×
Questo sito utilizza cookie di profilazione, anche di terze parti, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze.
Clicca qui per più informazioni o per negare il consenso a tutti o alcuni cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Accetta | Leggi altro
HeaderMain-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderContext-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderBreadcrumb-GetPartialViewNoCache = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

Guida turistica di Palermo  

HeaderPageTitle-GetPartialViewNoCache = 0
DestionationGallery-GetPartialView = 0
GuidePdfAppDownloadRow-GetPartialView = 0

Info su Palermo

Superfice:
160 km2
Altitudine:
14 m
Introduzione

Palermo è una Metropoli costiera capoluogo della regione Sicilia, ed è situata ai piedi del Monte Pellegrino, nella Conca d'Oro; inoltre si affaccia sull’omonimo Golfo del Mar Tirreno, all’esatto centro del Mediterraneo.


Le origini dell’abitato sono molto antiche e sono testimoniate dal ritrovamento di alcune incisioni rupestri riferibili all’età paleolitica. Nell’VIII secolo a.C. i Fenici conquistarono Palermo e la trasformarono in una delle più potenti città del Mediterraneo. Il secolo successivo arrivarono i Greci, che riuscirono a conquistare tutta la Sicilia e parte del sud-Italia e che mantennero Palermo come principale porto per i commerci con i paesi del Mediterraneo. Durante le Guerre Puniche, dal 264 al 241 a.C., Palermo fu al centro degli scontri tra Roma e Cartagine e, quando fu chiamata a schierarsi, patteggiò per la prima. Da quel momento Palermo conobbe un lungo e felice periodo di pace e prosperità che continuò anche con l’arrivo dei Goti e degli Arabi. Il periodo della dominazione araba corrisponde però al periodo di maggiore ascesa e potenza di Palermo, che in quel tempo era la città più potente di tutta la Sicilia. Seguirono poi le dominazioni normanne e sveve, che non fecero altro che accrescere il benessere acquisito dalla città. Successivamente Palermo entrò a far parte dei domini del Regno di Sicilia, che con l’annessione del Regno di Napoli si trasformò nel Regno delle Due Sicilie. E’ solamente con l’avanza dell’esercito dei Mille di Garibaldi che Palermo e la Sicilia tutta, entrarono a far parte del nascente Regno d’Italia.


Nonostante il territorio sia prevalentemente urbanizzato, all'interno del comune sono ancora presenti vasti territori dedicati all'agricoltura. In particolare quella della nespola e del mandarini locali Ciaculli; inoltre è molto praticato l'allevamento del tonno. Contribuisco all'economia, anche i Cantieri Navali, mentre nel quartiere industriale di Brancaccio, sono presenti molte attività di media dimensione. Il terziario ed i molti servizi che la città offre, rappresentano la principale fonte di economia della città. Il settore turistico è in forte crescita.


La cucina locale prevede l'abbondante utilizzo di alimenti di origine vegetale, di carni rosse e bianche ed, ovviamente, il pescato che fa da fiore all'occhiello. Molto importante è l'utilizzo dei latticini e dell'olio d'oliva; anche gli aromi, hanno un ruolo decisivo nella caratterizzazione dei piatti tipici.  Tra le specialità più famose abbiamo: la pasta con le sarde o anelletti al forno e secondi come le sarde a beccafico o l'arrosto panato alla palermitana. L'insalata tipica è invece quella di arance con erba cipollina, olio d'oliva, sale e pepe. Idolci più famosi invece sono i cannoli, le cassate, la cuccia e la frutta Martorana. L'aspetto più interessante della cucina locale è il "cibo da strada" che offre molte specialità, come per esempio: il panino con la milza, il quale può essere consumato schiettu o maritatu, panelle e crocchè, la stigghiola e le classiche arancine. 


Sono tantissimi gli eventi che colorano le serate palermitane, soprattutto durante la stagione estiva, alcuni dei quali sono: la Fiera del Mediterraneo, il Gran Premio Regionale di Sicilia, il Premio internazionale di letteratura Mondello, e la Coppa degli Assi. Molto attesi sono, inoltre, il Palermo Film Festival, la Biennale di Arte Contemporanea e l'evento sportivo Triathlon Olimpico città di Palermo 2.0. 

