×
Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Accetta | Leggi altro
HeaderMain-GetPartialViewNoCache = 0,0156258
HeaderContext-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderBreadcrumb-GetPartialViewNoCache = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

Bastia Umbra: cosa vedere, cosa visitare e cosa fare  

HeaderPageTitle-GetPartialViewNoCache = 0

Questa città dell'Umbria, situata tra Perugia e Assisi, Bastia Umbra, rappresenta un meraviglioso borgo antico dove sostare per godersi il verde panorama della Valle Umbra, in cui è adagiata.

Grazie a percorsi organizzati, i visitatori di Bastia Umbra possono effettuare escursioni alla ricerca di siti archeologici, che si dividono tra quelli di epoca romana e medievale, itinerari enogastronomici, tra le cantine e gli oliveti, cicloturistici, fra i numerosi sentieri collinari, storico-artistici e naturalistici, fra le chiese, i castelli e i parchi. Tra i tour più seguiti segnaliamo la via Flaminia, Eugubino-Alta Valle del Tevere, Torrentismo nella Forra di Pago, le Fosse in Valnerina e l'escursione speleologica alla Risorgenza Solenne a Le Cese di Spoleto.

L’ospitalità, la storia, la cultura, i patrimoni artistici e paesaggistici, sono elementi che spingono ogni anno migliaia di visitatori in questo piccolo comune perugino, che si presenta come una fusione tra vecchio e nuovo. Visitando la città si può "inciampare" nelle fortificazioni di un antico castello, di cui restano ampie tracce; uno dei luoghi più suggestivi è senza dubbio la Rocca Baglionesca, una costruzione fortificata, edificata nel corso del Quattrocento per essere utilizzata come residenza da parte della famiglia Baglioni, che governava la città. Nel corso del Seicento, quando i Baglioni avevano perso il potere, il monumento fu adibito a monastero benedettino femminile. All’interno della Rocca è possibile ammirare la Chiesa di Sant’Anna del XVIII secolo.

Merita sicuramente una visita la trecentesca Chiesa di Santa Croce, che si affaccia su Piazza Mazzini, caratterizzata dalla facciata di calcare bianco e rosa tipico del Monte Subasio, e con una navata in stile gotico che conserva al suo interno numerosi affreschi e opere d'arte, tra cui il Trittico di Niccolò Liberatore detto "l'Alunno", ed affreschi di Scuola Umbra. Il più antico edificio sacro della città è la Chiesa delle Abbadesse, chiamata anche del "Chiascio". Si racconta che nel 1212, su richiesta di San Francesco d’Assisi, accolse per alcune settimane Santa Chiara, per difenderla dai suoi familiari che più volte tentarono di riportarla a casa. Per questo motivo rappresenta un luogo di culto fortemente connesso al francescanesimo.

Da vedere inoltre la Chiesa di Sant'Angelo situata in piazza Umberto I, la più antica chiesa della città. Ricostruita agli inizi del XV secolo, è caratterizzata da una navata unica con copertura a capanna impostata su tre archi a sesto acuto; la Chiesa di S. Rocco, che custodisce il Gonfalone di S. Antonio Abate ed il ponte sul fiume Chiascio, corso d'acqua sul quale si è sviluppata la città. Per i più spirituali, nei dintorni in località Costano, meritano una visita anche la Chiesa di S. Francescuccio, il Tempio di S. Giuseppe ed il Santuario del Santissimo Crocifisso.

Chi volesse portare con sé un ricordo di questo piacevole viaggio non ha che l’imbarazzo della scelta. L’artigianato a Bastia Umbra ha tradizioni antiche che risalgono al Medioevo, già all’epoca la qualità del lavoro delle botteghe era tutelato dall’istituzione di Arti e Corporazioni. Il centro della città e le sue stradine ospitano alcune botteghe e laboratori, soprattutto vicino alle chiese e ai castelli. Qui è possibile trovare oggetti d’uso quotidiano con ceramiche, ferro battuto e manufatti tessili, il territorio poi offre molte risorse come la pietra rosa, le cui cave si trovano sul Monte Subasio. Ed ancora, il legno di noce, ciliegia, quercia, olmo e soprattutto ulivo, materiali ideali per la realizzazione di sculture intagliate.

La serata si anima tra gli antichi caffé e i moderni wine bar delle vie del corso, le classiche enoteche offrono inoltre un trionfo di abbinamenti di vini e cibi tradizionali. I locali propongono diverse scelte, dall’aperitivo serale con buffet e lounge music, alle serate disco, per chi volesse fare nottata.

