×
Questo sito utilizza cookie di profilazione, anche di terze parti, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze.
Clicca qui per più informazioni o per negare il consenso a tutti o alcuni cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Accetta | Leggi altro
HeaderMain-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderContext-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderBreadcrumb-GetPartialViewNoCache = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

Guida turistica di Terni  

HeaderPageTitle-GetPartialViewNoCache = 0
DestionationGallery-GetPartialView = 0
GuidePdfAppDownloadRow-GetPartialView = 0,0156245

Info su Terni

Superfice:
211 km2
Altitudine:
130 m
Abitanti:
112183 [2014-07-31]
Introduzione

Terni è un capoluogo di provincia italiano nella regione Umbria. Terni sorge in una conca dal paesaggio molto variegato, dove tra monti e pianure si ammirano specie di piante di aree geografiche molto diverse, come lecci e uliveti. Questo accade perchè Terni è delimitata dai monti dell'Appennino umbro marchigiano e dal sub-appennino laziale. I fiumi che scorrono sul suo territorio sono il Nera e il Serra. Terni dista da Roma circa 100 chilometri e da Perugia 80 chilometri. A circa 15 chilometri a sud ovest di Terni si trova la città di Narni, la città più centrale d'Italia. I vari corsi d'acqua del territorio di Terni, formano le cascate delle Marmore, create dall'ingegno umano in epoca romana.

L'area intorno a Terni è stata abitata dall'uomo sin dall'età del rame e del ferro, come ci dicono i numerosi reperti archeologici rinvenuti sulle colline. Terni fu fondata dai romani e colonizzata insieme a Narni, vista la sua importante posizione nel centro della nazione come polo centrale di comunicazione. Nel primo secolo d.C. vennero edificati i principali palazzi della città: terme, teatri, anfiteatri e luoghi di culto. Si può di certo affermare che Terni era di sicuro una città romana molto ricca, questo grazie alle sue acque e alla felice posizione centrale tra monti e valli. Non meno affascinante è la storia di Terni durante il periodo medievale: caduto l'impero romano, la città venne continuamente assediata dai barbari. Sotto il dominio dei longobardi, la città di Terni divenne una scura località di frontiera, al servizio dei vari occupanti che si succedettero nel corso dei secoli.

Durante i secoli a venire Terni fu contesa dal potere papale sottoposta alle sue decisioni. Il rinascmento fu un periodo decisivo per Terni, molto fiorente e frizzante per via delle grandi personalità dell'arte che transitavano da Roma. In epoca moderna sono sorte le prime industrie a Terni: centrali idroelettriche, industrie tessili, chimiche e acciaierie che hanno fatto la ricchezza contemporanea di Terni.

L'economia di Terni è molto variegata e fiorente. La maggior parte della produzione industriale è dovuta alla lavorazione dell'acciaio. Insieme allo scomparto dell'energia idroelettrica il settore dell'acciaio inossidabile è il maggior traino dell'economia della zona. Negli ultimi anni si sta sviluppando notevolmente la ricerca scientifica in campo medico grazie alle nanotecnologie.

Il mercatino rionale dell'antiquariato si tiene nel centro storico ogni secondo weekend di ogni mese. Un evento da non perdere nella città di Terni sono sicuramente le celebrazioni dedicate al santo patrono San Valentino. La celebrazione vera e propria, come noto, ha luogo il 14 febbraio, ma durante tutto il mese la città si riempie di eventi di tutti i generi, chiamati "eventi valentiniani": concerti, feste e fiere come quella del cioccolato, chiamata scherzosamente "Cioccolentino" che prende posto nel centro storico cittadino e che attrae sempre tantissime visite da fuori. Qualche tempo dopo, tra il 30 aprile e il 1 maggio si tiene la celebrazione della primavera con la sfilata di carri allegorici, il Cantamaggio di Terni. Un altro evento da considerare nel calendario si tiene in piena estate: la "festa delle acque" che si celebra con una gita presso le cascate delle Marmore e il lago di Piediluco. Per gli amanti della musica, nel mese di luglio si tiene un importante festival di musica pop e rock, l'Ephebia Festival, dove hanno suonato importanti gruppi della musica rock made in italy.