Prefisso:
091
Fuso Orario:
UTC+1
Nome Abitanti:
palermitani
Patrono:
Santa Rosalia
Giorno Festivo:
15 luglio
CommonInfoPlaceIntro-GetPartialView = 0,0156263
VideoListGuideNewsletter-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

Valutazione generale

83
Buona
77
Ottimo
63
Media
5
Bassa

Chi c'è stato

Tutti
48
Coppie
24
Turisti maturi
17
Giovani e single
15
Famiglie
13

Indicatori

mangiare e bere
Accoglienza
Intrattenimento
Attrattive
Alloggio
shopping
attività
Accessibilità
Servizi ai turisti
Trasporti
Sicurezza
convenienza
IntroInfographicGenericContainer-GetPartialView = 0

Recensioni Palermo

Conosci Palermo? Lascia il tuo giudizio

Il tuo contributo può essere utile per altri turisti
Sposta il cursore verso l' aggettivo che meglio rappresenta questa destinazione
Generale:
Orrenda
Meravigliosa
Redazione
Livello 100     17 Trofeo   
Voto complessivo 6
Guida generale : A Palermo possiamo ammirare tantissimi edifici che ancora oggi testimoniano le numerose influenze a cui la città è stata esposta nei secolo passati.Tra i monumenti più significativi del centro storico di Palermo ricordiamo:il Palazzo dei Normanni, conosciuto anche come Palazzo... vedi tutto Reale, che è oggi sede della regione Sicilia e che conserva al suo interno il più significativo monumento dell’arte arabo-normanna, ossia la Cappella Palatina, eretta da Ruggero II nel XII secolo e interamente ricoperta da sfavillanti mosaici dorati e da intarsi; Villa Niscemi, nell'omonimo quartiere di Palermo; Il polo espositivo della Fiera di Palermo; la Chiesa di san Giovanni degli Eremiti, eretta sulle rovine di un preesistente edificio religioso nel XII secolo, è una delle testimonianze più significative della presenza araba a Palermo, e ciò è ravvisabile soprattutto nelle cupole rosse e nei numerosi archi ogivali che decorano l’interno della chiesa;la Cattedrale dell’Assunta, costruita nel XII secolo ma pesantemente rimaneggiata nei secoli successivi, che conserva al suo interno (in stile neoclassico) le tombe degli Imperatori normanni e le sacre reliquie di santa Rosalia, la patrona della città; La quattrocentesca Chiesa della Gancia; la Martorana, nome con il quale è conosciuta la Chiesa di santa Maria dell’Ammiraglio, eretta in epoca normanna e ancora oggi decorata con splendidi mosaici del XII secolo;l’Oratorio di santa Zita, una piccola cappella dedicata alla Madonna che presenta una complessa decorazione in stucco in cui sono raffigurate scene bibliche ed allegoriche;Palazzo Abatellis, edificato nel XV secolo ed oggi sede della Galleria Nazionale di Sicilia, in cui sono conservate pregevolissime opere di artisti siciliani, come Antonello da Messina (XV secolo) e Francesco Laurana (XV secolo);il Parco della Favorita, uno dei parchi pubblici di Palermo che un tempo era la riserva di caccia del re Ferdinando IV, è inoltre arricchito di alcuni edifici in cui si svolgono attività culturali e sociali.
Fady Ashraf Adly
Voto complessivo 9
Guida generale : Palermo si raggiunge in treno, in nave, in aereo, in auto. La Stazione centrale è in città, ben servita dai mezzi pubblici. Il bus 101 e 102 ti portano lungo l'asse principale di via Roma, che ti conduce in centro.... vedi tutto Le navi approdano nel cuore della città, vicino al teatro Politeama. Per raggiungere il tuo alloggio puoi prendere un taxi o andare a piedi o con l'autobus. Da piazza Politeama passano le navette 101-102. L'aeroporto è lontano dalla città e per raggiungere Palermo il mezzo più immediato è il bus navetta. Dalle quattro del mattino alle dieci di sera ne parte una ogni mezz'ora. I tempi di percorrenza sono in media di 50min. Poi c'è il treno. Ne parte uno ogni ora dalle ore 5.00 alle 21.00 per i canonici 50 min di viaggio. La stazione centrale di arrivo sapete dove si trova, quella di partenza è dentro l'aeroporto. La navetta bus, invece, percorre via della Libertà fino al Politeama. La corsa sola andata in taxi costa in media 40€, in bus navetta o con il treno 9€.Sconsigliamo l'auto privata, anche perché c'è un ottimo servizio carsharing che consente di