×
Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Accetta | Leggi altro
HeaderMain-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderContext-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderBreadcrumb-GetPartialViewNoCache = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

Budapest: cosa vedere, cosa visitare e cosa fare  

HeaderPageTitle-GetPartialViewNoCache = 0,0156244

Tutte le tappe imperdibili per un tour nella città del Danubio lungo i 10 luoghi assolutamente da non perdere.

È la città più bella della Mitteleuropa, ricca di un patrimonio culturale inestimabile tanto da essere soprannominata la "Parigi dell'Est" per i suoi scorci che a tratti ricordano la capitale francese. Ma è anche, da sempre, “città-ponte” tra Europa dell’Est e dell’Ovest. Parliamo di Budapest, la capitale dell’Ungheria: un luogo originale e divertente oltre che denso di storia e architettura.

Cosa vedere assolutamente a Budapest: le 10 cose da vedere a Budapest

Budapest_new

Budapest è una meta ideale per i grandi appassionati di arte e storia, è una città monumentale a tutti gli effetti ma non solo. È rinomata anche per i suoi centri termali nei quali rilassarsi e godersi un bagno all’aperto circondati dalle cime innevate. Allora non potete non segnare i 10 luoghi assolutamente da non perdere che noi vi segnaliamo.

  1. Il Castello

Situato nel quartiere Buda, è il simbolo storico e culturale della città. Un condensato di tutte le vicissitudini storiche di Budapest, nata dall’unione di Buda, Obuda e Pest. Costruito e ingrandito in varie epoche è un misto in stile barocco e neoclassico. L’edificazione risale al Duecento per volere del re Béla IV d’Ungheria. Nel Quattrocento fu ampliato da Sigismondo di Lussemburgo e divenne inespugnabile. Nel Settecento un nuovo ammodernamento e ampliamento. Al suo interno, chiese, edifici pubblici, palazzi medievali, il Museo storico e la Galleria Nazionale.

  1. La Galleria Nazionale

Ospitata in quattro sale del Castello, conserva le opere più importanti dell’arte magiara dall’antichità fino a oggi. Nella collezione manufatti in pietra risalenti al periodo romano conservati nella sala del Lapidarium, al primo piano. Molto interessanti sono anche i bassorilievi del re Mattia Corvino e di sua moglie Beatrice d’Aragona; pale d’altare tardo-gotiche e le opere realizzate dai più importanti artisti nazionali nel XIX e XX secolo come Mihály Munkácsy e László Paál.

  1. Il Museo di Belle Arti

È uno dei grandi musei d’Europa che accoglie manufatti di ogni genere dall’età antica fino a quella contemporanea: sculture, stampe, disegni, dipinti dei più grandi maestri dell’arte come: Giotto, Raffaello, Tiziano, Velázquez, Goya, Rubens, Rembrandt, Renoir, Monet, Manet, Delacroix, Gauguin, Cezanne e Picasso. Sei grandi sezioni che dividono le opere per periodo storico: antichità greco-romane, collezione egizia, sculture, stampi e disegni, la galleria dei Maestri antichi e quella dei maestri contemporanei. Nulla da invidiare ai grandi musei come il Louvre o il Prado.

  1. Ponte delle Catene

È insieme al castello uno dei simboli di Budapest in quanto è stato costruito a metà Ottocento per collegare le due cittadine di Buda e Pest, progettato da William Tierney Clark su commissione del conte István Széchenyi che volle un’opera che potesse abbreviare i tempi di percorrenza, dopo che lui stesso non era riuscito ad arrivare in tempo al capezzale del padre.  All’epoca era il ponte a campata unica più grande al mondo e lo rimase fino a quando i nazisti in ritirata non lo buttarono giù. Per raggiungerlo dal Castello bastano solo tre minuti di funicolare.

  1. La Basilica di Santo Stefano

È uno dei posti più fotografati di Budapest che incanta i turisti di tutto il mondo con i suoi marmi pregiati, mosaici, stucchi e decorazioni che campeggiano nel grande monumento, dedicato al santo patrono. In stile neoclassico può ospitare fino a 8000 fedeli. Certamente da vedere la cupola che si può raggiungere a piedi o in ascensore dalla quale si ammira una bellissima veduta e Cappella della Santa Destra dove è conservata la mano destra mummificata di Santo.

  1. Il Parco delle Statue

È il luogo per eccellenza che in città ricorda il comunismo. I cittadini hanno riunito in questo parco tutte le statue che rappresentano le grandi figure del comunismo da Marx a Lenin, passando per Stalin e Bela Kun, insieme a quelle dei tanti soldati che hanno liberato l’ex Urss. Un Memento Park del comunismo costruito per non dimenticare, per tenere attiva la memoria per quanto quel periodo storico non fosse affatto bello. Da vedere la mostra su come veniva addestrata una spia comunista.

