×
Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Accetta | Leggi altro
HeaderMain-GetPartialViewNoCache = 0,0020017
HeaderBreadcrumb-GetPartialViewNoCache = 0,0010008
AdvValica-GetPartialView = 0

Zacinto  

HeaderPageTitle-GetPartialViewNoCache = 0,0010013
rachele
Scritto da: rachele
Località: Zacinto
Durata: 15
Data partenza: dal 03/08/2009 al
Viaggiatori: 2
Nomi dei viaggiatori:

Introduzione

Natura selvaggio e mare splendido!

Descrizione

Volo diretto da Napoli, arrivo in Hotel molto grazioso e ben tenuto, ubicato nella zona della Riserva Protetta.

A Zante tengono molto alla tutela ambientale; il WWF e i volontari locali sono attivissimi. Nella nostra zona l'accesso alla spiaggia era consentito solo fino al tramonto e tra un lido e l'altro, i volontario (a cui ci siamo spesso uniti) andavano su e giù per accertarsi che nessuno lasciasse rifiuti.

Sì, perché l'isola è meta privilegiata delle tartarughe, che vanno a deporre le uova, così, mentre cammini, ti imbatti in una strana costruzione fatta con bastoncini a forma di piramide. Guai a toccarla! Indica che lì sotto sono state depositate le uova! Abbiamo avuto la fortuna, l'ultimo giorno prima della partenza, di assistere alla schiusa e all'uscita di alcune tartarughine che sono riuscite a raggiungere l'acqua. Un'emozione indimenticabile!

Su alcune spiagge (tutte libere!) all'ingresso ti danno un pass e segnano l'ora: per evitare l'eccessivo affollamente ma consentire a tutti di poter godere dello splendore dell'insenatura hanno stabilito che ogni turista può stare un massimo di tre ore. È vietato piantare ombrelloni e giocare con secchielli e palette, tutto per tutelare i potenziali nidi di tartarughe.

Noi abbiamo affittato uno scooter e l'abbiamo girata tutta! A distanza di pochi chilometri lo scenaio cambia: dalle spiagge bianche ai sassi bianchissimi all'ombra di pini le cui radici sembrano bere l'acqua di mare, a zone con scogliere a picco sul mare. I mulini, i fari, le grotte marine, la spiaggia del relitto, considerato una della delle dieci meraviglie del mondo, i fiordi ... un viaggio pieno di colori e di emozioni per chi ama la natura incontaminata!

DiaryDetailTopContainer-GetPartialView = 0,0140136
AdvValica-GetPartialView = 0

Commenti

DiaryCommentList-GetPartialView = 0,0050047

Racconta il tuo viaggio

Condividi la tua esperienza con altri viaggiatori
I tuoi racconti di viaggio sono unici, raccontali con parole e immagini. In più, grazie alle tue storie accumuli sconti su vacanze e accessori per partire verso una nuova avventura!;
DiaryWriteDiary-GetPartialView = 0,0010009
VideoListGuideNewsletter-GetPartialView = 0
DiaryListRelated_2xN-GetPartialView = 0,0050042
VideoListGuideNewsletter-GetPartialView = 0,0080081
AdvValica-GetPartialView = 0

Scarica gratis

la guida pdf di Zacinto
La guida perfetta ovunque tu sia
DiaryGuideList-GetPartialView = 0,003003
DiaryList_1xN-GetPartialView = 0,8909686
AdvValica-GetPartialView = 0
JoinUs-GetPartialView = 0,0020017
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0,0010009
Footer-GetPartialView = 0,0010013
AdvValica-GetPartialView = 0,0010008
AdvValica-GetPartialView = 0,0010008