×
Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Accetta | Leggi altro
HeaderMain-GetPartialViewNoCache = 0,0020026
HeaderContext-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderBreadcrumb-GetPartialViewNoCache = 0,0010009
AdvValica-GetPartialView = 0,0010008

L'Arco di Gallieno a Roma  

HeaderPageTitle-GetPartialViewNoCache = 0,0010013
Valutazione Generale
  
Rank 146# di 1996
Numero votazioni 2
AttractionDetailTopContainer-GetPartialView = 0,0790764
AdvValica-GetPartialView = 0,0010004
AdvValica-GetPartialView = 0,0010009
MapSinglePin-GetPartialView = 0
CommonPluginEuropeAssistence-GetPartialView = 0

Recensioni L'Arco di Gallieno

Scrivi una recensione su L'Arco di Gallieno
Livello 100     6 Trofeo   
Voto complessivo
In via di San Vito, schiacciato tra le pareti di due edifici, vi è la parte centrale di un antico arco, origianariamente a tre fornici, eretto a memoria dell’Imperatore Gallieno, morto per mano dei suoi ufficiali nel 262 d.C. L’arco venne costruito al... vedi tutto posto di una delle porte di accesso delle mura Serviane, la porta Esquilina. Sul lato interno della porta, meno oppresso dalla vicinanza dei palazzi, risulta facilmente individuabile la semplice struttura dell’arco. Quadrato, ornato da semplici cornici e pilastri corinzi. Sulla sinistra, con un po’ di attenzione, è possibile notare le tracce residuali di un’antica porta d’ingresso. Da questa porta, infatti, si dipanavano sia la via Labicana, che portava a Labico, l’attuale Montecompatri, sia la via Prenestina, diretta a Praeneste, nome originario di Palestrina. Nel ‘400 l’arco venne utilizzato come punto di riferimento per delimitare la zona franca dove i venditori di vettovaglie potevano esercere il loro mestiere. Appese all’arco e indicate da un’incisione del Seicento, si trovano le chiavi della viterbese Porta Salcicchia che furono consegnate alle autorità romane in segno di sottomissione di Viterbo.
AttractionDetailReviewList-GetPartialView = 0,006006

Conosci Roma? Lascia il tuo giudizio

Il tuo contributo può essere utile per altri turisti
Sposta il cursore verso l' aggettivo che meglio rappresenta questa destinazione
Generale:
Orrenda
Meravigliosa
ReviewAddReview-GetPartialView = 0,0040034
AttractionListNear_2xN-GetPartialView = 0,02102
AdvValica-GetPartialView = 0,0010013
AdvValica-GetPartialView = 0
ReviewLatestSmall-GetPartialView = 0,0150141

La guida da portare con te

Scarica gratis
la guida pdf di Roma
GuideList-GetPartialView = 0

Zone turistiche

CommonInfoZoneInfo-GetPartialView = 0,0470452
Gallery_3xN_Small-GetPartialView = 0,1107595
AdvValica-GetPartialView = 0,0010008
AdvValica-GetPartialView = 0,0010009
Footer-GetPartialView = 0,0010013
AdvValica-GetPartialView = 0,0010008
AdvValica-GetPartialView = 0