×
Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Accetta | Leggi altro
HeaderMain-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderContext-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderBreadcrumb-GetPartialViewNoCache = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

Marche: cosa vedere, cosa visitare e cosa fare  

HeaderPageTitle-GetPartialViewNoCache = 0

Una regione ricca di storia, arte, cultura, enogastronomia: ecco come si potrebbero descrivere le Marche, un luogo affascinante tra il Mar Adriatico e gli Appenini. Qui i luoghi d'interesse sono molti: di seguito alcuni consigli utili per pianificare la tua prossima vacanza nelle Marche.

Cosa vedere nelle Marche: le 10 cose assolutamente da non perdere

Cosa vedere nelle Marche Conero

Riviera del Conero

Dal porto della città di Ancona fino a Numana si snoda uno dei tratti di costa adriatica più spettacolari con montagne che calano a picco sul mare azzurro, intervallate solo da spiagge di sassi e sabbia finissima. La Riviera del Conero è tutta Bandiera Blu, a testimonianza della pulizia delle sue acque. Sirolo, Numana e Portonovo sono i fiori all'occhiello della Riviera del Conero, nota anche per gli ottimi vini rossi che qui si producono sapientemente.

Pesaro

Nella città natale di Rossini le espressioni artistiche non mancano, come testimoniato dalla celebre Palla di Pomodoro, realizzata dall'architetto Giò Pomodoro e situata sul lungomare. Qui gli amanti del mare non rimarranno delusi, grazie alle ampie ed attrezzate spiagge di sabbia. Inoltre, la bicipolitana, unica nel suo genere, attrae molto cicloturismo.

Gradara

Un luogo avvolto nel manto del mistero letterario, Gradara e il suo castello formano una delle strutture di epoca medievale che meglio si sono conservate fino ai giorni nostri. Questa cittadina sorge su una rocca a poco meno di centocinquanta metri sul livello del mare ed è nota per la storia d'amore tra Francesca da Rimini e Paolo Malatesta, che fu consegnata all'eternità nei versi della Divina Commedia di Dante. La scenografia urbanistica di Gradara con le sue cinte murarie è davvero spettacolare. Qui inoltre si può camminare lungo il Sentiero degli Innamorati, un altro importante testamento al canto dantesco.

Urbino

Città natale di Raffaello, non è un caso che Urbino sia una delle città che maggiormente simboleggiano il Rinascimento italiano. Il centro storico protetto dall'Unesco può contare sulla splendido Palazzo Ducale, sede del regno dei Montefeltro, all'interno del quale oggi sorge la Galleria nazionale delle Marche, che ospita alcune delle opere più note di Piero della Francesca, Paolo Uccello, Tiziano e ovviamente di Raffaello. L'artista nato a Urbino qui viene celebrato nel luogo dove sorgeva la casa, convertita oggi in museo.

Grotte di Frasassi

Inserite all'interno del Parco Naturale della Gola della Rossa e di Frasassi, queste formazioni carsiche sottosuolo si caratterizzano per l'elevata presenza di stalattiti e stalagmiti. Il risultato di mille anni di lavoro a cura della natura ha dato origine a delle sculture spettacolari. Questo sito scoperto all'inizio degli anni Settanta è uno dei più frequentati di tutte le Marche grazie anche alla disponibilità di svariati tour guidati, che portano alla scoperta delle tante peculiarità delle grotte. Durante il classico percorso di visita sarà possibile scoprire il lago cristallizzato formatosi dopo che il bacino d'acqua è stato saturato con il carbonato di calcio. Qui si trova inoltre la cosiddetta Cascata del Niagara, una gettata di calcite bianca che effettivamente assomiglia alle famose cascate canadesi. Le visite porteranno inoltre alla scoperta di diverse sale, come quella dei Duecento, quella dell'Orsa e quella dell'Infinito. Come è facile immaginare qui le temperature sono costanti tutto l'anno e abbastanza fresche. Ecco dunque che si tratta di un perfetto itinerario da mettere a calendario durante il periodo estivo per cercare refrigerio dopo le lunghe giornate in spiaggia.

Fabriano

Nominata Città Creativa dell'Unesco a testimonianza della importanza della lavorazione della carta, questa cittadina immersa nel verde e ricca di specialità alimentari un tempo era sinonimo dei classici fogli A4, mentre oggi produce carta destinata ad essere trasformata in banconote. Qui gli appassionati potranno visitare il Museo della Carta e della Filigrana, per scoprire gli affascinanti processi produttivi che si celano dietro alla realizzazione di questi oggetti di uso comune.

Loreto

Oltre alla poesia e all'arte, le Marche sono terra di profonda spiritualità, come è facile intuire dopo una visita a Loreto. Qui è conservata la reliquia della Santa Casa di Nazareth, un vero oggetto di culto che ogni anno attrae migliaia di fedeli in pellegrinaggio. Il Santuario, una commistione tra basilica e fortezza, costituisce un punto di vista privilegiato per ammirare il panorama.

