×
Questo sito utilizza cookie di profilazione, anche di terze parti, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze.
Clicca qui per più informazioni o per negare il consenso a tutti o alcuni cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Accetta | Leggi altro
HeaderMain-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderContext-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderBreadcrumb-GetPartialViewNoCache = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

Guida turistica di Monteriggioni  

HeaderPageTitle-GetPartialViewNoCache = 0,0156267
DestionationGallery-GetPartialView = 0
GuidePdfAppDownloadRow-GetPartialView = 0

Info su Monteriggioni

Superfice:
99 km2
Altitudine:
200 m
Abitanti:
9165 [2010-12-31]
Introduzione

Il Comune di Monteriggioni si trova al centro della Toscana, all’estremità sud-occidentale del Chianti, sorge sulla collina cosiddetta del Monte Ala e si affaccia sulla via Cassia-Francigena. Facente parte della cosiddetta Montagnola Senese presenta un territorio molto variegato; attorno al rilievo del Montemaggio sono presenti alcune piccole pianure come Pian del Lago e pian del Casone, ed il Canneto, alternate ad una serie di piccole valli formate da torrenti e ruscelli che caratterizzano la parte centrale e orientale del territorio.

Monteriggioni è uno dei più noti borghi murati d’Italia, famoso in tutto il mondo, circondato da una maestosa cinta muraria lunga 570 metri con uno spessore di 2 metri; è intervallata da quindici torri di 15 metri (di cui una interna alla cinta muraria) e due porte d’ingresso: Porta Franca (in direzione Siena) e Porta San Giovanni (in direzione Firenze).

Il clima in questo piccolo borgo della Toscana è tipicamente mediterraneo, caldo e temperato, con una temperatura media di 13.9 °C, afoso d'estate e fresco d'inverno. Monteriggioni fu costruito dai senesi tra il 1213 ed il 1219, come baluardo di frontiera contro la rivale Firenze, riuscendo a garantire per secoli l’indipendenza della Repubblica di Siena. La fortezza di Monteriggioni era in origine circondata dalle “carbonaie”, un fossato riempito di carbone, il quale durante gli assalti veniva incendiato per respingere i nemici, si pensa che in passato, fosse dotata di un ponte levatoio che doveva permettere il passaggio su un ormai scomparso, fossato esterno. Monteriggioni era anche posta a controllo dell’antica via Francigena, frequentata da pellegrini europei che volevano arrivare a Roma.

Per il possesso di Monteriggioni si combatté tra senesi e fiorentini nel 1244 e nel 1254. Nel 1269 dopo la battaglia di colle – immortalata da Dante Alighieri nel XIII canto del Purgatorio (dante e Virgilio sono calati da Anteo al nono cerchio) – i Senesi vinti si rifugiarono a Monteriggioni invano attaccato dai Fiorentini. Il 27 aprile del 1554 Monteriggioni venne ceduto a tradimento senza combattere al Marchese di Merigliano dal Capitano Zeti che creò una breccia nelle mura. Con questo tradimento determinò la fine della Repubblica di Siena, e gli abitanti di Monteriggioni vennero fatti schiavi e condotti a Firenze. Ancora oggi si parla del “fantasma del traditore”, il Capitano infatti non riuscendo a trovare pace per l’ignobile gesto, si agirerebbe attraverso un cunicolo nascosto che parte dal Pozzo di Piazza Roma ed arriva fino a Siena, in cerca di un perdono che non riceverà mai.

In passato l’economia di Monteriggioni si basava in maniera esclusiva sulle risorse agricole e pastorali, il territorio ricco di oliveti, vigneti e intervallato da ampi boschi offriva nutrimento per il bestiame ovino e suino, oltre a legname e carbone. Attualmente nell'agricoltura rimangono le coltivazioni tradizionali di cereali, uva e colza e l'allevamento di cavalli, mentre uno sviluppo industriale si è avuto nel settore enologico, chimico, alimentare, delle materie plastiche e della lavorazione del ferro (carpenterie e semilavorati), dell'arredamento, accanto ad aziende artigiane che producono ceramiche e lavorano il legno, il marmo e il granito.

La Via Francigena inoltre rappresenta un vero e proprio volano per l'economia e l'occupazione nel territorio, come importante risorsa turistico-culturale. Se passeggiando per l’incantevole borgo duecentesco, amate immergervi nell’atmosfera medievale che emana, allora non potete perdere la festa “Monteriggioni di torri si corona” che si svolge tutti gli anni durate la metà di luglio. Una festa rievocativa della storia medievale di Monteriggioni e delle sue tradizioni culturali, durante la quale tutto viene fedelmente ricostruito. Gli abitanti del borgo vestono gli abiti dell’epoca ed interpretano un personaggio, vengono serviti cibi come zuppa di farro, e bevande come “vino speziato” e “acqua mulsa”. Non è possibile pagare con la moneta corrente, prima di entrare nel Castello bisogna cambiarla con “lo scudo di Monteriggioni” e poi niente macchine, solo cavalli e muli; niente elettricità solo fiaccole e candele. Un vero tuffo nel passato che renderà il vostro soggiorno in questo borgo ancora più magico.

