×
Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Accetta | Leggi altro
HeaderMain-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderContext-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderBreadcrumb-GetPartialViewNoCache = 0
AdvValica-GetPartialView = 0,0156263

Guida turistica di Sperlonga  

HeaderPageTitle-GetPartialViewNoCache = 0
DestionationGallery-GetPartialView = 0
GuidePdfAppDownloadRow-GetPartialView = 0

Info su Sperlonga

Superfice:
19 km2
Altitudine:
55 m
Abitanti:
3277 [2010-12-31]
Introduzione

Un tranquillo borgo marinaro diventato centro di turismo di charme, isolato e incastonato sulla sue rupe, il monte San Magno, propaggine estrema dei Monti Aurunci alle spalle, davanti a una spiaggia fine e a un mare incantevole: ecco Sperlonga, provincia di Latina.

Del suo passato appena dietro l’angolo rimangono le case del centro e la sua torre quadrangolare. Mentre scendendo verso il litorale, un lungomare elegante e pullulante di strutture balneari, di ristoro e di ospitalità, segnala molto bene la sua attuale vocazione di soggiorno, in ogni periodo dell’anno, perfetta e ideale dalla primavera all’autunno inoltrato, piacevole da ottobre ad aprile.

Anche se il bagno non si può fare per un’acqua freddina, in questi mesi la visita vale sempre poiché la sua posizione e il suo panorama straordinario, all’interno del Parco Naturale della Riviera di Ulisse, la ripaga ampiamente. All’orizzonte, i profili delle isole Pontine, nelle vicinanze l’eccezionale foresta del Parco Nazionale del Circeo e Sabaudia con il lago di Paola, Gaeta e Minturno.

La rupe su cui poggia Sperlonga, una falesia dolomitica bucherellata dal tempo e dal mare, è il luogo assolutamente giusto per le grotte abitate, dicono le leggende, dalle ninfe. Un tocco fiabesco che si accompagna ad altre storie, suffragate non dalla fantasia ma dalla scienza, che vuole la località laziale una specie di antenata di Amiclae, la misteriosa città di origine spartana che, sembra, fu abbandonata perché invasa dai serpenti. Ma a scoprire le meraviglie e le virtù di Sperlonga, ci sono i ‘soliti’ Romani che fin dall’età repubblicana se ne deliziano, costruendo residenze di prestigio. Come la villa dell’Imperatore Tiberio, vanto e attrattiva di tutta la costa.

Dunque, nella prima parte della sua storia, Sperlonga vive sul mare ma, decadendo l’impero, alcuni gruppi di uomini e donne lasciano la costa e si arroccano sul monte San Magno, per sfuggire all’aria insalubre dei terreni paludosi ma pure per difendersi dai pirati che scorrazzano per il mare Tirreno. Si costruiscono diverse torri di avvistamento qua e là, per evitare il peggio, ma nulla ferma l’appetito dei corsari. Sperlonga è colpita più volte dagli Ottomani, dal noto pirata Khair ad-din Barbarossa nel 1534 e da altri anonimi comandanti nel 1622. La sostanza è la medesima: le incursioni portano l’abitato a cambiare ogni volta, mantenendo però l’impianto dell’undicesimo secolo pur se più volte riveduto, tra vicoli e scalinate.

L’attuale forma di Sperlonga che gli esperti definiscono a testuggine risale al 1700-1800, così le sue chiese e i suoi palazzi, al tempo del Regno delle Due Sicilie. Con la costruzione della via Flacca alla fine degli anni Cinquanta del secolo scorso, la svolta: Sperlonga viene finalmente scoperta da tutti, diventando molto gettonata turisticamente.

Proprio il turismo è la voce più importante dell’economia della zona, con tanto di porticciolo, anche se tengono i comparti della pesca e dell’agricoltura, in particolare nelle coltivazioni di pomodori e altri ortaggi, con la presenza di ampie zone trattate a serre più o meno aperte che fanno ormai parte del paesaggio. Il sedano bianco di Sperlonga è un prodotto IGP.

Tra gli eventi, da ricordare le processioni dei santi onorati in paese: la prima domenica di settembre per San Leone e il lunedì successivo per San Rocco, con mercatini e uno spettacolo di fuochi pirotecnici sul mare. Tra luglio, agosto e settembre, decine di manifestazioni tra animazione, musica, mercatini, teatri, incontri librari.

