×
Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Accetta | Leggi altro
HeaderMain-GetPartialViewNoCache = 0,0020031
HeaderContext-GetPartialViewNoCache = 0,0010008
HeaderBreadcrumb-GetPartialViewNoCache = 0
AdvValica-GetPartialView = 0,0010013

Nettuno: la guida completa e aggiornata  

HeaderPageTitle-GetPartialViewNoCache = 0,0010009
DestionationGallery-GetPartialView = 0,0050033
GuidePdfAppDownloadRow-GetPartialView = 0,0020017

Fra l’Agro Pontino e il mar Tirreno, a sud del bosco del Padiglione e alla sinistra del fiume Astura, si trova Nettuno, in provincia di Roma, località balneare molto frequentata per via della sue spiagge sabbiose che si sviluppano sul litorale. Dotata di porto turistico, Nettuno presenta un clima mediterraneo, caldo, soleggiato e ventilato in estate, in genere mite e relativamente piovoso in inverno, piacevolissimo nelle altre stagioni.

In tempi antichi, l’attuale Nettuno e la vicinissima Anzio appartenevano ai Volsci, con tanto di capitale, Antium, che divenne colonia romana nel 338 a.C. e notevole località di vacanza per i ricchi di Roma. Dopo la fine dell'impero romano, la ricca Anzio romana decadde e si sviluppò un abitato attorno al tempio del dio Nettuno, che diede origine all’omonima cittadina, con la definizione di un borgo medioevale con vari domini, i conti di Tuscolo, i monaci di Grottaferrata, gli Orsini, i Frangipane. Questo è il periodo in cui a Nettuno si "fa" la storia, come si dice, poiché nei pressi di Torre Astura, fortificazione militare sul mare, nel 1268 fu catturato Corradino Hohenstaufen di Svevia, giovane nipote di Federico II, arrivato in zona per riconquistare il Regno di Napoli; qui venne consegnato al re Carlo d’Angiò da Giovanni Frangipane, arrestato e decapitato a Napoli. Un tradimento, quello di Frangipane, che sarà un po' un’onta per tutta la città nei secoli a venire, quando Nettuno cambia proprietari in continuazione, con i Colonna, i Borgia, i Carafa, ancora i Colonna, fino al 1564, anno in cui venne ceduta alla Camera Apostolica.

Nel 1550, approda fortunosamente sulle coste di Nettuno la statua della Madonna delle Grazie, in fuga dall'Inghilterra contro la violenza iconoclasta di Enrico VIII. Furono i marinai a trasportarla, scampati a una tempesta proprio davanti alla costa, decidendo di affidare la statua agli abitanti di Nettuno, divenendone la Patrona. Sotto il papato, la città è soggiorno preferito dei notabili della chiesa, arricchendosi di prestigiosi palazzi. Nel 1800, nuovo cambio di rotta al potere: la Curia apostolica cede il territorio di Nettuno alla famiglia Borghese. Dopo il 1860, grazie alla ferrovia che la collega con Roma, la sua vocazione turistica si potenzia. Il 6 luglio 1902 muore la piccola Maria Goretti, colpita a morte per difendersi dalle insidie di un giovane vicino, nella sua casa di Conca, nell’entroterra. Proclamata santa nel 1950 da Papa Pio XII, tre anni dopo diventa la compatrona di Nettuno assieme alla Madonna delle Grazie.

Agli inizi del 1900 molti artisti e intellettuali fanno della cittadina il loro "luogo del cuore". Assieme alla città di Anzio, Nettuno, dal 1939 al 1945 forma un solo comune, Nettunia. Nel 1944, il 22 gennaio, avviene lo sbarco degli alleati, il VI Corpo d'armata agli ordini del generale John Porter Lucas. Perdite ingenti, in tutta l’area, tanto che gli Stati Uniti, alla fine della guerra, costruirono qui un cimitero monumentaleper i moltissimi caduti in quegli anni terribili. Nettuno è medaglia d’oro al valor civile proprio per via degli accadimenti di quel periodo.

È soprattutto il turismo la voce economica rilevante di Nettuno, non solo quello balneare-artistico, ma anche quello religioso.

