×
Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Accetta | Leggi altro
HeaderMain-GetPartialViewNoCache = 0,0020022
HeaderContext-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderBreadcrumb-GetPartialViewNoCache = 0,0010008
AdvValica-GetPartialView = 0

Itri: la guida completa e aggiornata  

HeaderPageTitle-GetPartialViewNoCache = 0,0010013
DestionationGallery-GetPartialView = 0,0040034
GuidePdfAppDownloadRow-GetPartialView = 0,003003

Itri è un comune italiano che, dal punto di vista amministrativo, appartiene alla provincia di Latina e che conta poco più di 10.000 abitanti distribuiti all'interno di una superficie di 101,1 chilometri quadrati. Sorge ad un'altitudine media di 170 metri al di sopra del livello del mare e si trova in una vallata situata alle pendici dei monti Aurunci, più precisamente lungo il percorso della via Appia, tra Fondi (ad ovest) e Formia (ad est); a nord confina con Campodimele, a sud con i comuni di Sperlonga e Gaeta. Dal punto di vista climatico Itri presenta temperature tendenzialmente miti, con piovosità concentrate soprattutto durante la stagione invernale: a tal proposito il mese più freddo dell'anno è gennaio, durante il quale si registra una media di 7.1° C; al contrario il mese più caldo dell'anno è agosto, durante il quale si registra una media di 22.8° C.

L'area di Itri risulta essere frequentata sin dall'epoca preistorica, come ben testimoniato da alcuni strumenti in pietra ed ossidana appartenenti all'età neolitica ed all'età del bronzo. Fece parte dei possedimenti degli Aurunci e poi venne conquistata dai Romani, che vi realizzarono la via Appia nell'anno 312 avanti Cristo. Il toponimo "Itri" deriva dal latino "iter", che significa letteralmente "via" o "cammino" e lascia immaginare come la località abbia rapidamente acquistato una certa importanza strategica, nonostante i primi nuclei abitati non dovessero essere molto consistenti. Lo stemma cittadino ha invece a che fare con leggende mai attestate dal punto di vista storico: il serpente rappresentato lascia infatti pensare che la fondazione della città sia da attribuire ad ex abitanti della vicina città di Amyclae, scappati proprio a causa di un invasione di serpenti (secondo questa tradizione il nome "Itri" deriverebbe dalla figura mitologica dell'Idra di Lerna).

Detto ciò la prima documentazione ufficiale di Itri è invece datata 914 dopo Cristo, mentre la nascita del Castello locale è da datarsi tra il IX e l'XI secolo. Proprio attorno al castello si sarebbe sviluppato il nucleo abitato che conosciamo ancora oggi e proprio qui sarebbe nato il celebre Fra' Diavolo, fuorilegge e poi colonnello borbonico impiccato a Napoli nel 1806.
Itri fece parte dell'antica Provincia di Terra di Lavoro dall'unità d'Italia al 1934, quando venne inclusa nella neocostituita provincia di Latina (all'epoca nota come Littoria). La città ha attraversato la prima guerra mondiale senza subire particolari danni, per poi pagare il conto durante la seconda: nel maggio 1944 infatti i bombardamenti distrussero larghissima parte del paese, danneggiando in maniera più o meno grave circa il 75% dei suoi monumenti. Danni a cui la popolazione a resistito nel migliore dei modi, come splendidamente testimoniato dalla Medaglia di bronzo al valor civile attribuita ad Itri il 26 luglio 1961 per avere sopportato "con animo fiero ed impavido le immani distruzioni ed il sacrificio di numerosi suoi figli".

L'agricoltura è da sempre il principale motore dell'economia di Itri, soprattutto grazie alla coltivazione ed alla produzione di oliva di Gaeta: si va dalle olive in salamoia all'olio, ottenuto con spremitura a freddo. Va però segnalato come negli ultimi anni si sia assistito ad una forte crescita sia del settore industriale (grazie all'arrivo di diverse aziende sul territorio) che, soprattutto, di quello turistico, con veri e propri flussi provenienti da Roma, da Napoli, ma anche da altre regioni e addirittura dall'estero.


Un'ultima curiosità relativa ad Itri riguarda la sua fortunata carriera come location sia per il grande che per il piccolo schermo: la città ha infatti fatto da sfondo alle vicende di film quali "Non c'è pace tra gli ulivi" (De Santis) e "La ciociara" (De Sica), o "La Bibbia" (Huston), oltre ad essere stata protagonista sia di alcune scene della fiction "Un ciclone in famiglia" (Vanzina) che di alcuni episodi di diversi format: da "La vita in diretta" a "Borghi d'Italia", da "Sereno Variabile" a "Una valigia per due".

