×
Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Accetta | Leggi altro
HeaderMain-GetPartialViewNoCache = 0,0020022
HeaderContext-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderBreadcrumb-GetPartialViewNoCache = 0,0010009
AdvValica-GetPartialView = 0

Amsterdam: cosa vedere, cosa visitare e cosa fare  

HeaderPageTitle-GetPartialViewNoCache = 0,0010008

È stata definita la Venezia del nord per il continuo intreccio di canali ma è anche considerata la città della trasgressione per via della legalità delle droghe leggere. Parliamo di Amsterdam, la capitale dei Paesi Bassi, una delle mete più affascinanti al mondo per la sua atmosfera unica e suggestiva.

Cosa vedere assolutamente ad Amsterdam: 10 cose da vedere ad Amsterdam!

Cosa vedere ad Amsterdam

Amsterdam è una città vivace, energica e affascinante nonché una della più potenti e ricche del mondo. È perfetta per una vacanza all'insegna del romanticismo, tra i canali e le case che vi si affacciano, ma anche per gli amanti dell'arte, della natura e del puro divertimento. Noi vi suggeriamo i 10 luoghi assolutamente da non perdere per toccare da vicino le sue mille sfumature.

1) Rijksmuseum

È il più importante museo d’arte d’Olanda, il museo Nazionale che si trova nel Museumplein, la piazza dei Musei che ospita anche gli altri grandi due musei della città (punto 2 e 3). Qui vi sono conservate tantissime opere tra quadri soprattutto del Seicento, stampe, sculture e oggetti vari. La raccolta delle opere dei pittori olandesi e fiamminghi tra il XV e il XIX secolo, rappresentano il cuore di questa collezione che pone molta attenzione alle opere di Rembrandt e Vermeer, rappresentanti più autorevoli del Seicento. L’opera più famosa è senza dubbio “La Ronda di Notte” di Rembrandt.

2) Museo Van Gogh

La città lo ha dedicato al grande artista raccogliendo le opere che i suoi eredi hanno lasciato ad Amsterdam. Il Museo Van Gogh ospita oltre 200 quadri e 500 bozzetti, che si possono ammirare al fianco di disegni, e lettere che permettono di conoscere più da vocino la folle personalità di questo genio dell’arte. La collezione si trova in un edifico molte semplice contempla alcune tra le opere più famose di Van Gogh come “I mangiatori di patate”, “I girasoli” e “Il Campo di grano con corvi”. Vi trovano spazio anche quadri di artisti contemporanei come Monet e Gaugin.

3) Stedelijk Museum

A chiudere la triade dei grandi musei olandesi, il più importante museo dedicato all’arte moderna e contemporanea del Paese. Diverse le ristrutturazioni che l’edificio ha subito, l’ultima solo nel 2012, per la realizzazione di un padiglione avveneristico e moderno. Qui sono ospitate le mostre temporanee. Il vecchio edificio è, invece, dedicato alla collezione permanente con le opere di Manet, Mandrian, Appel, Chagall, Picasso e altri passando per la Pop art e il Design industriale, in un percorso che segue oltre un secolo di storia che va dal 1850 ai giorni nostri.

4) Piazza Dam e Palazzo Reale

Piazza Dam è il cuore della città da secoli, non solo fulcro del potere politico ma anche delle rivolte, del mercato, e delle esecuzioni. Oggi, invece è spazio dedicato al turismo nella quale, durante tutto l’anno, si svolgono fiere, ci sono giostre, mercatini e artisti di strada. Qui vi sono alcuni tra i palazzi più importanti come la Chiesa Nuova, il Nationaal Monument e il Palazzo Reale, costruito nel XVII secolo e voluto da Luigi Bonaparte come sede regia. Adesso il palazzo non più sede ufficiale della monarchia olandese ma viene usato dalla famiglia reale solo per le festività solenni e le visite di Stato. Sulla piazza affacciano anche i Musei dell’Erotismo e quello delle Cere di Madame Tussaud e la Galleria De Bijenkorf.

5) I canali

Una vera cintura di canali sorge attorno alla città vecchia, un labirinto fatto di quattro canali principali intorno ai quali se ne diramano oltre 160. Oltre 100 chilometri di canali avvolgono Amsterdam, interamente costruita su isolette strappate all’acqua che dal 2010 sono patrimonio mondiale Unesco. Nella cintura dei canali sorgono 2.200 edifici di cui 1.550 quasi tutte costruite nel Seicento sono considerati residenze di interesse storico. Una gita in battello o un giro in bici rappresentano la soluzione ideale per ammirare questa bellezza da vicino.

