×
Questo sito utilizza cookie di profilazione, anche di terze parti, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze.
Clicca qui per più informazioni o per negare il consenso a tutti o alcuni cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Accetta | Leggi altro
HeaderMain-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderContext-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderBreadcrumb-GetPartialViewNoCache = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

Guida turistica di Passignano sul Trasimeno  

HeaderPageTitle-GetPartialViewNoCache = 0
DestionationGallery-GetPartialView = 0
GuidePdfAppDownloadRow-GetPartialView = 0

Info su Passignano sul Trasimeno

Superfice:
81 km2
Altitudine:
289 m
Abitanti:
5678 [2011-09-30]
Introduzione

Passignano sul Trasimeno si trova sulle rive del quarto lago italiano e condivide le caratteristiche di questa zona dell’Umbria, caratterizzata da una fauna e da una flora uniche.

Passignano è un borgo di pescatori di origine etrusco-romana, situato in posizione strategica in quanto passaggio obbligato tra la Toscana e l’Umbria: da qui il suo nome, “Passum Jani”, “Passaggio di Giano”, l’antico dio delle porte. Qui Annibale sbarrò la strada alle legioni di Caio Flaminio in ritirata dopo aver subito la sconfitta del Trasimeno, a Tuoro.

In età longobarda venne costruita la Rocca, che fu fortificata però solo nei secoli successivi e col susseguirsi delle diverse signorie mutò anno dopo anno il suo aspetto. Nel 917 dopo Cristo Passignano venne concessa dall’imperatore Berengario in feudo al marchese Uguccione del Monte. Nei secoli successivi, dopo essere stata assoggettata da Perugia, fu teatro di molte battaglie tra Perugia, Arezzo e Firenze.

Passignano è appartenuta nei secoli ai Baglioni, agli Oddi e ai Della Corgna, prima di essere ceduta nel 1643 al Granduca di Toscana. Nel Cinquecento e nel Seicento si sviluppò l’abitato, con la Chiesa di San Rocco, in stile rinascimentale, e il Santuario della Madaonna dell’Oliveto progettato da Mariotto Radi. Nel 1889, da Passignano sul Trasimeno partì il primo battello a benzina, il “Concordia”, che attraversò tutto il lago tra i fuochi d’artificio.

Oggi Passignano ha coltivato la sua vocazione turistica in particolar modo nei giorni del Palio delle Barche, e offre un’ottima alternativa a chi cerca una vacanza immersa nella natura e in scorci di grande bellezza, con tanti paesini storici da visitare. Per quanto riguarda l’artigianato, è molto diffusa la lavorazione del ferro battuto, che prende le fogge di lanterne, lampadari, attrezzi domestici, oggetti raffiguranti animali.

Passignano è celebre soprattutto per un evento che attira migliaia di visitatori, il Palio delle Barche, che rievoca la rivalità tra i Baglioni, gli Oddi e i Della Corgna. In particolare l’episodio che si vuole ricordare con il Palio è quello della battaglia del 1495, quando le truppe degli Oddi dovettero fuggire dal castello portandosi le barche sulle spalle, con dietro le mizie dei Della Corgna e dei Baglioni.

Per il palio, che si tiene l’ultima domenica di luglio, i quattro rioni del paese (Centro Storico, Centro Nuovo, Oliveto, San Donato, che hanno preso come simboli quattro pesci di lago: la carpa regina, il luccio, il capitone e il persico) si affrontano in una competizione divisa in tre parti: durante la prima, c’è la gara tra le barche dei rioni per arrivare primi al pontile, poi da lì inizia la corsa, barche in spalla, nel centro storico, un percorso veramente difficile per la presenza delle scalinate e di vicoli moltro stretti. Alla fine la corsa termina al molo, dove si riprende la via del Lago per terminare la gara.

I giorni precedenti al Palio sono i migliori per visitare Passignano, ed è possibile gustare le specialità del Trasimeno nelle osterie e nelle trattorie che per l’occasione offrono menu tipici. A cornice dell’evento si tengono diverse manifestazioni in costume, con danze, canti e spettacoli vari.

Dal lunedì al giovedì della settimana precedente ci sono le prove dei vari rioni, poi la prova generale; il sabato sera c’è il Lancio della Sfida da parte dei Signori. A culmine di tutto c’è l’incendio del castello, con bellissimi giochi di luce a ritmo di musica. Altri appuntamenti a Passignano sono la Festa patronale di San Cristoforo, il 25 luglio, la Sagra del pesce a settembre e la Festa di San Cristoforo a Castel Rigone, l’8 novembre. Da decenni, a Passignano si tiene ogni anno uno dei presepi viventi più belli dell’Umbria.

