×
Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Accetta | Leggi altro
HeaderMain-GetPartialViewNoCache = 0,0020031
HeaderContext-GetPartialViewNoCache = 0,0010008
HeaderBreadcrumb-GetPartialViewNoCache = 0
AdvValica-GetPartialView = 0,0010009

Nettuno: cosa vedere, cosa visitare e cosa fare  

HeaderPageTitle-GetPartialViewNoCache = 0,0010008

Città di mare, Nettuno, si svela in tante variegate atmosfere, tra religiosità, shopping, effervescenza in fatto di eventi e manifestazioni, gustosa gastronomia.

Nettuno ha mantenuto intatta la sua eleganza che l’hanno fatta una apprezzata località turistica nel corso dei secoli, da quando nel '500 i cardinali che venivano in vacanza qui hanno iniziato a costruire palazzine di svago, un’architettura che poi si è evoluta con tanti edifici di inizio 1900, dallo stile eclettico, che ancora oggi è possibile ammirare.

Il simbolo di Nettuno è il Forte Sangallo, voluto da Cesare Borgia, detto il Valentino, e costruito tra il 1501 e il 1503 da Antonio da Sangallo su progetto di Giuliano Giamberti. La sua funzione era di difesa della città, considerata allora granaio del Lazio, da attacchi di pirati; una struttura difensiva con tanto di ponte levatoio che oggi si oltrepassa per entrare e ammirare il cortile interno e le sue diverse stanze molte delle quali arredate con mobili antichi risalenti ai tempi della sua costruzione. Si tratta di un edificio maestoso che si erge sulla spiaggia, con base quadrangolare di 320 metri quadrati, per un’altezza tra i 18 e i 25 metri, quattro baluardi perfettamente squadrati, dalle mura dallo spessore di 5 metri. All’interno, si possono visitare il Museo dello Sbarco Alleato e l'Antiquarium, con una vista superlativa sul mare.

Sul luminoso lungomare si trova il Santuario di Nettuno di Santa Maria delle Grazie e di Santa Maria Goretti, con buona parte dei locali a lei dedicati e ai miracoli legati alla sua figura, e sotterranei in cui si trovano diorami che raccontano la sua storia, oltre che un bel presepe permanente. Il borgo medievale, di cui le massicce mura sono frammezzate ad edifici moderni, in un singolare contrasto, mostra diversi edifici in cui curiosare, il cinquecentesco Palazzo baronale, ad esempio, in cui si può notare sulla facciata, murata sulla torre dell'orologio, sotto allo stemma dei Colonna, un’iscrizione in cui si legge come nel 1569 Marcantonio Colonna, l’eroe della battaglia di Lepanto, si preoccupò di abbellire la città. Da vedere pure il secentesco Palazzo Doria-Pamphilj, che conserva un pregevole ciclo di affreschi risalenti a quel periodo.

Nel cuore del borgo, si incontra pure la Chiesa collegiata di San Giovanni Battista ed Evangelista, ora dal look settecentesco, ma molto più antica, visto che la tradizione la vuole eretta sull'antico tempio del dio Nettuno, il che sarebbe confermato da reperti di epoca romana trovati nel sottosuolo. Tra le sue particolarità, all’interno ricco di decori, un gigantesco organo e, all’esterno, il cosiddetto "campanone", una delle quattro campane collocate alla sommità del campanile alto 27 metri, con un diametro di 120 centimetri.

Di Nettuno va ricordato l’attrezzato porto turistico inaugurato nel 1986, con il suo Circolo Velico, il che rende la città ideale per regate veliche e Off Shore, con manifestazioni a livello nazionale ed internazionale per tutte le classi veliche. Il porto è lungo 3 metri, 14 pontili e 800 posti barca. Ma ovviamente Nettuno è noto per le sue numerose spiagge, come quelle attorno al borgo e sotto il Forte Sangallo. Qualche chilometro dal centro, c’è un posto magico, la spiaggia dorata di Torre Astura, la fortezza costruita nel 1193 su disegno di Mariano di Giacomo, detto Il Taccola, su quel che resta di un insediamento di età romana con ancora la presenza di grosse vasche usate per l’allevamento ittico. Vi si arriva dopo una lunga passeggiata attraverso una foresta di pini odorosi e arbusti in un verdeggiante paesaggio da macchia mediterranea. La spiaggia è tutt’oggi area militare ed è aperta solo nel periodo estivo.