6) Casa di Anne Frank

Non si può andare ad Amsterdam e non fermarsi qui, la casa museo legata alla triste vicenda della ragazza ebrea che dopo essersi nascosta per due anni è stata deportata nel campo di concentramento di Bergen Belsen. Al civico 263 di Prinsengracht, è la casa-museo più famosa al mondo. La storia di Anne Frank è legata indissolubilmente a quella dell’Europa e visitare questo museo significa quasi fare un salto nel suo diario, oltrepassando la libreria girevole per accedere al nascondiglio della famiglia.

7) Il Quartiere a luci rosse

È il quartiere della trasgressione e dei vizi umani, il De Wallen, che gli olandesi hanno legalizzato, cuore della movida ma anche fulcro del business. Viene chiamato così per via del colore delle luci delle vetrine dove sono esposte le prostitute (come le droghe anche la prostituzione è legale in Olanda). Fotografarle è severamente vietato. Per chi infrange i divieti sono previste multe molto salate. Una marea di turisti lo affollano, anche solo per la curiosità visitando i coffee shop nei quali si possono fumare le droghe leggere.) ma è quest’ultimo il più amato e affollato dai turisti. Il De Wallen non è solo proibizione, rappresenta anche un quartiere ordinato e pulito, con case raffinate che si affacciano sui canali alberati.

8) La Oude Kerk (Chiesa Vecchia)

Proprio nel quartiere a luci rosse sorge la Chiesa Vecchia, che nel periodo calvinista perse quasi tutti i suoi arredi originali. Ancora oggi però è famosissima per la sua acustica che conserva le tombe di importanti personaggi: la moglie di Rembrandt e Frans Banning Cocq. Salite su, a 70 metri d’altezza, sulla torre campanaria ottagonale per godere di un magnifico panorama sulla città e ascoltare la serie di melodie che ogni 15 minuti partono dal sistema di carillon a 47 campane.

9) Westertoren

Progettata nel 1620 dall’architetto Hendrick de Kaiser, è la chiesa protestante più grande di Amsterdam che accoglie le spoglie del grande Rembrandt anche se nessuno sa di preciso dove siano, insieme alla moglie ed il figlioletto. La chiesa è famosa inoltre per la sua torre campanaria alta 85 metri, citata spesso nel diario di Anne Frank. Dall’alto della torre si può ammirare un bellissimo paesaggio sulla città. All’esterno della chiesa una statua commemorativa dedicata ad Anne Frank.

10) Begijnhof

In passato luogo di culto e preghiera, l’antico convento di suore laiche cattoliche, le Beghine, che si dedicavano all’assistenza di poveri e bisognosi, oggi è diventato un parco armonico e rilassante dove vivono studenti e anziani. Un luogo ideale per rilassarsi e fuggire un po’ dal caos in città, tra un lungo viale alberato, che ancora oggi dopo tanti anni conserva quell’alone di contemplazione e di pace tipici del convento.

Amsterdam

Cosa vedere ad Amsterdam: guida rapida per visitare tutto (senza perdere tempo!)

Cosa vedere ad Amsterdam in 1 giorno

Anche se un giorno solo di visita è veramente poco, strutturate il vostro itinerario partendo dalla Museumplein, la piazza dove si trova il famoso Rijksmuseum che oltre ad essere il più antico di Amsterdam, è anche il più famoso per via dei tanti capolavori esposti. Se volete continuare ad esplorare i musei, potrete dirigervi al Van Gogh Museum o allo Stedelijk Museum.

Per la pausa pranzo non perdete tempo in ristoranti ma andate al mercato Albert Cuyp che si trova nel noto quartiere De Pijp e degustate lo Street Food olandese rappresentato dai kibbeling o dai panini con aringa, che potrete consumare al Vondelpark, in mezzo al verde.

Il pomeriggio dedicatelo al centro storico incominciando da Piazza Dam per proseguire fino al celebre quartiere a luci rosse, al pittoresco mercato galleggiante dei fiori per terminare la visita al centro del quartiere Jordaan: Noordermarkt.
Se avete tempo approfittate dell’occasione per effettuare un tour in battello sui canali della città.