Recanati

Sempre caro fu quest'ermo colle al suo più illustre cittadino, Giacomo Leopardi: il legame con la letteratura e la poesia è davvero ben presente nelle Marche, regione che ha dato i natali anche a molti altri artisti. Imperdibili a Recanati, vero e proprio affaccio sull'Adriatico e le colline circostanti, sono i tour che portano alla scoperta dei luoghi che hanno ispirato l'opera leopardiana, tra i quali la piazza del famoso sabato al villaggio, nonché la Casa di Silvia e la torre del Passero Solitario.

Fano

Questa cittadina riserva molte sorprese, poiché cambia in maniera notevole a seconda della stagione. Durante il periodo estivo, infatti, è presa d'assalto dai tanti villeggianti che qui vogliono trascorrere delle vacanze indimenticabili grazie alle spiagge di sassi e al mare pulito. In inverno, invece, esce tutto il meglio del centro storico della città, su cui spiccano Rocca e Corte Malatestiana.

Ascoli Piceno

Questa cittadina ospita una delle piazze più belle di tutta Italia. Piazza del Popolo, sulla quale si affacciano splendidi edifici storici, è un teatro a cielo aperto, dove sedersi e gustare qualche ottima specialità locale. Quali? Ovviamente le olive all'ascolana, ma anche la crema fritta e un ottimo vino locale.

Grotte di Frasassi

Cosa vedere nelle Marche... senza perdere tempo

Attrazioni gratuite nelle Marche

Un punto di interesse interamente gratuito è quello delle Lame Rosse che vengono considerate, a ragione, un paesaggio che si potrebbe facilmente associare al Grand Canyon. In realtà ci troviamo vicino al Lago di Fiastra in uno dei posti più affascinanti di tutti i Monti Sibillini. Qui queste formazioni che svettano sul panorama come delle torri si sono formate grazie a ghiaia mescolata a un mix di argilla sul quale gli agenti atmosferici hanno agito plasmando delle forme inedite. Per riuscire a visitarle è stato studiato un facile itinerario lungo circa sette chilometri, con un dislivello molto semplice da affrontare che rende questo percorso accessibile a tutta la famiglia.

Cosa fare nelle Marche coi bambini

Per chi desidera visitare le Marche assieme ai più piccoli, Senigallia costituisce una delle mete più adatte. Questa cittadina vicina ad Ancona si può girare molto facilmente anche con i bimbi più piccini: qui la Rotonda è quella di Una Rotonda sul Mare e la spiaggia è quella di Velluto. Si tratta di un luogo all'insegna del divertimento e del gioco, perfetto per i bambini.

Marche di sera: su cosa puntare

Ancona, il capoluogo di regione, è anche il punto di riferimento per la vita notturna di tanti giovani, che qui si ritrovano in uno dei molti bar dell'affascinante e vivo centro storico. Se ci si trova in vacanza sulla costa, allora le opzioni si moltiplicano: dal divertimento formato famiglia alle discoteche di Fano e Pesaro.

Cosa vedere nei dintorni delle Marche

Lontana dai giri turistici tradizionali, la Gola del Furlo tuttavia ha conosciuto un successo crescente di pubblico, grazie alla sua straordinaria unicità. Lungo la vecchia via Flaminia si può dunque fare un giro sul Grand Canyon italiano inserito nel meraviglioso contesto della Riserva Naturale. Si tratta di un'esperienza che va fatta almeno una volta nella vita, viste le sensazioni indescrivibili che ne derivano.

Le Marche a Natale

Nel periodo natalizio sono moltissimi i mercatini che danno l'opportunità di acquistare prodotti tipici e artigianato locale, perfetti per delle idee regalo all'insegna dell'autenticità. Altri eventi interessanti a dicembre includono Candele a Candelara e il villaggio natalizio a Fermo.

CommonInfoPlaceOverview-GetPartialView = 0,0156257
AttractionTabSwitcher-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

Cosa vedere secondo voi



990 risultati filtrati per:
Rank 1# di 990
42 Voti
Rank 2# di 990
24 Voti
Rank 4# di 990
19 Voti
Rank 5# di 990
17 Voti
Rank 6# di 990
Rank 8# di 990
Rank 10# di 990
14 Voti
AttractionListNSContainer-GetPartialView = 0,2031859
VideoListGuideNewsletter-GetPartialView = 0,0156267
ContentListPostListSmall-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvAdSenseSearch-GetPartialView = 0
VideoListGuideNewsletter-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
AttractionListMapMultiplePin-GetPartialView = 0,0156262
AdvValica-GetPartialView = 0
Gallery_3xN_Small-GetAsyncComponentContainer = 0
HotelListBest_1xN-GetPartialView = 0,1562627
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
Footer-GetPartialView = 0,0156271
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0