×
Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Accetta | Leggi altro
HeaderMain-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderContext-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderBreadcrumb-GetPartialViewNoCache = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

Corato: cosa vedere, cosa visitare e cosa fare  

HeaderPageTitle-GetPartialViewNoCache = 0,0156267

Corato è una città circondata dal Parco Nazionale dell’Alta Murgia, apprezzata per il suo prodotto di punta, il suo olio, la Coratina, che si coltiva nella zona del Nord Barese. È situata a circa quindici chilometri da Andria e a quaranta da Bari.

Una città dall’anima medievale che presenta ancora la caratteristica pianta a raggiera.

La spiritualità è molto forte e ne sono la testimonianza le numerose chiese che si trovano proprio nel cuore pulsante di Corato, quali la Chiesa dell’Incoronata, la Chiesa Matrice, intitolata a Santa Maria Maggiore, con un portale a sesto acuto, non può mancare anche una visita al Complesso monastico intitolato a San Benedetto.

Il centro storico mostra anche maestosi palazzi che fanno da cornice, quali il Palazzo di Città, oggi sede del Municipio, il Palazzo Lamonica Vecchio, il Palazzo Capano, il Palazzo Gentile Griffi, il Palazzo Spallucci e il Palazzo de Mattis,  conosciuto anche come il “Palazzo delle pietre pizzute” per le bugne a punta di diamante con le quali è rivestito l’edificio.

Su una delle piazze principali di Corato, per l’esattezza, piazza Marconi, che si caratterizza per la sua forma a semicerchio, si trova il Teatro Comunale. Un elegante edificio di fine Ottocento, che ospita, al suo interno, palchi, loggione, decori ricercati, che lo rendono uno dei “gioielli dell’Italia meridionale”.

Le diciannove scene sono state realizzate dagli scenografi del Teatro San Carlo di Napoli, mentre il sipario è opera di Ponticelli e rappresenta una scena della Disfida di Barletta.

La passeggiata nella storia, lungo le vie di Corato, prosegue con la possibilità di visitare i sepolcri al tumulo di San Magno, risalente al VII sec. a. C., a soli 13 chilometri da Corato, nella quale sono stati rinvenuti oggetti in bronzo e in ferro e molti vasi.

Un altro luogo di grande fascino e prestigio storico è il Dolmen dei Paladini risalente all’ Età del Bronzo.

Per chi anche in vacanza non vuole rinunciare al movimento, Corato offre la possibilità di poter usufruire di circuiti ciclabili in luoghi di grande bellezza, tra questi, i luoghi di Federico II lungo le città di Trani, Andria, Castel del Monte, attraversando Corato, poi passa per Ruvo di Puglia e Bisceglie;  un altro avvincente percorso su due ruote è quello conosciuto come Pedalando nelle Murge che da Ruvo di Puglia, passando per Corato, va a Poggiorsini e Gravina in Puglia.

Corato offre la possibilità di poter fare acquisti di ogni tipo, grazie alla presenza di boutique e negozi all’ultima moda e di negozietti più tipici, in cui poter trovare prodotti tipici e manufatti artigianali. Durante le numerose sagre è possibile degustare i prodotti tipici della tradizione enogastronomica coratina.

La vita notturna di Corato è vivace e animata dai numerosi pub, bar e locali notturni con una vasta offerta di eventi di ogni tipo e la possibilità di sorseggiare un drink in compagnia, con la possibilità di serate con musica live per tutti i gusti.

 Il centro di Corato offre anche una vasta scelta di ristoranti, trattorie e osterie, molti dei quali consigliati dalle guide del Gambero Rosso e Michelin, in cui poter assaporare il gusto autentico dei sapori tradizionali di questo territorio.

Raggiungere Corato è molto semplice, in auto è possibile attraverso l’autostrada A14 (Bologna-Taranto), dall’uscita Trani si prosegue per 5 chilometri in direzione Corato.

Dall’autostrada 16BIS (Foggia-Bari) si prende l’uscita per Trani Centro e si prosegue per Corato, si procede successivamente per 12 km sulla SP 238 autostradale SP231 (Foggia-Bari) uscita Corato.

In aereo è possibile giungere a Corato dall’Aeroporto Internazionale di Bari, dal quale si può noleggiare un’auto oppure si può andare anche in treno.

Da qualunque parte d’Italia, Corato è raggiungibile tramite la stazione di Bari Centrale. Una volta giunti a Bari, ci si dirige presso le Ferrovie del Nord Barese per prendere il treno in direzione Barletta e Andria e arrivare comodamente a Corato.

 

CommonInfoPlaceOverview-GetPartialView = 0

Divertimenti

AttractionFilter-GetPartialView = 0
VideoListGuideNewsletter-GetPartialView = 0,0156253

Cosa vedere secondo voi



2 risultati filtrati per:
Image not found
Rank 1# di 2

Compagnia Delle Formiche Cooperativa A

1 Voto
Indirizzo: Via Mongelli
Telefono: 0808987227
Image not found
Rank 2# di 2

Cinema Multisala Alfieri

1 Voto
Indirizzo: Largo Aregano
Telefono: 0803588551
AttractionList-GetPartialView = 0,171889
CommonPluginEuropeAssistence-GetPartialView = 0
ContentListPostListSmall-GetPartialView = 0,0156262
AdvAdSenseSearch-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

FreeContentHtml-GetPartialView = 0

La guida da portare con te

Scarica gratis
la guida pdf di Corato
GuideList-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
Footer-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0