×
Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Accetta | Leggi altro
HeaderMain-GetPartialViewNoCache = 0,0156253
HeaderContext-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderBreadcrumb-GetPartialViewNoCache = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

Dove Mangiare a Mantova, Ristoranti consigliati  

HeaderPageTitle-GetPartialViewNoCache = 0
cosa_mangiare_a_mantova

Città d'arte per antonomasia, questo centro della Bassa Padana merita di essere goduto anche per la gastronomia, celebrata ogni giorno in tavola e da un evento culturale da non perdere: il Festival della Cucina Mantovana. Ogni anno nei mesi invernali, si festeggia una tradizione culinaria in grado di mandare in visibilio le papille gustative tra profumi, sapori e colori.

La buoba tavola mantovana è una sintesi perfetta fra tradizione lombardo-emiliana con piatti che risalgono ai tempi dei Gonzaga e contaminazioni moderne.

Mantova e il suo territorio è stata dichiarata Regione Europea della Gastronomia nel 2017, una conquista per una cucina di umili natali. Un tripudio di piatti nutrienti, che prevede l’utilizzo di ingredienti da riciclare: ricette umili quanto buone che descrivono l’incredibile estro dei cuochi al servizio dei Gonzaga rendendo unica la tradizione gastronomica della città.

I piatti da provare

Tortelli alla zucca Stracotto Luccio in salsa
Tortelli
di Zucca

Stracotto
al Lambrusco

Luccio
in Salsa

La cucina più popolare


Regionale                  ⊕⊕⊕⊕⊕⊕⊕⊕⊕

Street/Fast Food       ⊕⊕

Etnica e Fusion         ⊕⊕⊕⊕⊕⊕

Gourmet                    ⊕⊕⊕⊕⊕⊕⊕

Quanto si spende


Poco                         ⊕⊕⊕⊕⊕

Nella media              ⊕⊕⊕⊕⊕⊕⊕

Molto                        ⊕⊕⊕⊕⊕⊕

Cosa bere

  • Rossi: Lambrusco Mantovano DOP
  • Bianchi: Quistello IGP, Sabbioneta IGP

 Solo a Mantova

Dolci e un po’ salati,non si può dire di essere stati a Mantova senza aver assaggiato un piatto di tortelli di zucca ricoperti di Parmigiano Reggiano o di Grana Padano. Nonostante sia un piatto tradizionale della vigilia di Natale, potrete trovarli in qualsiasi giorno dell’anno in ogni ristorante, trattoria o osteria della città. La zucca è la protagonista assoluta in città, non solo nei piatti: provate anche la birra artigianale alla zucca, Alla Buca della Gabbia, ne gusterete di ottime.

Cosa mangiare a Mantova

Una volta seduti a tavola, davanti a un menù di prelibatezze locali, non è difficile capire che si tratta di una cucina di "principi e di popolo", capace di unire la tradizione contadina e quella raffinata di casa Gonzaga.

Qualsiasi siano i piatti che assaporerete, non si può andar via dalla città senza aver assaggiato un buon piatto di tortelli di zucca, ortaggio tipico di questa zona. che insieme agli amaretti, alla mostarda, al limone, alla noce moscata e al pepe creano un ripieno dal sapore unico ed originale, dolcissimo, da provare assolutamente.

Un’altra pietanza da non perdere è il famoso bollito misto, realizzato con carne di gallina e di manzo, con lingua di manzo e cotechino, il tutto servito in salsa verde. Lo stracotto d'asino marinato nel Lambrusco è ottimo mangiato da solo, ma è straordinario anche consumato insieme alla polenta, o in accompagnamento a piccoli maccheroni al torchio.

Imperdibili anche i bigoli con il luccio e il luccio in salsa, pietanza tipica dei Gonzaga. La medesima ricetta viene realizzata anche nella versione bianca secondo un’antica usanza popolana. Da non dimenticare anche la frittata di rane, una specialità mantovana da accompagnare ai vini locali come il Lambrusco Mantovano.

Mantova è inoltre l'unica città del Bel Paese in cui si produce sia il Parmigiano Reggiano che il Grana Padano, entrambi ottimi assaporati insieme alla mostarda tipica della città, quella di mela campanina.

