×
Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Accetta | Leggi altro
HeaderMain-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderContext-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderBreadcrumb-GetPartialViewNoCache = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

Milano: cosa vedere, cosa visitare e cosa fare  

HeaderPageTitle-GetPartialViewNoCache = 0

È la capitale italiana del lavoro e quella della moda a livello internazionale. È il polo economico e finanziario del Paese ma è anche la città dell’innovazione e della creatività.

In una sola parola: Milano, il capoluogo lombardo da sempre un po’ snobbato, rispetto ad altre città storiche e architettoniche come Roma e Firenze, che invece conserva nel cuore cittadino luoghi interessanti che, uniti al design, alla moda, al divertimento e alla gastronomia, ne fanno una città attraente e tutta da scoprire.

Scoprire Milano: tutti i consigli per visitarla

Cosa vedere a Milano?
Le 10 cose da non perdere in città

  1. Duomo di Milano
  2. Castello Sforzesco
  3. Pinacoteca di Brera
  4. Navigli
  5. Museo del Cenacolo Vinciano
  6. Teatro alla Scala
  7. Parco Sempione
  8. Musei del Castello Sforzesco
  9. Basilica di Sant'Ambrogio
  10. Stadio Giuseppe Meazza

Cosa visitare a Milano, da zona a zona

  1. Centro Storico
  2. Nord Ovest
  3. Sud Ovest
  4. Sud Est
  5. Nord Est
  6. Milano Nord

Itinerari e tour

  1. Cosa vedere a Milano in un giorno
  2. Cosa vedere a Milano in due giorni
  3. Cosa vedere nei dintorni di Milano

cosa visitare Cosa visitare

Milano è la capitale finanziaria d’Italia, il tempio della moda e del design. Milano è la musica lirica del Teatro alla Scala e le linee gotiche del Duomo, è l’aperitivo frizzante nei locali esclusivi e lo sferruzzare dei democratici tram fino a tarda sera. Milano è forma ed espressione delle differenze, dell’arte e della cultura italiana, una città dalle mille sfaccettature.

Galleria Vittorio Emanuele II

C’è chi la considera grigia e monotona perché semplicemente non la conosce ma potrebbe ricredersi dedicandole un solo weekend. 

Business is business” è il ritornello del suo ritmo serrato, mentre il suono argentino dei brindisi a fine giornata è quello di un rituale quotidiano: il dovere e il piacere sono cantati ogni giorno nella loro perfetta melodia.

Milano è una città dinamica ricca di iniziative culturali, di proposte musicali e di qualsiasi forma di intrattenimento, e pulsa di un’energia incontenibile, quella delle idee.

E’ stata la città dei sogni realizzati per tantissimi artisti, gli stilisti più famosi del made in Italy hanno dato forma ai loro desideri in questa città, e altrettanti giovani emergenti ambiscono ad entrare nell’olimpo della moda. Fashion ma anche arredo e design, Milano pullula di creativi che omaggiano il passato e al tempo stesso desiderano diventare avanguardia del futuro.

Ogni angolo della città racconta una storia. A partire dal cuore nobile del centro, si diramano i quartieri con le loro trame di realtà e poi le infinite periferie, fenici di una virtuosa riqualificazione urbana. Milano è tutt’altro che un centro monotono, divampa di mille colori, quelli della cultura, dell’arte e dell’immaginazione creativa, i toni delle possibilità.


Sì, Milano è proprio bella,
amico mio, e credimi che qualche volta
c’è proprio bisogno di una tenace volontà
per resistere alle sue seduzioni,
e restare al lavoro
."
(GIOVANNI VERGA)


Centro storico

Il centro storico di Milano è un salotto elegante dove si racchiudono le principali attrazioni e monumenti, ma non solo. Il cuore di Milano sono i suoi caffè da dove esce un profumo dolce intriso da quello deciso di una miscela arabica, sono le sue piazze dove il profumo del risotto allo zafferano che esce dai ristoranti si mixa alle scie di eau de toilette delle signore eleganti o quelle di tabacco del sigaro di un bell’uomo con un Borsalino in testa. 