Prefisso:
0771
Fuso Orario:
UTC+1
Nome Abitanti:
Itrani
Patrono:
Maria SS.ma della Civita
Giorno Festivo:
21 luglio
CommonInfoPlaceIntro-GetPartialView = 0,0178572
AdvValica-GetPartialView = 0
CommonPluginEuropeAssistence-GetPartialView = 0,0010008

Recensioni Itri

Klara Zejdlova
Livello 22     3 Trofeo    Viaggia: In coppia, Con amici, Da solo
Voto complessivo 10
Guida generale : Il castello medievale con un centro storico molto romantico. Durante i mesi estivi il castello ospita numerose mostre, molto carino il mercatino di Natale accompagnato da diverse manifestazioni che si svolge all'interno del castello durante 4 domeniche prima di Natale.... vedi tutto Museo del Brigantaggio che spiega non solo la storia di Frà Diavolo nato a Itri ma anche tutta la storia del brigantaggio del sud Lazio. Santuario della Madonna della Civita, patrona di Itri, che si trova sopra Itri, sul Monte Fusco. Non dimenticate di chiedere di vedere anche il tronco con il quadro originale che si trova dietro altare. Bellissimo panorama. Antica Via Appia, recentemente ristrutturata, con il fortino di S.Andrea. Si trova tra Itri e Fondi, entrata verso Fondi (bisogna arrivare da Fondi, da Itri divieto di voltare a sinistra :-(). Inoltre, durante l'estate, da vedere Infiorata (domenica del Corpus Domini), Festa della Civita (19-22 luglio), Festa medioevale (di solito l'ultimo sabato di luglio) e Festa della Tarita (12-13 agosto). L'ultima domenica di agosto il ritorno del quadro della Madonna della Civita al Santuario - a piedi, iniziando notte fonda. 19 marzo da non perdere Festa di S. Giuseppe con fuochi, musica e piatti tipici in tutta Itri.
Tullio Bonifacio
Voto complessivo 7
Guida generale : Itri, cittadina fantastica. Tranquilla. Cittadini cordiali. Estate fantastica: oggi sera una bella iniziativa. Non parliamo poi della più importante, la Madonna della Civita. Evento che vede l'arrivo di tanti itrani che tornano da tutto il mondo. Sono tantissimi. La mia... vedi tutto estate, Itri e Serapo. Tanto relax. La vita quieta. Tanto altro.
giovanna paoloni
Voto complessivo 9
Guida generale : Bellissima quaranta anni fa, mancanza di collegamenti con stazione e Sperlonga, i suoi monti intorno deturpati da costruzioni che hanno rovinato questo stupendo luogo che era simile ad pezzo della Corsica e della Sardegna.
alberto
Livello 9     1 Trofeo   
Voto complessivo 9
Guida generale : Il più bel paese del mondo dopo Torino, castello chiesa, eccezionale il mare solo da guardare dall'alto della flacca, la chiesetta di sant'Angelo.
Da non perdere basolato romano appia verso Fondi , Santuario della Madonna della Civita , Castello medioevale
dario miseri
Livello 14     2 Trofeo    Viaggia: In coppia
Voto complessivo 8
Guida generale : La parte vecchia è molto bella e caratteristica, farci un giro a piedi merita. Nella zona si trovano frantoi per acquistare olio e olive. Consigliata in tutte le stagioni. Nelle vicinanza Gaeta perfetta per il mare e Sperlonga dove visitare il borgo.
Da non perdere parte storica , frantoi
Pietro Ruggieri
Livello 26     3 Trofeo   
Voto complessivo 8
Guida generale : Zona di produzione di prodotti tipici locali tipo "l'olive di gaeta" (a gaeta non ci sono olive la cultivar dell'olivo è "l'itrana". Agricoltura a pastoria forniscono materie prime di eccellenza tipo la classica "salsiccia" e la "pancetta tesa" oltre a... vedi tutto prodotti latteo-caseari
Isabella
Voto complessivo 6
Guida generale : Se vuoi rilassarti per un week end, ma non andare oltre... Isabella
Da non perdere Castello medioevale
IntroReviewListContainer-GetPartialView = 0,0160154

Destinazioni vicine a Itri

DestinationListNear-GetPartialView = 0,0660635
AdvValica-GetPartialView = 0,0010008

Cerca offerte a Itri

HotelSearch-GetPartialView = 0,0100098
AdvValica-GetPartialView = 0,0010009

FreeContentHtml-GetPartialView = 0,0010008
AttractionListBest_1xN-GetPartialView = 0,0200192
JoinUs-GetPartialView = 0,0020022

Meteo Itri

Pioggia
13 °
Min 13° Max 16°
WeatherInfoForecastSmall-GetPartialView = 0,0160153
AdvValica-GetPartialView = 0,0010009
AdvValica-GetPartialView = 0,0010013
Footer-GetPartialView = 0,0010008
AdvValica-GetPartialView = 0,0010008