×
Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Accetta | Leggi altro
HeaderMain-GetPartialViewNoCache = 0,0156258
HeaderContext-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderBreadcrumb-GetPartialViewNoCache = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

Guida turistica di Tuscania  

HeaderPageTitle-GetPartialViewNoCache = 0
DestionationGallery-GetPartialView = 0
GuidePdfAppDownloadRow-GetPartialView = 0

Info su Tuscania

Superfice:
208 km2
Altitudine:
180 m
Abitanti:
8300 [2010-12-31]
Introduzione

Tuscania è un comune della regione Lazio, situato a sud ovest della provincia di Viterbo, in una zona detta “maremma viterbese”. La città di Tuscania si trova nella valle del fiume Marta, in un territorio dominato dalla presenza di roccia calcarea.

Tuscania si trova a circa 30 km a sud dal lago di Bolsena, e a circa la stessa distanza dal capoluogo di Viterbo. A sud di Tuscania si trovano le località balneari di Civitavecchia e Santa Marinella. Roma dista più di 100 km da Tuscania.

Tuscania fu un’importante città dell'Etruria, come possono testimoniare oggi i reperti archeologici databili all’era del bronzo, in cui l’area era già abitata. Sotto gli etruschi e la guida del re Tarquinio la città acquistò potenza e splendore, complice anche la fortunata posizione lungo vie di commerci e di controllo territoriale, il cui centro amministrativo era situato sul colle più alto della città.

La più grande testimonianza della presenza degli etruschi si riflette nelle due necropoli situate non molto lontano dalla città. Sotto la civiltà romana Tuscania si sviluppò in modo ulteriore, implementando i commerci e l’agricoltura, oltre alle attività artigianali a cui venne dato impulso grazie alla presenza della vicina e potente Roma. Dopo periodi di fortuna alternata, durante il corso del medioevo, Tuscania si sviluppò in modo ulteriore nel corso del secolo XIII, ma il dominio pontificio da questo secolo in poi fu costante fino alla sua caduta e alla proclamazione dell'Unità d'Italia.

L’economia di Tuscania è legata principalmente alle attività primarie dell’agricoltura e dell’artigianato. Il territorio, molto eterogeneo, presenta colture di grano e vigneti, e molti oliveti, ma sopratutto si distingue per la coltivazione della lavanda per uso cosmetico, fin dall’epoca degli etruschi. Il turismo, crescente negli ultimi anni, viene alimentato dalle molteplici attrazioni archeologiche e dai punti di interesse storico, culturale e artistico presenti in città.

Nella città di Tuscania vengono ogni anno organizzate delle sagre popolari dedicate a prodotti o specialità tipiche, degli appuntamenti consueti occasione di svago e shopping. Nel periodo invernale, il 17 gennaio prende piede la Sagra della frittella al cavolfiore, una specialità del posto che richiama sempre molti visitatori dalle località vicine. Anche nei mesi autunnali a Tuscania prendono piede eventi e sagre molto conosciuti e partecipati come la Festa del cioccolato fuso a ottobre e la Festa d’autunno, quest’ultima che si tiene a novembre. Durante il periodo estivo la città offre diversi eventi, fiere e concerti: verso la fine del mese di giugno prende corpo il festival di musica “Entropia” durante il quale si può partecipare alla cena nella piazza principale di Tuscania.

Durante il primo weekend di luglio si tiene la Sagra della lavanda, occasione durante la quale il borgo si riempie del profumo di questo fiore e le bancarelle si colmano di prodotti artigianali di ogni tipo. Intorno all'8 agosto, ricorrenza liturgica della Festa patronale dei Santi Secondiano, Marcelliano e Veriano, in città si tiene la Sagra del baccalà che dura ben quattro giorni, durante i quali il prodotto viene preparato e servito in molteplici modi.