La prima settimana di ottobre si celebra “La Festa d’Autunno” in onore della Madonna del Rosario, protettrice di Monteriggioni. Alle 10.00 della domenica si celebra la Messa, mentre alle 16.00 ha inizio la processione durante la quale gli abitanti portano un quadro della Madonna del 1600 per le strade del borgo e intorno alle mura del Castello come voleva l’antica tradizione. In occasione della festa il centro si anima di bancarelle dove gli abitanti vestiti con abiti tipici da vendemmia servono vini locali come il Chianti e il Brunello, serviti a “mescita” nei bicchieri di terracotta, da provare anche la “spremitura dell’uva nuova” effettuata nel torchio davanti ai turisti che si dice sia propiziatoria per una buona vendemmia, mentre altre bancarelle espongono prodotti artigianali, produzioni di terrecotte, ceramiche locali, vecchi arnesi agricoli e oggetti in disuso.

Nella piazza centrale è possibile assistere a rappresentazioni medievali, ed ancora, concerti di musica classica fino ai suggestivi fuochi d’artificio fatti intorno alle mura del Castello. La sera della vigilia di Natale, si svolge la “Fiaccolata”, una manifestazione organizzata dal Comune di Monteriggioni e dal C.A.I. I partecipanti circa 500 persone si ritrovano alle 21.30 nella piazza del Castello di Monteriggioni dove vengono distribuite le fiaccole e alle 21.45 inizia la marcia in fila indiana in modo da dare luogo a un lunghissimo serpentone di lucine che uscendo dalla porta del Castello si porta lungo le pendici del colle nella strada Cassia fino a proseguire nel tragitto della via Francigena con arrivo ad Abbadia a Isola dove si tiene la santa messa di Natale nell’Abbazia dei Santi Salvatore e Cirino. Dopo la messa si tiene un buffet offerto dalle associazioni di volontariato del Comune, un brindisi e lo scambio di auguri. La fiaccolata è molto suggestiva e richiama persone da tutta la Toscana, e per l’occasione le mura del Castello vengono illuminate da piccole fiaccole a petrolio.

La Toscana è conosciuta per i suoi prodotti che fanno parte dell’eccellenza enogastronomia, e il territorio di Monteriggioni, che ne è parte integrante, rispetta in pieno questa tradizione. Le piccole aziende vinicole propongono vini ormai famosi in tutto il mondo, tra i quali spiccano il Chianti Classico DOCG e il Chianti Colli Senesi DOCG. Da non trascurare è la produzione di Vin Santo, vino passito spesso insignito della DOC, (i vescovi greci ortodossi che parteciparono al concilio di Firenze nella seconda metà del sec. XV assaggiandolo esclamarono “assomiglia al vino di Xantos”, i fiorentini non conoscendo il greco, tradussero in Vin Santo). Tradizionalmente consumato in abbinamento ai dolci, nel senese i più famosi sono tre: il panforte, i ricciarelli e i cavallucci.

In Italia esistono molti giacimenti di olio extravergine d'oliva di qualità pregiata e solo un numero limitato di essi ha ottenuto il riconoscimento DOP, come l'olio Toscano, che è ottimo sia come condimento di carni e zuppe, che come protagonista indiscusso della famosa Bruschetta. Miele, zafferano, grappa e formaggi, infine, sono solo alcuni dei prelibati prodotti che arricchiscono il già ricco paniere dei sapori del territorio. Molto attiva nel Comune toscano è l’Associazione Agresto che, in collaborazione con l’Ufficio Turistico di Monteriggioni, organizza le “passeggiate nella Storia” percorsi didattici, che si tengono a piedi lungo la via Francigena. Le guide in costume medievale permettono di comprendere a pieno gli usi e i costumi dell’epoca medievale.

Questo antico borgo che sembra voler conservare, racchiudendola fra le sue alte mura, tutta la sua antica storia, è stato spesso scelto come set di diversi film come Il Gladiatore, Amici miei, Io ballo da sola, Il paziente Inglese, Un tè con Mussolini, e di pubblicità come quella della Mulino Bianco con Gérard Depardieu. Inoltre Borgo San Luigi è stato scelto come location del matrimonio di Roxane Ducruet nipote di Stéphanie di Monaco.

