×
Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Accetta | Leggi altro
HeaderMain-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderContext-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderBreadcrumb-GetPartialViewNoCache = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

Antalya: la guida completa e aggiornata  

HeaderPageTitle-GetPartialViewNoCache = 0
DestionationGallery-GetPartialView = 0
GuidePdfAppDownloadRow-GetPartialView = 0

Antalya, nome turco della città di Adalia, è situata sulla costa mediterranea nel sud-ovest della Turchia, ed è considerata la capitale del turismo di questa nazione, che ha un po' d'Asia e un po' d'Europa. Ciò grazie alla sua posizione, ovviamente, e al clima di tipo mediterraneo, con estati calde e secche ed inverni piovosi ma abbastanza caldi, così da essere meta di vacanze in ogni periodo dell’anno. Oltre che accarezzata dal mare, Antalya è circondata da montagne e mostra ancora parecchie rovine di diverse età, che ne fanno un centro molto appetibile anche per chi ama architettura, storia e tradizioni.

Il territorio in cui sorge Antalya anticamente si chiamava Panfilia, abitato fin dall’età paleolitica. Per un certo periodo è stato sotto l’influenza degli Ittiti che definivano queste terre dell’Anatolia i "Paesi di Arzava". Quando l’impero ittita si dissolse, in zona si crearono tante città stato, in seguito dominate dai Lidi e dai Persi. Infine arrivò Alessandro Magno e conquistò l’Anatolia, tra il 334 e il 333 a.C. Il luogo, dopo la sua morte, passò sotto la dominazione dei Tolemaici, dei Seleuci e del regno di Pergamo il cui re Attalo costruì la città di Attaleia come base navale e che nel 133 a.C. diventò indipendente per poi essere luogo di corsari. Nel 77 a.C. fu inglobata dall’Impero Romano, ospitando tra l’altro l’imperatore Adriano nel 130 d.C. La storia corre veloce e dal VII secolo il territorio di Antalya passò sotto il controllo dei Bizantini e, successivamente, dei Selgiuchidi e, nel 1391, dell’Impero ottomano con il sultano Yildirim Beyazit.

Resistono attività agricole nelle zone interne, la pesca sulle coste ma è soprattutto il turismo balneare a essere la voce economica più importante della zona di Antalya.

Tra gli eventi annuali che richiamano ad Antalya turisti e non, da segnalare il Festival Internazionale dell’Opera e del Balletto di Aspendos, che si svolge presso l’omonimo teatro costruito circa 2mila anni fa durante l’Impero di Marco Aurelio dall’architetto greco Zenon: l’evento si svolge gli ultimi giorni di agosto e l’inizio di settembre. Alla fine del quale c’è pure l’appuntamento internazionale del Film Festival Arancia d’Oro. A ottobre è il momento del Festival Internazionale Mediterraneo di Musica. L’ultima settimana di agosto si tiene la Gara Internazionale di Musica e Danza Folkloristica di Antalya. A maggio il Festival di Fiori.

Molto ricca la cucina di Antalya, una delle più importanti di tutta la Turchia: tra le specialità, zuppe di cereali, particolari quelle di lenticchie e di riso con tante spezie dal sapore esplosivo, e tanti tipi di insalate miste, tra cui quelle di melanzane, patlican salata. Molte pure le proposte di kebab, carne varia cucinata in numerose ricette. Tra esse, da provare lo yogurt molto denso, bianco e acido presentato con qualche goccia di miele. Il börek è una specie di calzone con dentro formaggio, patate o carne; il pide, una barchetta di pastafrolla farcita di uova, formaggio e verdura cotta. Da non perdere le lahmacun, piccole pizze con base di carne macinata e salsa di pomodoro, e le midye tava, cozze fritte con riso e pinoli. E che dire dei manti, ravioli ripieni di carne serviti con yogurt, aglio e menta. Come le insalate di frutti di mare e pesce sottaceto; e ancora le dolma, peperoni ripieni di riso.

"Questo deve essere il paradiso": così il re del regno ellenistico di Pergamo, Attalo II definì il luogo dove avrebbe costruito la futura Antalya, l’allora Antaleia. Il monarca regnò dal 159 al 138 a.C. Antalya, la capitale della Costa Turchese, famosa per le sue bellezze balneari, paesaggistiche, archeologiche, con una storia stratificata che si racconta in tanti angoli, mentre molto frequentati sono i suoi famosi campi da golf, solo uno dei tanti sport che richiama gli appassionati. Con quel clima ottimale grazie ai Monti Tauri che proteggono la sua baia durante tutto l’anno, quei monti ricoperti di pini che arrivano fino al mare, creando una costa irregolare fatta di promontori rocciosi, baie nascoste, ampie spiagge. Sì, quasi il paradiso.

