×
Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Accetta | Leggi altro
HeaderMain-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderContext-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderBreadcrumb-GetPartialViewNoCache = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

Porto Sant'Elpidio: cosa vedere, cosa visitare e cosa fare  

HeaderPageTitle-GetPartialViewNoCache = 0

Il comune di Porto Sant’Elpidio, lungo la costa marchigiana, è un borgo marinaro storico, nato come scalo marittimo di Sant’Elpidio a Mare; è autonomo solo dal 1952. Porto Sant’Elpidio è oggi una delle stazioni balneari più apprezzate della zona grazie alla sua lunghissima spiaggia di sabbia, lunga più di sette chilometri, e alle molte strutture ricettive presenti.

Il simbolo di Porto Sant’Elpidio è la torre dell’orologio, eretta alla metà del XVI secolo contro le invasioni dei pirati. Questo borgo marinaro vanta molte ville di notevole bellezza, soprattutto, ma non solo, in stile Liberty; tra queste Villa Murri, storica dimora dei conti Sinibaldi e oggi sede municipale, Villa Maroni, Villa Baruchello con il suo bellissimo parco (tanto che in passato questa zona nei documenti veniva indicata come “Paradiso”), Villa Fanny. Molte ville vengono utilizzate, soprattutto d’estate, per manifestazioni a carattere culturale di vario genere. La presenza delle ville testimonia la natura di questa zona come ideale luogo di villeggiatura di famiglie nobiliari e borghesi, e bisogna tener presente che molte di queste sono ancora patrimonio dei discendenti e non possono essere visitate se con con il consenso dei rispettivi proprietari.

Una delle location più panoramiche è, sulla strada che collega il centro di Porto Sant’Elpidio al quartiere Cretarola, “lu monde de Carocciu”, ovvero lo slargo Belvedere, da cui si gode una bella vista della panoramica e della costa. Da non perdere il quartiere Corva, in particolare per il santuario cinquecentesco di Santa Maria della Corva. Ad esso è legato un evento prodigioso, verificatosi il 25 luglio del 1829, quando durante la messa, nell’urna di legno che custodiva la statua di Maria Santissima Addolorata, venne udito un rumore; lo sportello si aprì e si vide la statua venire avanti con le mani giunte sul petto. Da quel giorno il santuario è meta di numerosi pellegrinaggio, soprattutto a Ferragosto. Qui intorno c’è anche Villa Rutigliano, con un parco suggestivo. Da ricordare anche la zona archeologica che è stata scoperta tra la zona Pescolla, Pian di Torre e Corva.

La posizione di Porto Sant’Elpidio la rende perfetta per chi vuole coniugare una vacanza al mare con la visita delle varie città storiche e città d’arte che si possono trovare nella zona, come Fermo, Sant’Elpidio a Mare, Ascoli Piceno, Recanati, Loreto. In particolare la vicinissima Sant’Elpidio a Mare presenta diverse località e monumenti di notevole interesse come l’abbazia imperiale di Santa Croce al Chienti, la chiesa della Madonna dei Lumi, la torre gerosolimitana, la cinta muraria, l’interessante pinacoteca. I dintorni di Porto Sant’Elpidio si prestano bene anche per itinerari a contatto con la natura, tra pinete, pioppi, tamerici e specie mediterranee di vario genere. Tra i percorsi più apprezzati, quelli a Falerone e Massa Fermana, in val d’Aso, verso San Vittoria in Matenano e Montefalcone Appennino, fino ai Monti Sibillini, con scorci mozzafiato come il santuario della Madonna dell’Ambro, con i quattordici affreschi delle Sibille e la Gola dell’Infernaccio. Un gioiello da non perdere è l’abbazia di San Marco alle Paludi, chiesetta costruita intorno all’anno 1000; tutta la zona è di notevole interesse naturalistico soprattutto per gli appassionati di ornitologia, così come del resto il bacino del fiume Tenna, dove si possono avvistare aironi grigi, garzette, allodole, storni, falchi e martin pescatore.

Per arrivare a Porto Sant’Elpidio in auto si prende l’A14 in direzione Ancona da nord e in direzione Napoli da sud, uscendo a Civitanova Marche e prendendo la superstrada 77 verso Civitanova sud, poi svoltando verso Pescara, immettendosi sulla statale 16 in direzione Porto Sant’Elpidio. La città ha anche una stazione ferroviaria sulla linea Milano-Lecce, e l’aeroporto più vicino è quello di Ancona.

CommonInfoPlaceOverview-GetPartialView = 0

Attività

Attrattive

Divertimenti

AttractionFilter-GetPartialView = 0
VideoListGuideNewsletter-GetPartialView = 0

Cosa vedere secondo voi



10 risultati filtrati per:
Rank 1# di 10
8 Voti
Rank 2# di 10
Rank 3# di 10
3 Voti
Rank 4# di 10
Rank 5# di 10
2 Voti
Rank 6# di 10
Rank 7# di 10
2 Voti
Rank 8# di 10
Rank 9# di 10
1 Voto
Image not found
Rank 10# di 10

Multiplex Giometti Cinema Fratelli Giometti Di

Indirizzo: 41, Via Fratte
Telefono: 0734997519
AttractionList-GetPartialView = 0,0156254
CommonPluginEuropeAssistence-GetPartialView = 0
ContentListPostListSmall-GetPartialView = 0
AttractionListNear_2xN-GetPartialView = 0
AdvAdSenseSearch-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

FreeContentHtml-GetPartialView = 0

La guida da portare con te

Scarica gratis
la guida pdf di Porto Sant'Elpidio
GuideList-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
Footer-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0