×
Questo sito utilizza cookie di profilazione, anche di terze parti, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze.
Clicca qui per più informazioni o per negare il consenso a tutti o alcuni cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Accetta | Leggi altro
HeaderMain-GetPartialViewNoCache = 0,0156262
HeaderContext-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderBreadcrumb-GetPartialViewNoCache = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

Guida turistica di Monzambano  

HeaderPageTitle-GetPartialViewNoCache = 0
DestionationGallery-GetPartialView = 0
GuidePdfAppDownloadRow-GetPartialView = 0

Info su Monzambano

Superfice:
30 km2
Altitudine:
88 m
Abitanti:
4860 [2014-07-31]
Introduzione

Monzambano (anche noto come "Mosambà" in dialetto alto mantovano) è un comune italiano appartenente alla provincia di Mantova, che conta poco meno di 5.000 abitanti distribuiti all'interno di una superficie di 30,02 chilometri quadrati. Sorge nell'area orientale della Lombardia, quasi al confine con il Veneto, in un'area collinare dell'Alto Mantovano: più precisamente le cosiddette colline moreniche che si trovano a sud del Lago di Garda. Dal punto di vista climatico Monzambano presenta temperature tendenzialmente calde, nonostante si riscontri una piovosità significativa anche durante le stagioni di solito più secche: il mese più freddo dell'anno è gennaio, durante il quale si registra una media di 1.6° C, mentre il più caldo è luglio, durante il quale si registra una media di 23.2° C.

L'area di Monzambano risulta essere abitata addirittura sin dall'età del bronzo, come ben testimoniato da alcuni ritrovamenti effettuati in località "Fondo Tacoli di Castellaro Lagusello": la zona nascondeva i resti di un antico villaggio palafitticolo e non a caso dal 2011 è stata inserita tra i Patrimoni dell'umanità dell'UNESCO, all'interno del sito sovranazionale denominato "Antichi insediamenti sulle Alpi".
Detto ciò è attestato che Monzambano faceva parte del sistema difensivo veronese almeno a partire dal 1199, periodo in cui ospitava un castrum strategico al pari di località vicine quali Ponti, Peschiera e Valeggio. Non a caso quando Verona cadde nel 1495 sotto l'influenza della Repubblica di Venezia Monzambano seguì la stessa sorte.

Il dominio della cosiddetta Serenissima su Monzambano prosegue fino al 1797: è l'anno durante il quale Napoleone Bonaparte scende in Italia con il suo esercito ed il castrum di cui sopra diviene un caposaldo della resistenza alle truppe francesi. Con il trattato di Campoformio Monzambano entrò nella Repubblica Cisalpina e dal momento in cui entrò a far parte del Dipartimento del Mincio (settembre 1798) la sua storia si legò a quella di Mantova.
La città è inoltre nota per essere stata teatro di un durissimo scontro tra piemontesi ed austriaci sia durante la prima guerra di indipendenza (più precisamente il 9 aprile 1848) che durante la terza, proprio mentre andava in scena la sconfitta di Custoza: era il 24 giugno 1866 ed il ponte di Monzambano venne strenuamente diverso dalla cavalleria guidata dal generale Pianell, respingendo l'attacco straniero. Un evento a cui presero parte anche i carabinieri del posto, a cui è intitolato il ponte di cui sopra.

Oggi Monzambano, come buona parte dei comuni dell'Alto Mantovano, sta vivendo in pieno una vera e propria trasformazione economica: a partire dagli anni '80 del Novecento, il territorio ha infatti iniziato una serie di forti trasformazioni che lo stanno portando a muoversi dalla vocazione agricola, industriale ed artigianale che lo avevano sempre caratterizzato (l'area è sede di un polo meccanico del Gruppo Marcegaglia Spa ed è nota come il "distretto della calza") ad una maggiore diversificazione produttiva atta anche ala valorizzazione delle materie prime locali: dal melone al salame mantovano, passando per i pomodori ed i vini dei colli morenici.