CommonInfoPlaceIntro-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
CommonPluginEuropeAssistence-GetPartialView = 0

Recensioni Antalya

Redazione
Livello 100     17 Trofeo   
Voto complessivo 6
Guida generale : Museo Archeologico: presenta all’interno una ricca esposizione di reperti archeologici delle varie epoche storiche: Era Paleolitica, Era Neolitica, ellenistica, Greca e Romana. (Aperto tutti i giorni ad eccezione del Lunedì) Museo di Ataturk: presenta all’interno... vedi tutto una ricca esposizione di oggetti personali appartenenti al Fondatore della Repubblica. (Aperto tutti i giorni ad eccezione del Lunedì) Moschea Yivii Minare: edificata durante il XIII secolo dal Sultano Alaeddin Keykubat. Moschea di Murat Pasa: edificata durante il XVI secolo, presenta all’interno una splendida decorazione in maioliche. Moschea Kesik Minareli: ripetutamente restaurata dai romani, dai bizantini e dagli ottomani, testimonia la lunga storia della città. Torre dell’Orologio: costruita in piazza Kalekapisi, era originariamente, insieme alla porta di Adriano, parte delle vecchie mura di cinta della città. Altre destinazioni: La zona circostante il centro abitato di Antalya è ricca di bellezze naturali che offrono al turista un paesaggio naturalistico incantevole: Cascate Superiori di Duden: a circa 14 km dal centro di Antalya. Cascate Inferiori di Duden:lungo la strada che conduce alla splendida spiaggia di Lara troviamo le cascate di Duden, famose soprattutto perché precipitano direttamente nel mar mediterraneo. Parco Nazionale Bey Dagl’ari: splendido parco naturale che si estende dalla spiaggia di Konayaalti fino alla penisola. Oggi è sotto protezione nazionale. Saklikent: situata lungo la falda nord delle Montagne Bakirli, è una rinomata stazione sciistica per gli sport invernali. Caverna Karain: a circa 30 km da Antalya, sul Monte Can, è una caverna di Era Paleolitica (160.000 a.C. circa). Regione dei Laghi: a circa 150 km dal centro di Antalya, conosciuta soprattutto per il paesaggio naturalistico , la flora e la fauna. Il lago di Bardur: contornato da splendide spiagge, è rinomato soprattutto per la possibilità di praticare numerosi sport nautici.
Andrea
Voto complessivo 8
Guida generale : Antalya è una città meravigliosa, divisa in città vecchia e città nuova presenta una perfetta combinazione tra moderno e antico. Da non perdere il porto e il meraviglioso sito di Perge poco distante dalla città. I prezzi nei vari negozi... vedi tutto sono accessibilissimi e c'è anche una vasta scelta di prodotti. Per mangiare meglio approfittare degli ambulanti che propongono cibi di ottima qualità a prezzi modici. Vi sconsiglio il caffè, non è buono e costa troppo.
Da non perdere mare splendido , le cascate sia a mare che all'interno
carmen
Voto complessivo 8
Guida generale : La zona di Antalya offre tutto ciò che si può desiderare: storia e cultura con magnifiche escursioni, alberghi bellissimi, cucina varia ed ottima, passeggiate interminabili, sport per tutti e negozi con tutto e di più. Prezzi molto buoni, anche per... vedi tutto parrucchieri e massaggi, soprattutto all'esterno degli alberghi
Da non perdere Porto della città vecchia , Porta di Adriano , Mercato
rodolfo galli
Livello 39     1 Trofeo   
Voto complessivo 7
Guida generale : sicuramente una città da scoprire e visitare con calma per apprezzarla anche perchè ci sono più di un milione di abitanti,buon viaggio
lucio
Livello 9     1 Trofeo   
Voto complessivo 7
Guida generale : Mare limpido e caldo, ma spiaggia stretta di sassi, con servizi scarsi. Bello il nucleo storico, pulito, seppure troppo commercializzato. Possibilità di tante interessantissime escursioni.
Da non perdere Area archeologica
Silvia Riccio
Livello 14     2 Trofeo    Viaggia: Con amici
Voto complessivo 8
Guida generale : Abbiamo fatto un tour organizzato che finiva con una settimana di villaggio proprio qua. Il mare è pulito e caldo e ci sono molti pesciolini che ti fanno lo scrub a riva. Il posto è pieno di hotel e resort... vedi tutto anche molto grandi, ma per le strade non c'è un granchè forse perchè la gente resta nei villaggi dove non ti fanno mancare niente. ci sono molte escursioni che partono da qua e consiglio quella della città sommersa.
Michelangelo Fazio
Livello 9     1 Trofeo    Viaggia: In coppia
Voto complessivo 7
Guida generale : Ottima veramente da vedere. Specialmente il mare!
Alessandro menotti Menotti
Livello 30     1 Trofeo    Viaggia: Con la famiglia
Voto complessivo 9
Guida generale : una vacanza semplicemente perfetta!
Mihaela Marin
Livello 9     1 Trofeo    Viaggia: In coppia, Con amici, Da solo, Con la famiglia
Voto complessivo 10
Guida generale : Semplicemente superbo, locazione favolosa.
Da non perdere Museo Archeologico
Laura Albuzzi
Livello 31     3 Trofeo    Viaggia: In coppia
Guida generale : Consiglio di fare escursioni fuori Antalya in quanto le spiagge e i luoghi di interesse sono davvero unici e da vedere.
IntroReviewListContainer-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

FreeContentHtml-GetPartialView = 0

Cosa visitare

AttractionListBest_1xN-GetPartialView = 0

Meteo Antalya

Poco nuvoloso
14 °
Min 8° Max 16°
WeatherInfoForecastSmall-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
Footer-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0