spostarsi economicamente per tutta l'isola. Da Palermo si raggiungono in poco più di un'ora di auto siti archeologici come Segesta, Solunto, Selinunte, Erice, Mozia, Gibellina. Per Agrigento occorrono, invece, due ore.Per visitare facilmente Palermo, senza spendere eccessivamente e risparmiare sugli ingressi ai siti culturali, basta acquistare una delle PmoCard da 24h,48h o 72h vedi sito www.pmocard.it, prenotare un citywalks con accompagnatore e divertirsi per 3 ore in giro per la città, se si vuole anche di sera per fare l'esperienza della movida notturna. Oppure, per far prima ed essere veramente efficienti, puoi noleggiare la bici con la consegna e il ritiro a domicilio dal tuo hotel e andare in giro accompagnato dalla tua guida. Se, infine, vuoi il mare, tra i servizi delle pmocard c'è la spiaggia a Mondello e l'escursione con la barca sul Golfo.
antonella
Voto complessivo 10
Guida generale : IL COMPLESSO DI CASA PROFESSSA. Non si direbbe ma a breve distanza dai Quattro Canti, dopo aver percorso la stradina chiamata via Ponticello, si arriva alla piazza Casa Professa con la sua Chiesa. Di fuori non dice granchè, ma appena... vedi tutto entri resti estasiata dalla bellezza dei marmi e dei decori che la ricoprono tutta. Non l'avevo trovata nella guida, ma scoprire che esiste a Palermo la 2^ Casa gesuitica più grande d'Italia, mi lascia sconvolta. I giovani dell'associazione che ti accolgono all'interno sono bravissimi, ti accompagnano e ti aiutano a capire il senso di tutto quel tripudio di angeli, marmi e dipinti. Poi, in ultimo scopri l'eleganza delle Allegorie di Virtù delProcopio Serpotta, nel piccolo Oratorio del Sabato. Il Museo è ricco di opere d'arte e la Cripta ti fa capire come usavano inumare i confrati. NON PERDETE L'OCCASIONE DI VISITARE IL COMPLESSO DI CASA PROFESSA. Merita 10 stelle.
Utentexxxx
Voto complessivo 10
Guida generale : Moltitudine di correnti artistiche, mercati vivaci, gente socievole, cucina tra le più squisite, spiaggia meravigliosa, ampi spazi verdi, graziose ville e giardini, vicoli caratteristici, teatri monumentali, testimonianze storiche pregnanti, promontorio suggestivo, ampia compagine di offerte esperienziali... Una città con un'identità... vedi tutto molto forte, ben distante dai grandi processi di globalizzazione che hanno investito altri centri urbani. Malinconica, decadente ma romantica, caotica eppur ricca di sorprese, con angoli e scorci di pace estrema. Peccato per la trascuratezza da imputare all'ignavia delle amministrazioni e di certa parte dei cittadini. Solare e struggente. Ti commuove e non puoi dimenticartene. Detto questo riconosco, per correttezza, che potrei essere di parte, perché è la mia città... La adoro, non avrei scelto città migliore per la mia nascita e la mia formazione, grazie a questa città ho conosciuto tante persone stupende ed insegnanti preziosi, nonostante tutti i pregiudizi, nonostante.
Enrico Emilio
Voto complessivo 8
Guida generale : Una Città da non perdere per chi ama un turismo anche "culturale". I suoi Musei, i suoi monumenti, le sue Chiese, i suoi giardini e Ville testimoniano un passato di "culture" davvero unico... un miscuglio di etnie (e dominazioni) che... vedi tutto hanno lasciato un patrimonio di straordinaria ricchezza e varietà. Ma Palermo, città natale di numerosissimi Artisti, non "si limita" ad offrire solo Arte... imperdibili i mercati, i piatti locali, i dolci, il "calore" e il "colore dei suoi abitanti. Passeggiando per la città si puà riscontrare ancora il contrasto tra ricchezza e povertà, quest'ultima vissuta con "dignità" e un sottile senso di rassegnazione. Palermo è il simbolo della "vecchia" Sicilia... Catania della nuova
antonella sanfilippo
Livello 26     1 Trofeo    Viaggia: In coppia, Con amici, Da solo
Voto complessivo 8