Tra i dolci da non perdere ci sono la sbrisolona, i bussolani e la torta di tagliatelle. Quest'ultima viene realizzata il 13 di ogni mese di dicembre, giorno di Santa Lucia, per poi essere consumata durante le festività natalizie ma ottima tutto l’anno.

Dove mangiare a Mantova

Le zone dove mangiare a Mantova

La cucina tradizionale di Mantova è ricca di sapori autentici, quelli della tradizione contadina, eppure alcune ricette risalgono all’epoca della corte dei Gonzaga. Nel capoluogo lombardo si mangia con il gusto alla scoperta di un mix unico da assaporare con la suggestione della storia. Una tradizione che fa tesoro delle materie prime di una terra generosa, punto d’incontro di diverse influenze, come solo una città in posizione così intermedia come Mantova può vantare.

Il piccolo centro storico è un autentico gioiello e racchiude tutta la tradizione della gastronomia: ogni ristorante propone i piatti locali, proposte culinarie dalle sapidità intriganti, di cui è esempio lo stracotto d'asino. E poi la zucca elaborata in ogni maniera, esaltata in tutta la sua dolcezza nei tortelli, un must della cucina mantovana.

I locali del centro storico sono numerosi e tutti saldamente legati alle tradizioni. I menù hanno un prezzo medio che va dai 25 ai 45 euro e propongono una scelta luculliana di primi e secondi piatti, perlopiù realizzati con carne di maiale e pesci d'acqua dolce.

Cucina tipica 

Il centro storico propone una vasta scelta di ottimi locali per godere i piatti tradizionali di Mantova. Qui si trovano le migliori trattorie storiche dove assaggiare le prelibatezze accompagnate da una carta dei vini che racconta il territorio della provincia. 

Vi consigliamo di far visita alla trattoria Leoncino Rosso, un'osteria del Settecento ubicata in via Giustiziati al numero 33, famosa per gli ottimi tortelli di zucca e per il godurioso stracotto. Sempre in centro storico, in via Trieste 10, c'è l'Osteria dell'Oca, piccolo locale a conduzione familiare, dove ogni portata è una goduria per le papille gustative. Consigliati l'assaggio del luccio in salsa e delle tagliate alla mantovana. 

Al civico 5 di via Salnitro è possibile accarezzare il proprio palato nella trattoria Due Cavallini, nata negli anni Quaranta del Novecento. Questo locale è famoso per la freschezza dei prodotti impiegati oltre che per la bontà delle pietanze servite. Tra quelle da provare assolutamente ci sono le trippe. 

Ancora, in questo tour culinario vale la pena arrivare fino a piazza Carlo D'Arco 1, al Ristorante Il Cigno dei Martini, dove oltre ai primi e ai secondi della tradizione è possibile gustare un'ottima sbrisolona. Per gli amanti del risotto è d'obbligo una tappa al n°11 di via Trieste. All'Antica Osteria ai Ranari, un locale dall'ambiente rustico, semplice e accogliente, dove in ogni angolo si respira cultura gastronomica. Qui è possibile assaporare un risotto alla pilota che fa resuscitare i morti. 

E’ facile raggiungere a piedi i locali della tradizione, in alternativa il centro storico è servito dalla linea circolare CC ed è collegato a Campo Canoa dalla linea 12.

  • Da provare: tortelli di zucca, stracotto d'asino, luccio in salsa

Centro di Mantova

Stellati e Gourmet

Per gustare i migliori piatti del firmamento gastronomico mantovano con rielaborazioni di stile e raffinate contaminazioni di gusto, il ristorante Il Pescatore di Nadia Santini, una delle donne chef più rinomate d’Italia, delizierà il vostro palato.

Il ristorante vanta 3 stelle Michelin senza aver perso una grande tradizione familiare capace di valorizzare la cucina locale. Un pranzo o una cena valgono una gita fuori porta, il locale è immerso nella campagna mantovana, nel bel mezzo del parco naturale del fiume Oglio, nella frazione Runate di Canneto sull’Oglio tra prati, terreni coltivati e cascine. Da provare è la terrina di astice con caviale Oscietra Royal e olio extra vergine d’oliva.

  • Da provare: Tortelli di zucca, terrina d’astice, il culatello con accompagnamento di polenta e grasso pestato
  • Indirizzo: Strada Canneto Fontanella,15. Canneto sull’Oglio (Mantova)

Etnico e fusion

Nonostante le tradizioni culinarie mantovane dettino legge, in città è molto apprezzata anche la cucina etnica.

