×
Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Accetta | Leggi altro
HeaderMain-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderContext-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderBreadcrumb-GetPartialViewNoCache = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

Vercelli: la guida completa e aggiornata  

HeaderPageTitle-GetPartialViewNoCache = 0
DestionationGallery-GetPartialView = 0,0156244
GuidePdfAppDownloadRow-GetPartialView = 0

Vercelli è una città che si trova nella parte orientale del Piemonte, in un territorio fertile e pianeggiante a metà strada tra il mar Ligure e la fredda Svizzera. Vercelli è uno dei centri principali del Piemonte, ricco di testimonianze storico-artistiche e proposte turistiche avvincenti. Occupa un territorio quasi interamente pianeggiante, molto fertile solcato dal Po e dal piccolo fiume Sesia, bagnato da molti corsi d’acqua che lo rendono particolarmente predisposto per la coltivazione del riso, elemento fondamentale e caratterizzante.

Storicamente di origine celtica, le vere origini di Vercelli sono a noi sconosciute, situata lungo un importante asse commerciale e viario si sviluppò come centro urbano, la definitiva vittoria dei romani sugli altri popoli della zona fu sancita nel lontano 101 a.C. Nell’età moderna sotto il dominio dei Visconti ci fu un periodo di relativa tranquillità fino a quando sotto il dominio dei Savoia si immiserì molto rapidamente. Durante il periodo napoleonico conquistò il titolo di capoluogo del Dipartimento del Sesia e si unì al territorio francese. Dopo la restaurazione dello Stato Sabaudo i vercellesi parteciparono ai moti di rivolta e infine, verso gli inizi del Novecento la città conobbe un espansione molto notevole, con il ritorno dell’agricoltura al primo posto come fonte di guadagno e di ricchezza. A Vercelli è estremamente importante la risicoltura caratterizzata dal paesaggio rurale tipico delle risaie appunto. A causa della successiva meccanizzazione però la città ha risentito della recente crisi del settore tessile e la chiusura di alcuni impianti industriali molto importanti.

La città è situata a metà strada tra Novara e Biella e tra Milano e Torino e il suo territorio circostante è occupato e circondato quasi interamente da risaie, il clima è semi continentale tipicamente padano con inverni freddi e nevosi ed estati calde e afose.

Città universitaria, Vercelli ospita l’Università del Piemonte orientale con diverse facoltà e indirizzi, fu la città dove nel lontano 1200 venne costruita la prima ed unica Università presente nel territorio italiano governata prima dai Visconti poi dai Savoia determinando un importanza culturale di alto spessore. La città rappresenta poi una delle tappe più importanti della Via Francigena, il famoso cammino di pellegrinaggio per Roma.

Tra gli eventi che questa meravigliosa città ha da offrire da non perdere è il Carnevale di Vercelli un appuntamento importante e sentito sia dalla popolazione locale sia da coloro che visitano la città nel mese di febbrai. Vercelli è completamente trasformata: sfilate, carri ed esibizioni che animano il Centro Storico in tutte le sue viette. Interessante è anche la grandiosa Processione delle macchine organizzata nel mese di aprile. Fra aprile e maggio si festeggia l’immancabile Festival del Riso chiamato anche "riso e risate" dovuto all’importanza che ha questo alimento nella vita sia degli abitanti che nel paesaggio complessivo, ad agosto la sagra della Panissa un prodotto enogastronomico tipico dove la città si trasforma in un evento vero e proprio con rappresentazioni musicali ed esibizioni teatrali di ogni tipo. Settembre infine è dedicato alla sagra della rana, una delle sagre più longeve della città di Vercelli, con spettacoli di ogni tipo, esibizioni e musiche.

Vercelli è estremamente famosa per essere stata una delle città alla quale Dante Alighieri per la sua Divina Commedia ha riservato le maggiori attenzioni. Egli soggiornò in questa città per moltissimo tempo, la città è stata denominata da Dante per delineare un paesaggio naturale armoniosamente composto.

Molto caratteristico è il suo stemma molto sontuoso, perché raffigurano le famose maschere, leggendarie, quelle di Bicciolano e Bela Majin, maschere leggendarie della città e storiche che sembrano abbiano vissuto a Vercelli tra il 1700 e il 1800. Sono innumerevoli anche le persone e i personaggi legati alla città Vercelli. Dai calciatori, agli attori, ai cantanti come ad esempio l’attore Fabio Ghidoni o il compositore musicista Giovanni Battista Viotti, inoltre alcuni sportivi come la pallavolista Carolina Zardo.

