×
Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Accetta | Leggi altro
HeaderMain-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderBreadcrumb-GetPartialViewNoCache = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

Festa di Compleanno  

HeaderPageTitle-GetPartialViewNoCache = 0
LAVINIA
Scritto da: LAVINIA
Località: Chianciano Terme
Durata: 1 gg
Data partenza: dal 23/12/2008 al
Viaggiatori: 2
Nomi dei viaggiatori: Lavinia e Antonio

Introduzione

Esperienza eccezionale: da provare assolutamente se si passa dalle parti di Chianciano

Descrizione

Il 23 Dicembre 2008, come regalo per il mio 27esimo compleanno, il mio ragazzo mi ha portato una serata alle Terme Sensoriali di Chianciano, sapendo quanto io le amassi e devo dire che regalo non fu mai più gradito (sono davvero fortunata ad averle cosi vicine!).

Ho deciso di tradurre questo contenuto in diario di viaggio perchè merita di essere raccontato in ogni dettaglio, in modo anche da spiegare bene il funzionamento delle terme stesse.

Vi si arriva passando attraverso il centro di Chianciano svoltando per la perpendicolare a Piazza Italia che porta direttamente al Parco Acquasanta (adiacente Parco Fucoli, solo una strada li divide) che ospita il centro termale. L'ingresso è di 36 € nei giorni feriali e 39 € in quelli festivi (in cui è consigliata la prenotazione), inoltre d'inverno chiudono alle 22 mentre in estate è aperto fino alle 24.

Siamo entrati alle 18 (non era la prima volta che ci andavo ma ci ritorno sempre volentieri) e, dopo il ceck-in (in cui ti chiedono i dati e alcune informazioni di carattere medico), abbiamo preso accapatoio, ciabatte, telo e bagnoschiuma e ci siamo diretti nei rispettivi spogliatoi (davvero molto organizzati). Si chiede solo di portare il costume ma mi sembra che li vendano anche. Per i meno esperti il programma prevede 4 tipi di percorsi (depurativo, energizzante, riequilibrante e rilassante) della durata di 3 ore e mezza l'uno, ma non rigidi, nel senso che non è obbligatorio seguirli nel dettaglio e che non comprendono comunque i trattamenti del centro benessere tipo i massaggi, quindi si parte.

Vi dico il percorso che ho effettuato io: ho cominciato con la "camminata sul fiume", ovvero una passeggiata, all'interno di una stanza rivestita di mosaici dai mille colori, sui sassi, che stimola la pianta del piede ed è alternata da getti di acqua calda e fredda fino alla vita, che stimolano la circolazione.

Subito dopo si viene inevitabilmente attratti dalla enorme "vasca relax", con acqua a 36° e con oltre 9 tipi di idromassaggi e cascate cervicali, in cui ci si può mettere in varie posizioni a seconda della zona che si vuole toccare (davvero difficile uscirne). La vasca si trova metà all'interno e metà all'esterno, a cui si accede senza dover uscire in quanto dentro è presente una porta che si apre automaticamente per permettere l'ingresso nella parte esterna. Adiacente l'idromassaggio, sempre all'aria aperta, si accede poi alla "vasca salina" con acqua a 34° e sali del Mar Morto.

Usciti da lì siamo passati alle "docce emozionali" che sono davvero uno spettacolo: le pareti sono decorate a mosaici colorati e ci sono diversi tipi di esperienze, acqua che va da calda a fredda, in forma di getto o nebulizzata, con vari aromi che vanno dal sandalo, al rosmarino fino a quelli tropicali e preparano il corpo ai trattamenti successivi.

In sequenza ho fatto: sauna etrusca, bagno turco e, prima di passare alla sauna finlandese (tremenda per me) sono passata per le "ice crash, nebbie e docce" che sono tipo le docce emozionali ma con acqua esclusivamente fredda: nebulizzata, doccia classica, fino a dei veri ghiaccioli che ti puoi passare direttamente sulla pelle!!! Di preciso non ricordo quando e quante volte ci siamo fermati, ma tra un percorso e l'altro è consigliato sostare qualche minuto nella sala relax dove si gustano tisane calde, si può bere l'acqua della sorgente Acqua Santa (che non è cattiva come altre acque di Chianciano) che sgorga direttamente da una sorgente presente dentro la sala, e contemporaneamente fermarsi su dei lettini a leggere e guardare il panorama sul parco sottostante e così abbiamo fatto anche noi più volte: decisamente non c'è fretta di fare le cose!

Ci si può rilassare anche nella "stanza del silenzio interiore" (che però non fa per me) dove ci sono, nel buio più totale, delle sedie a uovo che ti costringono ad assumere una posizione fetale, nella stanza dell'"aromaterapia" con vari tipi di profumi, oppure nella stanza della "musico-cromo terapia" dove ci si sdraia su dei lettini mentre vengono proiettati nel soffitto 7 colori differenti che corrispondono ai 7 chakra, i centri energetici dell'organismo: suggestiva.

Altra esperienza eccezionale è la "vasca sensoriale" non molto alta e piccola (con acqua a 36°) ma stupefacente: sul fondo e sul soffitto i colori cambiano in continuazione e se si porta l'orecchio sott'acqua si sente una musica new age davvero rilassante!! I profumi che aleggiano, poi, sono distensivi e piacevoli.

Consiglio di passare al "melmarium" e al "calidarium" come ultimo step, in quanto dovendosi cospargere interamente di fanghi, dopo non si può tornare alle vasche per non rischiare di sporcarne l'acqua. Vi si accede passando al piano inferiore dove è presente anche la "grotta della fonte" (dove gocciola dall'alto l'Acqua Santa) e la "piramide energetica" proporzionata alla piramide egizia di Cheope, la cui filosofia è spiegata all'interno. Nel "melmarium" si può scegliere tra 3 tipi di fanghi e, dopo essersi cosparsi tutto il corpo, si passa al "calidarium" dove la temperatura umida raggiunge i 55° che impedisce al fango di seccarsi.

Io, prima di andarmene, non rinuncio mai ad un'ultimo bagno nella "vasca relax" (assicurarsi di essersi sciaquati bene i residui dei fanghi) che, sicuramente, è l'esperienza più bella, anche se tutte le terme sono eccezionali (e io ne ho viste un pò in giro per l'Italia ma mai cosi) quindi se capitate nelle zone di Chianciano non fatevele sfuggire assolutamente! Dopo ci si sente leggeri come le piume e con un umore al settimo cielo. La prossima volta, se avrò più tempo, proverò anche un tipo di massaggio, anche se la scelta sarà dura!

DiaryDetailTopContainer-GetPartialView = 0,0156258
AdvValica-GetPartialView = 0

Commenti

DiaryCommentList-GetPartialView = 0

Racconta il tuo viaggio

Condividi la tua esperienza con altri viaggiatori
I tuoi racconti di viaggio sono unici, raccontali con parole e immagini. In più, grazie alle tue storie accumuli sconti su vacanze e accessori per partire verso una nuova avventura!;
DiaryWriteDiary-GetPartialView = 0
VideoListGuideNewsletter-GetPartialView = 0
DiaryListRelated_2xN-GetPartialView = 0,0156262
VideoListGuideNewsletter-GetPartialView = 0,0156262
AdvValica-GetPartialView = 0

Scarica gratis

la guida pdf di Chianciano Terme
La guida perfetta ovunque tu sia
DiaryGuideList-GetPartialView = 0
DiaryList_1xN-GetPartialView = 0,765685
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
Footer-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0