×
Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Accetta | Leggi altro
HeaderMain-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderContext-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderBreadcrumb-GetPartialViewNoCache = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

Colosseo a Roma  

HeaderPageTitle-GetPartialViewNoCache = 0
Valutazione Generale
  
Rank 1# di 1996
Numero votazioni 576
Piazza del Colosseo, 1, Rome
Colosseo

Descrizione

«Quamdiu stabit Colyseus stabit et Roma;

cum cadet Colyseus cadet et Roma;

cum cadet Roma cadet et mundus. »

« Finché esisterà il Colosseo, esisterà anche Roma;

quando cadrà il Colosseo, cadrà anche Roma;

quando cadrà Roma, cadrà anche il mondo. »

(Profezia di Beda il Venerabile, VIII secolo)

Le parole di questa antica profezia simboleggiano la grandezza che il Colosseo rappresentava per Roma. Testimonianza dei suoi antichi fasti, oggi è un simbolo conosciuto in tutto il mondo che vive nell’immaginario di ognuno, un genius loci che aleggia tra le sue pietre da 2.000 anni.

INDICE

  1. Colosseo: la storia del simbolo di Roma
  2. Dalle origini al giorno d'oggi: la trasformazione del Colosseo
  3. Ma perché si chiama "Colosseo"?

Colosseo

Colosseo: la storia del simbolo di Roma

Il Colosseo, noto anche come anfiteatro Flavio, è tra le opere più importanti del periodo della Roma imperiale. Venne edificato per volere di Vespasiano, il primo imperatore della dinastia dei Flavi, sui terreni annessi alla Domus aurea di Nerone tra il colle Oppio e il Celio.

Lo scopo della sua costruzione era quello di dare alla città una grande struttura pubblica adibita agli spettacoli, una strabiliante arena di forma ellittica che poteva ospitare sino a 70.000 spettatori, con un velarium, un’enorme tenda nella parte superiore per proteggerli dal sole.

Oltre alla patina dei buoni propositi, l’intrattenimento era stato concepito dall’imperatore come strategia per il consenso del popolo e la grande arena fu una mossa politica studiata a tavolino.

Il Colosseo venne inaugurato da suo figlio Tito nell’80 d.C. , il 21 aprile, lo stesso giorno del “compleanno di Roma”. Seguirono cento giorni di spettacoli, un periodo passato alla storia come una vera e propria “strage per l’inaugurazione”.

Durante queste feste si svolgevano delle gare cruente sotto gli occhi compiaciuti dell’imperatore e degli spettatori, dove avevano luogo delle autentiche carneficine di gladiatori e animali feroci.

Il divertimento dell’epoca è una concezione inconcepibile al giorno d’oggi. La vita e la morale al tempo degli antichi romani era molto diversa dalla nostra, una nota dolente che ci permette di conoscere e comprendere la cultura del passato e usarla come monito per migliorare il nostro presente.






"Il cuore pulsante di Roma
non è il marmo del Senato,
ma la sabbia del Colosseo.
"
("IL GLADIATORE")






Nella storia, il Colosseo venne devastato più volte dagli incendi e venne chiuso di sovente per restauro. La sua importanza come luogo di spettacolo e di ritrovo cominciò a venire meno con la conversione al cristianesimo che reputava questo genere di intrattenimento cruento e amorale.

Le gare cominciarono a diminuire e nell’anno 438 i combattimenti dei gladiatori cessarono definitivamente. Alla giusta causa combaciò l’inizio del suo declino e nel 532 l’anfiteatro venne definitivamente abbandonato.

Dalle origini al giorno d'oggi: la trasformazione del Colosseo

L’entusiasmo della folla e i vecchi fasti divennero solo un ricordo nel Medioevo, quando il Colosseo venne trasformato in una cava di pietra. Questo trasformazione si avviò involontariamente a seguito della caduta di alcuni massi a causa dei vari terremoti che sconquassarono la città, per poi essere progressivamente deturpato per un continuo spoglio di materiale.

