×
Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Accetta | Leggi altro
HeaderMain-GetPartialViewNoCache = 0,0020022
HeaderBreadcrumb-GetPartialViewNoCache = 0
AdvValica-GetPartialView = 0,0010008

Barcellona  

HeaderPageTitle-GetPartialViewNoCache = 0,0010009
Andrea
Scritto da: Andrea
Località: Barcellona
Durata: 4 giorni
Data partenza: dal Capodanno 2001 al
Viaggiatori: 2
Nomi dei viaggiatori:

Introduzione

Non so mai che fare per capodanno! Stavolta voglio andare a vedere come si festeggia all´estero! Dove si va? Pensa pensa viene fuori Barcellona, Monia è d´accordo. Non dovrebbe esserci troppo freddo e in quattro giorni dovremmo vederla tutta...

Descrizione

Non so mai che fare per capodanno! Stavolta voglio andare a vedere come si festeggia all´estero! Dove si va? Pensa pensa viene fuori Barcellona, Monia è d´accordo. Non dovrebbe esserci troppo freddo e in quattro giorni dovremmo vederla tutta.

Si parte. Avendo deciso tardi non troviamo posto sul volo diretto e siamo costretti ad una sosta a Nizza all´andata e una addirittura a Bruxelles per il ritorno. La prima tratta è da brivido. L´ATR42 del Air Littoral si trova in mezzo alla tempesta e va su e giù come non mi è mai capitato. Molta gente si sente male (tra cui io) e arriviamo a Nizza impiegando 30 minuti in più del dovuto. Arrivati lì inorridisco a pensare di dover rimontare subito su altro trabiccolo del genere ma per fortuna la seconda tratta è tranquillissima.

Barcellona è una bella città e c´è molto da vedere. È bello anche solo gironzolare per le Ramblas e nelle viuzze lì intorno. Vediamo comunque le varie opere di Gaudì anche se purtroppo non riusciamo a salire in cima alla Sagrada Famiglia, chiusa il giorno in cui volevamo andarci, capodanno. Immancabile poi la visita al Camp Nou, il mitico stadio di Barcellona, anche questo visto però solamente da fuori. Ciò che però più ci ricordiamo di Barcellona sono la Sangria e la Paiella, ne avremmo bevuta e mangiata (rispettivamente) all´infinito.

E la notte di capodanno? Beh! Nulla di speciale! Passata in piazza e poi sulle Ramblas.

A Barcellona ho incontrato anche il mio collega e amico Emiliano. Però sapevo che era lì, la sorpresa non è stata sensazionale.
DiaryDetailTopContainer-GetPartialView = 0,0170161
AdvValica-GetPartialView = 0

Commenti

DiaryCommentList-GetPartialView = 0,0040039

Racconta il tuo viaggio

Condividi la tua esperienza con altri viaggiatori
I tuoi racconti di viaggio sono unici, raccontali con parole e immagini. In più, grazie alle tue storie accumuli sconti su vacanze e accessori per partire verso una nuova avventura!;
DiaryWriteDiary-GetPartialView = 0,0020021
VideoListGuideNewsletter-GetPartialView = 0
DiaryListRelated_2xN-GetPartialView = 0,0140132
VideoListGuideNewsletter-GetPartialView = 0,0080085
AdvValica-GetPartialView = 0,0010004

Scarica gratis

la guida pdf di Barcellona
La guida perfetta ovunque tu sia
DiaryGuideList-GetPartialView = 0,0020017
DiaryList_1xN-GetPartialView = 0,8790093
AdvValica-GetPartialView = 0
JoinUs-GetPartialView = 0,0020022
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0,0010008
Footer-GetPartialView = 0,0010009
AdvValica-GetPartialView = 0,0010008
AdvValica-GetPartialView = 0