×
Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Accetta | Leggi altro
HeaderMain-GetPartialViewNoCache = 0,0020017
HeaderContext-GetPartialViewNoCache = 0,0010013
HeaderBreadcrumb-GetPartialViewNoCache = 0
AdvValica-GetPartialView = 0,0010009

Roma: cosa vedere, cosa visitare e cosa fare  

HeaderPageTitle-GetPartialViewNoCache = 0,0010008

È la città eterna e la capitale del mondo, la città storica e architettonica più famosa al mondo nonché la capitale d'Italia. È semplicemente Roma. Si potrebbero dire tante cose sul capoluogo romano ma forse tutte troppo note e scontate.

Un condensato di storia, arte, cultura, verde, svago, gastronomia e tanto divertimento in un’atmosfera calda e accogliente che solo i romani sanno garantire. In una sola parola? Da visitare almeno una volta nella vita.

INDICE

Cosa vedere assolutamente a Roma: le 10 cose da vedere in città!

  1. Colosseo
  2. Fori Imperiali
  3. Altare della Patria
  4. Campidoglio e Musei Capitolini
  5. Fontana di Trevi
  6. Piazza Navona
  7. Pantheon
  8. Piazza di Spagna e del Popolo
  9. Piazza e Basilica di San Pietro
  10. Musei Vaticani e Castel Sant'Angelo

Itinerari e tanti consigli utili per visitare Roma

Cosa vedere assolutamente a Roma: le 10 cose da vedere a Roma!

Un continuo scrigno di meraviglie a cielo aperto in una città che più volte è stata definita magica. Monumenti, piazze, palazzi, musei, giardini, ville e luoghi leggendari sono disseminati in una delle città più grandi al mondo.

E allora per non rischiare di perdervi e girare a vuoto, noi vi consigliamo i 10 luoghi assolutamente da non perdere nella visita di Roma.

1) Colosseo

Colosseo

L’anfiteatro Flavio, simbolo per eccellenza di Roma e dell’Italia tutta, nel 2007 è stato definito una delle sette meraviglie al mondo.

Fu chiamato Colosseo solo in un secondo momento, nonostante è questo il nome più conosciuto che probabilmente deriva dell’enorme statua nominata “Colosso del Dio Sole” che pare avesse le sembianze di Nerone.

Il Colosseo è il più grande anfiteatro del mondo e nell’antichità era usato dai romani come arena per gli spettacoli dei gladiatori ed oggi è tappa obbligatoria se si è in città. La visita a Roma non può che iniziare da qui.

2) Fori imperiali

Fori Imperiali di sera

Di fianco al Colosseo, i fori romani, uno dei luoghi turistici più importanti della capitale. Sono oggi una delle testimonianze più autentiche nell'Antica Roma Imperiale, il luogo principale della vita pubblica e privata con templi, archi, la Domus Flavia ed altre abitazioni storiche che sorgono sul colle Palatino.

L’Imperatore Augusto fece del Palatino la sede ufficiale del potere che poi divenne anche fulcro della religiosità e del commercio. I suoi successori Nerone, Domiziano e gli altri sovrani continuare su questa scia.

Oggi si possono visitare i resti dell’antica piazza del Foro e l’interno della Curia.

3) Altare della Patria

Altare della Patria

Il mitico Altare della Patria dove lo lasciamo? A pochi passi dai Fori, il Vittoriano che si affaccia su Piazza Venezia.

Un imponente omaggio al re Vittorio Emanuele II, fautore dell’Unità d’Italia. Durante gli anni del fascismo venne usato dal regime come sede di diverse manifestazioni. Oggi è, invece, uno dei grandi simboli dell’identità nazionale e dei luoghi più visitati di Roma. All’interno ambienti e sale espositive che celebrano l’unità, imponenti scalinate ed enormi statue a ricordo delle vittorie.

Salendo in cima grazie all’ascensore panoramico, si gode di un meraviglioso panorama su tutta la città Eterna.

4) Campidoglio e Musei Capitolini

Campidoglio

E ancora, senza spostarsi troppo, la meraviglia del Monte Capitolino, vero nome del Campidoglio, uno dei setti colli sui quali sorge la città.

