×
Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Accetta | Leggi altro
HeaderMain-GetPartialViewNoCache = 0,0020017
HeaderContext-GetPartialViewNoCache = 0,0010009
HeaderBreadcrumb-GetPartialViewNoCache = 0
AdvValica-GetPartialView = 0,0010013

Guida turistica di Gagliato  

HeaderPageTitle-GetPartialViewNoCache = 0
DestionationGallery-GetPartialView = 0,0010008
GuidePdfAppDownloadRow-GetPartialView = 0

Info su Gagliato

Superfice:
7 km2
Altitudine:
450 m
Abitanti:
519 [2012-09-30]
Introduzione

Gagliato è un comune collinare di origini medievali che si estende nella parte meridionale della provincia di Catanzaro, nell’entroterra della costa ionica, nell’alta valle del fiume Ancinale, sul versante orientale dell’altopiano delle Serre.

 

Di questo paese si hanno notizie storiche a partire dal XV secolo, allorché era un feudo della famiglia dei Morano che lo ebbe in proprietà fino a tutto il '400. Passò poi ai Borgia, principi di Squillace, che lo avevano sottratto ai Morano con la forza. Protagonista di questo fatto d'arme era stato Goffredo Borgia ed in seguito il feudo tornò ai legittimi proprietari in forza di un modus vivendi, con l'usurpatore Goffredo. Nel 1494 Ferdinando I Re di Napoli, espropriò tutti i beni del Morano e li assegnò a Luca Sanseverino, barone di San Marco. Nel 1626, per vincolo matrimoniale, passò ai Sanchez de Luna i quali acquisirono il titolo di marchese. Un decennio dopo fu riacquistato dai Sanchez de Luna che incardinarono il titolo di duca. A distanza di alcuni anni era questa famiglia di origine spagnola che lo alienò in favore dei Castiglione Morelli che lo trasformarono in Baronia.

 

L'economia di Gagliato è legata principalmente all'agricoltura ed all'allevamento.

 

Le specialità tipiche di Gagliato sono: i zzippuli ed i muriunadu, inoltre è importante la produzione del miele. Ottimi sono i vini locali.

 

Tra gli appuntamenti fissi annuali che richiamano gente dai dintorni e non solo, va citata la grande Fiera della prima domenica di agosto, e l'evento ‘NanoGagliato’. Si parla di una manifestazione scientifica internazionale, dedicata in particolare alle nanotecnologie, a come cambia la medicina grazie ai progressi in questo settore e a come ne beneficerà la salute globale.

Prefisso:
0967
Fuso Orario:
UTC+1
Nome Abitanti:
gagliatesi
Patrono:
San Nicola di Bari
Giorno Festivo:
06 dicembre
CommonInfoPlaceIntro-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0,0010009

Valutazione generale

1
Media

Chi c'è stato

Nessun dato disponibile

Indicatori

Intrattenimento
Trasporti
Sicurezza
convenienza
Attrattive
Alloggio
mangiare e bere
Accoglienza
Accessibilità
Servizi ai turisti
attività
shopping
IntroInfographicGenericContainer-GetPartialView = 0
CommonPluginEuropeAssistence-GetPartialView = 0

Recensioni Gagliato

Conosci Gagliato? Lascia il tuo giudizio

Il tuo contributo può essere utile per altri turisti
Sposta il cursore verso l' aggettivo che meglio rappresenta questa destinazione
Generale:
Orrenda
Meravigliosa
Ruggero Antani
Livello 100     1 Trofeo   
Voto complessivo 7
Guida generale : Agli amanti dell'architettura religiosa consiglio il Monastero certosino di Gagliato, piccolo comune della provincia di Catanzaro. I resti della struttura originale sono pressoché nulli, ma rendono comunque l'idea del tipo di vita condotta all'epoca dai frati che la occupavano. Risalente... vedi tutto al 1100, il monastero è conosciuto anche perché tra le sue mura si spense padre Saverio Cannizzari, priore della certosa di Serra San Bruno dal 1766 al 1774, nonché profondo studioso di matematica e astronomia. Collegata al monastero è la Valle dell'Ancinale che prende il nome dal fiume che nasce nelle Serre calabresi sfociando poi nella Jonio.
Da non perdere Monastero dei certosini
IntroReviewListContainer-GetPartialView = 0,0010008
DestinationListNear-GetPartialView = 0
VideoListGuideNewsletter-GetPartialView = 0,0010013
AdvValica-GetPartialView = 0
HotelSearch-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

Tipi di vacanza

Arte e cultura
DestinationListExperience-GetPartialView = 0,0010009
AttractionListBest_1xN-GetPartialView = 0
JoinUs-GetPartialView = 0
WeatherInfoForecastSmall-GetPartialView = 0,0010008
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
Footer-GetPartialView = 0,0010009
AdvValica-GetPartialView = 0