Nel centro storico si trovano alcuni ristoranti degni di nota, per una serata originale e distante dai soliti schemi consigliamo Curcuma Ristorante Indiano e Lounge Bar in Vicolo S. Gervasio, 13, per gustare degli ottimi piatti ma ideale anche per aperitivi davvero esclusivi.

  • Da provare: indiana, giapponese, cinese

Etnico e fusion

Alcuni ristoranti nel centro storico descrivono tutto il fascino di questa incantevole città, ideali per godere dell’ottima cucina tradizionale, delle atmosfere e degli scorci più suggestivi di Mantova. Uno tra tutti, a poca distanza da Palazzo Ducale, è il ristorante Aquila Nigra in Vicolo Bonacolsi 4.

Se siete alla ricerca di un ristorante per una cena romantica, una location d’eccezione è il Rifugio, in via Lungolago dell’Arlecchino 4. Una trattoria “con ormeggio” situata sulle sponde del Lago Superiore che comprende anche un comodo approdo per le barche. Gusto e suggestione in una cornice unica.


Elena Bittante

ThreadPageIntroText-GetPartialView = 0,0156249
GuidePdfAppDownloadRow-GetPartialView = 0
VideoListGuideNewsletter-GetPartialView = 0

Recensioni Mantova

Debora Albertin
Livello 23     3 Trofeo    Viaggia: In coppia
Voto complessivo 8
Dove mangiare : Mantova è una piccola bomboniera, una città a "misura d'uomo", dove arte e cultura del territorio si mescolano alla natura, l'ideale per chi vuole rilassarsi e fare passeggiate a piedi o in bicicletta; ma non c'è pericolo di dimagrire! Infatti,... vedi tutto i numerosi piatti tipici sono tutti appettitosi e ce n'è per tutti i gusti: dagli agnolini in brodo ai tortelli di zucca, ai risotti, che rispecchiano pienamente la cultura contadina mantovana: alla pilota col "puntel" (costina di maiale), con la "psina" (pesciolini e gamberetti di risaia), con le rane, con la zucca, con il pescegatto fritto, con il tartufo, ect.; buonissimi, inoltre, il salame tipico mantovano, il cotechino, le "cicciole" (grasso di maiale fritto), il luccio in salsa, la polenta, la mostarda con grana padano e dulcis in fundo: la sbrisolona o, a Natale, l'anello di Monaco. Tutti i ristoranti e le botteghe locali propongono la cucina tipica, c'è chi in modo rivisitato e chi invece rispetta la tradizione, comunque, senza mai deludere i palati! Gustando queste specialità e chiudendo gli occhi, potrete immedesimarvi in chi, secoli prima, ha assaporato gli stessi sapori: i nobili Gonzaga, le loro Cortigiane o i giullari della Corte... a Mantova si riesce ancora a respirare l'atmosfera di un tempo passato! Purtroppo la freneticità e la voracità del moderno presente hanno inghiottito l'identità delle nostre origini, invece qui, si è riusciti a preservarla facendola rivivere di generazione in generazione.
PAOLO CAMURRI
Livello 8     1 Trofeo    Viaggia: Con la famiglia
Voto complessivo 8
Dove mangiare : A mantova si mangia bene in molti posti.io vi consiglio un posticino sulle rive del lago superiore in località BELFIORE "IL RIFUGIO ATTRACCO E CUCINA". In estate si può cenare all,aperto con vista su enormi isole di FIOR DI LOTO.... vedi tutto La cucina del FRANK e ottima tradizionale ed intrigante lui è bravo a cucinare tanto quanto ad essere scorbutico ma ne vale veramente la pena al massimo dopo cena con uno dei suoi puzzolentissimi toscani potete parlare di tutto con il FRANK (questo anno non di calcio siamo entrambi MILANISTI). Vi aspetto ciao PAOLO
Emilio
Voto complessivo 6
Dove mangiare : Pochi anni fa il mangiare a Mantova era buono, ma limitato nelle scelte. I piatti classici erano : Risotto alla pilota, agnoli, tortelli di zucca, stinco di maiale arrosto e torta sbrisolona. Ora finalmente sono sorti molti ristoranti alternativi, dove si... vedi tutto possono mangiare piatti non reperibili nel menu' domestico. Come ristorante segnalerei come classico+alternativo "Il Cigno 2" e alternativo "La Cucina"