Monteriggioni, raggiungibile da Siena in 10 minuti di superstrada, è un ottimo punto di partenza per chi decidesse di visitare la Toscana e i suoi tesori. Il piccolo Comune viene visitato da 90.000 persone l’anno, qui si respira davvero un’aria medievale, il borgo infatti è praticamente quello originario, e grazie alla passeggiata sulla cinta muraria che lo circonda, è possibile godere di una vista a trecentosessanta gradi su tutta la collina sottostante, in particolare sulla Montagnola Senese, e sull’intera città.

Prefisso:
0577
Fuso Orario:
UTC+1
Nome Abitanti:
monteriggionesi
Patrono:
Natività della Beata Vergine Maria
Giorno Festivo:
08 settembre
CommonInfoPlaceIntro-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

Valutazione generale

27
Buona
14
Ottimo
13
Media

Chi c'è stato

Tutti
13
Coppie
9
Famiglie
6
Giovani e single
4
Turisti maturi
2

Indicatori

Sicurezza
mangiare e bere
Accoglienza
Accessibilità
Servizi ai turisti
Attrattive
Alloggio
attività
shopping
convenienza
Intrattenimento
Trasporti
IntroInfographicGenericContainer-GetPartialView = 0
CommonPluginEuropeAssistence-GetPartialView = 0

