×
Questo sito utilizza cookie di profilazione, anche di terze parti, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze.
Clicca qui per più informazioni o per negare il consenso a tutti o alcuni cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Accetta | Leggi altro
HeaderMain-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderContext-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderBreadcrumb-GetPartialViewNoCache = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

Guida turistica di Porto Cesareo  

HeaderPageTitle-GetPartialViewNoCache = 0
DestionationGallery-GetPartialView = 0
GuidePdfAppDownloadRow-GetPartialView = 0,0156262

Info su Porto Cesareo

Introduzione

Porto Cesareo si trova nell’estremità nordoccidentale del Salento, a poca distanza con la provincia di Taranto, sul mar Ionio. È caratterizzata dall’altitudine uniforme e molto bassa, che si estende anche ai fondali di fronte al centro, che rimangono per decine di metri ben poco profondi; le acque ioniche di Porto Cesareo ospitano anche un arcipelago di isolotti, di cui il più grande è l’Isola dei Conigli, così chiamata per la presenza di un allevamento di conigli poi abbandonato.

La storia di Porto Cesareo è molto antica, anche se può non sembrare guardandola oggi; località turistica ricca di comfort e di stabilimenti alla moda. La zona, infatti, venne colonizzata da diversi popoli, tra cui i Messapi dell’età del Bronzo, come testimoniano gli insediamenti trovati nei pressi di Scalo di Furno e della Penisola della Strea. Porto Cesareo, con il nome riportato da Plinio di Sasinae Portus, fu poi insediamento romano; all’origine della denominazione i primi abitanti, secondo la tradizione pare che arrivassero dall’isola di Saseno, nella Baia di Valona, popolo fiero e coraggioso che mantenne la sua autonomia dai pescatori di Gallipoli. L’unica testimonianza dell’epoca romana è rappresentata dalle sette colonne di marmo cipollino trovate in mare negli anni Sessanta. Dopo la caduta dell’impero romano la zona andò in decadenza e si spopolò progressivamente a causa del diffuso impaludamento e della presenza di numerosi pirati nello Ionio. Alcuni monaci basiliani qui costruirono un’abbazia intorno all’anno 1000 e rimasero nella zona fino al XV secolo, quando il Principe di Taranto, Giovanni Antonio Orsini, acquisì la zona, passata poi ad Algerberto del Balzo e infine a Bellissario Acquaviva di Aragona, su concessione insieme al feudo di Nardò da parte dei Re Ferdinando di Aragona e della regina Isabella di Chiaromonte per l’aiuto offerto dal nobile nella guerra d’Italia. In questo periodo, proprio per evitare le scorribande dei pirati, cominciarono ad essere costruite le diverse torri costiere, ovvero Torre Cesarea, Torre Chianca, Torre Lapillo e Torre Castiglione, così tipiche del litorale salentino.

Malgrado la presenza di queste robuste fortificazioni, comunque, i pirati non rinunciarono ad assaltare la zona e la presenza delle paludi impedì un insediamento davvero stabile fino al 1700. La costruzione di una tonnara a metà del XVIII secolo attirò famiglie di pescatori tarantine che occuparono la piccola penisola dell’attuale Porto Cesareo; la zona passò di mano in mano ai vari feudatari per poi essere venduta a poco a poco, con i vari frazionamenti di terreno, alle famiglie dei pescatori, e venne anche costruita la prima chiesa intitolata a S. Maria de Cesarea. Durante l’epoca fascista la zona venne bonificata in quello che si indicò come "la rivolta d’Arneo", e Porto Cesareo divenne un’importante località per la pesca e via via anche per il turismo, fino ad arrivare agli attuali splendori, con ben 17 chilometri di spiaggia dorata, di cui molti attrezzati, su un’acqua che è tra le più belle e rinomate d’Italia, limpidissima e trasparente. Oggi il turismo è di gran lunga la principale attività della città.