Meta ambita anche per gli amanti del buon cibo e dei prodotti salutari, sani e di alta qualità. Sono innumerevoli i piatti e i prodotti tipici che si collegano a questa straordinaria città, possiamo ricordare ad esempio la Panissa, simile alla "paniscia" novarese alla quale è dedicata una sagra, si tratta di un piatto a base di riso. Una sorta di minestra di brodo di verdure con riso, appunto, fagioli e il salame ‘nduja. Un altro piatto tipicamente vercellese sempre a base di riso è il "riso an cagnon" che accompagna la "tome" che con grappa e spezie diventano "frachet" ed infine l’intramontabile torta di riso primavera. Poco lontano da Vercelli non si possono perdere infine per i più golosi i dolci di Biella, i famosi "canestrelli di Biella" e i "bicciolani" i biscotti tipici di Vercelli si tratta di classici biscotti resi speciali però dall’aggiunta di chiodi di garofano, coriandolo, vaniglia, noce moscata e pepe bianco.

Molto interessanti sono anche i dintorni di Vercelli merita una visita il paese di Trino, zona di scavi archeologici e la località di Buronzo, Quindi Vercellese e la valle alpina della Valsesia.

La città di Vercelli si presta molto ad essere visitata e attraversata in bicicletta: sono innumerevoli i percorsi e le piste ciclabili che si possono trovare. Itinerari di vario genere e anche di varia difficoltà. Seguire questo tipo di itinerari ci fa scoprire Vercelli apprezzando non solo il suo patrimonio storico-artistico ma anche la grande presenza di paesaggi meravigliosi, verde e un grande patrimonio vegetale racchiuso all’interno di meravigliosi parchi naturali.

Prefisso:
0161
Fuso Orario:
UTC+1
Nome Abitanti:
vercellesi
Patrono:
Sant'Eusebio di Vercelli
Giorno Festivo:
1
CommonInfoPlaceIntro-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
CommonPluginEuropeAssistence-GetPartialView = 0