L’imponente scala progettata da Michelangelo Buonarroti su mandato di Papa Paolo III dà accesso alla piazza che ospita i “gemelli” Palazzo dei Conservatori e Palazzo Nuovo, sedi dei Musei Capitolini e il Palazzo Senatorio che ospita gli uffici del sindaco e l’aula consiliare del comune di Roma.

Al centro della piazza una copia del Marco Aurelio a cavallo.

5) Fontana di Trevi

Fontana di Trevi

Altra tappa obbligatoria. Non si può andare a Roma e non fare un salto alla nascosta ma famosissima fontana simbolo de “La Dolce Vita” e del film di Totò che cercò di venderla.

Per molti è la fontana più bella al mondo con un’architettura che toglie il fiato nella sua imponenza e bellezza, realizzata tra il 1730 e il 1740 dall’architetto Nicola Salvi, vincitore del concorso indetto da papa Clemente XII.

Una volta davanti la fontana immancabile è la foto ricordo e di buon auspico con il lancio della monetina.

6) Piazza Navona

Piazza Navona

Addentrandosi nelle stradine della Capitale, si scopre una delle piazze più famose e care ai romani. Il simbolo della Roma barocca, voluta dalla famiglia Pamphili.

Al centro la celeberrima Fontana dei Fiumi realizzata da Bernini e ai lati quella del Moro e della Lumaca. E ancora la Chiesa di Sant’Agnese in Agone e l'imponente Palazzo Pamphilj.

Durante le festività natalizie è il luogo dei mercatini di Natale nella quale i romani festeggiano immancabilmente l’epifania e durante l’anno è il luogo di ritrovo per un buon aperitivo al tramonto.

7) Pantheon

Pantheon

Non troppo distante dalla piazza, l’edifico tra i più famosi della capitale è stato prima tempio dedicato a tutti gli dèi costruito dall’imperatore Adriano tra il 118 e il 125 d.C. e poi, dal VII secolo in poi, è divenuto chiesa cattolica.

Il Pantheon è celebre per l’apertura centrale della sua cupola dal diametro di 43,3 metri, la quale crea suggestioni luminose.

Diverse le personalità seppellite al Pantheon, tra i quali i re d’Italia Umberto I, Vittorio Emanuele II e la regina Margherita di Savoia.

8) Piazza di Spagna e del Popolo

Piazza di Spagna

Nell’ideale di tutti, Piazza di Spagna è il luogo dei fiori e delle grandi sfilate di moda lungo la scalinata che con i suoi 135 gradini scende da Trinità dei Monti fino alla “Barcaccia”, la fontana scolpita dal Bernini.

Uno dei luoghi più eleganti della Capitale ma anche uno dei siti nel quale sono passati tanti personaggi storici tra i quali Giuseppe Balsamo che venne arrestato proprio in piazza.

Da qui si accede poi alla collina del Pincio, un altro dei sette colli di Roma pieno di ville e giardini che dà accesso su Piazza del Popolo, l’ultima realizzazione della Roma papale in stile decisamente parigina, con al centro il famoso obelisco e la Chiesa di Santa Maria del Popolo.

9) Piazza e Basilica di San Pietro

Piazza San Pietro

Cuore della Chiesa Cattolica, il “Cupolone” è il simbolo della cristianità a Roma, disseminata in ogni angolo di chiese. T

appa irrinunciabile per ogni visita in città la cupola di Michelangelo e il colonnato del Bernini che delimita la piazza, il simbolo di bellezza e maestosità che pervade tutto il centro storico della città. Fu papa Giulio II che incaricò Donato Bramante nel 1506 di progettare la costruzione di quella che con i suoi 22 mila metri quadrati di superficie oggi è la più grande chiesa al mondo.

Moltissimi i grandi artisti italiani che vi hanno lavorato dal Bramante a Michelangelo fino a Giacomo della Porta, solo per citarne alcuni.

10) Musei Vaticani e Castel Sant’Angelo

Castel Sant'Angelo

I musei sono in tutto 13, impossibile da vedere tutti in un giorno, ai quali si accede da un accesso voluto nel 2000 da Papa Giovanni Paolo II in occasione del Giubileo.

Irrinunciabile la Cappella Sistina con gli affreschi di Michelangelo e la Pinacoteca Vaticana con le opere di grandi artisti italiani come Tiziano, Raffaello, Bernini e Leonardo.