Cosa vedere ad Amsterdam in 2 giorni

  • Il primo giorno è dedicato alla parte relativa all’Amsterdam Central Canal Belt da dove si parte alla volta della zona più turistica della città: Damrak. Qui si trova Piazza Dam con il Palazzo Reale e il Monumento Nazionale. C’è tempo per visitare la Niuwe Kerk, ossia la Chiesa Nuova in stile gotico per poi proseguire verso Westermarkt e la Casa Museo di Anne Frank.
    Per il pranzo, optate per lo Street Food andando da De Vleminckx Sausmeesters che si trova in Spuistraat per comprare qualcosa da asporto.
    Dedicate il pomeriggio alla visita del Begijnhof, pittoresche casette risalenti al Trecento che si trovano tutto intorno ad un delizioso cortile. Continuate sulla Oudezijda Voorburgwal per raggiungere la Piazza della Chiesa Vecchia dove troverete l’imponente Oude Kerk. Su questa piazza si trova anche la casa di Rembrandt e, a due passi dal quartiere a luci rosse dove, se vi interessa, potete visitare il museo della prostituzione oppure vedere l’Amstelkring Museum.
    Vi siete meritati una cena tipica olandese e il Pannenkoekenhuis Upstair (Grimburgwar 2) è quello che fa per voi.

  • Il secondo giorno visitate la piazza dei Musei, ossia la Museumplein dove non potete non entrare a quello più famoso: il Rijsmuseum.
    Per il pranzo, approfittate del vicino Cobra Café per mangiare qualcosa di espresso prima di raggiungere lo Stedelijk Museum o, se amate lo shopping, la P.C. Hoofdstraat, una via densa di negozi di moda. Ma se volete semplicemente riposarvi, scegliete il Vondelpark: un angolo di verde proprio al centro della città.

Cosa vedere ad Amsterdam in 3 giorni

  • Il primo giorno potete dedicare la mattina alla visita del quartiere a luci rossi di Amsterdam e alla vicina Chinatown. È la zona più antica della città che vi permette di ammirare la Basilica di San Nicola, la Oude Kerk e la Chiesa di Nostro Signora nell’Attico. Dopo un pasto veloce, dirigetevi al quartiere Ebraico e visitate il pittoresco mercato Nieuwmarkt, la casa di Rembrandt e la Zuiderkerk. Cenate in uno dei tanti pub o in un ristorante multietnico della zona.
  • Il secondo giorno visitate la piazza dei Musei scegliendo quale vedere prima di fare una sosta per il pranzo. Nel pomeriggio visitate il popolare quartiere De Pijp con sosta al museo Heineken e con la visita del pittoresco mercato Albert Cuypmarkt. Nessun problema per cenare in quest’area densa di locali e ristoranti.
  • Durante il terzo giorno visitate Piazza Dam con il Palazzo Reale e il Monumento Nazionale e il quartiere Jordaan dove si trova la casa di Anne Frank.

Cosa vedere ad Amsterdam in 4 giorni

  • L’inizio della visita alla città parte dalla Piazza dei Musei dove non perdere il famoso Rijksmuseum e, alla fine della visita, fare una sosta per un pasto veloce al Foodhallen.
    Pomeriggio dedicato alla scoperta del quartiere De Pijp con il museo Heineken e il mercato Albert Cuypmarket. Per la serata si suggerisce la piazza di Leidseplein.
  • La mattina del secondo giorno andremo alla scoperta del quartiere Jordaan con la casa museo di Anne Frank.
    Il pomeriggio, invece, sarà dedicato alla scoperta di piazza Dam, del Palazzo Reale e del Monumento Nazionale prima di dedicarci alla shopping lungo Kalverstraat.
    Cenate al Café De Dokter, sulla Rozenboomsteeg.
  • Il terzo giorno va dedicato ai mercatini della città come il Waterlooplein Markt, il Boekenmarkt e l’Antiekmarkt De Looier.
    Il pomeriggio, invece, andate alla scoperta dei più importanti canali di Amsterdam quali il Prinsengracht, il Keizersgracht e l’Herengracht.
    Per la serata, recatevi a Rembrandtplein anche per cenare all’aperto.
  • Il quarto giorno dedicatelo alla visita del quartiere a luci rosse di mattina e, nel pomeriggio, ad una crociera lungo i canali per ammirare la città da una prospettiva differente.