Da non perdere Palazzo Te , Palazzo Ducale
fabrizio cavalieri
Livello 24     4 Trofeo   
Voto complessivo 8
Dove mangiare : Si mangia bene, da non perdere i tortelli di zucca e la torta sbrisolona. Come ristoranti consigli " Acquila Nigra " e i 2 Cavallini. Una visita in bicicletta presa a noleggio delle ciclabili che costeggiano il fiume Mincio, poi... vedi tutto una visita al palazzo Ducale compresa la Sala Pitta e a Palazzo Te, non per ultimo il museo Diocesano e il museo dei Vigili del Fuoco.
Erika Magalini
Livello 29     3 Trofeo   
Voto complessivo 8
Dove mangiare : Le specialità mantovane sono: Tortelli di zucca, Sorbir d'agnoli, Maccheroni con lo stracotto d'asino, Luccio in salsa, Torta Sbrisolona, Budino Belga, Anello di Monaco, torta di Tagliatelle, Mostarda mantovana. Uno dei ristoranti che consiglierei di sicuro si trova a Grazie... vedi tutto di Curtatone, appena fuori Mantova, si chiama Locanda delle Grazie.
Da non perdere LAGO superiore , Palazzo Te , Piazza Sordello con il Palazzo Ducale
miriam e famiglia
Livello 11     1 Trofeo   
Voto complessivo 8
Dove mangiare : Molto bella per una passeggiata. tante le osterie del centro, ma anche gli agriturismi nei dintorni. Vale la pena!Ottimo gelato un pò dappertutto, ma sicuramente in viale Vittorio Emanuele, vicino al nuovo parcheggio, è super! All'Osteria la Fragoletta, ottimo cibo... vedi tutto e bella l'atmosfera. Indicato per i bambini il percorso del lungolago, vi sono giochi scientifici all'aria aperta, come il telefono senza fili e il funzionamento delle leve. Da non perdere!!
Da non perdere Palazzo Te , Palazzo Ducale
simone
Voto complessivo 8
Dove mangiare : Qui si mangia bene e di tutto.....primi piatti soprattutto e buon vino (lambrusco), consiglio comunque risotto con la salamella e tortelli di zucca.La torta sbrisolona e la torta bignolata sono irrinunciabili.Meglio scegliere le piccole trattorie nei vicoli un po' nascosti... vedi tutto piuttosto che i ristoranti rinomati e costosi..
Da non perdere Piazza Sordello con il Palazzo Ducale , Piazze del centro storico , Palazzo Te
Giusi Barreca
Livello 71     4 Trofeo    Viaggia: In coppia
Voto complessivo 9
Dove mangiare : Molti sono i piatti tipici: tortelli di zucca, agnolini in brodo , risotto alla pilota, stracotto con polenta, luccio in salsa, torta sbrisolona, anello di monaco. bisogna assaggiare tutte le specialità.il ristorante migliore è la locanda delle Grazie a Grazie... vedi tutto di Curtatone ma tanti altri sono degni di nota
Renata Carbonieri
Livello 30     4 Trofeo    Viaggia: Con amici
Voto complessivo 8
Dove mangiare : Si mangia benissimo, specialità tortelli di zucca al burro, al pomodoro o alla salsiccia. Tortellini di carne in brodo. Hanno un ripieno di carni miste+crudo. Risotto alla pilota Stracotto di cavallo e polenta, luccio in salsa Aquila nigra, Ai Ranari. Ochina Biancaecc, la... vedi tutto torta sbrisolona oppure la greca o l'elvazia.
Alessandro Lompi
Livello 22     3 Trofeo    Viaggia: In coppia
Voto complessivo 8
Dove mangiare : È una città a misura d'uomo, che ti affascina per la quantità e la qualità delle opere d'arte presenti, oltre alla particolarissima "location" sulle sponde dei tre "laghi" (consiglio giro turistico in battello). Trovo particolarmente appropriata la designazione di Mantova... vedi tutto quale Capitale italiana della cultura per il 2016.
Da non perdere Palazzo Te , Palazzo Ducale
IntroReviewListContainer-GetPartialView = 0,0312498
VideoListGuideNewsletter-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0,0156254
Footer-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0