Un dolce da assaggiare oppure da comprare a Terni come regalo per amici e parenti è l'ottimo panpepato, che solitamente si produce artigianalmente durante il periodo natalizio. Un altro prodotto gastronomico che può fungere da souvenir è il pregiato tartufo nero, come anche dell'ottimo olio d'oliva al sapore di tartufo. Per quanto riguarda la cucina tipica a Terni, i primi piatti regnano sovrani in cucina: dalle pappardelle agli gnocchi, passando per le lasagne, il tutto condito con tartufo oppure sugo di cinghiale o di altra cacciagione. Tipiche ternane sono anche le "ciriole", striscioline di pasta fatta a mano condita solitamente con sughi a base di funghi o asparagi. Tra i secondi troviamo molti piatti a base di pesce di lago, come il persico alle erbe e burro fuso: questo piatto si può trovare facilmente nei pressi di Piediluco nelle osterie tipiche vicine al lago.

Tra le personalità di spicco nate a Terni bisogna citare per primo il grande imperatore romano Marco Claudio Tacito, che nacque proprio in questa città. Quasi coevo all'imperatore troviamo il martire San Valentino, patrono della città e degli innamorati: il famoso santo celebrato sopratutto dai giovani nacque proprio a Terni.

Terni è una città ricca di cultura e sapori gastronomici: la cucina dell'Italia centrale è una delle più ricche di sapore e ingredienti di pregio, come il tartufo nero che si trova qui a Terni. La vicinanza della città con i maggiori luoghi di cultura italiani è un plus da considerare, poiché si possono visitare facilmente i posti più belli, come ad esempio Narni, Roma, Perugia e L'Aquila. Inoltre le escursioni che si possono effettuare nel territorio circostante, piaceranno molto agli amanti dello sport, e completano il quadro di una località in cui i diversi aspetti della vacanza naturale e genuina si intrecciano.

Prefisso:
0744
Fuso Orario:
UTC+1
Nome Abitanti:
ternani
Patrono:
San Valentino
Giorno Festivo:
14 febbraio
CommonInfoPlaceIntro-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

Valutazione generale

15
Media
13
Ottimo
6
Buona
1
Bassa

Chi c'è stato

Tutti
5
Famiglie
4
Turisti maturi
3
Coppie
2

Indicatori

mangiare e bere
Accoglienza
Accessibilità
Sicurezza
Intrattenimento
Trasporti
Servizi ai turisti
attività
shopping
Attrattive
Alloggio
convenienza
IntroInfographicGenericContainer-GetPartialView = 0,0156249
CommonPluginEuropeAssistence-GetPartialView = 0