Cosa vedere ad Amsterdam e dintorni

Se Amsterdam catturerà la vostra attenzione per via delle sue bellezze, altrettanto possono provocare i suoi dintorni che sono meritevoli almeno di una escursione. Potete raggiungere i luoghi suggeriti acquistando una escursione organizzata oppure per vostro conto, servendovi dei mezzi pubblici. A nostro avviso, tra le tante opportunità, queste sono quelle da non perdere:

  • Alkmaar: per conoscere da vicino i caratteristici mulini a vento ma anche per degustare i tipici formaggi olandesi che qui vengono prodotti;
  • Giethoorn: considerata la Venezia olandese per via della sua caratteristica che la rende somigliante alla nostra città;
  • Isola di Marken: sul lago artificiale di IJsselmer si trova un antico villaggio un tempo abitato di soli pescatori che è molto pittoresco.

Cosa fare ad Amsterdam... di alternativo

Cose pazze da fare ad Amsterdam? O semplicemente di alternativo? Oltre alle visite alla città, ad Amsterdam risulta imperdibile fare una serie di cose per impreziosire l’esperienza di un indimenticabile soggiorno in Olanda. Tra queste potete:

  • Crociera nei canali: la cerchia dei canali, divenuto Patrimonio Mondiale dell’Umanità dell’UNESCO, è una caratteristica di Amsterdam ed è impossibile non vivere una crociera per esplorare in questo modo, la città.
  • Degustare un’aringa comprata in una bancarella: si chiamano Haringhandels e sono delle tipiche bancarelle che propongono lo Street Food a base di panini imbottiti con cipolle, cetrioli sottaceto e aringhe.
  • Bere una birra artigianale in un mulino a vento: otto sono i mulini a vento ancora esistenti ad Amsterdam e in quello che è il De Gooyer è possibile assaggiare una birra artigianale prodotta nel micro birrificio che ha sede proprio all’interno di questo mulino.
  • Ascoltare un concerto gratuito nel Vondelpark.
  • Degustare un cocktail al Tales and Spirits, uno dei migliori bar di tutta Europa.
CommonInfoPlaceOverview-GetPartialView = 0

Attività

Attrattive

Divertimenti

Mangiare e bere

Shopping

AttractionFilter-GetPartialView = 0,0010013
VideoListGuideNewsletter-GetPartialView = 0

Cosa vedere secondo voi



174 risultati filtrati per:
Rank 1# di 174
160 Voti
Rank 3# di 174
77 Voti
Rank 4# di 174
66 Voti
Rank 5# di 174
39 Voti
Rank 6# di 174
35 Voti
Rank 7# di 174
34 Voti
Rank 8# di 174
29 Voti
Rank 9# di 174
26 Voti
Rank 10# di 174
23 Voti
AttractionList-GetPartialView = 0,17717

Conosci Amsterdam? Lascia il tuo giudizio

Il tuo contributo può essere utile per altri turisti
Sposta il cursore verso l' aggettivo che meglio rappresenta questa destinazione
Generale:
Orrenda
Meravigliosa
ReviewAddReview-GetPartialView = 0
CommonPluginEuropeAssistence-GetPartialView = 0
ContentListPostListSmall-GetPartialView = 0
AttractionListNear_2xN-GetPartialView = 0

Destinazioni vicine a Amsterdam

DestinationListNear-GetPartialView = 0,0080077
VideoListGuideNewsletter-GetPartialView = 0,0070069
AdvValica-GetPartialView = 0,0010008
AttractionListMapMultiplePin-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0





FreeContentHtml-GetPartialView = 0,0010009

Cerca offerte a Amsterdam

HotelSearch-GetPartialView = 0

Ti potrebbe interessare:

Quanti giorni stai a Amsterdam ? vedi cosa hanno visitato altre persone e ottimizza i tempi.
ItineraryListSmall-GetPartialView = 0

La guida da portare con te

Scarica gratis
la guida pdf di Amsterdam
GuideList-GetPartialView = 0
JoinUs-GetPartialView = 0,0010008
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0,0010013
Footer-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0,0010008
AdvValica-GetPartialView = 0