Nel cuore di Bastia Umbra, camminando tra le vie più centrali come via Roma e via Bestiola, i sapori di una volta vengono esaltati e rivisitati in chiave moderna. I numerosi ristoranti e le taverne, che riprendono lo stile rustico di un tempo, offrono un’ottima selezione di vini e paste tipiche rigorosamente fatte a mano, insieme a l'impiego di prodotti locali come l'olio extra vergine di oliva di produzione propria. Non mancano piatti prelibati a base di carni selezionate, di allevamenti locali e di cacciagione. A Bastia Umbra è possibile gustare tutto questo immersi nelle verdi colline della campagna umbra.

L'Umbria è la regione che ha il maggior numero di comuni iscritti nel club dei "Borghi più belli d'Italia", ventidue in tutto, tra questi, Bastia Umbra che può rappresentare dunque un ottimo punto di partenza per andare alla scoperta della Valle Umbra. A circa 10 km di distanza, dal borgo perugino, si raggiungono le Terme Francescane Village. Il centro dà la possibilità di praticare la balneoterapia nelle piscine o nelle vasche singole. Le proprietà chimiche contenute nelle acque termali riescono infatti a dare sollievo da malattie otorinolaringoiatriche, cardiovascolari, ginecologiche, reumatiche e dermatologiche.

Gli amanti della natura incontaminata vorranno sicuramente visitare il Parco del Subasio, costituito dal sistema montano da cui prende il nome, racchiude la bellezza naturalistica della valle. Il Monte Subasio con i suoi 1290 metri d’altezza limita a est la Valle Umbra ed è denominato anche "Monte de Assisio", l'intero centro storico di Assisi è infatti compreso nel Parco e ne caratterizza le valenze naturali e storico-culturali. Sulle sue pendici si trova l'Eremo delle Carceri, il luogo in cui san Francesco d'Assisi e i suoi seguaci si ritiravano per pregare e meditare. Nell'area del parco sono inoltre presenti diversi borghi, rocche, ponti, fontanili. Chiese, santuari, conventi, abbazie, oratori, edicole che vanno ad incrementare il valore storico ed architettonico del territorio.

Il centro più importante della Valle Umbra è proprio Assisi, a 5.8 km da Bastia Umbra, ogni anno questa città, che diede i natali a San Francesco e Santa Chiara, accoglie milioni di turisti in pellegrinaggio. I luoghi francescani sono carichi di testimonianze d’arte, come quelle raccolte nella Basilica di San Francesco a firma di Giotto, Cimabue, Pietro Lorenzetti e Simone Martini, e nelle Abbazie Benedettine di Montelabate e di San Benedetto al Subasio.

Altri meravigliosi borghi nelle vicinanze di Bastia Umbra sono Deruta e Torgiano. Il piccolo centro di Deruta, terra di antichi saperi artigianali e contadini, è la capitale umbra della ceramica artigianale, tradizione che risale dal XVI sec. Camminare per le strade del borgo significa sfilare tra piccole botteghe e spacci artigianali, un’ampia collezione all’aria aperta è ospitata nei giardini Milizia de Magnini del centro storico. L’Ex convento di San Francesco ospita un Museo Regionale della Ceramica. Degni di nota sono anche il Palazzo Comunale (XIV sec.), dove è collocata la pinacoteca che ospita pitture del Perugino e Niccolò di Liberatore, la Chiesa di S.Antonio Abate dove si trovano affreschi di G.Bartolomeo e B.Caporali. A Maggio, non perdete la Mostra Mercato dell’Antiquariato con l’esposizione di maioliche antiche nel centro storico.

Torgiano è un antico avamposto militare di epoca medievale, posto alla confluenza del fiume Chiascio con il Tevere, in un colle ricco di uliveti e vigneti. Proprio per questo è città del Vino (rinomati i suoi vini da invecchiamento: Docg per il Torgiano Rosso Riserva) e città dell’Olio, a cui la società Lungarotti ha dedicato due musei: il Museo del Vino, dove sono custoditi oggetti, manoscritti e altri reperti che ci raccontano l’antica storia del vino. Il Museo dell'Olio, con una vasta collezione di documenti e oggetti di grande interesse storico. A Torgiano è possibile visitare la Chiesa di San Bartolomeo (XIII_XIV sec.) che accoglie dipinti risalenti al Cinquecento e al Se ‘600. Nel mese di agosto, si tiene la rassegna d’arte “I Vinarelli” dove i pittori diluiscono con il vino i colori per le loro pitture.

