×
Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Accetta | Leggi altro
HeaderMain-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderContext-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderBreadcrumb-GetPartialViewNoCache = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

Grotta della Poesia a Torre dell'Orso  

HeaderPageTitle-GetPartialViewNoCache = 0
Valutazione Generale
nessun voto
Rank 21# di 21
Numero votazioni 0
Roca Vecchia, Melendugno
39 0832 6831

Descrizione

La Grotta della Poesia è un autentico santuario per tutti i devoti del turismo balneare. Una piscina naturale abitata già da tempi antichissimi: recentemente sono stati rinvenuti i resti di un antico culto messapico. Oggi, data la sua straordinaria bellezza, è un sito turistico particolarmente affollato, per cui si consiglia la visita durante la bassa stagione oppure nelle ore meno calde.

Grotta della poesia : non ci siete mai stati ? Beh, allora rimediate immediatamente! Un luogo di bellezza indiscutibile è meta prediletta di tutti i viaggiatori che si recano nei dintorni di Melendugno distante meno di 20 km dalla splendida Lecce e altrettanti da Otranto.

Grotta della poesia: territorio e storia

Siamo alle marine di Melendugno premiate dalla Bandiera Blu e dalle Cinque Vele di Legambiente. Melendugno possiede più di 15 km di litorale che vanno da Torre Specchia a Torre Sant’Andrea, un territorio fatto di isolotti, faraglioni, scogli, piccole spiagge e insenature che vi faranno innamorare di questi luoghi.  

Le Marine di Melendugno sono Torre dell'OrsoRoca Vecchia e Torre Sant'Andrea. In particolare, è a Roca Vecchia che si trova la Grotta della poesia, un’antica città messapica pregna di fascino, storia e mistero.

Al di là delle meraviglie naturalistiche che riserva il luogo, infatti, la storia ci narra di grandi lotte via mare connesse alla vicina Otranto. Non a caso, proprio per motivi di ordine storico-amministrativo, viene fatta la distinzione in due siti: il villaggio di Roca Nuova e il sito di Roca Vecchia. Quest’ultimo fu esplorato nuovamente negli anni ‘20 del Novecento ed il suo fascino è pienamente visibile grazie alle rovine del castello posto a strapiombo sul mare cui sono legate numerose leggende.  

La Grotta della poesia, infatti, trae origine da fenomeni carsici che agli antichi apparivano inspiegabili per cui il luogo è stato oggetto di venerazione da parte di tutti i popoli che si sono susseguiti nella zona. In particolare, il posto è stato Santuario del  Dio Taotor, dio della salvezza. 

L’etimologia 

Ma torniamo alla Grotta della poesia: perché si chiama così?  

La versione più romantica è legata alla storia di una principessa che si diceva amasse fare il bagno nelle acque salutari della piscina naturale. Ciò radunava tanti pretendenti che le dedicavano le più belle poesie d'amore. La versione meno romantica, invece, si rifà al greco “posia che vuol dire “acqua dolce” e che rimanda alle fonti presenti in loco. 

In realtà non vi è una sola Grotta della poesia, ma ve ne sono due: le grotte carsiche hanno visto cadere i propri tetti per cui entrambe sono lontane dal mare aperto svariati metri e si collegano ad esso mediante un canale. Distano tra loro 60 metri. 

La storia

Il territorio di Roca, oltre a meraviglie naturali come la Grotta della poesia, presenta importanti reperti archeologici per cui è attualmente work in progress la realizzazione di un grande parco turistico che unisca la natura alla storia. Attualmente il sito è in parte visitabile nei pressi del promontorio nella zona conosciuta come Castello- Carrare 

Qui vi sono testimonianze della preistoria, dell’età del bronzo e del ferro e del Medioevo.  Sono presenti anche resti del castello, torri di guardia e antiche mura. 

Grotta della poesia: i lidi 

Sono svariati i lidi attrezzati anche con giochi e animazione per bambini presenti nel territorio nei pressi di Meledugno 

Eccone alcuni dove potrete anche degustare piatti tipici del Salento, non lontano dalla Grotta della poesia:  

  • Baia d’Oriente; 
  • Baron Beach le Due Sorelle (detta tale per la presenza dei due caratteristici faraglioni); 
  • Lido La Caciulara; 
  • Lido la Pineta; 
  • Lido Li Marangi; 
  • Lido San Basilio; 
  • L’Isola dei Briganti (sappiamo bene che il Salento era terra di briganti ossia popolazioni meridionali che opposero una vera e propria resistenza all’Unità d’Italia avvenuta con la forza). 

Grotta della poesia: come arrivare 

La Grotta della poesia non è molto distante da San Foca e Torre dell’Orso, località balneari pugliesi molto conosciute. Ecco come giungervi. 

  • In auto lungo le strade provinciali verso Roca Vecchia; 
  • Da Lecce, in bus, linea 101 (fermata stazione/camera di commercio) con stop a Rocca Li Posti, nei pressi del Villaggio Malama. Da qui bisogna poi camminare a piedi per circa 1 km.  

Grotta della poesia: consigli utili 

Se siete amanti dei tuffi, poi, non potete perdere questo lancio nel verde delle acque del Salento nella Grotta della poesia! E’ possibile effettuare tuffi da due altezze per cui niente paura, lo possono fare anche gli adulti più paurosi! Le acque sono profonde quindi con un lancio fatto ad hoc non si corrono rischi. L’altezza, in ogni caso, fa il suo effetto, tant’è che si narra che un tempo i giovani pugliesi dovessero affrontare questa prova di coraggio per essere considerati adulti.  

Se invece siete più tipi da sole e relax, è possibile posizionarsi in spiaggia stendendo l’asciugamano sulla terra rossiccia oppure scendendo per giungere sino allo scoglio che si trova intorno alla piscina naturale in cui di solito ci si tuffa.  

A tal proposito, proprio perché la terra è rossiccia nei pressi della Grotta della poesia, non indossate scarpe o costumi bianchi se non volete ritrovarli tinti! Nulla che non sia lavabile, intendiamoci, del resto sono tinte naturali.

Munitevi di occhiali da sole e crema solare e, se potete, recatevi sul luogo in giorni infrasettimanali poiché è preso di mira dai turisti per il bellissimo contrasto di colori cui danno vita terra rossa e acqua di mare. 


AttractionDetailTopContainer-GetPartialView = 0,0156245
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
MapSinglePin-GetPartialView = 0
CommonPluginEuropeAssistence-GetPartialView = 0

Recensioni Grotta della Poesia

Scrivi una recensione su Grotta della Poesia
AttractionDetailReviewList-GetPartialView = 0,0156249

Conosci Torre dell'Orso? Lascia il tuo giudizio

Il tuo contributo può essere utile per altri turisti
Sposta il cursore verso l' aggettivo che meglio rappresenta questa destinazione
Generale:
Orrenda
Meravigliosa
ReviewAddReview-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

La guida da portare con te

Scarica gratis
la guida pdf di Torre dell'Orso
GuideList-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
Footer-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0