Visitare il centro di Milano significa conoscere la sua essenza e la sua grande cultura apprezzandone le meraviglie.

Il Duomo con la sua Madonnina d’oro che dall’alto veglia la città, la Galleria Vittorio Emanuele con i suoi splendidi negozi, il Teatro alla Scala, tempio della lirica e del balletto, famoso in tutto il mondo, il Palazzo Reale, sono le principali attrazioni classiche di un intramontabile passato, ma non può mancare una visita al Museo del Novecento, che testimonia con il suo stile architettonico moderno un elemento di rottura nel tessuto urbano.

Cosa vedere a Milano

L’edificio è infatti uno dei tanti costruiti nel centro storico a seguito delle lacerazioni provocate dai bombardamenti della Seconda Guerra Mondiale.

Vedi anche Come arrivare e come muoversi a Milano.

Nord ovest

Il continuum con il salotto cittadino del centro è l’area nord ovest della città dove si trova uno dei monumenti simbolo di Milano, il Castello Sforzesco.

Questa zona della città fu la prima espansione urbana del centro avviata nel XIV secolo. Sembra incredibile pensarlo ma dove oggi incontriamo il castello, largo Cairoli e piazza Sempione, punti nevralgici della città, a quel tempo era un luogo in aperta campagna al di fuori delle mura cittadine.

Castello Sforzesco

Risale all’inizio dell’Ottocento l’arco della Pace, un altro simbolo di Milano, nella parte nord di parco Sempione, un polmone verde della città che incornicia le alte mura e i torrioni del castello Sforzesco. A poca distanza si trova anche l’Area Civica, dove si svolgono numerose gare sportive.

I quartieri della parte nord ovest della città racchiudono diverse interessanti realtà come l’acquario civico, lo Stadio Meazza, la triennale di Milano, il museo Civico Archeologico. Imperdibile la chiesa Santa Maria delle Grazie dove è custodita l’Ultima Cena di Leonardo da Vinci, tesoro inestimabile dell’umanità.

Sud Ovest

Qui si racchiude l’altra anima di Milano, quella meno perfetta ed elegante rispetto al centro, più autentica e verace, sempre alla “milanese maniera”.

Milano_Navigli

Qui scorrono i Navigli, il Naviglio Grande e il Naviglio Pavese, attrattive irresistibile per turisti e cittadini: lungo i corsi d’acqua si concentrano numerosi locali dove vivere la vera atmosfera di festa milanese, quella più intima e moderata, sempre indiscutibilmente di stile. L’aperitivo è un appuntamento imperdibile durante un soggiorno a Milano, e in questa zona avrete l’imbarazzo della scelta.

Oltre al quartiere popolare dei Navigli, a sud ovest si trova il Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia, Porta Ticinese, Corso San Gottardo, e le chiese più famose di Milano, San Lorenzo alle Colonne, con la sua piazza, punto di riferimento e aggregazione per i giovani, e la celeberrima S. Ambrogio, dedicata al patrono della città.

Vedi anche Cosa fare la sera a Milano.

Sud est

Ci si orienta in questa zona della città guardando verso l’alto alla ricerca della Torre Velasca che spicca con la sua forma singolare, emblema architettonico della Milano del dopoguerra eretta alla fine degli anni ’50.

Nonostante lo stile di questo faro moderno che veglia sulla città, la zona di sud est di Milano rivela un’atmosfera antica, soprattutto intorno a Ca’ Granda, attuale sede dell’Università Statale dove per 500 anni vennero ricoverati i malati della città.

Da non perdere anche il Conservatorio di musica Giuseppe Verdi, e l’area di Porta Romana. Un altro luogo identitario della città è il Palazzo di Giustizia progettato da Piacentini, centro della cronaca degli anni ’90 per la serie di processi “Mani pulite”.

Infine, non tutti sanno che l’Abbazia di Chiaravalle, a 7 km di distanza dal centro di Milano, viene considerata all’interno della zona sud est della città. Un atollo di pace e raccoglimento in aperta campagna in uno dei comuni più popolosi d’Italia e d’Europa, una provvidenziale alternativa al caos cittadino, in tutti i sensi.

Vedi anche Dove dormire a Milano, i quartieri migliori.

