×
Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Accetta | Leggi altro
HeaderMain-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderContext-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderBreadcrumb-GetPartialViewNoCache = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

Cosa visitare a Sorrento  

HeaderPageTitle-GetPartialViewNoCache = 0

Panoramica per visitare Sorrento al meglio

Sorrento ha uno dei litorali più suggestivi al mondo e per questo motivo è una delle mete più affermate del turismo internazionale.

Sorrento è la terra dei colori con le sue tinte brillanti o sfumate a seconda del mutare delle stagioni. Basta soffermarsi ad ammirare quanto può essere suggestivo un tramonto perdendo lo sguardo in direzione di Punta del Capo, di Ischia o Procida, per rimanere stupefatti della varietà dei colori e della bellezza dei luoghi.

Oppure osservare dal mare il maestoso strapiombo tufaceo che cambia colore ad ogni ora del giorno. Per non parlare poi del profumo dei limoni che si respira in tutte le terrazze del centro. Sorrento, meta per ogni gusto e turista.

Nel centro storico è da visitare sicuramente la Cattedrale dei Santi Filippo e Giacomo, chiesa monumentale di Sorrento e sede dell'Arcidiocesi di Sorrento-Castellammare di Stabia. Originariamente era ubicata nella zona dell'attuale cimitero, ma fu spostata all'interno della cinta muraria durante il X secolo, in attesa della costruzione di una nuova la quale fu terminata intorno al 1200 e consacrata al culto dei santi apostoli Filippo e Giacomo.

Dopo l'invasione dei Turchi nel 1558, fu totalmente ricostruita ed assunse l'aspetto attuale in stile barocco, a seguito dei lavori di inizio Settecento. Unico cambiamento degno di rilievo è la facciata, totalmente rifatta in stile neogotico a causa di una violentissima tromba d'aria che nel 1924 danneggiò l'intera struttura.

Da visitare anche la Chiesa di San Francesco d'Assisi, con un interessante chiostro trecentesco e un portico arabeggiante ad archi che s'intrecciano su pilastri ottagonali. Infine ricordiamo anche la Basilica di Sant'Antonino (di antica fondazione, che conserva al suo interno le venerate reliquie del santo patrono della città e pregevoli opere d'arte) la Chiesa dei Santi Felice e Baccolo e la Chiesa di San Paolo.

Nel Museo Correale di Terranova, dai cui giardini si gode una meravigliosa vista sull’intero golfo, si possono ammirare collezioni di reperti greci e romani e di porcellane di Capodimonte ed una sezione dedicata ai pittori del XVII-XIX secolo. Tra i musei, il Museo Archeologico George Vallet, ospitato in un palazzo del XIX secolo circondato da un bel parco pubblico, espone numerosi reperti archeologici provenienti dalle terre del Golfo di Sorrento.

Nella piazza principale troviamo i due simboli della città: due importanti statue, una posta al centro che ritrae il santo patrono, Antonino da Campagna, nato intorno alla metà del Cinquecento; l'altra, posta a sud, raffigurante il grande poeta sorrentino Torquato Tasso, autore del grande poema epico Gerusalemme Liberata.

Dal XVIII secolo Sorrento divenne famosa anche per la tradizione del legno intarsiato, alcuni esempi di grande pregio si possono trovare al Museo Bottega della Tarsia Lignea situato in un antico palazzo del XVIII secolo. In direzione Capo di Sorrento, è difficile non fermarsi presso Villa Fiorentino.

Terminata nel 1936, si estende su una vasta area che va dalle antiche mura della città fino al Corso Italia, ed è adibita a esposizioni, concerti ed eventi mentre il giardino è stato trasformato in parco giochi. La zona ideale per lo shopping è senza dubbio il centro storico: un alternarsi di negozi e botteghe, che propongono miriadi di souvenir, articoli d’artigianato come ceramiche, sandali, spezie, aromi o prodotti locali come liquori, dolciumi e prelibatezze gastronomiche.

Da non perdere i ‘piccoli gioielli’ in legno intarsiato creati dei maestri artigiani sorrentini nelle loro tipiche botteghe le quali danno ‘folclore’ all’esterno del negozio, tappezzando le mura di disegni e colori. Tutto ciò rendono l’ambiente molto vivace e caratteristiche le passeggiate lungo le stradine del centro.

Sorrento vive molto di sera ed è piena di ristoranti molto rinomati, locali, pubs e piano bar in stile americano vista la presenza appunto di molti turisti statunitensi. D’estate si arricchisce di migliaia di eventi che vanno dal cinema alla letteratura, dalla musica all’arte e al teatro. Legato appunto al teatro è un famoso musical: il Sorrento Musical, una vera e propria ricostruzione delle situazioni quotidiane di lavoro o di festa nella penisola sorrentina del tempo che fu.