Il più gettonato tra gli eventi di Nettuno è la Festa patronale di Nostra Signora delle Grazie con la processione dal Santuario alla Collegiata di San Giovanni, dentro al Borgo: si svolge la prima settimana di maggio, con feste, concerti, mercatini e fuochi d’artificio. Tra gli altri appuntamenti, il Bagno di Capodanno, il 1 gennaio, per salutare l’arrivo dell’anno nuovo, presso lo stabilimento balneare Pro Loco. Poi, la Festa di Sant’Antonio Abate, il 7 gennaio, celebrazioni religiose e sfilata di trattori e di bestiame, con la tradizionale benedizione degli animali. A febbraio, il Carnevale nettunese con tradizionali carri allegorici. Per la Pasqua, la Via Crucis per le stradine del centro storico. In aprile, il Premio Caruso, omaggio agli artisti che diffondono nel mondo la musica italiana. Tra giugno e luglio, tanti rendez-vous per l’estate nettunese, tra danza, concerti, mostre, cabaret e cinema in spiaggia.

La cucina di Nettuno è quella classica, di pesce. Da provare i classici spaghetti in bianco con le vongole, le linguine ai frutti di mare, i risotti alla pescatora, da abbinare ai fritti di alici, di paranza o di calamari e gamberi. Principesse della tavola sono le cozze, preparate in tante modalità, semplici alla marinara, con crostini di pane, all’impepata, cioè cosparse di pepe, in rosso, con sughetto al pomodoro. Da provare come verdura le puntarelle in salsa d’acciuga ed aglio. Un piatto particolare di Nettuno sono le rane fritte. Tra i dolci, le deliziose ciambelline al vino e la pizza pasquale. Per il vino, un buon sorso di Cacchione di Nettuno, vino bianco dop prodotto dalle uve del vecchio vitigno omonimo, coltivazioni in zone ormai limitate e particolarmente vocate dell'entroterra dei comuni di Nettuno ed Anzio.

Tra gli ospiti illustri di Nettuno, Gabriele D'Annunzio che arriva qui nel 1903 in compagnia dell'attrice Eleonora Duse: in soli 33 giorni scrive uno dei suoi capolavori, "La figlia di Iorio". L’anno successivo, il premio Nobel Luigi Pirandello ambienta nella cittadina la sua novella "Va bene".

Una città solare, Nettuno, che si estende tra il bel litorale e tutta una zona pianeggiante, e il borgo medievale che si mostra con un fascino sali-e-scendi tra stradine strette e spesso corte, piazzette invitanti, scorci mirabili verso il mare. Nettuno ammalia per la sua semplice bellezza, tra vestigia del passato e infrastrutture turistiche d’avanguardia, passeggiando sul lungomare e nella sua parte vecchia, piccola grande continua meraviglia.

Prefisso:
06
Fuso Orario:
UTC+1
Nome Abitanti:
Nettunesi
Patrono:
Madonna delle Grazie
Giorno Festivo:
16 agosto
CommonInfoPlaceIntro-GetPartialView = 0,1802486
AdvValica-GetPartialView = 0
CommonPluginEuropeAssistence-GetPartialView = 0,0010008