Recensioni Vercelli

fancesca fontana
Livello 27     3 Trofeo   
Voto complessivo 7
Guida generale : Vercelli è una piccola città, secondo me bella dove si può passare una giornata, si può visitare tutta a piedi. Da non perdere S.Andrea, chiesa in stile romanico gotico che si vede arrivando in treno, molto bella, con il suo... vedi tutto chiostro e il salone duecentesco, seguendo per quella via si può vedere S.Bernando detta Madonna degli infermi che è l'unione di due chiese, una più vecchia, di fronte c'è la chiesa di S.Marco , già mercato coperto, dove fanno le mostre di arte moderna . All'interno della chiesa si stanno scoprendo degli affreschi molto interessanti.Si arriva così in piazza Cavour con i suoi portici, vicino piazza mercato con la sede del primo municipio. A breve distanza due musei: la pinacoteca Borgogna, con tele che vanno dal xiv secolo al xx, e il museo Leone legato alla storia della città. Da non perdere inoltre la chiesa di S.Cristoforo, vicino alla prefettura con affreschi di Gaudenzio Ferraris; e il duomo con il museo diocesano. Nel duomo molto bello il crocifisso e nel museo diocesano da non perdere il Vercelli book, libro miniato scritto in antica lingua sassone.Per quanto riguarda il cibo assaggiare la panissa, piatto tipico a base di riso ed io consiglio il ristorante la Vecchia Brenta che si trova a due passi da piazza Cavour, ottimo rapporto qualità prezzo e dalla pasticceria Follis comperare i bicciolani, biscotti a base di cannella e la tartuffata (un po' cara)
Da non perdere Chiesa di San Cristoforo , Cattedrale Sant'Andrea , Museo Borgogna , Museo Borgogna
Alberto Ferraris
Livello 97     8 Trofeo    Viaggia: Con la famiglia
Voto complessivo 7
Guida generale : Vercelli è una città relativamente piccola rispetto alla vicina Novara. Da un punto di vista artistico è notevole. La basilica di Sant'Andrea è una delle più belle chiese medievali d'Italia. La sua mole, con quattro torri campanarie, svetta già a... vedi tutto diversi chilometri di distanza. Relativamente spoglia di opere d'arte fonda tutta la sua bellezza sull'architettura e le sfumature di colore delle pietre che la rivestono: il cotto e l'ardesia. L'interno è maestoso, con altissime volte e colonne. Splendido il chiostro in cotto, da cui si gode una vista imperdibile della chiesa incombente su esso. Notevole ma meno interessante il duomo di Sant'Eusebio. Bello però il museo degli arredi del Duomo, con preziosi libri miniati e oreficeria. Notevoli il museo leone (vasi greci a figure rosse e nere, splendide ceramiche rinascimentali, mobili raffinatissimi) ospitato in un palazzo pure esso di pregio. Notevole il museo Borgogna, con quadri di pittori rinascimentali a livello nazionale. Importante teatro civico, con spettacoli nazionali. Importanti rassegne di arte moderna in primavera, soprattutto dal "Guggheneim" di New York, presso "L'arca".
Voto complessivo 6
Guida generale : Beh Vercelli dai suoi stessi abitanti viene definita città dormitorio... io la trovo alquanto noiosa... di attrattive per i giovani ce ne sono ben poche e rimane solo ed esclusivamente una città con un minimo d'arte ma nulla di più...... vedi tutto la prima cosa ke ho notato quando vi ho messo piede è la quantità illimitata di bar disseminati ovunque e mi kiedo ancora dopo 8 anni per quale motivo ve ne siano così tanti....
Mario Nullo
Livello 55     10 Trofeo    Viaggia: Con amici
Voto complessivo 9
Guida generale : Vercelli viene definita "Città d'Arte" ed effettivamente lo è. O meglio, potrebbe esserlo se venissero valorizzati i tesori che ha e l'ambiente. Purtroppo una amministrazione che eufemisticamente si può definire "miope" privilegia iniziative estemporanee con mostre d'arte "in affitto" (Arca)... vedi tutto e penalizza quanto esiste nel territorio (il Museo Borgogna è la seconda pinacoteca del Piemonte, dopo la Sabauda di Torino) con continui tagli.
Da non perdere Museo Borgogna , Chiese , Centro Storico , Museo Borgogna
Redazione
Livello 100     17 Trofeo   
Voto complessivo 6
Guida generale : Arrivando a Vercelli possiamo ammirare: la Basilica di San Andrea, iniziata nel 1219 ma terminata in più epoche successive, con due splendidi campanili e numerose opere d’arte conservate al suo interno; la Cattedrale di San Eusebio che sorge nel posto... vedi tutto in cui era situata una basilica medioevale; la chiesa di San Paolo; la chiesa di San Giuliano; e la cinquecentesca chiesa di San Cristoforo. Ricordiamo inoltre: Casa Tizzoni del XV secolo; il Museo Camillo Leone con reperti di storia antica vercellese; la suggestiva Piazza Cavour; il centro culturale di Santa Chiara; il Palazzo Centori del '400; e il Museo civico Francesco Borgogna, che contiene una fornita pinacoteca, seconda per importanza solo alla Sabauda di Torino.
Matteo Anobile
Livello 49     3 Trofeo   
Voto complessivo 7
Guida generale : Io sono andato oggi (6.10.14) ed essendo lunedì mi ha lasciato deluso, in quanto era tutto chiuso. Ma è una città dalle buone potenzialità, innanzitutto è comodissimo andarci in treno, perchè è tutta lì. Bel centro con le vie adiacenti... vedi tutto alla piazza (Cavour), belle le due chiese principali, S.Andrea e S.Eusebio. Il centro ha un sacco di monumenti, ma oggi erano tutti chiusi, come i negozi e il fulgore della città ne risente. Se avete una giornata a disposizione andateci, non ne rimarrete delusi
a.g. costanzo
Voto complessivo 8
Guida generale : Raccomando la visita alla cattedrale di S. Andrea, primo esempio di gotico romanico in Italia e del museo Arca - Guggenheim (via Verdi), valida appendice di quello di Venezia. Poi, passeggiare in centro (piazza Cavour, Corso Libertà) per assaporare (finché... vedi tutto dura) l'aria del vecchio Piemonte agricolo. Meglio se c'é nebbia.
Da non perdere Cattedrale Sant'Andrea
michela finotti
Livello 100     9 Trofeo   
Voto complessivo 7
Guida generale : E' un paesone più che una città, ma il centro è per buona parte pedonale e pieno di negozi e bar dove passare un pomeriggio tranquillo. Per la sera c'è poco, meglio spostarsi di qualche chilometro. Ristoranti per tutte le... vedi tutto tasche e per tutti i gusti. molto belli i monumenti, soprattutto quelli religiosi come l'Abbazia di Sant'Andrea e la Chiesa di San Cristoforo.
Da non perdere Chiesa di San Cristoforo , piazza cavour e sotteranei , Cattedrale Sant'Andrea
emiio coppo
Livello 23     4 Trofeo   
Voto complessivo 7
Guida generale : Bisogna scoprirla... Non lasciandosi ingannare dal primo impatto. Il centro ben restaurato e ricco di palazzi, musei. ( lLeone con reperti del passato celtico e romano della città) Numerose chiese , due da non ssolutamente perdere San Cristoforo e San... vedi tutto Andrea !! Ottima offerta gastronomica
Da non perdere Chiesa di San Cristoforo , La Panissa , Cattedrale Sant'Andrea
Tiziana Marchetti
Livello 22     2 Trofeo   
Voto complessivo 10
Guida generale : È una piccola cittadina di provincia ma offre tutto e sopratutto la vivibiltà e la tranquillità, è un centro agricolo, è la capitale europea del riso, il clima è umido ,la città è piccola ma tranquilla, ci si può muovere... vedi tutto con tranquillità ad ogni ora, venite e scoprirete una bella cittadina
IntroReviewListContainer-GetPartialView = 0,0312494
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

FreeContentHtml-GetPartialView = 0

Cosa visitare

AttractionListBest_1xN-GetPartialView = 0,0156832

Meteo Vercelli

Coperto
17 °
Min 15° Max 22°
WeatherInfoForecastSmall-GetPartialView = 0,0156267
AdvValica-GetPartialView = 0,0156244
AdvValica-GetPartialView = 0
Footer-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0