Per quanto riguarda gli eventi, molto spesso questi gravitano intorno a ciò che viene organizzato negli stabilimenti balneari, con tante offerte diverse per venire incontro ai diversi gusti dei vacanzieri. Da ricordare, invece, tra ciò che viene organizzato dal comune stesso, l’annuale Sagra del Pesce, organizzata dalla Pro Loco e appuntamento molto sentito tra stand, musica popolare, mostre, spettacoli; si tiene durante il mese di luglio e dura tre giorni. La manifestazione religiosa più importante è invece quella in onore di Santa Cesarea, la patrona di Porto Cesareo, che si lega a un’antica tradizione: secondo la leggenda infatti una giovane chiamata Cesaria molto tempo fa tentò di scappare da un paese dell’entroterra salentino, inseguita da un uomo che voleva sposarla a tutti i costi. Cesaria si nascose tra gli anfratti della costa per non farsi trovare dagli inseguitori, ma venne scoperta; in suo soccorso arrivò però il male che con le sue onde travolse lo spasimante. Caratteristico anche l’appuntamento con il Palio dei Rioni, tra i dieci quartieri della città (ovvero la Strea, la Cina, la Corea, il Centro Storico, la Riviera di Levante, Torre Lapillo, Bacino Grande, Scalo di Furno, Punta Grossa, il Poggio) che si sfidano in una traversata a due manche con equipaggi di due vogatori.

La cucina di Porto Cesareo riprende i "classici" salentini con una decisa tradizione marina e peschereccia. Risotto alla pescatora, linguine ai frutti di mare, la famosa triglia di Posto Cesareo, alici marinate e così via costituiscono la maggior parte dell’offerta gastronomica del paese, in particolare con il pesce che viene acquistato nella via delle pescherie, cioè via Silvio Pellico. Non mancano comunque i prodotti di terra basati sugli ingredienti genuini che arrivano dalle vicine campagne. Un piatto molto tipico di Porto Cesareo è invece la quatara, nota anche come "quataru ti lu pescatore" o "uatara alla cisarola", in dialetto salentino, una tipica zuppa di pesce che prende il suo nome dalla caldaia in rama dove fino a pochi anni fa veniva preparata. Tipico piatto povero dei pescatori, prende le mosse dalle zuppe che venivano preparate con gli scarti del pescato a bordo dei pescherecci salentini che rimanevano in mare per molti giorni, ed è oggi particolarmente prelibata nelle sue più felici varianti, tanto da aver ottenuto dal Ministero il riconoscimento di prodotto agroalimentare tradizionale. Tra i vini, naturalmente, non possono mancare, oltre ai bianchi del territorio, Primitivo e soprattutto Negroamaro.

Fuso Orario:
UTC+0
CommonInfoPlaceIntro-GetPartialView = 0
VideoListGuideNewsletter-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

Valutazione generale

38
Buona
34
Ottimo
14
Media
2
Bassa

Chi c'è stato

Tutti
20
Famiglie
7
Coppie
5
Turisti maturi
1
Giovani e single
1

Indicatori

Alloggio
mangiare e bere
Accoglienza
Accessibilità
Servizi ai turisti
attività
shopping
Attrattive
Intrattenimento
Sicurezza
convenienza
Trasporti
IntroInfographicGenericContainer-GetPartialView = 0