  1. L'Isola di Margherita

Un isolotto dove rilassarsi e concedersi un bagno caldo nella piscina all’aperto Palatinus. Si trova al centro del Danubio e può essere raggiunta a piedi ma anche in bici tramite l’omonimo ponte. Un tempo erano tre isolotti distinti che vennero uniti dal cemento alla fine dell’Ottocento, formando così un’unica isola ci circa 2,5 chilometri che prende il nome dalla figlia del re Béla IV, Margherita, che si ritirò in un monastero sull’isola.

  1. Andrassy Boulevard

Se la città è paragonata a Parigi, questo viale di oltre due chilometri, il più famoso di tutta l’Ungheria è equiparato agli Champs Élisées per la sua bellezza. Per questo nel 2002 l’Unesco l’ha inserito nei luoghi patrimonio dell’Umanità. È la strada più glamour di Budapest, sempre piena di cittadini e turisti che si fermano tra caffetterie, ristoranti, teatri e boutique di lusso. La strada è stata intitolata, nel periodo sovietico, prima a Stalin e poi alla Repubblica popolare d’Ungheria. Nel 1990, grazie al liberale conte ungherese Gyula Andrassy si ritornò alla toponomastica originale.

  1. La Grande Sinagoga

Oltre le venti disseminate per la città, nel cuore del ghetto ebraico, Budapest ospita la più grande sinagoga d’Europa che riesce ad accogliere oltre 3 mila fedeli. Una immensa testimonianza della cultura ebraica nell’Europa continentale che si dimostra in un mix di stili che tiene insieme bizantino, gotico, romanico e moresco. Tra le tante opere una che ricorda la Shoah: “Albero della vita”, un salice piangente dove sono incisi i nomi di tutte le vittime ungheresi dello sterminio nazista. L’opera si trova nel cimitero ebraico annesso alla sinagoga. Vicino il luogo di culto anche il Museo Ebraico che custodisce una ricca collezione di oggetti legati agli usi e costumi della comunità ebraica di Budapest.

  1. Il Palazzo del Parlamento

In chiusura un altro dei simboli della capitale ungherese, altro luogo tra i più fotografati. Ispirato al Parlamento di Londra e al Duomo di Colonia, fu costruito tra il 1885 ed il 1904, con affaccio sul Danubio, dall’architetto Imre Steindl. Il palazzo è in chiaro stile gotico e ha delle grandi dimensioni: quasi 18 mila metri quadrati, 27 ingressi e 691 stanze.

Budapest_new2

Cosa vedere a Budapest... senza perdere tempo!

Cosa vedere a Budapest in 1 giorno

Avendo solamente un giorno a disposizione per la visita di Budapest queste sono le cosa da vedere.

  • Parlamento: affacciato sul Danubio è impossibile da non vedere con i suoi circa 270 metri di lunghezza e i quasi 120 di larghezza dove si trovano 691 stanze e quasi una trentina di ingressi che lo rendono il palazzo più importante di tutto il Paese. Per ammirarlo in modo ideale, raggiungete i Bastioni dei Pescatori per vederlo in tutto il suo splendore.
  • Basilica di Santo Stefano: fulcro del mondo religioso della capitale è una chiesa immensa che può ospitare più di ottomila fedeli. Resterete ammaliati dai suoi interni splendidamente decorati.
  • Viale Andrássy: è l’elegante via dello shopping per i suoi tanti negozi e Patrimonio Mondiale dell’Umanità per i suoi palazzi in stile rinascimentale.
  • Piazza degli Eroi: è alla fine di Viale Andrássy e qui trovano posto il Museo delle Belle Arti ed il Palazzo delle Esposizioni.
  • Chiesa di Mattia: è una delle chiese più famose di Budapest caratterizzata dal tetto ricoperto di piastrelle colorate.
  • Bastione dei Pescatori: sono ben sette le torri che lo caratterizzano ed è un punto eccezionale per ammirare Pest e l’isola Margherita.
  • Ponte delle Catene: altro emblema della città è il ponte più famoso. Da ammirare sicuramente di notte quando si accendono centinaia di lampadine.

Cosa vedere a Budapest in 2 giorni

Avendo 48 ore a disposizione per la visita di Budapest, questo è il programma ideale.

Il primo giorno

Si incomincia con la visita di Buda, la zona più elegante della città partendo dal Castello da cui è possibile ammirare il panorama della città e dove trova sede il Museo di Storia di Budapest. Si prosegue fino alla Chiesa di Mattia e al famoso Bastione dei Pescatori per vedere il palazzo del Parlamento in tutto il suo splendore prima di attraversare il bel Ponte delle Catene per visitare Pest. La sosta alla Basilica di Santo Stefano è d’obbligo prima arrivare al Mercato Centrale percorrendo la strada commerciale di Váci Utca dove si trovano anche tanti locali dove fermarsi per il pranzo. Dal Mercato Centrale è possibile prendere il tram 47 o il 49 per fermarsi a Deák Ferenc tér superando il Museo Nazionale Ungherese e la bella Sinagoga.