Guida generale : a palermo 340 giorni l'anno ti svegli con il sole..e, quando non ci sta..e sei triste o un po' giu' allora vai al mare: il golfo di Mondello ti steupisce sempre con i suoi colori e il mare, anche se... vedi tutto in tempesta, ti rende più lucida e ti tira su. fai il bagno il 3 dicembre , lo rifai il 22 marzo e pensi sempre di essere ai Caraibi. assapori un gelato in pieno inverno e ti circondi di cibi gustosi, popolari e stuzzicanti. ti addentri nei mercati popolari e ti fai stordire da colori e sapori e odori.. forti..si.. decisamente. ti culli fra i palazzi artisticie le splendide chiese. ti coccoli in una spa all'interno degli alberghi, ti aperitivi la sera e concludi ballando.
rosalia gentile
Livello 44     1 Trofeo   
Voto complessivo 9
Guida generale : palermo è una città affascinante ,un città di contrasti rica di luci e d'ombre .L'estate esplode fra le cupole i giardini arabi , l'inverno ti accompagna tra le vie del centro storico e i mercati .Dalle sinfonie del Teatro Massimo... vedi tutto al venditore del mercato del Capo si dispiega la sua musicalità , dalla cappella Palatina agli stucchi del Serpotta ti incanta , dal teatro dei pupi ai cavallucci di cartapesta , allo Spasimo , al porto ritrovato dispiega con magnificenza secoli di storia e di dominazioni città cosmopolita oggi più che mai aperta agli apporti di quanti sotto le mura del castello normanno e le ali di Santa Rosalia cercano patria e futuro.
Rossella Bova
Livello 9     1 Trofeo    Viaggia: In coppia
Voto complessivo 7
Guida generale : Ovviamente visitare le catacombe e anche le diverse vie e palazzi storici!!! Sono incredibili... e il mareeeee nn proprio a Palermo ma comunque in provincia... io consiglio assolutamente Mondello (cm familiarità), San Vito lo Capo per lo splendido spettacolo e... vedi tutto il divertimento, come spiaggia di sabbia e intrattenimento sicuramente Isola delle Femmine e per lo spettacolo marino e "sotto-marino" per gli appassionati pesca subacquea e anche solo per la voglia di vedere qualcosa di stupendo Castellammare del Golfo (un pò più lontano ma ne vale la pena) che però è una spiaggia a ciottoli e scogli!!!
gaetano
Livello 9     1 Trofeo   
Voto complessivo 10
Guida generale : Palermo è una città ricca di fascino, da vivere giorno per giorno senza curarsi dei luoghi comuni. ho avuto furti a roma,londra,parigi, mai a palermo. La città va girata a piedi usando i mezzi pubblici solo se necessari; mai la macchina,tranne... vedi tutto di sera quando è bellissimo percorrere i lunghi viali della città senza l'oppressione del traffico cittadino. tantissimi,originali e particolari i B&B di palermo, lasciano sempre una buona impressione.Ottima l'ospitalità e il garbo della gente, nonostante la frenesia metropolitana. Andateci!
rosa anna covello
Livello 9     1 Trofeo    Viaggia: Con la famiglia
Voto complessivo 10
Guida generale : Farsi degli amici è molto facile, la gente ti prende a cuore se gli e ne dai modo, ci sono panorami straordinari da togliere il fiato, come quello ke si può godere da S. Rosalia o da monte Pellegrino, e... vedi tutto poi il cibo è spettacolare e il mare è bellissimo, si, c'è sempre il caos in giro, ma se non ci fosse il caos forse non sarebbe cosi divertente, Mondello è sempre piena di gente e d'estate la sera c'è anke il luna park sempre aperto con molte attrazzioni per i più piccoli, il gelato è speciale e il dialetto fa sorridere... bellissima la mia Palermo
IntroReviewListContainer-GetPartialView = 0
IntroAdditionalLinkContainer-GetPartialView = 0
DestinationListNear-GetPartialView = 0
VideoListGuideNewsletter-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

Cerca Hotel a Palermo

HotelSearch-GetPartialView = 0

Tipi di vacanza

Arte e cultura
Enogastronomia
Sole e Mare
Mete romantiche
Shopping
Studenti
Mete per la famiglia
giovani e singole
Montagna
Sport
Avventura
Verde e natura
Pellegrinaggi
Cicloturismo
Casino'
Terme e Benessere
DestinationListExperience-GetPartialView = 0
AttractionListBest_1xN-GetPartialView = 0
CommonInfoZoneInfo-GetPartialView = 0

Il meglio secondo voi

HotelListBest_1xN-GetPartialView = 0
JoinUs-GetPartialView = 0

Meteo Palermo

Sereno
14 °
Min 19° Max 2095°
WeatherInfoForecastSmall-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
Footer-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0