo ovviamente visto dalla prima all'ultima. Sedendoci ci siamo 'preparati' a fare un vero e proprio confronto tra la versione di Yates e le precedenti, già chiedendoci chi avrebbe vinto in questo ipotetico e virtuale 'scontro tra Titani', ma alla fine della visione abbiamo dovuto ammettere che non c'era gara. Non perchè ci fosse una versione migliore delle altre, ma perchè la lettura di Yates della storia di Tarzan è totalmente diversa dalle precedenti, si concentra meno sulla sua vita nella giungla e fornisce un'interpretazione stratificata del personaggio stesso, fatto di emozioni, sentimenti, contraddizioni e tutto quello che rende un protagonista una persona in carne, sangue ed ossa.

Bravissimo, in questo senso, l'attore Alexander Skarsgård che avevamo precedentemente apprezzato nella serie tv True Blood e che ha ottimamente 'prestato' i suoi muscoli - e non solo - alla causa!

Una storia ricca di intrecci, dal ritmo mozzafiato e impreziosita da scelte registiche che ci sono piaciute immensamente: come non consigliarla a tutti?

DiaryDetailTopContainer-GetPartialView = 0,0140132
AdvValica-GetPartialView = 0

Commenti

DiaryCommentList-GetPartialView = 0,0050052

Racconta il tuo viaggio

Condividi la tua esperienza con altri viaggiatori
I tuoi racconti di viaggio sono unici, raccontali con parole e immagini. In più, grazie alle tue storie accumuli sconti su vacanze e accessori per partire verso una nuova avventura!;
DiaryWriteDiary-GetPartialView = 0
VideoListGuideNewsletter-GetPartialView = 0,0010013

Altri diari sulle destinazioni vicine

DiaryListRelated_2xN-GetPartialView = 0,0130119
VideoListGuideNewsletter-GetPartialView = 0,0080076
AdvValica-GetPartialView = 0

Scarica gratis

la guida pdf di Torino
La guida perfetta ovunque tu sia
DiaryGuideList-GetPartialView = 0,003003
DiaryList_1xN-GetPartialView = 0,9308917
AdvValica-GetPartialView = 0,0010013
JoinUs-GetPartialView = 0,0010004
AdvValica-GetPartialView = 0,0010008
AdvValica-GetPartialView = 0
Footer-GetPartialView = 0,0020026
AdvValica-GetPartialView = 0,0010009
AdvValica-GetPartialView = 0