Oggetti d’artigianato, dai caldi colori del sole, prodotti tipici come i vini e le ciambelline al vino: si possono comprare all’interno del borgo e davanti le mura che ospitano anche tanti negozi di abbigliamento e accessori, nonché nella zona del lungomare e del porto. In via Matteotti si trova il Centro Commerciale Azzurro; in via Cisterna, km 1, c’è la Cantina Bacco, dove trovare non solo il Cacchione, anche in variante spumante, ma pure il Nettuno Rosso, Scoglio d’Orlando Rosso e Bianco, ottenuti con uve biologiche.

Per tirar tardi, soprattutto in estate, Nettuno è assai vivace tra musica, balli e squisiti drink. In via del Baluardo si trova Berny staff, dalle 18 parte l’happy hour. In via dei Volsci, Lime Club Gallery. In via Michelangelo, l’Infinito Disco Pub. In via del mare, Old Rock Pub. In via Andrea Sacchi, Dylan Lab, musica latinoamericana.

Per mangiare a Nettuno, tanti i locali sul lungomare e davanti alle mura. Altrettanti, nella suggestiva atmosfera del borgo, tra le stradine e le piazze, praticamente coronate da trattorie e ristorantini. Solo qualche nome, tra i numerosi, Al Centro, piazza Colonna; Romolo, via del quartiere; Borgo Antico, piazza Marconi; Da Teresa, piazza del mercato.

Verso Anzio, che dista pochi chilometri da Nettuno, da visitare Villa Borghese, anche detta Villa di Bell’Aspetto, area protetta immersa in un grande parco con alberi secolari, di proprietà della famiglia Borghese con giardino all'italiana, giardino degli aranci e bosco, macchia mediterranea con farnia, lecci, sughere, pini domestici. Ci sono pure le gallerie scavate sotto la villa ed utilizzate durante lo sbarco degli alleati nella seconda guerra mondiale. Per visitarla, in via Antonio Gramsci 96, informarsi alla email info@villabellaspetto.it o al telefono 069846110, il sito è www.villabellaspetto.it.

Un giro per Anzio, porta a Villa Adele, bel parco verdeggiante in cui è conservato anche il Museo dello Sbarco e il Museo archeologico, o attorno al porto, da dove partono i traghetti per le isole di Ponza e Ventotene, con una gran ricchezza di ristoranti. Nelle vicinanze la grande area archeologica della Villa di Nerone, costruita su falesie in cui è ancora possibile vedere fossili di conchiglie dell’era quaternaria. In via Litoranea Ostia-Anzio al km 34,400, si trova un’area in cui ci sono gli ultimi lembi delle foreste costiere, Tor Caldara, riserva naturale del Sistema Parchi e Riserve Naturali della Regione Lazio. Qui un tempo si estraeva lo zolfo e i materiali di lavorazione hanno creato zone sterili che contrastano fascinosamente con il verde rigoglioso del bosco in cui trovano rifugio animali volatili e non. Ci sono pure una torre medievale con i resti di una villa romana e una serie di sorgenti di acqua sulfurea calda, fenomeni tardo magmatici relativi all’attività dell’antico Vulcano laziale. Aperta in genere ogni giovedì, sabato e domenica.

A Nettuno si arriva anche con i treni da Roma Termini (linea regionale FL8), da Roma Anagnina con i bus Cotral. Ancora dalla capitale si giunge qui attraverso la via Pontina; da Napoli con l'Autostrada A1 Roma-Napoli uscita Valmontone (direzione Velletri) prendendo poi la strada Provinciale 87 bis.

CommonInfoPlaceOverview-GetPartialView = 0,0130111

Attività

Attrattive

Divertimenti

Shopping

AttractionFilter-GetPartialView = 0,0090085
VideoListGuideNewsletter-GetPartialView = 0

Cosa vedere secondo voi



9 risultati filtrati per:
Rank 1# di 9
10 Voti
Rank 2# di 9
8 Voti
Rank 3# di 9
6 Voti
Rank 4# di 9
5 Voti
Rank 5# di 9
4 Voti
Rank 6# di 9
Rank 7# di 9
Rank 9# di 9
AttractionList-GetPartialView = 0,1681613
CommonPluginEuropeAssistence-GetPartialView = 0
ContentListPostListSmall-GetPartialView = 0,0050047
AttractionListNear_2xN-GetPartialView = 0,0240231
AdvAdSenseSearch-GetPartialView = 0,0010008
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0,0010013
AdvValica-GetPartialView = 0

FreeContentHtml-GetPartialView = 0,0020021

La guida da portare con te

Scarica gratis
la guida pdf di Nettuno
GuideList-GetPartialView = 0,0010009
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0,0010004
Footer-GetPartialView = 0,0010013
AdvValica-GetPartialView = 0,0010008
AdvValica-GetPartialView = 0