Nell’epoca imperiale, il Colosseo era rivestito interamente da lastre di travertino ma con il passare degli anni avvenne un vero e proprio “saccheggio”. Questa preziosa materia prima venne utilizzata per la costruzione o il restauro di chiese o palazzi e per la produzione della calce, un processo che a lungo andare scarnificò l’intera struttura.

Negli spazi dismessi si insediarono cittadini senza dimora e mercanti che con le loro abitazioni e laboratori trasformarono il Colosseo in una sorta di condominio popolare ante litteram.

Colosseo: interni


Il periodo del Rinascimento non diede nuova vita all’anfiteatro come fece con altri antichi fasti e solo nel Settecento il Colosseo venne restaurato per evitare i rischi di crollo. E’ proprio in quest’epoca che viene realizzato da Carlo Lucangeli il primo plastico ricostruttivo in legno della sua epoca d’oro, un modellino che tutt’ora è possibile ammirare per comprendere la grandezza dell’anfiteatro durante l’epoca imperiale.

Ma perché si chiama proprio "Colosseo"?

Il Colosseo, il simbolo di Roma, un colosso dell’antichità. Ma a cosa rimanda questo nome? Le origini della sua etimologia sono incerte e le ipotesi sono varie e fantasiose.

Alcuni studiosi sostengono che il nome “Colosseum” deriverebbe da un’enorme statua di Nerone che si trovava nelle vicinanze, colossale per l’appunto. Una presenza che non passava inosservata degna della sua megalomania.

Vespasiano fece sostituire la testa del colosso con quella del dio Sole e al passaggio dei cristiani davanti all’effigie veniva chiesto loro per scherno: Colis eum?”, “Lo adori?”. Altri lo associano più semplicemente alla località dove venne edificato, “Collis Isei, toponimo che derivava da un tempio di Iside nei paraggi dell’arena.

L’etimologia della parola Colosseo abbraccia l’immaginazione ed è facile formulare leggende avvincenti e supposizioni creative, a tratti improbabili. La certezza dell’enorme dimensione della sua struttura fugge ogni dubbio: non esiste nome più consono per un monumento colossale, nella realtà e nella storia dell’uomo.


Elena Bittante

Tour ed attività per Colosseo

AttractionDetailTopContainer-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
MapSinglePin-GetPartialView = 0
CommonPluginEuropeAssistence-GetPartialView = 0