Tuscania si trova in una zona geografica influenzata sia dalla cultura laziale che da quella toscana, e questo mix lo si può notare anche nei piatti tipici che qui si trovano. Innanzitutto si possono trovare i piatti tipici romaneschi come l’abbacchio e la coda alla vaccinara, ma molto spazio in cucina lo ricevono anche le verdure e i piatti semplici della tradizione contadina come la pasta cacio e pepe. Tra gli ingredienti più usati in cucina figurano anche il guanciale, il lardo, e i pesci di lago data la vicinanza con il Bolsena; da provare il luccio alla bolsenese, ripassato in padella con il pomodoro.

Tuscania è una città con una lunga storia alle spalle, il suo centro storico è facilmente visitabile in poco tempo; le attrazioni naturali e archeologiche richiedono più tempo per essere visitate, e sono il vero cuore pulsante del territorio.

Prefisso:
0761
Fuso Orario:
UTC+1
Nome Abitanti:
tuscanesi
Patrono:
santi Secondiano
Giorno Festivo:
08 agosto
CommonInfoPlaceIntro-GetPartialView = 0,0156262
AdvValica-GetPartialView = 0

Valutazione generale

6
Media
2
Ottimo
2
Buona

Chi c'è stato

Tutti
2
Coppie
2
Famiglie
1
Turisti maturi
1

Indicatori

Attrattive
Sicurezza
mangiare e bere
Accoglienza
Accessibilità
Servizi ai turisti
Alloggio
attività
shopping
Intrattenimento
Trasporti
convenienza
IntroInfographicGenericContainer-GetPartialView = 0
CommonPluginEuropeAssistence-GetPartialView = 0

