×
Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Accetta | Leggi altro
HeaderMain-GetPartialViewNoCache = 0,0030025
HeaderContext-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderBreadcrumb-GetPartialViewNoCache = 0,0010013
AdvValica-GetPartialView = 0,0010013

Isola di Pantelleria: cosa vedere, cosa visitare e cosa fare  

HeaderPageTitle-GetPartialViewNoCache = 0,0010004

Pantelleria è un'isola del mediterraneo conosciuta per le sue bellezze naturali straordinarie e le sue particolari tradizioni popolari e culturali.

Pantelleria è una perla del Mediterraneo, così come venne definita anche dai primi colonizzatori fenici e arabi. Il motivo principale per cui va visitata: per la natura e le escursioni presso luoghi incantevoli come laghi e terme a cielo aperto, e per il mare fantastico.

Il periodo migliore in cui l'isola di Pantelleria va visitata è di certo il periodo estivo, in cui è anche possibile affittare una casa da un abitante dell'isola, ma questo non vuol dire che durante il periodo invernale Pantelleria non sia altrettanto bella.

Simbolo dell'intera isola di Pantelleria sono i dammusi, le tipiche case in pietra lavica dalla caratteristica cupola. Un tour esauriente di tutta l'isola di Pantelleria è pressoché infinito, date le numerosissime attrazioni naturali e antropologiche presenti in questa favolosa “perla nera” del mediterraneo. La maggior parte delle attrazioni sono di genere naturalistico, come si potrà intuire facilmente, e ognuna necessita di almeno una giornata per essere visitata. Si può iniziare a visitare l'isola dal porto di Scauri, nella parte a sud ovest: qui si trova il secondo porto dell'isola, molto antico e costruito in epoca romana. Questa zona è molto popolata e ricca anche di dammusi antichi, le abitazioni tipiche di pantelleria. Inoltre da questo antico porto si parte alla scoperta delle bellezze marine e delle spiagge nascoste.

Spostandosi nella parte nord ovest di Pantelleria ci si trova di fronte alla bellezza spettacolare del lago di Venere, uno specchio d'acqua verde e blu cangiante immerso nella macchia mediterranea; Il lago è famoso anche per i suoi fanghi termali e le sue polle d'acqua molto calda, dovute al vulcanesimo sotterraneo. Nella parte orientale dell'isola di Pantelleria si concentrano la maggior parte dei dammusi, le case tipiche costruite in pietra lavica.

La zona a nord est prende il nome di Khamma, e si riconoscono per l'abbondante vegetazione, le tante coltivazioni di alberi e viti, nonché per le bellezze che il mare offre. Famosa è la spiaggia rocciosa dove si può ammirare il celebre Arco dell'Elefante, un arco naturale di roccia che sbuca dall'azzurro mare, e che costituisce uno dei simboli dell'isola. A pochi km a nord di Khamma, si trova il piccolo villaggio marittimo di Gadir, dove sorge un piccolo porto. In questa località si trovano molte piccole nicchie rocciose di acqua termale calda e dolce, conosciute anche dai fenici per le loro proprietà terapeutiche.

Tra le altre numerose bellezze naturali che il mare offre, si trova anche Punta Spadillo, a est dell'isola: circondato da rocce vulcaniche un piccolo laghetto di acqua salata detto delle ondine, e meta preferita dai turisti per fare il bagno. Pantelleria non è soltanto mare e divertimento, ma anche cultura e fascino: qui si trovano infatti i resti di antiche vestigia del passato, come l'acropoli di San Marco e Santa Teresa, poste sopra due alte colline, dove ai tempi dell'impero romano si concentravano gli edifici pubblici e di esercizio del potere e degli incontri pubblici.

 A Pantelleria città invece è interessante visitare il castello medievale di Barbacane, realizzato in robusta pietra lavica. All'interno del castello di Barbacane sono custodite le famose teste di Pantelleria, delle sculture di marmo che raffigurano Giulio Cesare, Tito e Agrippina, rivenute soltanto ai primi del XXI secolo.

