×
Questo sito utilizza cookie di profilazione, anche di terze parti, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze.
Clicca qui per più informazioni o per negare il consenso a tutti o alcuni cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Accetta | Leggi altro
HeaderMain-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderContext-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderBreadcrumb-GetPartialViewNoCache = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

Guida turistica di Alcamo  

HeaderPageTitle-GetPartialViewNoCache = 0
DestionationGallery-GetPartialView = 0
GuidePdfAppDownloadRow-GetPartialView = 0

Info su Alcamo

Superfice:
130 km2
Altitudine:
258 m
Introduzione

In provincia di Trapani, nella Sicilia sudoccidentale, si trova il comune di Alcamo, posizionato ai piedi del Monte Bonifato, di poco più di 800 metri di altezza, davanti al mar Tirreno, al centro del Golfo di Castellammare, con un’ampia frazione che si chiama Alcamo Marina. Alcamo dista una cinquantina di chilometri sia dal suo capoluogo di provincia, sia da Palermo. Il suo clima è caldo temperato, con inverni miti e generalmente una piovosità scarsa.

La zona di Alcamo è abitata fin dalla preistoria, come attestano testimonianze archeologiche di circa 9mila anni fa. Qui vivono anche genti probabilmente di origine greca che eressero due villaggi, Longuro, sul Monte Bonifato, e Longarico, lì dove oggi sorge l’abitato. I Romani vi passarono ma senza convinzione, fino all’arrivo degli Arabi che fondarono l'attuale città. Successivamente, Alcamo cadde sotto il dominio, primo normanno, e poi degli Svevi. In questi secoli Alcamo divenne centro fortificato, artistico e culturale. Fu anche feudo di diverse famiglie, come i Ventimiglia e i Conti di Modica. In tutto questo tempo la città conobbe periodi di splendore e decadenza, tra epidemie e attacchi da parte dei pirati. Nel 1812 passò da feudo a demanio regio. Protagonista nel corso del Risorgimento, nel 1860 entra nel Regno d’Italia.

Molto apprezzata come centro turistico, Alcamo è nota per la produzione di vino, tra cui il Bianco Alcamo doc. Rilevanti sono, quindi, i vigneti e tutto l’indotto legato alla loro coltivazione. Ad Alcamo si produce anche il vino Marsala, del resto il comune fa parte dell’Associazione città del vino. Per quanto riguarda il settore agricolo, si coltivano ulivi, cereali, frutta tra cui il particolare melone detto purceddu, dalla buccia rugosa e verdastra, che si conserva a lungo. Intensi, inoltre, gli allevamenti di bovino e ovino e la lavorazione del travertino. Resiste l’artigianato, con la lavorazione di ceramica, ricamo, lavorazione di legno e ferro battuto.

Numerosi ad Alcamo gli eventi a sfondo religioso che non mancano mai di essere "conditi" con appuntamenti ludici di vario tipo, tra poesia dialettale, magie, incantesimo. Il 19 marzo vengono allestiti gli Altari di San Giuseppe, costruiti a gradini con il legno, poggiati su una mensa e rivestiti di lenzuola ricamate. C’è posto pure per diversi tipi di pane, poggiati lì per devozione e a scopo propiziatorio. Durante il periodo pasquale tanti gli appuntamenti: la domenica delle Palme, dopo la benedizione, si tiene la rappresentazione itinerante della Passione di Cristo, durante la quale oltre un centinaio di personaggi, in costume d'epoca, sfila per le vie delle città fino ad arrivare a corso Italia con la rappresentazione della Crocifissione. Il giovedì Santo si visitano i sepurcri, cioè i sepolcri, nelle diverse chiese; il venerdì Santo, un’altra processione che porta l'urna a vetri di Gesù e la vara, la struttura con cui si trasporta la statua, di Maria Addolorata, precedute da una lunga e duplice fila di fedeli, molti dei quali scalzi. La mezzanotte del sabato santo, nella Chiesa Madre, viene "lanciata" in alto la statua di Gesù Risorto, attraverso una particolare macchina. La seconda domenica dopo Pasqua si festeggia S. Francesco di Paola, e la domenica successiva tocca alla festa del Patrocinio: in Piazza Ciullo viene offerto un pranzo ai poveri della città e a tre personaggi rappresentanti la Sacra Famiglia.

