×
Questo sito utilizza cookie di profilazione, anche di terze parti, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze.
Clicca qui per più informazioni o per negare il consenso a tutti o alcuni cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Accetta | Leggi altro
HeaderMain-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderContext-GetPartialViewNoCache = 0,0156267
HeaderBreadcrumb-GetPartialViewNoCache = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

Guida turistica di Maiori  

HeaderPageTitle-GetPartialViewNoCache = 0
DestionationGallery-GetPartialView = 0
GuidePdfAppDownloadRow-GetPartialView = 0

Info su Maiori

Superfice:
16 km2
Altitudine:
5 m
Abitanti:
5626 [2010-12-31]
Introduzione

Maiori è un comune della provincia di Salerno situato lungo la Costiera amalfitana (uno dei litorali più belli del nostro paese, dichiarato Patrimonio dell'Umanità dall'Unesco).

È situata all'interno del Golfo di Salerno, su terreno montuoso che comprende parte dei monti Lattari: nonostante la scarsissima altitudine (appena 5 metri sopra il livello del mare) il clima è tendenzialmente mite, con temperature invernali poco al di sotto dei 10° e picchi estivi in agosto di 24° circa; secondo la vicina stazione metereologica di Ravello l'unico mese critico è quello di luglio, durante il quale, con l'aumentare della temperatura, si possono addirittura sfiorare i 40°.

La storia di Maiori è priva di certezze, almeno per quello che riguarda i suoi fondatori: secondo alcune ipotesi la città ha origini greche, secondo altre sarebbe stata istituita dagli etruschi, c’è infine chi pensa ai romani o addirittura ai longobardi. Certo è che il suo nome originario era Rheginna Maior e sarebbe nato per distinguere la cittadina dalla vicina Rheginna Minor (l'attuale Minori) ed è altrettanto attestato che gli insediamenti creatisi lungo la costa dopo la caduta dell'Impero Romano d'Occidente vennero riuniti in una "Confederazione degli Stati Amalfitani" attorno all'830.

Il terreno di Maiori sarebbe passato sotto il controllo del Principato di Salerno attorno all'anno 1000, per poi venire annesso al Regno delle Due Sicilie dal 1811 all'Unità d'Italia. Un ultima data che purtroppo va segnalata nella storia di Maiori è il 25 ottobre 1954, giorno in cui un terribile alluvione investì tutta la provincia portandosi via buona parte delle borgate alte, del centro cittadino e di alcuni edifici lungo il torrente Reginna: una catastrofe naturale che richiesto una ristrutturazione radicale e che oggi ci presenta un comune sensibilmente diverso da quella che era stato.

I monumenti di maggiore interesse di Maiori sono sicuramente le sue architetture religiose e la Collegiata di Santa Maria a Mare è probabilmente il fiore all'occhiello della città: realizzata durante il XIII secolo (ampliando una chiesa preesistente), è situata su un'altura che affaccia su tutto il comune; si tratta di un edificio suddiviso in tre navate, che contiene una sagrestia ed una cripta che conserva le spoglie di San Clemente.

Un altra struttura da nominare è il complesso Abbaziale di Santa Maria dell'Olearia: un progetto che risale al 973 dopo Cristo, ai monaci benedettini ed al frantoio presente per la produzione dell'olio. Si tratta di una struttura interamente ricavata nella roccia e poi ampliata fino a diventare un monastero: è composta da tre cappelle sovrapposte e presenta una cripta che ospita gli affreschi meglio conservati del complesso.

Parlando di architetture civili è invece d'obbligo citare il Palazzo Mezzocapo (attuale sede degli uffici del comune), immerso nel centro di Maiori ed ex residenza del Marchese: il palazzo ha recentemente attirato l'attenzione degli esperti d'arte perché potrebbe contenere un affresco di Ludwig Richter. Più in generale è l'intero centro storico di Maiori ad avere avuto nel corso degli anni una bellezza perfettamente rappresentativa di una certa storia italiana e non è certo un caso che Roberto Rossellini abbia scelto questa località per girare alcuni dei sui film più importanti: nello specifico tutte le riprese di quel capolavoro che è "Paisà", più quelle de "La macchina ammazzacattivi" e quelle dell'episodio "Il Miracolo" della pellicola "Amore".

Tra gli altri personaggi rappresentativi di Maiori vale la pena di ricordare il pittore Gaetano Capone ed il politico Francesco Amodio (cittadino DOC ed ex sindaco storico della vicina Amalfi). Detto ciò ovviamente grandissima parte della ricchezza di questo comune sta nel suo eccezionale litorale che non a caso ogni anno viene letteralmente preso d'assalto da migliaia di uomini e donne provenienti da tutto il mondo. Basti pensare che la piccola Maiori (un comune di appena 16,67 chilometri quadrati abitato da nemmeno 6.000 abitanti) presenta ben 20 diversi lidi, spiagge e/o club pronti a soddisfare tutte le vostre esigenze balneari.