Pescatori e contadini: gli abitanti di Sperlonga erano questo, prima che il turismo si impossessasse, benignamente parlando, del territorio. E così, le ricette più buone sono un saporito miscuglio di terra, tra cui il famoso sedano bianco a coste, il pomodoro rosso a grappolo, il ciliegino e il San Marzano, la rucola e il basilico, e di mare, con tanto pesce azzurro.

Una cucina cosiddetta povera, in cui spesso protagoniste sono certe zuppe che il mondo odierno ha rispolverato e con ragione, visto il loro alto valore gustativo. Ad esempio, la zuppa di sarde che si amalgamano perfettamente in un soffritto a base di olio, cipolla, pomodorino, peperoncino, tutto presentato su fette di pane abbrustolito. E poi, le sarde ripiene con molliche di pane, aglio, uva passa, fritte nell’olio bollente e poi adagiate su un delizioso cuscino di pomodoro, aglio, basilico in cui cuocere per qualche minuto; le alici dorate alla paesana, con la loro croccante pastella di farina e uova. O ancora, il pacchero giallo condito con una salsa di pomodoro, alici fresche spinate, olive (magari quelle della non lontanissima Gaeta), qualche cappero.

Una variante è costituita dalle linguine e, al posto delle alici, si usano le sarde. I vermicelli del Tirreno alle erbe isolane sono invece a base di tonno fresco, olive, capperi, pomodorini e aglio. Apprezzabili anche i bambolotti con ragù di seppie e tutta la cucina marinara in genere. Da provare: il pesce spada con julienne di pomodoro e olive nere di Gaeta, o anche con il sedano bianco di Sperlonga, pomodorini e una spruzzata di vino bianco da lasciar evaporare, oppure, ancora, le polpette di pesce azzurro con salsa di capperi, olive e pomodorini. Un’ulteriore ricetta tipica è l’aguglia del golfo Mare Nostrum: il pesce azzurro è fatto a pezzi e messo a cuocere in una teglia con pomodori freschi, aglio e un paio di mescoli di brodo di pesce. Da assaggiare pure il maccarello nostrano al pomodoro e alloro o il notevole sformato di sarde e alici, con patate e pomodorini.

Grotte e cavità sono identificative del territorio di Sperlonga, prima leggendarie residenze di ninfe poi dei ricchi di turno, come quelle usate da Tiberio a mo’ di naturali ornamenti della sua pomposa abitazione estiva. Cavità, in latino speluncae, e quindi, Sperlonga. La si ammira da lontano, questa piccola città, quando si arriva dalla litoranea, con il suo particolare profilo che si alza all’orizzonte, e ancora di più quando si passeggia tra vicoli e piazzette, tra botteghe e ristorantini con quella sensazione di una bellezza integra, nonostante ai suoi piedi l’urbanizzazione si sia molto allargata. Sperlonga cattura per la sua scena da prima attrice, punto di avvio di tante escursioni tra costa e montagna. E non si può fare a meno che ritornarci più volte, per conoscerla sempre meglio.

Prefisso:
0771
Fuso Orario:
UTC+1
Nome Abitanti:
sperlongani
Patrono:
san Leone Magno e san Rocco
Giorno Festivo:
10 settembre
CommonInfoPlaceIntro-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0,0156258

Valutazione generale

32
Media
18
Ottimo
13
Buona
4
Bassa

Chi c'è stato

Tutti
18
Coppie
13
Famiglie
5
Giovani e single
4
Turisti maturi
3

Indicatori

Sicurezza
mangiare e bere
Accoglienza
Accessibilità
Servizi ai turisti
attività
shopping
Intrattenimento
Attrattive
Alloggio
Trasporti
convenienza
IntroInfographicGenericContainer-GetPartialView = 0
CommonPluginEuropeAssistence-GetPartialView = 0