Collegato al Vaticano tramite il corridoio fortificato del "passetto", Castel Sant’Angelo, che sorge sulla sponda destra del Tevere, che ospita il Museo nazionale di Castel Sant’Angelo, ricco di armi, quadri e sculture.

Cosa vedere a Roma? Di sera, quando piove, con bambini... ecco tanti consigli utili!

Cosa vedere a Roma in 1 giorno

Qualora si abbia a disposizione una sola giornata per visitare Roma, si potrà studiare comodamente un itinerario per ottimizzare le proprie ore. Per una visita dalla mattina alla sera la parola d'obbligo è pianificazione. Non si può non partire dal Colosseo e dal vicino Foro Romano, tappe imperdibili, alle quali seguono poi la celebre Fontana di Trevi, simbolo della Dolce Vita, e Piazza Venezia.

Il pomeriggio andrà dedicato esclusivamente alla visita dei Musei Vaticani, mentre se si può prolungare la visita nelle prime ore serali, Piazza Navona sarà il punto di riferimento presso cui recarsi.

Cosa vedere a Roma in 2 giorni

Weekend a Roma? Ecco cosa vedere. La classica gita romana, magari come fuga romantica, offre il classico weekend per visitare la città. In questo caso si potrà prendere come riferimento l'itinerario del primo giorno, poiché ottimizza gli spostamenti, aggiungendo durante la seconda giornata anche Piazza di Spagna, Via Condotti, le Terme di Caracalla, il Pantheon e Piazza del Campidoglio. Si tratta di attrazioni fondamentali per coloro che vogliono scoprire solo il meglio di Roma.

Una nota importante: per alloggiare si possono scegliere le zone centrali, come Trastevere o Termini, per minimizzare la necessità di muoversi da e per l'hotel.

Cosa vedere a Roma in 3 giorni

Weekend lungo? Sono sempre più frequenti i casi nei quali si riesca ad attaccare una giornata di ferie al classico fine settimana, come ad esempio in concomitanza dei ponti o delle festività nazionali.

Ecco dunque che, come nel caso precedente, valgono tutte le attrazioni previste per il weekend di 2 giorni, ma grazie al maggior tempo a disposizione, si può non solo prendersela un po' più comoda, evitando i mezzi e spostandosi a piedi ove possibile, ma anche aggiungere alcuni punti di interesse come Villa Borghese, il Colle Palatino, la Basilica di Santa Maria Maggiore e Castel Sant'Angelo. In questo caso, per dormire si possono scegliere anche zone meno centrali, come l'EUR, che offre ottimi pacchetti, oppure Testaccio.

Cosa vedere a Roma in 4 o 5 giorni

Se si ha quasi una settimana a disposizione per visitare Roma, la cosa migliore da fare è suddividere la città in quartieri, prendendosi più tempo per andare alla scoperta degli angoli più nascosti della città. Ad esempio, visitando i tanti locali del Testaccio, approfondendo il Quartiere Monti e, perché no, programmando una gita ad Ostia, oppure ai Castelli Romani.

Quando si ha più tempo, è consigliabile scegliere una zona con appartamenti o soluzioni come gli AirBnb, che spesso anche nei quartieri più esclusivi come i Parioli permettono di risparmiare e garantiscono indipendenza.

Scopri cosa visitare a Roma in 4 giorni con questo itinerario completo.

Cosa vedere a Roma gratis

Sono molti i punti d'interesse dalla capitale, dai musei alle gallerie fino ovviamente ai parchi pubblici, che possono essere inclusi in una visita romana senza andare a pesare sul budget.

Oltre alle iniziative museali, come la prima domenica del mese gratuita, tutte le attrazioni pubbliche come le piazze ed i parchi, incluso quello di Villa Borghese, sono gratuite. Inoltre, anche la maggior parte delle basiliche può essere visitata gratuitamente.

Cosa vedere a Roma e dintorni

Per quanto Roma offra già di per sé moltissimo, sarebbe un peccato perdere l'occasione di vedere le tante meraviglie nei dintorni della città. Alcune delle più spettacolari includono Villa Adriana e Villa d'Este, a Tivoli, Orvieto ed ovviamente i Castelli Romani, dove si potrà godere di una straordinaria esperienza enogastronomica.