Prefisso:
075
Fuso Orario:
UTC+1
Nome Abitanti:
passignanesi
Patrono:
San Cristoforo
Giorno Festivo:
25 luglio
CommonInfoPlaceIntro-GetPartialView = 0,0156267
AdvValica-GetPartialView = 0

Valutazione generale

5
Media
1
Ottimo
1
Buona

Chi c'è stato

Famiglie
2
Tutti
2
Coppie
1
Turisti maturi
1

Indicatori

Sicurezza
mangiare e bere
Accoglienza
Servizi ai turisti
attività
Accessibilità
Attrattive
Intrattenimento
Trasporti
Alloggio
shopping
convenienza
IntroInfographicGenericContainer-GetPartialView = 0
CommonPluginEuropeAssistence-GetPartialView = 0,0156263

Recensioni Passignano sul Trasimeno

Conosci Passignano sul Trasimeno? Lascia il tuo giudizio

Il tuo contributo può essere utile per altri turisti
Sposta il cursore verso l' aggettivo che meglio rappresenta questa destinazione
Generale:
Orrenda
Meravigliosa
Michele Quitadamo
Livello 35     4 Trofeo    Viaggia: Con la famiglia
Voto complessivo 7
Guida generale : DOPO CENA, FARE UNA PASSEGGIATA SUL LUNGOLAGO È MERAVIGLIOSO. SI RESPIRA UN'ARIA DI RELAX, LONTANO DA RUMORI E FRASTUONI, ED IN CUI SI SENTE IL PROPRIO RESPIRO, IL PROPRIO CAMMINARE IN COMPAGNIA DEL SIMPATICO RUMOREGGIARE DEL MOTO DEL LAGO. ESPERIENZA DA CONSIGLIARE... vedi tutto A CHI CERCA QUALCOSA DI DIVERSO IN UN PAESAGGIO DAVVERO INCANTEVOLE. CI RITORNEREI VOLENTIERI.
Manuela
Voto complessivo 7
Guida generale : Tipico paesaggio lacustre, molto rilassante, e a portata di tutti. Perfetto per una giornata, o una vacanza in famiglia: passeggiate, vita da spiaggia, ottimo cibo e diverse possibilità di socializzazione, e attività: vela, nuoto, giochi da spiaggia, passeggiate a piedi... vedi tutto e in bicicletta...
inna
Voto complessivo 10
Guida generale : Bellissima, meraviglia, tanti servizi, tavola da dio.
Lina
Voto complessivo 8
Guida generale : Splendido il presepe vivente che si svolge fino alla Befana dentro la mura del castello medievale, ottimo il tramonto sul lago Trasimeno che si può osservare dalla torre dell'orologio, eccellenti le specialità culinarie tipiche della zona.
filli
Livello 9     1 Trofeo    Viaggia: Con la famiglia
Voto complessivo 6
Guida generale : Ambiente incontaminato
Michele Quitadamo
Livello 35     4 Trofeo    Viaggia: Con la famiglia
Guida generale : TUTTA LA ZONA È MOLTO BELLA, DA VISITARE SOPRATUTTO CON LA FAMIGLIA. È OPPORTUNO PIANIFICARE ATTENTAMENTE I PERCORSI DA EFFETTUARE GIORNALMENTE PER EVITARE DI SALTARE QUALCHE BEL BORGO O RIPETERE LA STESSA STRADA MOLTE VOLTE.
IntroReviewListContainer-GetPartialView = 0,0156258

Le migliori attrazioni e cose da fare a Passignano sul Trasimeno

Altre Risorse

IntroAdditionalLinkContainer-GetPartialView = 0
DestinationListNear-GetPartialView = 0,0781314
VideoListGuideNewsletter-GetPartialView = 0,0156262
AdvValica-GetPartialView = 0

Cerca offerte a Passignano sul Trasimeno

HotelSearch-GetPartialView = 0,0156276
AdvValica-GetPartialView = 0

Tipi di vacanza

Enogastronomia
Arte e cultura
Cicloturismo
Mete romantiche
Sport
Studenti
Mete per la famiglia
DestinationListExperience-GetPartialView = 0
AttractionListBest_1xN-GetPartialView = 0,0156254
CommonInfoZoneInfo-GetPartialView = 0

Il meglio secondo voi

HotelListBest_1xN-GetPartialView = 0,0156263
JoinUs-GetPartialView = 0,0156267
WeatherInfoForecastSmall-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
Footer-GetPartialView = 0,0156254
AdvValica-GetPartialView = 0