Recensioni Tuscania

Conosci Tuscania? Lascia il tuo giudizio

Il tuo contributo può essere utile per altri turisti
Sposta il cursore verso l' aggettivo che meglio rappresenta questa destinazione
Generale:
Orrenda
Meravigliosa
Redazione
Livello 100     17 Trofeo   
Voto complessivo 6
Guida generale : Il palazzo comunale fu ricostruito nel XIX sec., la chiesa dei Santi Martiri è anch'essa dell'800, mentre l'ex chiesa di Santa Croce oggi è adibita a sala conferenze con annessa biblioteca. La chiesa di S. Maria della Rosa è un... vedi tutto capolavoro romanico-gotico, quella di S. Marco è ricca di affreschi trecenteschi. Il Duomo del XVIII sec., venne eretto su di una precedente costruzione del XVI sec., di cui rimane oggi la facciata. All'interno, numerose opere d'arte del XV e XVI sec., fra cui un polittico e una predella di Andrea di Bartolo. La chiesa di S. Maria del Riposo è della fine del XV sec., eretta sui resti di una costruzione romanica, la facciata mostra contrafforti e un portale del XVI sec. All'interno conserva una bella ancona di legno del XVIII sec., arricchita da dipinti del Pastura. Negli immediati dintorni si trova la chiesa di S. Maria Maggiore, dell' VIII sec. La costruzione fu rimaneggiata nel XII e XIII sec., ha una facciata coronata da una ricca decorazione orizzontale ad archetti, vi si aprono tre portali finemente decorati, di cui quello centrale in marmo bianco è fiancheggiato da due colonne scanalate a tortiglione. Superiormente si trova una loggetta situata tra un leone ed un grifo e al di sotto un bellissimo rosone attorniato dai simboli dei quattro Evangelisti. All'interno, diviso a tre navate da colonne sormontate da capitelli romanici e tetto a capriate, si trovano affreschi del XIII e XIV sec., un ambone composto con materiali di recupero dell'VIII e IX sec. A sinistra della chiesa si vedono ancora le rovine di una torre campanaria romanica. La chiesa di S. Pietro, dell'VIII sec., è una chiesa romanica, la cui facciata, del XIII sec., con tre portali, di cui quello centrale cosmatesco, concluse il totale rifacimento della parte anteriore dell'edificio eseguito nel XII sec. All'interno, diviso a tre navate da colonne con originali capitelli medievali, riccamente decorati, tutto è pressoché originale, si conservano due cibori ed un ambone composto da materiale di recupero del VII ed VIII sec. Nella zona absidale, ricostruita in parte dopo il terremoto del 1971, rimangono alcuni affreschi e la cripta molto vasta sorretta da colonne provenienti da edifici di epoca romana.Di grande valore storico sono le mura perimetrali merlate che offrono una testimonianza viva e palpabile del glorioso passato medievale.
sara venturini
Livello 14     1 Trofeo   
Voto complessivo 8
Guida generale : Ridente cittadina di origine etrusca. Caratterizzata da una lunga cinta di mura castellane all'esterno delle quali si trovano chiese di origine romanica accomunate a reperti di tombe etrusche. Situata centralmente a 30km. dal mare a 15 dal Lago di Bolsena... vedi tutto a 90 dalla capitale, permette con brevi spostamenti di raccogliere di quanto più interessante c'è intorno. Ricca di caratteristiche trattorie che offrono prodotti tipici a prezzi accessibili.
Voto complessivo 6
Guida generale : A Tuscania, caratteristico borgo della maremma laziale, ci sono due chiese splendide che non immagineresti mai di trovare
ROSSANA 14/07/2013
Voto complessivo 6
Guida generale : Affascinante cittadina, paesaggio dolcissimo , tantissimi reperti archeologici che spaziano dalla civiltà etrusca a quella medievale. Meravigliosa come tutta la zona circostante. Mi trasferirei lì per sempre. Ottima ospitalità. DA NON PERDERE: La Sagra del Baccalà (non me la perderò... vedi tutto neppure quest'anno, per me è un appuntamento fisso da ormai tre anni) e il delicatissimo olio del nostro amico Tonino.
Piera miconi
Livello 21     2 Trofeo    Viaggia: In coppia
Voto complessivo 10
Guida generale : La cittadina è davvero deliziosa... noi ci fermiamo all'Hotel Tuscania dove cortesia pulizia ed efficienza sono le 3 cose fondamentali e dalle camere si gode di un bellissimo panorama. Nel centro storico ci sono molti ristorantini dove si mangia davvero... vedi tutto bene. Insomma la cornice ideale per passare un week end all'insegna del relax a non molta distanza da Roma.
Vladimiro Gubiotti
Livello 11     1 Trofeo   
Voto complessivo 10
Guida generale : TUSCANIA IL MIO PAESE MERAVIGLIOSO SONO ALLESTERO E MI MANCA TANTO TUTTI GLI AMICI E I MONUMENTI, TANTA STORIA DI TURISMO, STORIA DEL POPOLO ETRUSCO, MOLTE COSE DA GUARDARE, E POI IL POPOLO MOLTO ACCOGLIENTE, TANTE SAgRE DA NON PERDERE,... vedi tutto SPECIALMENTE LA SAgA DELLA FRITTELLA PER SANT'ANTONIO E TANTE ALTRE COSE
Voto complessivo 6
Guida generale : Un paesino spettacolare e pieno di carattere.
Erica
Voto complessivo 4
Guida generale : Città e dintorni meravigliosi!
Laura Alessi
Voto complessivo 3
Guida generale : Da vedere le chiese romaniche
daniela morzetti
Livello 11     1 Trofeo   
Voto complessivo 8
Guida generale : Tranquilla e bella cittadina di origine medievale ricca di belle chiese romaniche e tombe etrusche
Da non perdere Basilica di San Pietro
IntroReviewListContainer-GetPartialView = 0,0312524

Altre Risorse

IntroAdditionalLinkContainer-GetPartialView = 0,0156281

Destinazioni vicine a Tuscania

DestinationListNear-GetPartialView = 0,0625035
VideoListGuideNewsletter-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

Cerca offerte a Tuscania

HotelSearch-GetPartialView = 0,0156258
AdvValica-GetPartialView = 0

Tipi di vacanza

Arte e cultura
Enogastronomia
Mete romantiche
Verde e natura
Studenti
Mete per la famiglia
Avventura
DestinationListExperience-GetPartialView = 0
AttractionListBest_1xN-GetPartialView = 0,0312538
CommonInfoZoneInfo-GetPartialView = 0

Il meglio secondo voi

HotelListBest_1xN-GetPartialView = 0,0156249
JoinUs-GetPartialView = 0
WeatherInfoForecastSmall-GetPartialView = 0,0156267
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
Footer-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0