×
Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Accetta | Leggi altro
HeaderMain-GetPartialViewNoCache = 0,0156253
HeaderContext-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderBreadcrumb-GetPartialViewNoCache = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

Parco Sempione a Milano  

HeaderPageTitle-GetPartialViewNoCache = 0
Valutazione Generale
  
Rank 7# di 1029
Numero votazioni 19
Piazza Sempione, Milano
39 02 8846 7383
turismo@provincia.milano.it

Descrizione

Il cuore verde di Milano cambia colore tutto l’anno. Ammantato di alberi e piante si trasforma nella musa più camaleontica della città, amata e venerata dai suoi abitanti. Solo lo spettro della Dama Nera oscura i suoi colori: si vocifera che nelle notti di nebbia si aggiri tra gli alberi del parco attraendo giovani aitanti per farli impazzire.

Il parco Sempione appare come un bel sogno tra il cemento e il caos della città, ma a differenza della matematica appare meno lineare: questo meraviglioso polmone verde è un parco in stile inglese, dove le aiuole e i vialetti non seguono una precisa geometria come i coreografici giardini all’italiana, ma si ispirano allo spettacolo inatteso delle forme della natura.

Con un’estensione di circa 47 ettari, il parco è l’area verde più amata dai milanesi.

Incorniciato dall’Arco della Pace a nord e dalle mura del Castello Sforzesco a sud, oggi questo meraviglioso spazio naturale occupa soltanto una parte di quello che fu l’antico “barcho”, il giardino ducale visconteo che gli Sforza fecero ampliare nel XV secolo, una riserva di caccia che occupava 300 ettari. Storie di altri tempi, quando Milano non era ancora la metropoli dei nostri giorni.

INDICE

  1. La storia del Parco Sempione
  2. La flora
  3. Cosa vedere

La storia del parco Sempione

Dopo la caduta degli Sforza, la vasta area verde venne abbandonata. Nel 1861 una parte venne destinata all’agricoltura e l’altra, che si estendeva dal Castello Sforzesco sino all’Arco della Pace, venne utilizzata come piazza d’armi per il vicino stanziamento dei militari al maniero.

Le sue sorti cambiarono dopo l’Unità d’Italia, quando lo spazio venne valutato edificabile dai costruttori che volevano incentivare lo sviluppo urbano della città a seguito di un forte aumento demografico. La decisione stava quasi per essere approvata e inserita nel piano regolatore quando i cittadini si organizzarono in comitati dimostrando la loro ferrea opposizione. Il volere popolare fu quello di creare un grande parco che venne denominato “Sempione”.

Il progetto dell’area verde venne realizzato tra il 1888 e il 1894 dall'architetto Emilio Alemagna, che scelse le forme di un giardino naturale all’ “inglese” per valorizzarlo.

Si trattava di uno stile particolarmente in voga in quel periodo che giocava molto sugli effetti scenici della flora e della fauna senza particolari geometrie: un dedalo di viali e vialetti dove passeggiare e dove transitavano le carrozze, un laghetto ed un belvedere dove attualmente sorge la Biblioteca del Parco Sempione.

Parco Sempione

La flora del Parco Sempione

Questo eden cittadino è ricchissimo di biodiversità: olmi, ippocastani, faggi e una varietà di cedri e di aceri, ma anche alberi secolari come il grande platano e due imponenti noci del Caucaso che vegliano come guardiani il parco dalla sponda del laghetto centrale.

Tra le piante ad alto fusto presenti nel parco troviamo anche pini, pioppi, lecci, ginkgo, ontano nero, noce nero e magnolie che in primavera sbocciano generose tingendo il parco in tutte le sfumature del rosa.

Con i lavori di riqualificazione del parco del 2003, sono state introdotte ulteriori specie arboree e di fioritura precoce come Sarcococca confusa, amamelide e calicanto, mentre nella bella stagione Parco Sempione vibra di mille colori, quello di ortensie, azalee, camelie, rododendri, e nel periodo di maggio giugno, una fioritura preziosa di rose antiche.

Cosa vedere a parco Sempione

Natura, relax e arte: il parco ha sempre avuto una vocazione creativa. Qui ebbero luogo le Esposizioni Riunite del 1894, l’Esposizione Internazionale del 1906 e le Esposizioni Triennali a partire dal 1933. In occasione degli eventi degli anni’30, venne costruito il Palazzo dell’Arte, oggi sede della Triennale di Milano

Tra il verde e i mille colori del parco si trovano anche alcune statue da non perdere: il monumento a Napoleone III di Francesco Barzaghi, e i famosi Bagni Misteriosi di De Chirico, la fontana d’acqua sulfurea detta “d’acqua marcia” nei pressi dell’Arena Civica, l’anfiteatro ellittico edificato nel 1806 ed inaugurato da Napoleone Bonaparte. Oggi l’Arena ospita ancora numerose manifestazioni sportive di atletica leggera e concerti.