Recensioni Sperlonga

Conosci Sperlonga? Lascia il tuo giudizio

Il tuo contributo può essere utile per altri turisti
Sposta il cursore verso l' aggettivo che meglio rappresenta questa destinazione
Generale:
Orrenda
Meravigliosa
Redazione
Livello 100     17 Trofeo   
Voto complessivo 6
Guida generale : Oltre al caratteristico centro storico, a Sperlonga possiamo ammirare la celebre Grotta di Tiberio, che si presenta come un'ampia cavità sul mare, larga m 40 e profonda m 25. Al tempo di Tiberio imperatore vi erano sistemate molte statue di... vedi tutto cui sono stati rinvenuti importanti frammenti. Gli architetti avevano realizzato una vasca circolare, scavata nel vivo della roccia, dove, come dimostra anche il ritrovamento del cranio di un coccodrillo, venivano allevati pesci pregiati ed animali esotici. Al centro di tale vasca venne realizzata un'isoletta, probabilmente dove si svolgevano le cene dell'imperatore e dei suoi cortigiani. Un altro ambiente, anch'esso circolare, serviva da triclinium, mentre, in una terza stanza, di forma irregolarmente trapezoidale, era conservata la collezione privata dell'Imperatore. Profondo amante dell'arte greca questi aveva fatto abbellire la sua grotta con meravigliose sculture di cui sono stati rinvenuti circa 10.000 frammenti in marmo. Le sculture sono state ricomposte con un attento e paziente lavoro ed oggi le si può ammirare nel Museo Archeologico di Sperlonga.
Irene Chinappi
Livello 59     2 Trofeo    Viaggia: Da solo
Voto complessivo 8
Guida generale : Chi scopre Sperlonga se ne innamora. È il paradiso. E malgrado sia un piccolissimo paesello gli abitanti, gli imprenditori, i commercianti, sono sempre pronti ad accogliere migliaia di turisti con il sorriso e la qualità delle loro offerte. Lo stesso... vedi tutto vale per le attività. Malgrado le apparenze e i vecchi pregiudizi Sperlonga offre un'infinità di attrattive: pesca, gite in barca e pescaturismo, arrampicata, trekking, sci nautico, parapendio, percorsi ciclabili, immersioni, discoteche e club a due passi dal mare, serate e concerti live, tradizioni antiche come la festa patronale, il pellegrinaggio al santuario, i falò sulla spiaggia a ferragosto, il capodanno in piazza, il mercatino di natale, e molto altro.
enrica
Voto complessivo 10
Guida generale : Si trova nella regione Lazio, vicino Gaeta. . A tutta quella zona è stata assegnata la bandiera blu, per l'ottimo mare, luoghi da visitare e accoglienza dei suoi abitanti, nonchè per i molteplici servizi che si possono trovare. Ci sono... vedi tutto tanti Lidi. Il monumento più conosciuto di Sperlonga si trova al suo esterno. E' la cosiddetta grotta di Tiberio, dal nome del suo frequentatore più famoso. Già in epoca repubblicana, la grotta era associata ad una villa, probabilmente di un notabile romano. Quando Tiberio acquistò la villa, ne commissionò l'ampliamento e una maggiore ricchezza decorativa.
Da non perdere promontorio della torre truglia , Centro storico , Grotta di Tiberio
Rosa
Voto complessivo 9
Guida generale : E' un luogo dove ci si può ricaricare di energie positive. Belle passeggiate, natura incantevole, cucina eccellente, bella gente. Un luogo ideale per famiglie e non solo. Panorami mozzafiato, clima ideale, da non perdere i siti archeologici. Facilmente percorribile, locali,... vedi tutto attività ed attrattive al punto giusto. Shopping discreto. Ci sono ritornata diverse volte e mi è piaciuta sempre. E' un posto fascinoso e magico, lo consiglio!
attilio oldano
Livello 8     1 Trofeo    Viaggia: Con amici
Voto complessivo 8
Guida generale : Trovo che sia un posto per trascorrere una piacevolissima vacanza per chi cerca un posto elegante, tranquillo adatto a un periodo di relax. Non c'è caos, confusione. Il mare è pulito/cristallino. La popolazione locale è ben "disposta" con i turisti.... vedi tutto Evitare di andarci ad agosto. si potrebbe trovare troppa gente e quindi non riuscir ad apprezzare la cittadina e non essere accolti con le attenzioni necessarie nei locali