Se ne avete il tempo non perdete l’occasione di visitare Spello, a 12,7 km da Bastia) un piccolo ma incantevole centro, inserito tra i borghi più belli d’Italia. Risale all’epoca romana, denominato un tempo "Splendidissima Colonia Julia". Sono ancora ben visibili le mura romane che la cingono e nelle quali si aprono tre porte: sulla Via Roma, la Porta Urbica e, sulla Piazza del Mercato, la grandiosa Porta Consolare del I sec. a. Cristo. La terza porta, chiamata Porta Venere, presenta due torri a base dodecagonale, le torri di Properzio. Numerosi anche gli edifici religiosi: la Chiesa di Santa Maria Maggiore con la famosa Cappella Baglioni con il pavimento maiolicato di Deruta e gli affreschi del Pinturicchio. Vale una visita sicuramente la Casa romana, risalente al I secolo d. C. che sembra appartenesse alla madre di Vespasiano. Davvero imperdibile l'Infiorata del Corpus Domini che si tiene tra Maggio e Giugno, e durante il quale le vie del centro vengono decorate da quadri di arte sacra composti con petali di fiori.

Non si può lasciare l’Umbria senza aver visitato Perugia, ancor di più se dista soltanto 13,6 km da Bastia Umbra. "Perusia", in romano antico, sorge al centro della regione, con i cinque rioni storici racchiusi dalle mura etrusche da cui si accedeva grazie a sette porte, tra cui particolarmente imponente, Porta Pulchra o d'Augusto. Perugia, disseminata di antichi monasteri, basiliche progettate e affrescate dai più grandi artisti del tempo, e luoghi di culto, contiene in sé un patrimonio inestimabile di valore artistico e storico. Piazza IV Novembre è un insieme di opere monumentali, tra la Fontana Maggiore, il Duomo e il Palazzo dei Priori. Il centro storico si trova sotto l'antica acropoli etrusca, i resti della Rocca Paolina hanno creato una vera e propria città sotterranea. La città inoltre è sede di festival internazionali quali l'Eurochocolate e l'Umbria Jazz. Essendo un piccolo borgo, Bastìa Umbra, è facilmente visitabile a piedi ma il servizio di trasporto pubblico locale (ovvero bus, metropolitane, tram, filobus) è molto efficiente e permette di spostarsi in completa sicurezza per tutto il centro abitato. Per chi vuole muoversi in autonomia è possibile noleggiare auto, ed anche biciclette per un turismo all’insegna del naturalismo.

Arrivare a Bastia Umbra è semplice. In auto da nord dell'Italia si possono utilizzare due percorsi: l'autostrada A14 Adriatica (Bologna/Taranto), uscire a Cesena e proseguire per Perugia con la E45 fino all'uscita per Bastia Umbra. Oppure prendere un tratto della A1, uscire a Valdichiana raggiungendo così Perugia e ricongiungendovi con la E45 per Cesena fino a Bastia Umbra. Da Sud, si prende sempre l'Autostrada A14 Adriatica, si esce a Civitanova Marche proseguendo per Foligno-Perugia sino all'uscita per Bastia Umbra. Per chi invece vuole prendere la A1 può uscire ad Orte e proseguire sulla E45 verso Perugia-Cesena fino all'uscita di Bastìa Umbra. In treno da nord, Linea Firenze-Roma, coincidenza da Terontola per Perugia, fermata stazione di Bastia Umbra. Da sud, linea Roma-Ancona, coincidenza da Foligno per Assisi-Perugi, fermata stazione di Bastìa Umbra. Dall'Adriatico, linea Ancona-Roma, coincidenza da Foligno per Assisi-Perugia, fermata stazione di Bastia Umbra. La stazione è collegata con un servizio bus alla città. L'Aeroporto Internazionale dell'Umbria di Sant'Egidio, è raggiungibile dall'aeroporto di Milano Malpensa e dall'aeroporto Leonardo da Vinci di Fiumicino. Dista solo 5 Km dalla città di Bastia Umbra, ed è collegato tramite il servizio bus-navetta della linea Sulga.

CommonInfoPlaceOverview-GetPartialView = 0,0156263

Attività

Attrattive

AttractionFilter-GetPartialView = 0
VideoListGuideNewsletter-GetPartialView = 0

Cosa vedere secondo voi



7 risultati filtrati per:
Image not found
Rank 1# di 7
Image not found
Rank 2# di 7
Rank 3# di 7
2 Voti
Rank 4# di 7
Rank 5# di 7
Rank 6# di 7
Image not found
Rank 7# di 7

APOS CLUB

Indirizzo: 3, V. GIOVANNI XXIII
Telefono: 0758005137
AttractionList-GetPartialView = 0,1718882
CommonPluginEuropeAssistence-GetPartialView = 0
ContentListPostListSmall-GetPartialView = 0

Cosa vedere vicino a Bastia Umbra

AttractionListNear_2xN-GetPartialView = 0,0156263
AdvAdSenseSearch-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

FreeContentHtml-GetPartialView = 0

La guida da portare con te

Scarica gratis
la guida pdf di Bastia Umbra
GuideList-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
Footer-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0