Recensioni Monteriggioni

Conosci Monteriggioni? Lascia il tuo giudizio

Il tuo contributo può essere utile per altri turisti
Sposta il cursore verso l' aggettivo che meglio rappresenta questa destinazione
Generale:
Orrenda
Meravigliosa
Paolo
Voto complessivo 8
Guida generale : E' una cittadini incantevole posta su una colle, completamente cinta da mura medioevali. Già da lontano, quando si arriva, si nota come le mura siano ben conservate e l'effetto scenico è fantastico. Si parcheggia poco fuori le mura nei parcheggi... vedi tutto a pagamento abbastanza economici, breve passeggiata e si entra nella cittadina antica, dove ci si muove esclusivamente a piedi. Al centro si trova una piazzetta con dei bar e ristorantini dove si mangia veramente bene ad un prezzo abbordabile sia per il break di mezzogiorno o per una bella cena toscana la sera (io mi sono trovato molto bene al ristorante Il pozzo). Ci sono anche un paio di negozietti per acquistare i prodotti alimentari locali. Da non perdere il giro delle mura antiche. L'attrattiva principale della cittadini consiste nelle feste medievali che si tengono soprattutto nel periodo estivo: rievocazioni storiche, feste in costume, fuochi d'artificio.
Pierluigi Zagni
Livello 12     2 Trofeo    Viaggia: Con la famiglia
Voto complessivo 10
Guida generale : Gemma incastonata lungo la Francigena, i secoli sono passati e lei svetta ancora pressoché intatta con la sua cinta muraria a dominar le pianure circostanti. Ci sono parcheggi per ogni necessità Bus, camper, auto, bici e moto perché il piacere... vedi tutto di Monteriggioni è di viverla a piedi per rispettare la sua medievale struttura. Se decidete poi di soggiornare nel gradevole e romantico Relais allora potete entrare in auto. Cenare all'aperto nella piazza o assistere ad una lettura dell'attore o scrittore di turno sotto gli ulivi è un esperienza che ripaga il viaggio e ci rimette con i piedi per terra per apprezzare le cose semplici ma straordinarie come un bicchier di chianti o due Pici. Monteriggioni è storia, è cultura, è piacere, è vita vera.
Voto complessivo 8
Guida generale : Ottimi vini e cibi gustosi che si possono apprezzare stando seduti in un bar o nei ristoranti locali, il tutto racchiuso fra le mura di un castello medioevale. In una giornata di sereno è bello salire sulle torri e godersi... vedi tutto il panorama dei dintorni senesi. Per chi volesse trascorrere una notte dentro le mura si trova un buon albergo 4 stelle (ovviamente non a buon mercato). Da non perdere la festa medievale che si svolge ogni anno per due sabati e due domeniche consecutive a luglio (primi di luglio-metà luglio). Siena è a 10 minuti di strada e si possono abbinare le due visite.
Da non perdere Torri , museo delle armi
Anna Gioia
Voto complessivo 8
Guida generale : Monteriggioni è una piccola perla, chiusa su se stessa ed aperta alla campagna toscana. Un borgo raccolto dove i piedi bastano per portarti in giro e l'uomo è ancora la misura del mondo. C'è un unico albergo dallo charme inconfondibile... vedi tutto ma anche qualche intrigante bed&brekfast ed un piccolo ostello per i pellegrini che s'incamminano sulla via Francigena. Si può pranzare all'aperto sotto la pergola nella piazza centrale o concedersi qualche istante di raccoglimento nella piccola ma bellissima chiesa di Santa Maria.
luciana
Voto complessivo 7
Guida generale : Un piccolo borgo racchiuso dentro la cerchia delle sue mura dove il tempo sembra essersi fermato. Dopo aver attraversato la porta principale d'accesso ci si ritrova nella grande piazza con la Chiesa. il pozzo e le casette e le locande.... vedi tutto Una volta all'anno nel mese di luglio si svolge la festa medievale e in quella occasione gli abitanti si vestono con abiti d'epoca ed interpretano il loro personaggio: il contadino, il mercante,il soldato, il frate.. Ci sono cantastorie, giullari, maghi, artigiani che mostrano il loro antico mestiere e soldati che presidiano l'accesso e i nemici con l'accampamento fuori le mura.
Valentina masiero
Livello 17     2 Trofeo    Viaggia: In coppia
Voto complessivo 7
Guida generale : Monteriggioni è un gioiellino per chi ama la tranquillità e i borghi toscani. Un pomeriggio di passeggiata la merita di sicuro se siete in zona, è ben indicata e la super strada e' vicinissima. Ci son alcuni localini carini dove mangiare... vedi tutto la finocchiona o fare uno spuntino toscano. La salita per arrivarci non è comodissima ma vale la pena farla. Anche la veduta dalle mura è carina, consiglio la primavera come periodo, o l'autunno perché in zona ci son diverse festicciole tipiche dei luoghi.
Da non perdere PASSEGIATA SERALE , Giro della muraglia
ALICE
Voto complessivo 9
Guida generale : CITTADELLA MOLTO SUGGESTIVA E MOLTO ROMANTICA IN MODO PARTICOLARE SE SI HA L'OPPORTUNITA' DI PERNOTTARE TRA LE MURA E AMMIRARE LA VISTA DALL'ALTO DELLA COLLINA. I NEGOZIETTI POCHI MA MOLTO CARATTERISTICI E CON MANUFATTI LOCALI, GESTITI DA PERSONE MOLTO CORDIALI... vedi tutto E SIMPATICHE. SEMBRA DI ESSERE TORNATI INDIETRO NEL TEMPO, SOPRATTUTTO PERNOTTANDO AL FEUDO DOVE GLI STANZONI IN STILE MEDIEVALE TI COCCOLANO PER TUTTA LA NOTTE.
Da non perdere Piazza Roma
nico gigante
Livello 11     1 Trofeo   
Voto complessivo 7
Guida generale : Piccolo borgo medievale non lontano da Siena. Una fermata di un paio di ore è d'obbligo per visitare questo piccolissimo borgo appollaiato sulla cima di una collinetta e cinto dalle mura medioevali. Entrerete all'interno delle sue mura ed il borgo... vedi tutto tutto antico lo potrete abbracciare con il vostro sguardo per quanto è piccolo. Se vi interessa troverete anche un ristorante presso cui desinare
Da non perdere Piazza Roma
mario perego
Livello 16     1 Trofeo    Viaggia: In coppia
Voto complessivo 10
Guida generale : Cittadina splendida vista imapagabile, accoglienza ottima. Cittadini accoglienti. L'unico neo abbiamo trovato un tempo da lupi (pioggia e freddo) ma ci ritorneremo per poter visitare tutta la cittadina abbiamo acqistato prodotti tipici, vino eccezionale, pranzato in modo ottimo, cosa dire altro, andateci... vedi tutto è un consiglio da: Mario- Paola Como
Da non perdere Siena
Graziano Magro
Livello 9     1 Trofeo    Viaggia: In coppia, Con la famiglia
Voto complessivo 7
Guida generale : Da caotico Lombardo, per me sulla strada tra Volterra e Siena, Monteriggioni si è presentato come un miraggio. Una corona sopra un piccolo colle. Dentro 7/8 anni fa non c'era niente, ma come attratto da una calamita mi sono introdotto... vedi tutto tra le mura. Non ho trovato all'interno attività turistiche o sinergie in grado di trattenere il turista. È uno di quei posti che non si dimenticano.
Da non perdere Campagna circostante
IntroReviewListContainer-GetPartialView = 0
IntroAdditionalLinkContainer-GetPartialView = 0
DestinationListNear-GetPartialView = 0
VideoListGuideNewsletter-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

Cerca offerte a Monteriggioni

HotelSearch-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

Tipi di vacanza

Arte e cultura
Enogastronomia
Mete romantiche
Verde e natura
Mete per la famiglia
Cicloturismo
Montagna
Pellegrinaggi
Avventura
Giovani e single
Shopping
Terme e Benessere
Studenti
DestinationListExperience-GetPartialView = 0
AttractionListBest_1xN-GetPartialView = 0
CommonInfoZoneInfo-GetPartialView = 0

Il meglio secondo voi

HotelListBest_1xN-GetPartialView = 0
JoinUs-GetPartialView = 0

Meteo Monteriggioni

Sereno
29 °
Min 197° Max 2872°
WeatherInfoForecastSmall-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
Footer-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0