Ancora, a maggio, la festa di San Giuseppe Lavoratore e l’inizio dei festeggiamenti per la Madonna dei Miracoli, patrona di Alcamo; nei giorni che vanno dal 19 al 21 giugno si ricorda l’apparizione miracolosa della Vergine ad alcune popolane vicino a un torrente, avvenuta il 21 giugno 1547. Il 15 agosto è la festa dell’Assunta, mentre quella della Madonna dell'Alto cade l’8 settembre, con processione verso il piccolo Santuario a lei dedicato in cima del monte Bonifato, e falò sulla spiaggia. Il 13 dicembre, per Santa Lucia, si usa mangiare la cuccìa, ovvero grano bollito e condito con vino cotto o miele. Per Natale, presepi tradizionali sorgono un po’ ovunque e Alcamo diventa una piccola Betlemme in salsa siciliana.

Ogni piatto, preparato con il pregiato olio extra vergine d'oliva, è accompagnato da un sorso di Bianco d'Alcamo doc, prestigioso riconoscimento per vini rossi, rosati e spumanti. Alcuni, tra i piatti tipici di Alcamo, e più in generale, della zona del trapanese, sono la pasta con le sarde, la pasta con la salsa di pomodoro, accopagnata da fette di melanzane e basilico, e i maccheroni preparati in casa. Da provare, le sarde a beccafico, cioè involtini di sarde riempiti con un composto di alici, pangrattato, pinoli, uva passa, pecorino e irrorati con succo di arancia nel finale. Da non perdere la salsiccia cu li cavuliceddi, un broccoletto selvatico lessato e saltato in padella, e la caponata, tripudio di verdure. Tra i dolci, vanno assaggiati i minni di virgini, paste a forme di seni, ripiene di una crema di latte, detta biancomangiare.

Il nome della città di Alcamo dertiva probabilmente dall'arabo al-qama, cioè terra fertile. Questa è anche la città di Ciullo d’Alcamo, poeta del XIII secolo, autore di "Rosa fresca aulentissima", un componimento che parla di un vivace dialogo tra uno spasimante di origine popolare e una giovane donna che inzialmente rifiuta il corteggiamento.

Un luogo d’incanto, mare, montagne non elevate, con un contorno di tanti vigneti e uliveti, in un panorama urbano dai numerosi monumenti di varia età e in quello costiero bordato di dune di sabbia, Alcamo, luogo in cui apprezzare il buon vino che si produce qui e l’ottima cucina, un occhio alla tavola dunque, ma anche alla spiaggia e alla natura. Ampia offerta per il viaggiatore che è accarezzato dalle diverse offerte attrattive e di ospitalità.

Prefisso:
0924
Fuso Orario:
UTC+1
Nome Abitanti:
alcamesi
Patrono:
Maria Santissima dei Miracoli
Giorno Festivo:
21 giugno
CommonInfoPlaceIntro-GetPartialView = 0,0156245
AdvValica-GetPartialView = 0

Valutazione generale

8
Media
5
Ottimo
2
Buona
2
Bassa

Chi c'è stato

Tutti
4
Turisti maturi
2
Giovani e single
1
Coppie
1

Indicatori

Intrattenimento
Sicurezza
mangiare e bere
shopping
Servizi ai turisti
attività
Accoglienza
Attrattive
Trasporti
convenienza
Alloggio
Accessibilità
IntroInfographicGenericContainer-GetPartialView = 0,0156258
CommonPluginEuropeAssistence-GetPartialView = 0