Recensioni Terni

Conosci Terni? Lascia il tuo giudizio

Il tuo contributo può essere utile per altri turisti
Sposta il cursore verso l' aggettivo che meglio rappresenta questa destinazione
Generale:
Orrenda
Meravigliosa
Redazione
Livello 100     17 Trofeo   
Voto complessivo 6
Guida generale : Piazza della Repubblica, insieme a piazza Solferino e piazza Europa, costituisce il centro cittadino della città. Nella piazza troviamo il Palazzo del Podestà, edificio ricostruito in forme neorinascimentali nel 1878 come sede municipale. La chiesa di S. Pietro in Trivio,... vedi tutto di origini trecentesche, conserva all'interno affreschi di scuola toscana e umbra del '400 e '500. Annesso alla chiesa c'è un chiostro del '300, ricostruito in gran parte nel '500. Nelle vicinanze di S. Pietro abbiamo il palazzo Carrara, sede della Biblioteca civica, interessante ricomposizione seicentesca di edifici tardo-medievali dei Carrara. Il più antico monumento della città è S. Salvatore, un edificio di culto composto da un corpo circolare a cupola cilindrica, chiuso da arcate, forse risalente all'epoca paleocristiana (potrebbe essere stato costruito su di un precedente edificio romano). All'interno troviamo affreschi della prima metà del XII secolo d'influsso senese e nell'abside una Crocifissione di scuola umbra dei primi del '500. Il Duomo della città, invece, è stato ricostruito nel XVII secolo e conserva, sotto il portico che lo precede, un bel portale romanico a rilievi (XII secolo) e un secondo portale gotico. Nell'interno diviso in tre ampie navate, troviamo un'interessante Presentazione al Tempio di L. Agresti del 1569; sotto la crociera è l'antica cripta a tre navate con abside. Di fronte al Duomo sorge il Palazzo Bianchini-Riccardi del XVI secolo, con portale a bugnato, una fascia di gigli araldici e un bellissimo fregio a rilievo nel coronamento. Nei pressi i ruderi dell'Anfiteatro Romano, edificato nel 32 d. C. e la basilica di S. Lorenzo. La chiesa è del '200 ma è stata ampliata nel '600 e presenta due trifore ed un portale quattrocentesco sulla facciata. Nell'interno, formato da due navate, quella di destra a livello inferiore, presenta un dipinto del '500: il Martirio di S. Biagio. La chiesa di S. Francesco venne costruita in forme gotiche nel 1265, per essere poi ingrandita nel 1437 e modificata di nuovo nel corso del '600. La chiesa presenta un bel campanile quattrocentesco che si innalza imponente. Nell'interno, la navata centrale conserva le originali volte a crociera sorrette da alti pilastri; in fondo alla navata di destra, si trova la Cappella Paradisi, trecentesca, con le pareti affrescate da scene di ispirazione dantesca, realizzate nel '400 da un pittore umbro. Tra gli edifici privati va ricordato Palazzo Spada: si tratta di un imponente costruzione, composta da due ordini di grandi finestre e un ricco cornicione, posto all'angolo tra via Roma e piazza Europa. Fu realizzato verso la metà del XVI secolo sul modello delle residenze nobiliari romane. Il Palazzo è l'ultima opera di Antonio da Sangallo il Giovane. I Musei Civici di Terni sono situati nel palazzo Fabrizi, il quale ricompone nella nobile facciata del '700 precedenti corpi di fabbrica. Le Raccolte archeologiche conservano corredi della necropoli dell'Acciaieria, dell'età del Ferro ed epigrafi medievali e romane. La Pinacoteca comunale custodisce opere a carattere religioso, che vanno dal secolo XIV al secolo XVIII, come quelle di Niccolò Alunno, Francesco Melanzio, Domenico Alfani, Arrigo Fiammingo, Spagna, Benozzo Gozzoli, il "trittico Madonna e due santi" del Maestro della Dormitio di Terni, il "trittico con Madonna in trono e santi" di Matteo d'Amelia, come pure opere di autori moderni (Sassu, Mirò, Carrà, Picasso, Campigli e Severini e di pittori della Scuola Ternana, un gruppo di artisti operanti a Terni nel 1930-40).
Vincenzo Pesci
Livello 19     2 Trofeo    Viaggia: In coppia
Voto complessivo 7
Guida generale : Relax è la parola d'ordine. A metà strada da tantissime mete turistiche, percorsi eno-gastronomici tra natura e opere dell'uomo. Su tutto le favolose Cascate delle Marmore la perfetta simbiosi tra la natura e l'ingegno umano : giochi d'acqua e colorati arcobaleni... vedi tutto ti accompagnano lungo percorsi rigeneranti..con panorami mozzafiato. Narni, Spoleto, Orvieto, Sangemini..è tanti borghi da visitare ed assaporare tra natura, tradizioni e cultura. La primavera è il momento ideale i colori della natura e le tradizioni locali con sagre e manifestazioni sono una garanzia per una bella vacanza.
Martina
Voto complessivo 9