Recensioni Nettuno

silvano casaldi
Livello 28     1 Trofeo    Viaggia: In coppia
Guida generale : Il borgo medievale è la chicca della città. Si incomincia dall'imponenza del palazzo Baronale e dalla chiesa di San Giovanni, che si fronteggiano. Il palazzo Baronale è l'edificio più antico di Nettuno, fu sede di tutti i feudatari che vi... vedi tutto si avvicendarono ad ogni successione di papi: gli Orsini, signori di Nettuno dal 1191 al 1427, quindi i Borgia, I Carafa e i Colonna, che spadroneggiarono con alterne vicende dal 1427 al 1594, fin quando non dovettero cedere la città agli Aldobrandini. La chiesa di San Giovanni Battista e Evangelista fu edificata nel medesimo luogo in cui sorgeva la vecchia cattedrale, a sua volta edificata sui resti del tempio del dio Nettuno. I lavori per la nuova chiesa, inizitisi nel 1738 su progetto dell'architetto Carlo Merchionni, famoso per aver realizzato a Roma una cappella della Basilica di San Pietro, si conclusero dieci anni dopo e vennero ripresi per la restaurazione del 1867. Per realizzare piazza Marconi, sulla quale si erge la chiesa di San Giovanni, si dovette procedere nel 1937 alla demolizione di alcune case e del piccolo oratorio del Carmine. Presso la chiesa, infine, il monumento a Paolo Segneri, sommo oratore, principe dell'eloquenza religiosa in Italia.In fondo al viale Matteotti, nello spiazzo in cui termina il lungomare, la Basilica Santuario di Nostra Signora delle Grazie e Santa Maria Goretti o chiesa di San Rocco, come la ricordano i vecchi nettunesi. E il castello Sangallo. Fu costruito da Antonio da Sangallo, su disegno del fratello Giuliano, e per volere del papa Alessandro VI, allo scopo di rafforzare le difese costiere dello Stato dalle incursioni dei Saraceni e reprimere le brame delle grandi famiglie dell'Urbe, gli Orsini, i Colonna, I Caetani, che minacciavano il potere dei Borgia. Lo stesso pontefice aveva scelto - verso la fine del Cinquecento - al di fuori dell'abitato di Nettuno, il punto più adatto al castello: una vera e propia fortezza, alta e isolata, su un pendio di pietra a picco sul mare. E' stata decorata con gli stemmi dei Borgia, dei Colonna (che ne vennero in possesso alla morte di Alessandro VI), di papa Urbano VIII, un Barberini, che fece restaurare la cortina, di Alessandro VII di casa Chigi, cui si deve una sottile merlatura a coda di rondine e, infine con lo stemma dei Borghese.
Redazione
Livello 100     17 Trofeo   
Voto complessivo 6
Guida generale : Nettuno, l’antica Antium, così chiamata dai Latini, è una graziosa cittadina laziale caratterizzata dal borgo medievale che si trova a picco sul mare ed è il vero centro storico della città. Tale borgo all’interno è costruito con torrioni cilindrici risalenti... vedi tutto al 1300. È la parte più antica di Antium. Tra i vicoletti e le piazze suggestive, si trovano anche palazzi storici, come il Palazzo Baronale, simbolo del potere feudale, e il Palazzo Doria- Pamphily risalente al 1600. Interessante è la Chiesa Collegiata di San Giovanni Battista, di origine medievale, completamente ricostruita tra il 1738 e il 1748. A sud della città si può visitare Torre Astura, edificata su un antico porto romano nel 1193 da Frangipane, signore del posto. Importante dal profilo naturalistico e storico è Villa Borghese, che separa Nettuno dalla vicina Anzio, fu fatta costruire nel 1648 dal cardinale Vincenzo Costaguti. Nel 1832 la proprietà fu acquistata dal principe Camillo Borghese, marito di Paolina Bonaparte, la sorella di Napoleone I. La Villa Bell'Aspetto, questo il nome con cui era chiamata, da allora è sempre appartenuta ai Borghese che tuttora la possiedono. Colpisce chi lo osserva e lo visita, l’imponente Forte Sangallo, a picco sul mare di Nettuno, costruito tra il 1501 e il 1503. Oggi questo edificio ospita il Museo dello Sbarco Alleato e l’ Antiquarium, quest’ultimo contiene materiale archeologico, storico ed artistico del territorio nettunese. Di giorno lasciatevi rapire dalle onde del mare, mentre la sera non manca certo il divertimento passeggiando lungo il vivace centro storico, ricco di caratteristici locali.  
Voto complessivo 1
Guida generale : Le spiagge sono trascurate, sporche, con tombini delle fogne e tubi di scarico in bella vista, anche davanti al santuario di S. Maria Goretti. La cittadina, per esempio in località Scacciapensieri, è degradata con scritte sui muri, il piazzale sotto... vedi tutto il grattacielo squallido a dir poco, le spiagge orrende, ad esempio sotto l'albergo Marocca e poi la spiaggia dove fino a due anni fa c'era lo stabilimento Lo Squalo, che è stato chiuso ma tutte le macerie sono rimaste lì.......scappiamo via da Nettuno se possiamo
Voto complessivo 10