Nord est

In questa zona si respira l’atmosfera più modaiola di Milano, il cuore pulsante dello shopping, dove si dettano lo stile e le tendenze, e dove si raccontano le ultime avanguardie dell’arte.

Via Monte Napoleone

Qui si trova il “quadrilatero d’oro”, ovvero il Quadrilatero della moda”, e via Montenapoleone, il paradiso dell’alta moda. In questa zona le strade sono una vetrina continua sino a piazza San Babila, dove impazza l’euforia dello shopping e quella dell’ “esserci”: qui si concentrano i fashion addicted di tutto il mondo con i loro look eccentrici, una sorta di rivista di moda animata da sfogliare con gli occhi che detta le ultime tendenze.

A poca distanza si ritrovano la pace e la tranquillità nella natura urbana dei giardini pubblici di Indro Montanelli, tra i luoghi più amati dai milanesi.

Il nord est racchiude anche Brera, il quartiere più creativo della città. Con le sue vie strette, gli atelier e i locali alla moda piccoli e accoglienti, il via vai degli allievi dell’accademia di Belle Arti e la magnifica Pinacoteca, questa zona di Milano è un’autentica fucina creativa, amata da turisti, cittadini e dai vip più estroversi. 

Pinacoteca di Brera

Nella zona del nord est si trova anche la stazione di Milano Centrale, meta di transito ma anche uno stato in luogo che merita una visita approfondita, e adiacente il Pirellone, il grattacielo simbolo di una “Milano da bere”, stacanovista e produttiva.

Da non perdere in questa quadrante della città, il Cimitero Monumentale, luogo sacro di quiete, dove ammirare l’arte e dedicare un pensiero ai grandi artisti che hanno reso immortale la cultura italiana, come Alessandro Manzoni che qui riposa.

Vedi anche Cosa comprare a Milano.

Milano Nord: la rivelazione dei quartieri della riqualifica

Esiste un’area nord inglobata tra le parti descritte, si tratta della vera rivelazione della città. Sviluppata negli ultimi decenni, nasce da una pianificazione urbana attenta e consapevole. Un’eccezionale riqualifica, una valorizzazione del pragmatismo senza rinunciare al concetto estetico dello stile architettonico moderno.

Qui si disegna lo skyline di Milano: i grattacieli della stazione di Porta Garibaldi, quelli del centro direzionale del Bosco Verticale, ambizioso progetto di riforestazione urbana (i due grattacieli contano più di duemila essenze arboree), e le megastrutture di piazza Gae Aulenti dove si trova la torre dell’Unicredit che delinea la sintesi iconica della città assieme al Duomo.

Dalle altezze vertiginose si scende verso Corso Como dove si concentra la movida più chic di Milano, quella un po’ inflazionata ma che rientra a pieno titolo nel lifestyle della città. In alternativa, merita una serata al quartiere Isola, l’ultima rivelazione del centro con le sue atmosfere d’avanguardia, concerti jazz e ottimo sushi.

CommonInfoPlaceOverview-GetPartialView = 0

Attività

Attrattive

Divertimenti

Mangiare e bere

Shopping

AttractionFilter-GetPartialView = 0
VideoListGuideNewsletter-GetPartialView = 0

Cosa vedere secondo voi



627 risultati filtrati per:
Rank 1# di 627
175 Voti
Rank 2# di 627
101 Voti
Rank 3# di 627
55 Voti
Rank 4# di 627
42 Voti
Rank 5# di 627
37 Voti
Rank 6# di 627
28 Voti
Rank 7# di 627
19 Voti
Rank 8# di 627
19 Voti
Rank 9# di 627
17 Voti
Rank 10# di 627
12 Voti
AttractionList-GetPartialView = 0
CommonPluginEuropeAssistence-GetPartialView = 0

Contenuti Correlati

Contenuti Correlati
ContentListPostListSmall-GetPartialView = 0
AdvAdSenseSearch-GetPartialView = 0,0156253
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

FreeContentHtml-GetPartialView = 0

La guida da portare con te

Scarica gratis
la guida pdf di Milano
GuideList-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
Footer-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0