Proseguite per Viale Andrássy non solo per curiosare tra le vetrine dei negozi ma anche per raggiungere l’Opera e poi il Parlamento. Consigliata una crociera sul Danubio con cena. Al ritorno, sostate nella zona della Basilica di Santo Stefano dove si trovano tanti locali per il dopo cena.

Secondo giorno

Incominciate le visite partendo da Piazza degli Eroi, dove ammirare le statue dei capi delle sette tribù magiare fondatrici d’Ungheria e dove visitare il Museo di Belle Arti. L’itinerario continua entrando nel Parco della Città dopo aver visto il Castello di Vajdahunyad e aver effettuato la sosta per il pranzo.

Cosa vedere a Budapest in 3 giorni

Primo giorno

Si comincia con Buda prendendo la funicolare per arrivare a Piazza Szent Gyorgy per ammirare, non solo il panorama che si gode dalla collina del Castello di Buda, ma anche i più bei monumenti di epoca medioevale. Qui potete visitare il Palazzo Reale, la Pora dei Leoni, la fontana di Matyas e la Galleria Nazionale. Poi raggiungete la parte vecchia di Buda per visitare la Chiesa di Matyas, il Bastione dei Pescatori e i tanti palazzi che si trovano lungo la Uri Utca.
Tornando indietro fino alla piazza potete scendere fino a Adam Clark ter e, dopo aver passato Fo Utca, arrivare alla bella chiesa che si trova in piazza Szilagyi.

Secondo giorno

Dopo aver ammirato il Palazzo del Parlamento proseguite alla scoperta del monumento dedicato a Nagy e poi, a Piazza Roosvelt imboccate lo storico Ponte delle Catene. Dopo una sosta per il pranzo raggiungete la Basilico di Santo Stefano, il vicino Palazzo dell’Opera e Vaci Utca, la strada dello shopping. Nel pomeriggio potete incamminarvi per il quartiere ebraico e vedere la Sinagoga che è la più grande in Europa.
Alla fine della visita si suggerisce di prendere un battello per una mini crociera sul Danubio della durata di un paio d’ore con l’opportunità di scendere all’Isola Margherita.

Terzo giorno

Si suggerisce di arrivare alla collina Gellert per godere del panorama di tutta la città e sui ponti per poi dedicare la mattinata usufruendo delle terme che si trovano a Gellert. Nel pomeriggio, visita di Varosliget: il Museo delle Belle Arti, Piazza degli Eroi, il parco e il Castello di Vajdahunyad.

Cosa vedere vicino a Budapest

Molte e differenti le attrattive da vedere nei dintorni di Budapest. Ecco quelle suggerite:

  • Lago Balaton: il più esteso lago dell’Europa Centrale, è raggiungibile con il treno per trascorrere una giornata in totale armonia con la natura;
  • Debrecen : seconda città in ordine di grandezza del Paese, risulta essere ancora poco conosciuta al turismo internazionale ma meritevole di essere esplorata;
  • Palazzo Reale di Gödöllő: si tratta del più grande castello in stile barocco esistente al mondo. A meno di una trentina di chilometri dalla capitale fu costruito agli inizi del Settecento.

Cosa fare a Budapest

Da non perdere una crociera sul Danubio che può essere scelta tra diversi itinerari.Impossibile perdere la movida di Budapest che si svolge tra Piazza Liszt Ferenc e Raday Utca dove si trovano locali di tutte le tendenze. Anche la zona intorno a Santo Stefano è sede di movida grazie alla presenza di tanti locali notturni.

CommonInfoPlaceOverview-GetPartialView = 0

Attività

Attrattive

Divertimenti

Mangiare e bere

Shopping

AttractionFilter-GetPartialView = 0
VideoListGuideNewsletter-GetPartialView = 0

Cosa vedere secondo voi



73 risultati filtrati per:
Rank 1# di 73
133 Voti
Rank 2# di 73
85 Voti
Rank 3# di 73
52 Voti
Rank 4# di 73
50 Voti
Rank 5# di 73
50 Voti
Rank 6# di 73
34 Voti
Rank 7# di 73
32 Voti
Rank 8# di 73
22 Voti
Rank 9# di 73
20 Voti
Rank 10# di 73
18 Voti
AttractionList-GetPartialView = 0
CommonPluginEuropeAssistence-GetPartialView = 0
ContentListPostListSmall-GetPartialView = 0
AdvAdSenseSearch-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

FreeContentHtml-GetPartialView = 0

La guida da portare con te

Scarica gratis
la guida pdf di Budapest
GuideList-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
Footer-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0