Da non perdere Da Visitare Sperlonga
andrea rossini
Livello 3     0 Trofeo    Viaggia: Con la famiglia
Voto complessivo 10
Guida generale : La bellissima Sperlonga e' la meta ideale per trascorrere una gradevole e rilassante vacanza al mare.La spiaggia di levante che va dal porto alla grotta di Tiberio e' fantastica ed unica con molti lidi e servizi annessi da consigliare in... vedi tutto particolare lido la Casetta e poi nella zona di ponente il ristorante Tirreno e' il posto giusto per degustare piatti tipici della cucina locale e napoletana.Per gli amanti dello sport beach volley e lunghe passeggiate per i pulitissimi percorsi del magnifico borgo marinaro.
Francesca D'Onofrio
Livello 18     2 Trofeo    Viaggia: In coppia
Voto complessivo 7
Guida generale : Io vivo in questo posto incantevole. E' un paese piccolo ma accogliente con la sua natura e il suo mare fantastico (bandiera Blu da molti anni). La cucina è di ottima qualità ci sono vari ristoranti dove si può mangiare... vedi tutto del buon pesce. E' per chi vuole fare una vacanza rilassante al mare. Inoltre si trova vicino ad altri paesi tutti da visitare.
Da non perdere Museo Archeologico Nazionale , Da Visitare Sperlonga , Centro storico
MATILDE SABELLA
Livello 28     2 Trofeo    Viaggia: In coppia
Voto complessivo 7
Guida generale : UN PAESINO ROMANTICO DOVE TRASCORRERE UN W.E. PRIMAVERILE O RECARSI IN VACANZA NEI MESI ESTIVI. IL MARE È PULITO. I RISTORANTI SONO MOLTO CARATTERISTICI. IL CIBO È OTTIMO COME DA TRADIZIONE. MOLTO CARINA LA PARTE ANTICA DA CUI SI PUO'... vedi tutto AMMIRARE UNO SPLENDIDO PANORAMA. NELLA PARTE ANTICA È PRESENTE UNA PIAZZETTA MOLTO CARATTERISTICA, SEMBRA DI ESSERE A CAPRI...
Da non perdere Museo Archeologico Nazionale , il mare
paola iaccarino
Livello 14     1 Trofeo    Viaggia: In coppia
Voto complessivo 8
Guida generale : Un vero angolo di paradiso con acque stupende, posto a misura d'uomo, una cartolina vivente. Arte e cultura non mancano e tanti locali notturni per la movida estiva. Da non perdere assolutamente la Grotta di Tiberio, il borgo antico il... vedi tutto Museo archeologico e le spiagge bellissime. La città può essere vissuta a piedi: ricordate la presenza di moltissimi ristorantini dove si può mangiare dell'ottimo pesce fresco.
Da non perdere Tiberio Club , Grotta di Tiberio , Villa di Tiberio
Erminia Ebner
Livello 9     1 Trofeo   
Voto complessivo 7
Guida generale : Paesino molto caratteristico, sicuramente da visitare. Per chi ama il mare e vive/lavora/studia a Roma è il posto più vicino che consente di passare qualche ora in spiaggia per rilassarsi e fare bagni in acqua pulita. Per raggiungerla con i... vedi tutto trasporti, dalla stazione di fondi c'è una navetta (periodo estivo ogni ora) che porta direttamente al mare.
Da non perdere passeggiata fra i vicoli , Spiaggia di Sperlonga
IntroReviewListContainer-GetPartialView = 0,0156262

Altre Risorse

IntroAdditionalLinkContainer-GetPartialView = 0

Destinazioni vicine a Sperlonga

DestinationListNear-GetPartialView = 0,0781844
VideoListGuideNewsletter-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

Cerca offerte a Sperlonga

HotelSearch-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

Tipi di vacanza

Sole e Mare
Mete romantiche
Enogastronomia
Arte e cultura
Mete per la famiglia
Sport
Verde e natura
Giovani e single
Cicloturismo
Shopping
Terme e Benessere
Montagna
Avventura
DestinationListExperience-GetPartialView = 0
AttractionListBest_1xN-GetPartialView = 0
CommonInfoZoneInfo-GetPartialView = 0

Il meglio secondo voi

HotelListBest_1xN-GetPartialView = 0
JoinUs-GetPartialView = 0

Meteo Sperlonga

Poco nuvoloso
25 °
Min 223° Max 3196°
WeatherInfoForecastSmall-GetPartialView = 0,0156284
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
Footer-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0