Tutte queste località sono raggiungili con mezzi di trasporto pubblici e sono preferibilmente visitabili durante il periodo che comprende primavera ed estate. Tuttavia, per godere al meglio dei Castelli Romani è consigliabile recarsi in auto.

Cosa vedere a Roma con i bambini

Oltre a molte delle attrazioni viste in precedenza, quando si visita Roma assieme a bambini e ragazzi si possono includere delle tappe dedicate, al fine di coinvolgere i più piccoli con mete pensate per loro, che li aiutino ad avere un ricordo indimenticabile della Città Eterna.

Un'ottima idea è quella di cercare tutti quei punti d'interesse che hanno carattere interattivo, come i musei della Zoologia e quello dedicato proprio ai Bambini, dove potranno trovare percorsi che li coinvolgeranno. Altre due ottime opzioni sono il Maxxi ed il Museo delle Civiltà. Se il tempo lo permette e non è troppo caldo, inoltre, perché non puntare anche sui tanti spazi verdi che offre la città, dove godere del tempo in famiglia e riposarsi tutti assieme?

Cosa vedere a Roma... fuori dagli schemi

La Città Eterna è ricca di attrazioni alternative, perfette per il turista che si muove alla ricerca di esperienze particolari, uniche e certamente non standardizzate.

Una di queste, ad esempio può prevedere il coinvolgimento di Roma Sotterranea, un'associazione che porta a scoprire quali sono le bellezze e le particolarità nascoste sotto alle strade della capitale. Certo, con tutte le meraviglie di Roma sembra quasi bizzarro andare sottoterra per cercarne, eppure si tratta di un'opzione davvero originale, che permetterà di vedere dei veri e propri gioielli, come la Domus Valentini, attraverso un punto di vista nuovo e interattivo, grazie ai tour narrati da Piero Angela. Oltre ad offrire uno sguardo diverso, quest'opzione è perfetta per avere qualcosa da visitare quando piove a Roma.

Sempre nel caso di brutto tempo, invece, si può puntare su visite coinvolgenti, come quella al Museo d'Arte Moderna Maxxi, che offrirà riparo e molte occasioni per imparare in un contesto unico e divertente.

Infine, nonostante molte persone tendano a ritirarsi per la stanchezza nelle ore serali, ci sono molte cose da vedere a Roma di sera. Oltre alle classiche tappe davanti al Colosseo illuminato e ai Fori Imperiali, perché non puntare su un romantico tramonto dal Gianicolo, un punto d'osservazione privilegiato sulla città e i dintorni? In generale, visitare Roma di sera permetterà di evitare la calca e godere di un'atmosfera molto più intima, l'ideale quando si viaggia in coppia.

CommonInfoPlaceOverview-GetPartialView = 0

Attività

Attrattive

Divertimenti

Mangiare e bere

Shopping

AttractionFilter-GetPartialView = 0
VideoListGuideNewsletter-GetPartialView = 0,0010009

Cosa vedere secondo voi



948 risultati filtrati per:
Rank 1# di 948
576 Voti
Rank 2# di 948
215 Voti
Rank 3# di 948
153 Voti
Rank 4# di 948
149 Voti
Rank 5# di 948
141 Voti
Rank 6# di 948
140 Voti
Rank 7# di 948
100 Voti
Rank 8# di 948
99 Voti
Rank 9# di 948
90 Voti
Rank 10# di 948
76 Voti
AttractionList-GetPartialView = 0
CommonPluginEuropeAssistence-GetPartialView = 0

Contenuti Correlati

Contenuti Correlati
ContentListPostListSmall-GetPartialView = 0,0010013

Cosa vedere vicino a Roma

AttractionListNear_2xN-GetPartialView = 0
AdvAdSenseSearch-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0,0010008
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

FreeContentHtml-GetPartialView = 0,0010009

Cerca offerte a Roma

HotelSearch-GetPartialView = 0

Ti potrebbe interessare:

Quanti giorni stai a Roma ? vedi cosa hanno visitato altre persone e ottimizza i tempi.
ItineraryListSmall-GetPartialView = 0

La guida da portare con te

Scarica gratis
la guida pdf di Roma
GuideList-GetPartialView = 0
JoinUs-GetPartialView = 0,0010012
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
Footer-GetPartialView = 0,0010009
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0