×
Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Accetta | Leggi altro
HeaderMain-GetPartialViewNoCache = 0,0156263
HeaderContext-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderBreadcrumb-GetPartialViewNoCache = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

Satriano: la guida completa e aggiornata  

HeaderPageTitle-GetPartialViewNoCache = 0
DestionationGallery-GetPartialView = 0
GuidePdfAppDownloadRow-GetPartialView = 0

Satriano è un centro rivierasco, di antiche origini che si estende nella parte meridionale della provincia di Catanzaro in Calabria, sulla costa ionica, al centro della valle del fiume Ancinale, a destra di questo corso d’acqua, nella fascia pedemontana dell’altopiano delle Serre.

 

Nell’alto Medioevo fu sede di prestigiose comunità Basiliane, divenendo poi oggetto di particolare predilezione da parte del Normanno Ruggero d’Altavilla. Con i casali Davoli e San Sostene, fu assoggettata al conte di Catanzaro e venduta all’ammiraglio Giacomo di Marzano, sul finire del Trecento. In seguito passò tra i possedimenti dei Borgia, entrando quindi a far parte del principato di Squillace. Durante le dominazioni spagnola e borbonica registrò un lungo periodo di prosperità, grazie al governo illuminato dei suoi signori, i principi Ravaschieri-Fieschi e Filangieri. Il terremoto della seconda metà del XVIII secolo vi causò gravi danni.

 

L'economia di Satriano è legata principalmente all'agricoltura e all'allevamento.

 

Tra i molti piatti tipici, vale la pena di citare: i dolci di castagne, zeppole, pane di castagne, marmellata, salsiccia, vino novello e caldarroste. 

 

Tra gli appuntamenti tradizionali meritano di essere citati: il Carnevale, con sfilate di maschere e scene comiche in dialetto; la Mostra Mercato “Expò dello Ionio”, dal 9 al 17 agosto; le Fiere del 26 e 27 settembre e la Sagra della Castagna.

Prefisso:
0967
Fuso Orario:
UTC+1
Nome Abitanti:
satrianesi
Patrono:
Teodoro di Amasea
Giorno Festivo:
09 novembre
CommonInfoPlaceIntro-GetPartialView = 0,0156262
AdvValica-GetPartialView = 0
CommonPluginEuropeAssistence-GetPartialView = 0

Recensioni Satriano

Gianni TROPEA
Livello 13     1 Trofeo   
Voto complessivo 6
Guida generale : La caratteristica di Satriano è quella di trovarsi quasi sul mare e di essere di transito per l'entroterra serrese. La Marina di Satriano si può considerare periferia della ridente località turistica di Soverato, tanto gli indigeni quanto i turisti spesso... vedi tutto vi si stabiliscono proprio per tale ragione; in agosto il Satrianella festival catalizza e caratterizza l'attenzione del circondario e di numerosi turisti; le montagne di Satriano, soprattutto quella denominata "lacina" risultano ben attrezzate per trascorrere giornate all'insegna del divertimento e di un sano "barbecue".
Da non perdere Chiesa matrice di Satriano , Mare , Borgo di Satriano
Giovanni
Livello 14     2 Trofeo    Viaggia: Da solo
Voto complessivo 5
Guida generale : Sarebbe necessario aumentare i servizi. Tutti i paesi della costa hanno fatto del proprio litorale il cavallo di battaglia, tranne Satriano, in completo abbandono (vedi lo corvo).
IntroReviewListContainer-GetPartialView = 0,031252
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

FreeContentHtml-GetPartialView = 0
AttractionListBest_1xN-GetPartialView = 0
WeatherInfoForecastSmall-GetPartialView = 0,0156263
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
Footer-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0