Recensioni Colosseo

Scrivi una recensione su Colosseo
Livello 58     5 Trofeo   
Voto complessivo
ll più grande anfiteatro di Roma fu fatto erigere nel 72 d. C. da Vespasiano (un soldato divenuto imperatore) nell'area occupata da un lago artificiale annesso alla Domus Aurea di Nerone. I mortali combattimenti dei gladiatori e degli animali erano... vedi tutto offerti dall'imperatore e dai cittadini più ricchi. L'architettura del Colosseo era molto elegante ma anche estremamente razionale: 80 entrate ad arco davano facile acceso a 55.000 spettatori. Sparsi per l' Impero vi erano molti anfiteatri simili; ne sopravvivono ancora alcuni, come quelli di El Djem nel Nord dell' Africa, di Nimes e di Arles in Francia e di Verona in Italia. Nonostante i furti e l'incuria subiti negli anni, il Colosseo resta uno dei monumenti più maestosi del passato. Nel XIX il Colosseo era completamente ricoperto d'erba. I diversi microclimi nelle varie parti delle rovine avevano prodotto un'impressionante varietà di erbe, piante e fiori selvatici, studiati e catalogati poi da numerosi botanici. I corridoi interni permettevano alla folla di spostarsi liberamente e di trovare posto a sedere dieci minuti dopo l'arrivo al Colosseo. Questi corridoi erano raggiungibili con scale che arrivavano a vari livelli dell'anfiteatro. Il podio era un'ampia terrazza con i posti destinati all'imperatore e ai personaggi di rango. Il velarium era un' enorme tenda che riparava gli spettatori dal sole. Sostenuta da pali fissati sulla cima dell'edificio, veniva tenuta in posizione da funi ancorate a bitte collocate all'esterno dell'edificio. I GIOCHI NELL'ARENA. Gli spettacoli cominciavano spesso con animali che eseguivano numeri da circo. Venivano poi i combattimenti mortali dei gladiatori; i cadaveri venivano portati via su barelle da inservienti vestiti come Caronte, il mitico traghettatore di anime, e la sabbia rastrellata per coprire il sangue. Se un gladiatore veniva ferito affidava la sua sorte alla folla e all'imperatore: “pollice alto” significava salvezza, “pollice verso” voleva dire morte, mentre il vincitore diventava l'eroe del momento. Gli animali arrivavano a Roma dal Nord Africa e dal Medio Oriente. Nei giochi tenuti nel 248 d. C. per celebrare il millesimo anniversario della fondazione di Roma fecero arrivare un vero esercito di leoni, elefanti, ippopotami, zebre e alci.
Livello 76     6 Trofeo   
Voto complessivo
Il Colosseo, conosciuto anticamente come Anfiteatro Flavio, è l'anfiteatro più grande del mondo. E' stato inserito nella lista dei patrimoni dell'umanità dell'UNESCO nel 1980 e nel 2007 è stato inserito nella classifica delle sette meraviglie del mondo. Il Colosseo sorge... vedi tutto su un'area al limite orientale del Foro Romano, attualmente è possibile raggiungere a piedi il Colosseo passeggiando lungo la via dei Fori Imperiali ammirando i resti del Foro. La sua costruzione risale al 72 d.C. sotto Vespasiano ma è stato inaugurato solo nell'80 d.C. dall'imperatoe Tito e da quel momento è divenuto simbolo della Roma imperiale. Era usato per gli spettacoli dei gladiatori e altre tradizioni pubbliche di rilevante importanza. La bellezza e la maestosità del Colosseo spinge milioni di visitatori a sopportare interminabili code pur di calarsi in quell'atmosfera imperiale che rende il Colosseo uno dei monumento più suggestivi di Roma. 
Livello 100     8 Trofeo    Viaggia: In coppia
Voto complessivo
Eravamo incerti se entrare o meno al Colosseo: avendolo visto tante volte in tv e sulle riviste, pensavamo che sarebbe bastato sbirciare da fuori per essere soddisfatti. Alla fine siamo entrati, anche perché grazie alla Roma Pass abbiamo potuto saltare... vedi tutto l'interminabile coda all'entrata, e ne è davvero valsa la pena. Esserci dentro e immaginare gli spettacoli dei gladiatori è stata una bella emozione. Il complesso è imponente, oltre a essere davvero enorme – molto più di quanto sembri nelle foto. Una buona guida che dia qualche spiegazione è molto utile perché all’interno non ci sono quadri esplicativi o didascalie di alcun tipo.  
Livello 68     8 Trofeo   
Voto complessivo