Poco distante sorge il padiglione in stile liberty dell’Acquario Civico e la Torre del Parco caratterizzata dalla facciata con tubi in acciaio. Questa struttura è conosciuta come la Torre Branca e venne progettata dall’architetto Giò Ponti nel 1932-33.

Nel 2015 è stata inaugurata nel centro del Parco una copia del "Teatro Continuo" di Alberto Burri. Si tratta di uno spazio essenziale, una struttura scenica che può essere utilizzata per le attività e gli spettacoli indipendenti. Un luogo dell’arte perfettamente in linea con la vocazione del parco: la natura condivisa con creatività.


Castello Sforzesco
AttractionDetailTopContainer-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
MapSinglePin-GetPartialView = 0
CommonPluginEuropeAssistence-GetPartialView = 0

Recensioni Parco Sempione

Scrivi una recensione su Parco Sempione
Livello 100     5 Trofeo    Viaggia: In coppia
Voto complessivo
Il Parco Sempione, con i suoi oltre 380.000 mq di superficie, è sicuramente lo spazio verde più famoso di Milano. Progettato intorno al 1893 da Emilio Alemagna per dare ulteriore lustro al Castello Sforzesco, solo nei primi anni del 2000... vedi tutto ha ripreso lo splendore di un tempo, grazie all'opera di restauro del Comune di Milano che lo ha completamente recuperato. Il parco è in puro stile inglese, con corsi d’acqua a tracciato libero, alberi raggruppati ad imitazione della natura, lievi alture artificiali e spazi verdi ricchi di piante alternati a prati aperti. All’interno del parco è possibile visitare l'Arena, la biblioteca posta quasi al centro del parco e l’acquario, realizzato nel 1906 per l’Esposizione Internazionale.
Livello 29     2 Trofeo   
Voto complessivo
Parco Sempione si trova al centro di Milano. E’ il vero polmone verde della città. Una volta entrati si viene travolti da tutto il verde e la tranquillità. Ci sono molti campetti per giocare ed è uno spazio a... vedi tutto portata di bambino. Sarebbe bello se anche nelle zone più periferiche di Milano sorgessero parchi di questo tipo, per consentire a tutti i cittadini, non solo a quelli più fortunati del centro, di godere di un po’ di verde.
Livello 25     3 Trofeo   
Voto complessivo
Non è vero che Milano è una città grigia dove non c’è spazio e possibilità di camminate nel verde. Segnalo Parco Sempione che dal Castello Sforzesco si estende su un'ampia superficie fino all'Arco della Pace da dove inizia corso Sempione,... vedi tutto all'interno l'Arena Civica, Giardini Indro Montanelli, Giardini di villa Belgioioso. Numerossissimi gli altri parchi e ben tenuti.
Livello 25     2 Trofeo    Viaggia: Con la famiglia
Voto complessivo
Per una passeggiata rilassante o anche solo per scappare al caldo estivo, dirigetevi a due passi dal Duomo e da Cadorna e, nascosto dietro il Castello Sforzesco, troverete questo tranquillo parco dalle dimensioni modeste. 
Livello 36     4 Trofeo    Viaggia: In coppia
Voto complessivo
Entrando in questo parco sembra di cambiare città. Immersi nel verde potrete godervi uno dei pochi spazi di pace a Milano. Da visitare anche il castello sforzesco e l'arena all'interno del parco.
Livello 0     0 Trofeo   
Voto complessivo
Un parco dove regna il verde e la quiete
Livello 18     3 Trofeo    Viaggia: In coppia
Voto complessivo
Livello 22     3 Trofeo   
Voto complessivo
Livello 8     1 Trofeo    Viaggia: In coppia
Voto complessivo
Livello 36     4 Trofeo    Viaggia: In coppia
Voto complessivo
AttractionDetailReviewList-GetPartialView = 0

Conosci Milano? Lascia il tuo giudizio

Il tuo contributo può essere utile per altri turisti
Sposta il cursore verso l' aggettivo che meglio rappresenta questa destinazione
Generale:
Orrenda
Meravigliosa
ReviewAddReview-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

La guida da portare con te

Scarica gratis
la guida pdf di Milano
GuideList-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
Footer-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0