Per il resto il comune cerca di intrattenere i propri turisti concentrando alcuni dei suoi più importanti eventi proprio durante la stagione estiva: mostre d'arte, manifestazioni sportive e addirittura una particolarissima festa dedicata ai materassini gonfiabili. Un altro evento piuttosto tipico è il Carnevale organizzato da anni a ridosso del Martedì Grasso, che anima il lungomare con maschere, giocolieri ed artisti da strada e culmina in una sfilata di carri allegorici durante la giornata di Giovedì grasso (viene poi replicata la domenica successiva e l'ultimo giorno di Carnevale).

Parlare di Costiera Amalfitana significa anche parlare di prodotti tipici ed è impossibile non citare quanto meno il limoncello e le alici (o più in generale le conserve di pesce) come alimenti distintivi della zona. Il limone è un elemento fondamentale anche nella cucina della stessa Maiori ed è l’ingrediente cardine del suo celebre "sfusato amalfitano" (o "limone all'insalata"); tra gli altri piatti storicamente legati al comune vale la pena di citare gli insaccati (spesso accostati alle fave fresche), ovviamente i primi e i secondi a base di pesce e/o frutti di mare e le celebri "mulegnane c'a' ciucculata" (melanzane con la cioccolata), vero e proprio marchio di fabbrica maiorese.

Piatti perfetti per essere accostati ad un Bianco Costa d'Amalfi, ad un Tramonti, un Ravello, un Furore, ma anche un Rosati o un qualunque vino rosso secco e corposo. Maiori dista meno di 10 chilometri da Amalfi e circa 30 chilometri dal capoluogo di provincia Salerno. È caratterizzata da un porto che la collega alle principali città della costiera, ma è raggiungibile soprattutto via automobile: le strade più comode per raggiungerla sono la Strada Statale 163 Amalfitana (il principale asse della zona), la Strada Provinciale 2/b (Chiunzi-Polvica-Maiori) e la Strada Provinciale 156 (Innesti SS 163-Erchie).

Prefisso:
089
Fuso Orario:
UTC+1
Nome Abitanti:
maioresi
Patrono:
Santa Maria a Mare
Giorno Festivo:
15 agosto
CommonInfoPlaceIntro-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

Valutazione generale

7
Media
6
Buona
5
Ottimo
1
Bassa

Chi c'è stato

Tutti
8
Turisti maturi
4
Famiglie
3
Coppie
2

Indicatori

mangiare e bere
Accoglienza
Accessibilità
Sicurezza
Alloggio
convenienza
Attrattive
Intrattenimento
Trasporti
Servizi ai turisti
attività
shopping
IntroInfographicGenericContainer-GetPartialView = 0
CommonPluginEuropeAssistence-GetPartialView = 0