In esso, conservando il significato primigenio della Tarantella, si è cercato di esaltare la vivacità dell’animo sorrentino e il prezioso patrimonio del focolare domestico che si esplica nelle movenze e nello spirito del ballo. La cucina tipica sorrentina eccelle per i piatti creati con gli ingredienti base della cucina mediterranea e generalmente prodotti all’interno della penisola come olio, pomodori, prodotti caseari e spezie che danno origine a prelibatezze come i famosi gnocchi alla sorrentina (tradizionalmente conditi con ragù, fiordilatte, parmigiano e basilico), la parmigiana di melanzane, la pasta e fagioli o i peperoni ripieni.

Oppure a piatti delicati come l’insalata caprese e la pasta con le zucchine. Primeggiano inoltre le pizze dalle forme e impasti più disparati, gli innumerevoli tipi di formaggio fresco o stagionato e le verdure preparate nelle maniere più diverse per accompagnare carni e pesci. Per non parlare dell’accompagnamento dei vini genuini e DOC alla tavola: citiamo i famosi Taurasi, Greco di Tufo, Lacryma Christi, o i più recenti Asprinio, Falanghina e Coda di Volpe.

Da non dimenticare assolutamente la pasticceria poichè questa penisola è sempre stata terra di mastri pasticceri e un vero trionfo di specialità: sfogliatelle, paste reali, gelati artigianali, delizie al limone, torte capresi sono spesso sulla tavola dei sorrentini. E per finire in bellezza mai rifiutare i tanti gustosi amari e digestivi, prodotti ovviamente in loco, al gusto di limone (il celebre limoncello), noci (nocillo o nocito), di liquirizia o di finocchietto.

Una delle maggiori risorse turistiche della penisola sorrentina è rappresentata dal territorio, abbellito dalla tipica macchia mediterranea e reso unico dalle colture tipiche che si affacciano direttamente sul mare. Per tale ragione l’amministrazione locale ha incentivato l’individuazione e la creazione di una serie di percorsi pedonali per esaltare il paesaggio e renderlo più vivibile a chi visita la cittadina.

Nel 1990 furono infatti delimitati, prevalentemente nel comune di Massa Lubrense, una ventina di itinerari pedonali per una rete di circa 110 km lontani da strade e dai centri urbani dove si possono riscoprire paesaggi incantati, punti panoramici, luoghi ricchi di memorie storiche, antichi mulini e frantoi o meravigliosi casali. Per questi itinerari sono inoltre disponibili guide della zona ed operatori turistici che programmano escursioni a piedi o in bicicletta. Sorrento è anche punto di partenza ideale per visite nelle località turistiche dei dintorni: Capri, Ischia, Napoli, Ercolano, Pompei, Positano, Amalfi.

CommonInfoPlaceOverview-GetPartialView = 0,0156263

Attività

Attrattive

Divertimenti

Mangiare e bere

Shopping

AttractionFilter-GetPartialView = 0,0156266
VideoListGuideNewsletter-GetPartialView = 0
53 risultati filtrati per:
Rank 1# di 53
14 Voti
Rank 3# di 53
11 Voti
Rank 4# di 53
10 Voti
Rank 5# di 53
9 Voti
Rank 7# di 53
Rank 9# di 53
6 Voti
Rank 10# di 53
5 Voti
Image not found
Rank 11# di 53
Rank 12# di 53
Rank 13# di 53
4 Voti
Image not found
Rank 15# di 53
2 Voti
Image not found
Rank 16# di 53
2 Voti
Rank 17# di 53
2 Voti
Rank 18# di 53
2 Voti
Rank 19# di 53
2 Voti
Rank 20# di 53
Image not found
Rank 21# di 53
Image not found
Rank 24# di 53

LA BOTTEGUCCIA DI SCALA M. & C.SNC

1 Voto
Indirizzo: 137/B, C. ITALIA
Telefono: 0818072342
Image not found
Rank 25# di 53

HOTEL PARCO DEI PRINCIPI

1 Voto
Indirizzo: 1, V. ROTA
Telefono: 0818784644
AttractionList-GetPartialView = 0,1875144

Conosci Sorrento? Lascia il tuo giudizio

Il tuo contributo può essere utile per altri turisti
Sposta il cursore verso l' aggettivo che meglio rappresenta questa destinazione
Generale:
Orrenda
Meravigliosa
ReviewAddReview-GetPartialView = 0
CommonPluginEuropeAssistence-GetPartialView = 0
ContentListPostListSmall-GetPartialView = 0
AttractionListNear_2xN-GetPartialView = 0,0156262
DestinationListNear-GetPartialView = 0,0625049
VideoListGuideNewsletter-GetPartialView = 0,0156263
AdvValica-GetPartialView = 0
AttractionListMapMultiplePin-GetPartialView = 0
AttractionFilterListOther-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

Cerca offerte a Sorrento

HotelSearch-GetPartialView = 0,0156262
ItineraryListSmall-GetPartialView = 0

La guida da portare con te

Scarica gratis
la guida pdf di Sorrento
GuideList-GetPartialView = 0

La valigia della settimana dal 22-10 al 28-10

WeatherInfoSuggestedClothing-GetPartialView = 0,0156262
CommonInfoZoneInfo-GetPartialView = 0
JoinUs-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
Footer-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0