Guida generale : Una città circondata da natura e cultura, dove visitare la famosa Cascata delle Marmore e gli scavi di Carsulae. Senza dimenticare che Terni è la città di San Valentino e il 14 Febbraio molte coppie vengono a suggellare il loro... vedi tutto amore nella basilica del santo e partecipano ai numerosi eventi organizzati dal comune.
Michelangelo
Voto complessivo 7
Guida generale : Città tranquilla, a misura d'uomo, vivibile. Pur essendo una città moderna ed industriale conserva un centro storico da visitare . Più interessanti i dintorni : dalla cascata delle Marmore al Lago di Piediluco e la stupenda Narni, ricca di storia... vedi tutto e fascino esoterico. Meta consigliata per un week-end a persone che cerchino un'oasi di relax e nello stesso tempo interessati ad Arte, Cultura e Natura.
Da non perdere Lago di Piedilugo
adria
Voto complessivo 7
Guida generale : La città in sè non ha molto da offrire. Tuttavia molti sono i locali dove trascorrere belle serate. Anche i ristoranti sono di buon livello. Notevoli in bellezza sono gli itinerari naturalistici che si possono fare nei dintorni della città. Cascata... vedi tutto delle Marmore, visitata da tutto il mondo, Lago di Piediluco, sede di numerosi incontri internazionali di canottaggio,e poi i tanti paesini medioevali ricchi di tradizioni come Narni, Sangemini, Amelia. E per gli sportivi più ostinati ampie scelte che vanno dal rafting all'arrampicata, dalla mountain bike al paracadutismo.
Da non perdere Cascate delle Marmore , Narni
Bruno
Voto complessivo 7
Guida generale : Città profondamente ferita dagli scontri bellici, ha saputo rialzarsi in modo più che dignitoso, confermando la sua forte vocazione industriale. Tante piccole chicche interessanti che sono sopravvissute alla guerra sono sparse per il centro. Città molto vitale, ma allo stesso... vedi tutto tempo tranquilla e non caotica. Si mangia meravigliosamente.
marco
Voto complessivo 5
Guida generale : Onestamente non c'è quasi nulla da vedere, su queste cascate ad orologeria che si aprono e chiudono con un rubinetto per chi lo sa, invece intorno per quanto riguarda la natura e vegetazione il posto è bello si rspira una... vedi tutto buona aria, mediamente si mangia bene e si sta a meraviglia
Mario Manzini
Livello 11     1 Trofeo    Viaggia: In coppia
Voto complessivo 9
Guida generale : Città che va visitata con calma alla scoperta di angoli suggestivi, da visitare la pinacoteca, il museo delle armi, la vicina cascata delle Marmore e tutto il circondario. Da vedere collescipoli, borgo alla immediata periferia di Terni, e nel raggio... vedi tutto di 10/15 km, Narni, Cesi, Sangemini. Buona visita
Da non perdere museo delle armi , Basilica San Valentino
Gabrio
Livello 11     1 Trofeo    Viaggia: Con la famiglia
Voto complessivo 9
Guida generale : Una città nel cuore verde d'Italia, da non perdere le famose cascate delle Marmore, l'ecursione sul fiume Nera con gommoni kayak e torrentismo, Narni sotteranea, Orvieto sotteranea e il suo Duomo , il pozzo di S. Patrizio, la basilica di... vedi tutto S. Valentino e gli eventi valentiniani.
Da non perdere Cascate delle Marmore , Basilica San Valentino , lungonera
paolo
Livello 1     0 Trofeo   
Voto complessivo 10
Guida generale : Città industriale, ma dalle molte sorprese, cominciando dalla natura rigogliosa dei dintorni per finire all'arte contemporanea, all'architettura e all'archeologia antica ed industriale. Da non perdere la meravigliosa Cascata delle Marmore.
Da non perdere Cascate delle Marmore , Terni, piacevole scoperta , Basilica San Valentino
IntroReviewListContainer-GetPartialView = 0,015625
IntroAdditionalLinkContainer-GetPartialView = 0,0156258
DestinationListNear-GetPartialView = 0,0937491
VideoListGuideNewsletter-GetPartialView = 0,0156254
AdvValica-GetPartialView = 0

Cerca offerte a Terni

HotelSearch-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

Tipi di vacanza

Enogastronomia
Sport
Verde e natura
Arte e cultura
Avventura
Mete per la famiglia
Mete romantiche
Giovani e single
Shopping
Cicloturismo
Montagna
Pellegrinaggi
Sole e Mare
Studenti
Casino'
DestinationListExperience-GetPartialView = 0,0156249

Cosa visitare

AttractionListBest_1xN-GetPartialView = 0,0156245

Zone turistiche

CommonInfoZoneInfo-GetPartialView = 0,0156254

Il meglio secondo voi

HotelListBest_1xN-GetPartialView = 0,0156249
JoinUs-GetPartialView = 0

Meteo Terni

Coperto
9 °
Min 71° Max 1276°
WeatherInfoForecastSmall-GetPartialView = 0,0312494
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
Footer-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0