L'aspetto più affascinante di una visita al Colosseo è sentirsi improvvisamente catapultati in una dimensione che sembra fuori dal tempo. L'imponenza del Colosseo si apprezza ancora di più visto dalla terrazza panoramica del monumento al Milite Ignoto o nella prospettiva... vedi tutto di via dei Fori Imperiali. Sarebbe davvero affascinante poterlo visitare in notturna, opportunità ancora non prevista. Un aspetto negativo è che sia spesso circondato da venditori ambulanti non autorizzati e gladiatori con cui scattare foto: pittoreschi sì, ma decisamente non moderni e degni della bellezza di questo luogo che meriterebbe di essere valorizzato ancor più di quanto non lo sia. Facilmente raggiungibile con la linea B della metropolitana, alla fermata omonima.
Livello 40     6 Trofeo   
Voto complessivo
Tutti conoscono il Colosseo, lo hanno visto in foto nei filmati, ma entrarci, (soprattutto quando c'è poca gente) è un emozione unica. non è perfetto come l'arena di Verona, ma proprio questo lo rende bellisimo. Come una persona che accetta... vedi tutto i segni lasciati dal tempo con serenità e consapevolezza che ogni ruga è legta ad un periodo della sua esistenza, pensate quante rughe in 2000 anni. Se ci si siede in una gradinata in silenzio sembra quasi di sentire le urla del popolo. Un mio amico venuto dalla spagna mi ha fatto rimanere li per tre ore per "godersi ogni sasso". Lo capisco, io ci passo davanti spesso, ogni volta che posso, ma lui no!
Livello 34     5 Trofeo    Viaggia: Con amici
Voto complessivo
Il Colosseo, anche detto Anfiteatro Flavio è il simbolo di Roma nel Mondo! La sua grandezza, la sua bellezza e la storia che si respira solo passeggiando lungo la via dei Fori Imperiali (altra cosa da vedere) sono cose che... vedi tutto un turista non può perdersi! Non dimenticate che l’accesso ai Fori è libero, ma rispettate il luogo, non deturpatelo con rifiuti o altro. 
Livello 32     3 Trofeo    Viaggia: Con la famiglia
Voto complessivo
"Finchè esisterà il Colosseo, esisterà Roma; quando cadrà il Colosseo, cadrà anche Roma; ma quando cadrà Roma, anche il Mondo cadrà". Oggi le sue condizioni di salute appaiono preoccupanti, visto che studi sulla sua struttura hanno evidenziato oltre 3.000 lesioni... vedi tutto e un esteso stato fessurativo.
Livello 18     2 Trofeo    Viaggia: In coppia, Con amici, Con la famiglia
Voto complessivo
conosciuto anche come anfiteatro flavio, è il più grande anfiteatro del mondo e il monumento della roma antica più importante giunto fino a noi.Il nome "Colosseo", che deriva dalla vicina statua del Colosso di Nerone, si diffuse solo nel Medioevo.La... vedi tutto sua costruzione fu iniziata da Vespasiano nel 72 d.C. e fu inaugurato da Tito nell'80.Era usato per gli spettacoli di gladiatori e altre manifestazioni pubbliche.
Livello 55     5 Trofeo    Viaggia: In coppia
Voto complessivo
Il Colosseo è il simbolo di Roma. Ogni persona associa Roma al Colosseo... ogni persona associa il Colosseo a Roma. Personalmente vado ogni anno a Roma, è una città che amo... forse tra le più belle da me viste in... vedi tutto tutto il Mondo; del Colosseo mi piace la maestosità e l'architettura... Dentro non mi piace molto.
Livello 55     7 Trofeo   
Voto complessivo
Monumento simbolo della città che è in piedi da milioni di anni. Luogo in cui avvenivano i combattimenti fra gladiatori e bestie feroci; è possibile entrare e visitare l'interno di quello che era l'Anfiteatro Flavio. E' un monumento simbolo della... vedi tutto grandiosità dei Romani e di tutta la storia artistica italiana. Attrazione da non perdere assolutamente!
AttractionDetailReviewList-GetPartialView = 0

Conosci Roma? Lascia il tuo giudizio

Il tuo contributo può essere utile per altri turisti
Sposta il cursore verso l' aggettivo che meglio rappresenta questa destinazione
Generale:
Orrenda
Meravigliosa
ReviewAddReview-GetPartialView = 0
AttractionListNear_2xN-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
ReviewLatestSmall-GetPartialView = 0

La guida da portare con te

Scarica gratis
la guida pdf di Roma
GuideList-GetPartialView = 0

Zone turistiche

CommonInfoZoneInfo-GetPartialView = 0
Gallery_3xN_Small-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
Footer-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0