Recensioni Alcamo

Conosci Alcamo? Lascia il tuo giudizio

Il tuo contributo può essere utile per altri turisti
Sposta il cursore verso l' aggettivo che meglio rappresenta questa destinazione
Generale:
Orrenda
Meravigliosa
Redazione
Livello 100     17 Trofeo   
Voto complessivo 6
Guida generale : Degna di nota è la piazza Ciullo, centro della vita cittadina, sulla quale si erge la chiesa di S. Oliva, eretta nel 1723 da Giovanni Biagio Amico.Percorrendo via Mazzini si giunge nella vasta piazza della Repubblica. La chiude a nord... vedi tutto il castello dei conti di Mòdica, edificato nel XIV secolo, con pianta romboidale e torri cilindriche e parallelepipede agli angoli. Successivamente ospiterà un’antica biblioteca e i musei Etnografico e d’Arte Contemporanea. Attraversata la piazza si arriva alla chiesa di S. Maria del Gesù fondata nel ‘400, ampliata nel 1507 e ristrutturata nel 1762.Percorrendo via Navarra si giunge alla chiesa della Badia Nuova che custodisce statue allegoriche di Giacomo Serpotta. Lungo la piazza IV Novembre si incontra la chiesa Madre, edificata nel ‘300 e ricostruita nel 1669.All’incrocio con via Rossetti s’innalza la chiesa del S. Angelo Custode, ristrutturata su progetto di Giovanni Biagio Amico.Su via Mariano De Ballis si trova la casa De Ballis, edificio gotico che conserva la torre cinquecentesca.Lungo il corso sono degne di nota, a sinistra, la chiesa di San Tommaso con ricco portale gotico; a destra, la chiesa dei Ss. Cosma e Damiano, in stile barocco, collegata al monastero di S. Chiara, edificata nel 1721 su progetto di Giuseppe Mariani.
Daniele
Voto complessivo 8
Guida generale : Città sottovalutata, con molti aspetti affascinanti da scoprire per quanto riguarda la storia, la cultura e la società. Si trovano molte informazioni utili a riguardo nel sito del Comune di Alcamo e per gli amanti della natura nel sito sulla... vedi tutto Riserva Naturale del Monte Bonifato. Se volte visitare le chiese, dove si trovano alcuni capolavori dell'arte, potete consultare gli orari di apertura nel sito della diocesi.
Ignazio Sottile
Livello 9     1 Trofeo    Viaggia: In coppia
Voto complessivo 6
Guida generale : Il centro storico molto interessante, da visitare il castello che con le sue stanze e stanzette e davvero interessante. Il corso stretto con i suoi negozi, bar molto interessanti, Piazza Ciullo da non mancare, sedersi e prendere un caffè seduti... vedi tutto in piazza è fantastico. Tante sono le chiese e chiesette che consiglio di visitare. Da non mancare una visita sul monte Bonifato con il suo bosco e castello sulla cima.
Felice Bonanno
Livello 20     3 Trofeo    Viaggia: Con la famiglia
Voto complessivo 7
Guida generale : Alcamo città d'arte e storia, ha dato i natali a Ciullo d'Alcamo ; vi si possono ammirare uno splendido castello del XII secolo e diverse chiese in stile barocco
Alberto Vigo
Livello 59     4 Trofeo   
Voto complessivo 9
Guida generale : Alcamo è una ridente città ricca di cultura e arte. La compresenza di montagna/campagna, spiaggia/mare rende il territorio alcamese pieno di alternative naturalistiche. Non perdetevi la caratteristica "opera dei pupi" presso il castello di Alcamo, in cui spesso vengono tenute... vedi tutto rappresentazioni.
Da non perdere Mare , Basilica di Santa Maria Assunta
francesco
Livello 9     1 Trofeo    Viaggia: Con amici
Voto complessivo 9
Guida generale : Una bella e ridente cittadina da visitare, bello il monte sul quale sorge e poi è interessante dal punto di vista logistico, infatti è vicina a località come Alcamo marina, Castellammare del golfo, la riserva dello Zingaro e S.Vito.
onofria
Voto complessivo 10
Guida generale : Alcamo è bella, davvero bella, con un sacco di divertimenti.
Veronica Adragna
Livello 14     1 Trofeo    Viaggia: In coppia, Con amici
Voto complessivo 8
Guida generale : Bella città!!! Da visitare il centro storico, castello e le varie chiese... Da non perdere Alcamo Marina: belli il suo mare e la sua spiaggia...
Da non perdere Alcamo Marina , Centro storico , Castello
salvatore
Livello 9     1 Trofeo    Viaggia: Con la famiglia
Voto complessivo 9
Guida generale : Molto carina come città, molti divertimenti per i giovani, ottimi locali, una piazza animata 24 h su 24.
Da non perdere Castello Conti di Modica , Riserva Naturale Bosco di Alcamo , Alcamo Marina
Vincenzo Gruppuso
Livello 25     4 Trofeo    Viaggia: Con la famiglia
Voto complessivo 6
Guida generale : Alcamo Marina Turistica utile per ampliare il punto di Turismo Geologico e Rurale. Si possono cercare conchiglie, fossili in grande quantità.
Da non perdere visitare il punto geologico , la spiaggia sempre pulita , un bel bagno con acqua limpida
IntroReviewListContainer-GetPartialView = 0,0156244

Altre Risorse

IntroAdditionalLinkContainer-GetPartialView = 0,0156253
DestinationListNear-GetPartialView = 0,0156245
VideoListGuideNewsletter-GetPartialView = 0,0156244
AdvValica-GetPartialView = 0

Cerca offerte a Alcamo

HotelSearch-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

Tipi di vacanza

Enogastronomia
Sole e Mare
Arte e cultura
Montagna
Shopping
Avventura
Giovani e single
Sport
Mete per la famiglia
Casino'
Terme e Benessere
Verde e natura
DestinationListExperience-GetPartialView = 0,0156254
AttractionListBest_1xN-GetPartialView = 0,0156249
CommonInfoZoneInfo-GetPartialView = 0

Il meglio secondo voi

HotelListBest_1xN-GetPartialView = 0,0156249
JoinUs-GetPartialView = 0
WeatherInfoForecastSmall-GetPartialView = 0,0156253
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
Footer-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0