Recensioni Porto Cesareo

Conosci Porto Cesareo? Lascia il tuo giudizio

Il tuo contributo può essere utile per altri turisti
Sposta il cursore verso l' aggettivo che meglio rappresenta questa destinazione
Generale:
Orrenda
Meravigliosa
Luigia zanzarella
Livello 11     1 Trofeo    Viaggia: Con la famiglia
Voto complessivo 10
Guida generale : Tra Gallipoli e Taranto, sorge una ridente cittadina della costa salentina: Porto Cesareo. Il suo nome anticipa quello che scoprirete in questo sito: si tratta di un porto naturale che attira un numero enorme di turisti durante la stagione estiva,... vedi tutto grazie ai suoi isolotti che emergono da un mare cristallino. Tra queste, anche Isola Grande, conosciuta anche come l’isola dei conigli. Con i suoi diciassette chilometri di spiaggia, Porto Cesareo è oggi una cittadina in forte sviluppo turistico, grazie soprattutto al passaparola. Chi visita questi posti, che sembrano toccati da una mano divina, non può che consigliare ad amici e parenti di passare qui le prossime vacanze. Sicuramente vi parleranno degli isolotti, del mare trasparente e dei fondali meravigliosi, della bella gente calorosa e cordiale del Salento e… della statua di Manuela Arcuri! Proprio così, tra le curiosità della zona, vi è anche una statua che in realtà rappresenta la moglie del pescatore in attesa che il marito torni dal mare, ma grazie ad una trovata pubblicitaria, la statua venne realizzata appositamente con le fattezze della showgirl italiana e fu poi chiamata per l’inaugurazione. Porto Cesareo è anche sede dell’Area Marina Protetta, oltre che della Riserva Naturale Palude del Conte e Duna Costiera. Il tutto è stato pensato per preservare questi magnifici luoghi dalla mano spesso distruttrice dell’uomo e nel contempo farne fruire odori e sensazioni al turista, che può trovarsi in pochi attimi immerso in un posto rurale che conserva ancora le sue tradizioni d’un tempo. Anche il mare ha la sua area protetta e sono stati predisposti percorsi subacquei per immersioni guidate, dove scoprire le meraviglie sottomarine in tutta sicurezza. Tutto questo e molto altro ancora è Porto Cesareo.
Redazione
Livello 100     17 Trofeo   
Voto complessivo 6
Guida generale : Da vedere la Torre Carlo V, la cui costruzione si rese necessaria per far fronte ai continui assalti pirati. Degna di nota la Torre Lapillo e la Torre Cesarea. Interessante da vedere la piccola chiesa del centro storico, la quale ha... vedi tutto origini molto antiche, venne rimaneggiata nel 1600. La chiesa è dedicata alla Madonna del Perpetuo Soccorso. Da non perdere una visita al “Museo di Storia Naturale marina e della Pesca" posto all'interno della Stazione di Biologia marina, dove si possono osservare alcune specie rare e uniche al mondo, come la "medusa immortale". Nel Museo è possibile ammirare anche un ricco algario dei mari pugliesi, e una vasta collezione di conchiglie provenienti dal Mediterraneo. Suggeriamo infine di visitare il Parco Marino che si affaccia sull'Isola Grande (Isola dei Conigli), dove è possibile effettuare delle escursioni subacquee alla scoperta di meravigliosi fondali dall'aspetto sub tropicale. In questo paradiso ambientale vivono anche alcuni rari esemplari di "Caretta caretta", che sono considerati rari nell' Italia peninsulare.
guglielmo
Voto complessivo 8
Guida generale : Sono stato in vacanza con la mia famiglia nel villaggio "RIVA DEGLI ANGELI" in una località di Porto Cesareo denominata Punta Lapillo. Spiaggia di sabbia morbida e bianca, mare con variazioni di colore dal blu al turchese, verde, smeraldo ecc. -... vedi tutto una gradevole organizzazione sia nell'animazione vivace ma rispettosa, sia nella varietà e nell'abbondanza dei buffets - ottimo il servizio a tavola. Si dorme in bungalows immersi nel verde. Una vacanza indimenticabile, con possibilità di escursioni nelle vicine Lecce, Gallipoli, ecc. fino a Matera.
Da non perdere Lecce , Gallipoli , Punta Prosciutto
luciana
Voto complessivo 9
Guida generale : è un posto bellissimo ci sono delle ottime spiagge dotate di molti confort, il mare è meraviglioso limpido sicuro per chi ha bambini, c'è la possibilità di fare delle escursioni in barca.Si trova a pochi km da Lecce, Otranto, Gallipoli...bellissimi... vedi tutto paesaggi anche nelle vicinanze, bella la campagna con possibilità di fare equitazione e altri sport. La cucina è ottima sia che si mangi pesce o che si mangi carne e si spende il giusto .