Guida generale : La città si trova sul mare, ben collegata con treni e bus, ben attrezzata per il turismo con il porto turistico, il borgo antico animato dai suoi locali notturni, che soprattutto d'estate, intrattengono i turisti. I prezzi sono buoni per... vedi tutto ogni tasca. Si può visitare il forte san gallo che spesso ospita mostre e convegni d'arte. La vicinanza ai castelli romani e a Roma stessa la rendono una città balneare che offre molti spunti turistici
Da non perdere Borgo medievale , Castel Sangallo
Fabiana
Voto complessivo 5
Guida generale : Nettuno è una graziosa cittadina sul mare a breve distanza da Roma. Con tanti stabilimenti balneari, tutti moderni, curati, puliti, forniti di giochi per bambini, baby parking e tanti altri servizi. La sera grande animazioni per giovani e famiglie specie... vedi tutto nei deliziosi vicoli del borgo. Per chi vuole avere la comodità di un appartamento per le proprie vacanze direttamente sul mare consiglio di cercare in zona Scacciapensieri. Ho soggiornato in questa zona a due passi dal centro, tranquilla, fornita di tutti i servizi e con ampia possibilità di parcheggio. Tanti alloggi di tipologie diverse per accontentare tutte le richieste sono proprio fronte mare, con accesso diretto agli stabilimenti balneari (Lido Bellavista, 7 fiori blu ecc). Il mare è pulito e le spiagge sono ampie con sola sabbia senza sassi. Ottima meta per chi vuole rilassarsi e divertirsi a prezzi più che ragionevoli
Da non perdere Borgo medievale , Cimitero americano , Santa Maria Goretti
Sagitta Efp
Livello 11     1 Trofeo    Viaggia: Con la famiglia
Voto complessivo 9
Guida generale : Io vado a Nettuno tutti gli anni ed è una cittadina di mare bellissima. Se si possiede poi un'auto è bello andare nelle vicinanze dove c'è un posto splendido da visitare che si chiama Torre Astura, un mare cristallino, lo stesso... vedi tutto che ho trovato anche in Calabria, costa ionica. Poi in un'ora si arriva a San Felice Circeo, Sabaudia, Rainbow Magicaland. C'è il parco acquatico vicino di Tor Vajanica. Ad un'ora di trenino si arriva comodi a Roma Termini e ci sono molti collegamenti durante il giorno per poter fare gite anche in giornata. Ho portato tante persone in questa cittadina dove da quando sono nata, vado tutti gli anni, e da tutti ho avuto riscontri positivi.
rosa
Voto complessivo 6
Guida generale : Cittadina sul mare con un caratteristico Borgo Mediovale ed un ampio viale lungomare e Marina, santuario Santa Maria Goretti. Adatta alle famiglie per le vacanze al mare, e frequentata dai giovani alla sera, nelle animatissime vie del piccolo borgo pullulano... vedi tutto locali e pub, nelle immediate vicinanze esiste la riserva di torre astura raggiungibile in auto con dune di sabbia e una costa selvaggia mare stupendo.
vale
Livello 9     1 Trofeo    Viaggia: In coppia
Voto complessivo 7
Guida generale : bello il centro storico, la periferia (scacciapensieri, poligono) un po' degradata. Tutto sommato tranquilla e piena di locali notturni in centro. Da curare un po' di più l'informazione, in tanti anni non sono mai riuscita a trovare aperta Torre Astura... vedi tutto (e nessuno ha saputo dirmelo). Da provare il ristorante da Pizzotto
Da non perdere Borgo medievale
Alessandro Mele Mele
Livello 11     1 Trofeo    Viaggia: In coppia, Con amici, Da solo
Voto complessivo 9
Guida generale : Se ci passi un'intera giornata, ti vien voglia di fermarti per molto. Consiglio di visitarla da aprile a tutto settembre. Agosto a chi piace la confusione estiva, è l'ideale!!! Immancabili i tour del Cimitero monumentale africano, Santa Maria Goretti e... vedi tutto la casa Santuario, il Borgo medievale e il bacco.
alessio
Livello 9     1 Trofeo   
Voto complessivo 6
Guida generale : Quest'anno trascorrendo le mie vacanze a Nettuno ho potuto apprezzare il nuovo servizio di auto noleggio della soc. De Paolis, personale molto disponibile e prezzi ottimi. Per una buona cena vi consiglio di rivolgervi alla trattoria Al Centro, potete gustare... vedi tutto degli ottimi piatti in un ambiente storico Piazza Colonna.
IntroReviewListContainer-GetPartialView = 0,02102

Destinazioni vicine a Nettuno

DestinationListNear-GetPartialView = 0,0521273
AdvValica-GetPartialView = 0

Cerca offerte a Nettuno

HotelSearch-GetPartialView = 0,0103745
AdvValica-GetPartialView = 0

FreeContentHtml-GetPartialView = 0,0020021
AttractionListBest_1xN-GetPartialView = 0,0220209
JoinUs-GetPartialView = 0,0020021

Meteo Nettuno

Poco nuvoloso
12 °
Min 11° Max 16°
WeatherInfoForecastSmall-GetPartialView = 0,0324091
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0,0010008
Footer-GetPartialView = 0,0020022
AdvValica-GetPartialView = 0