Pantelleria è una meta molto frequentata da giovani viaggiatori anche per il mix di coinvolgente divertimento e relax offerti da questa magnifica meta di vacanza. Lungo la parte orientale della Khamma in particolare, si trovano bellissime discoteche sulla spiaggia, luogo di festeggiamenti e party che durano fino al mattino.

Anche a Pantelleria città si trovano molti festeggiamenti durante il corso dell'estate, dovuti alla presenza di visitatori accorsi per i vari festival di musica ospitati presso il castello di Barbacane. Sull'isola si trovano una quantità di cose interessanti da acquistare come souvenir, acominciare dai manufatti tradizionali dell'isola che sono sempre una buona idea regalo al ritorno delle vacanze, da acquistare nei piccoli villaggi come Gadir. Se si desiderano i negozi classici dove acquistare un capo di abbigliamento o un accessorio estivo, bisognerà recarsi presso il porto principale di Pantelleria: nelle stradine interne infatti si trovano negozi di ogni genere, dall'abbigliamento agli alimentari e prodotti tipici dell'isola.

La cucina tipica dell'isola di Pantelleria somiglia per certi versi a quella siciliana, anche se ci sono molte varianti su alcuni piatti come la caponata, meno elaborata di quella siciliana. Gli ingredienti ricorrenti nei piatti tipici di Pantelleria sono le olive, i capperi e formaggi leggeri come la ricotta. A tal proposito si consiglia di assaggiare il pesto alla pantese, formato da olive, tonno e capperi frullati insieme e usati per condire degli ottimi e freschi spaghetti estivi. Tra i piatti di punta della cucina pantesca c'è il famoso cous cous realizzato nella golosa variante di pesce fresco. Per finire con un dolce, il più tipico e ricorrente è il bacio pantesco, una frittella rotonda ripiena di ricotta e scaglie di cioccolato; il dolce ben si accompagna con un ottimo bicchiere di passito di Pantelleria.

Un'escursione consigliata a Pantelleria è quella presso la riserva naturale dell'Isola dove si può andare alla scoperta della flora e della fauna dell'isola. Un'altra escursione, questa volta sotto il mare, è presso i canali sotterranei di Cala Gadir dove sono situati numerosi reperti archeologici di epoca fenicia e romana. Pantelleria è un'isola molto grande e si gira più agevolmente in macchina.

CommonInfoPlaceOverview-GetPartialView = 0,0430414

Attività

Attrattive

Divertimenti

Mangiare e bere

AttractionFilter-GetPartialView = 0,0190184
VideoListGuideNewsletter-GetPartialView = 0,0010008

Cosa vedere secondo voi



12 risultati filtrati per:
Rank 1# di 12
38 Voti
Rank 2# di 12
19 Voti
Rank 3# di 12
17 Voti
Rank 4# di 12
Rank 5# di 12
Rank 6# di 12
3 Voti
Rank 7# di 12
2 Voti
Rank 8# di 12
1 Voto
Rank 9# di 12
1 Voto
Rank 10# di 12
1 Voto
AttractionList-GetPartialView = 0,170163
CommonPluginEuropeAssistence-GetPartialView = 0
ContentListPostListSmall-GetPartialView = 0,0110107
AttractionListNear_2xN-GetPartialView = 0,0050051
AdvAdSenseSearch-GetPartialView = 0,0010009
AdvValica-GetPartialView = 0,0010008
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0,0010009

FreeContentHtml-GetPartialView = 0,0020021

La guida da portare con te

Scarica gratis
la guida pdf di Isola di Pantelleria
GuideList-GetPartialView = 0,0010009
AdvValica-GetPartialView = 0,0010008
AdvValica-GetPartialView = 0
Footer-GetPartialView = 0,0030035
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0,0010008