Da non perdere Lecce , Isola dei Conigli , Le scogliere
Andrea
Voto complessivo 6
Guida generale : Il mare è splendido, "caraibico", la campagna con i suoi vigneti e uliveti altrettanto. Il paese di Porto Cesareo ha le potenzialità per essere un posto incantevole ma l'abusivismo degli anni passati e la bruttura degli immobili costruiti anche di... vedi tutto recente l'hanno rovinata. C'è da investire essendoci tutti i presupposti per farla divenire un vero e proprio gioiello del sud Italia. Si consiglia di pernottare presso le Masserie presenti in campagna fuori dal centro abitato.
Rosa Tacchio
Livello 24     2 Trofeo    Viaggia: In coppia, Con amici, Con la famiglia
Voto complessivo 8
Guida generale : Posto di mare meraviglioso soprattutto in mesi meno affollati come giugno, settembre e prima metà di luglio. Ci sono diverse sistemazioni da ville o appartamenti in affitto ad alberghi di tutte le categorie. Non si trova facilmente posto e quindi... vedi tutto conviene prenotare con congruo anticipo. Ci sono diversi ristoranti sia in paese che nelle località vicine dove si mangia bene con prezzi contenuti. Ricchezza e varietà di pesce sia nei ristoranti che nelle pescherie.Le spiaggie di sabbia sono meravigliose e così pure gli isolotti.
Da non perdere Isola dei Conigli , Punta Prosciutto
PAOLA
Voto complessivo 1
Guida generale : PORTO CESAREO E' BELLA IN TUTTO QUELLO SPLENDORE DI MARE E IN QUELLA NATURA CALDA E SELVAGGIA CHE TI ABBAGLIA AD OGNI ORA DEL GIORNO!!! NEI PRESSI DELLA STATUA IN ONORE DELLA BELLISSIMA ATTRICE MANUELA ARCURI E' PRESENTE UNA GELATERIA CON... vedi tutto TERRAZZA VISTA MARE CON GELATI GUSTOSISSIMI. IL MIO SOGNO E' DI RITORNARCI TRA QUALCHE ANNO CON LA SPERANZA CHE SIA RIMASTA INTATTA TANTA BELLEZZA NATURALE.
Sara Lamponi
Livello 20     2 Trofeo    Viaggia: Con la famiglia
Voto complessivo 9
Guida generale : Gente accogliente, mare incantevole, ottimo cibo. Ci siamo divertiti alla grande, un'estate indimenticabile, un'acqua limpida come una piscina, i pesciolini ti baciano le gambe. Sicuramente da rifare, in famiglia (come me) o con gli amici. C'è divertimento anche per i più... vedi tutto piccoli. Se non siete esigenti e non amate la mondanità è il posto giusto per voi.
FRANCESCA VERLENGIA
Livello 9     1 Trofeo    Viaggia: Con la famiglia
Voto complessivo 8
Guida generale : È UNA ZONA MERAVIGLIOSA, DA NON PERDERE L'ISOLA DEI CONIGLI, PORTO SELVAGGIO E TORRE INSERRAGLIO, TRE PARADISI IN MEZZO AL MARE AZZURRO... TANTA SICUREZZA E ACCOGLIENZA CALOROSA E DIVERTIMENTO PER GRANDI E PICCOLI ... GIOVANI E FAMIGLIE TROVERANNO IL POSTO... vedi tutto IDEALE PER TORNARCI UNA SECONDA VOLTA... SE NON PROVATE NON POTETE CAPIRE L'INCANTO... DI TROVARE ANCHE L'AMORE...
Paolo Merlino
Livello 66     7 Trofeo    Viaggia: In coppia
Voto complessivo 10
Guida generale : Si tratta di un piccolo paese di pescatori davvero affascinante. In primo luogo possiede delle spiagge in zona periferica davvero mozzafiato...roba da Maldive...spettacolari. Inoltre il lungomare è carinissimo con tante palme...e di sera con le varie bancarelle, i ristoranti, le... vedi tutto gelaterie, le barche, l'isola dei conigli...ecc. ecc. rende davvero un bel colpo d'occhio.
Da non perdere Porto Selvaggio
IntroReviewListContainer-GetPartialView = 0

Altre Risorse

IntroAdditionalLinkContainer-GetPartialView = 0
DestinationListNear-GetPartialView = 0
VideoListGuideNewsletter-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

Cerca Hotel a Porto Cesareo

HotelSearch-GetPartialView = 0

Tipi di vacanza

Sole e Mare
Enogastronomia
Mete per la famiglia
Mete romantiche
Arte e cultura
Sport
Avventura
giovani e singole
Verde e natura
Shopping
Cicloturismo
Studenti
Terme e Benessere
Casino'
DestinationListExperience-GetPartialView = 0
AttractionListBest_1xN-GetPartialView = 0
CommonInfoZoneInfo-GetPartialView = 0

Il meglio secondo voi

HotelListBest_1xN-GetPartialView = 0
JoinUs-GetPartialView = 0

Meteo Porto Cesareo

Sereno
14 °
Min 977° Max 2014°
WeatherInfoForecastSmall-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
Footer-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0