Recensioni Maiori

Conosci Maiori? Lascia il tuo giudizio

Il tuo contributo può essere utile per altri turisti
Sposta il cursore verso l' aggettivo che meglio rappresenta questa destinazione
Generale:
Orrenda
Meravigliosa
Redazione
Livello 100     17 Trofeo   
Voto complessivo 6
Guida generale : Il più importante edificio artistico da visitare è la Chiesa di S. Maria a Mare, che risale circa al 1100, ha una posizione elevata con una cupola maiolicata e un campanile risalente circa al XVIII secolo. Questa chiesa, fu ristrutturata... vedi tutto nel corso dei secoli, come testimoniano il campanile e il soffitto a cassettoni, all’interno dal XVI secolo, costruito a tre navate, ospita sull’altare maggiore una Madonna di legno. Nella cripta, invece, è stato allestito un museo che mette in risalto un paliotto inglese in alabastro del XV secolo. Nella Chiesa di S. Francesco, di antica fondazione, si possono ammirare pregevoli tavole dipinte e sculture del 1500; Possiamo visitare, inoltre, tramite un’escursione in barca, delle grotte chiamate Grotte Pandane, dove si possono ammirare numerose stalattiti, dove il fondo, al mattino, assume una forte colorazione azzurra.
Biagio
Livello 8     1 Trofeo    Viaggia: In coppia
Voto complessivo 9
Guida generale : Maiori è un paese sottovalutato rispetto a località più note della costiera, perchè meglio pubblicizzate. E' un paese efficiente e pulito, ove la raccolta differenziata funziona bene. Il patrimonio comunale è curato e il lungomare sta cambiando in meglio dopo... vedi tutto un troppolungo periodo di trascuratezza. Sono anni che la frequento e la vedo sempre meglio. Meno buono il giudizio sui maioresi. dovrebbero criticare di meno e pensare ad adeguarsi al paese che cresce. Ci sono ovviamente le eccezioni, una per tutte la signora della pasticceria Napoli, gentile e sorridente e con prodotti straordinari. Ci tornerò ancora e con maggiore piacere del passato.
Da non perdere Palazzo Mezzacapo
Domenico Villanti
Voto complessivo 9
Guida generale : UNA ATTENTA VISITA a SANTA Maria de OLEARIA, Santa Maria delle Grazie, il Convento di San Francesco e a tutte le opere d'arte presenti sul territorio, non escludendo il RIONE CASALE dei CICERALI. In fine allietatevi ... con una cena... vedi tutto presso il ristorante "Cucina Antichi Sapori" nella frazione Campinola di Tramonti. Auguri per tutto.
Da non perdere Le Grotte di Maiori
Bonzo Team Bonzo Team
Livello 55     2 Trofeo   
Voto complessivo 8
Guida generale : Maiori è una città costiera costruita nel IX secolo dal principe Sicardo, ed elevata al rango di città regia nel 1622 per decreto da Filippo IV. Notevole il castello di S. Nicola edificato nella seconda metà del 1400 che sovrasta... vedi tutto l’intera città antica che si raggiunge salendo la lunghissima scalinata situata sul corso centrale della città bassa. Importante anche il Santuario di S. Maria delle Grazie edificio di antica origine, ricostruito dopo l’alluvione del 1910, con campanile e facciata del ‘700
Bonzo Team Bonzo Team
Livello 55     2 Trofeo   
Voto complessivo 8
Guida generale : Non abbiamo potuto apprezzare fino in fondo la camminata sul corso a causa dei lavori di rifacimento del marciapiede che rendevano non sempre agevole il passaggio (complice anche la pioggia). Abbiamo visitato il convento di San Francesco edificato nel 1405... vedi tutto e centro di avvenimenti disastrosi che ne hanno reso più volte necessaria la ricostruzione; il santuario dell’Avvocata, arroccato a oltre 900 metri di altitudine e le Grotte “Sulfurea” e “Pandora”, quest’ultima con l’acqua di un intenso verde smeraldo e ricca di stalattiti e stalagmiti.
Antonella Vercellini
Livello 23     3 Trofeo    Viaggia: In coppia
Voto complessivo 7
Guida generale : Simpatica cittadina della splendida Costiera Amalfitana, della provincia di Salerno ( Campania ). Nel 1997 l'Unesco ha dichiarato questa cittadina " Patrimonio Dell'Umanità" . Località principalmente turistica con ottimi alberghi e ristoranti e vanta una spiaggia tra le più lunghe... vedi tutto della costa amalfitana e un porto turistico. Comune ben organizzato e vanta molti monumenti di interesse storico ed artistico.
Da non perdere Spiaggia di Maiori , Grotta Pannona , Le Grotte di Maiori
nicola raffone
Livello 9     1 Trofeo    Viaggia: In coppia
Voto complessivo 8
Guida generale : Giro della Costiera Amalfitana e in particolare visita del Duomo di Amalfi e della vista panoramica di Ravello!!
antonella defilippis
Livello 8     1 Trofeo    Viaggia: Con amici
Voto complessivo 9
Guida generale : Maiori è bellissima. Ha un mare meraviglioso (non ha nulla da invidiare ad altri) e un centro città che ti offre la possibilità di passeggiare guardando le vetrine. In più, quasi un km di lungomare,tenuto benissimo e piacevolissimo da percorrere!... vedi tutto e le pasticcerie, le pizzerie, i ristoranti, il pesce...
Da non perdere collegiata di santa maria , Spiaggia di Maiori
quivet
Livello 9     1 Trofeo    Viaggia: In coppia
Voto complessivo 10
Guida generale : Maiori è magnifica!! CHE BELLA!
Marianna
Livello 9     1 Trofeo    Viaggia: Con amici
Voto complessivo 5
Guida generale : Maiori è stupenda, ma è costosa e ci sono poche forme di intrattenimento, e in estate il mare non è un granché e i parcheggi sono costosi.
IntroReviewListContainer-GetPartialView = 0
IntroAdditionalLinkContainer-GetPartialView = 0
DestinationListNear-GetPartialView = 0
VideoListGuideNewsletter-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

Cerca offerte a Maiori

HotelSearch-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

Tipi di vacanza

Sole e Mare
Enogastronomia
Mete romantiche
Arte e cultura
Mete per la famiglia
Shopping
Giovani e single
Montagna
Verde e natura
Studenti
DestinationListExperience-GetPartialView = 0
AttractionListBest_1xN-GetPartialView = 0
CommonInfoZoneInfo-GetPartialView = 0

Il meglio secondo voi

HotelListBest_1xN-GetPartialView = 0
JoinUs-GetPartialView = 0
WeatherInfoForecastSmall-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
Footer-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0