Nonostante appartenga formalmente alla provincia di Mantova, Monzambano paradossalmente è più vicino al capoluogo Verona: la città veneta dista infatti circa 35 chilometri ed è facilmente raggiungibile percorrendo l'autostrada E45. In alternativa il comune è raggiungibile anche attraverso l'autostrada A4, uscendo al casello Peschiera del Garda e procedendo in direzione Ponti sul Mincio, e attraverso l'autostrada A22 Modena-Brennero uscendo al casello Mantova nord e procedendo in direzione Lago di Garda. La stazione ferroviaria più vicine si trovano in località qual Peschiera del Garda o Desenzano del Garda (entrambe raggiungibili in circa 15 minuti) e sono collegate a buona parte delle città più importanti del nord Italia. L'aeroporto più vicino è invece ancora una volta il Valerio Catullo di Verona Villafranca (trovandosi fuori città dista poco più di 25 chilometri dal centro abitato).

Prefisso:
0376
Fuso Orario:
UTC+1
Nome Abitanti:
monzambanesi
Patrono:
San Bartolomeo
Giorno Festivo:
24 agosto
CommonInfoPlaceIntro-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

Valutazione generale

12
Buona
11
Ottimo
3
Media

Chi c'è stato

Tutti
7
Famiglie
3
Turisti maturi
1
Coppie
1

Indicatori

Intrattenimento
Sicurezza
Attrattive
Alloggio
mangiare e bere
Accoglienza
Accessibilità
Servizi ai turisti
attività
convenienza
Trasporti
shopping
IntroInfographicGenericContainer-GetPartialView = 0
CommonPluginEuropeAssistence-GetPartialView = 0

Recensioni Monzambano

Conosci Monzambano? Lascia il tuo giudizio

Il tuo contributo può essere utile per altri turisti
Sposta il cursore verso l' aggettivo che meglio rappresenta questa destinazione
Generale:
Orrenda
Meravigliosa
Redazione
Livello 100     17 Trofeo   
Voto complessivo 6
Guida generale : Per avere informazioni sul comune: http://www.comune.monzambano.mn.it . Nelle vicinanze è interessante la provincia di Mantova, di cui fanno parte anche le località di Curtatone,Gonzaga.Alcuni comuni nei dintorni:CurtatoneLa plurisecolare fiera delle Grazie la cui origine risale al 1400, numerosi sono i... vedi tutto pellegrini che si recano ogni anno, il 15 agosto, al Tempio della Madonna delle Grazie; a tale fiera partecipano i cosiddetti Madonnari, pittori e venditori ambulanti di im...GonzagaNella piazza principale caratterizzata da portici, si elevano due torri del ‘400. Quest’ultime sono le uniche ad essere sopravvissute di tutto il castello, e la maggiore è una tra le più belle del rinascimento mantovano.
roberto
Voto complessivo 9
Guida generale : Il paese è simpatico, io ci sono passato per caso un giorno di festa , LA FESTA DELL'UVA e mi sono fatto coinvolgere da questa festa medioevale vissuta alla grande da tutto il paese, merita di ritornarci, non perdetevela. Andateci... vedi tutto se potete anche con i vostri bambini, è interessante vedere all'opera gli artigiani di un tempo e le tecniche usate per lavorare il legno , realizzare candele, lavorare il ferro alla forgia, l'amanuense che riesce con carta e penna ad ottenere cose mai viste, tanto che mio figlio meravigliato ha gridato:" papà! guarda questo frate scrive come il computer". Non perdetevi questa festa.
domenico
Voto complessivo 8
Guida generale : Più che conoscere Monzambano conosco la festa dell'uva, che non mi perdo da sei anni. Migliora di anno in anno, trovo sempre più bravi i figuranti della contrada di noale con la loro taverna e i loro mestieri, spero di... vedi tutto trovarli anche quest'anno per poter risolvere un giochino con legno ed elastico propostomi dallo scultore, molto bravo anche il frate scrivano che ogni anno mi omaggia di un segnalibro sempre diverso dall'anno precedente. Grazie agli organizzatori.
Da non perdere Una giornata a Monzambano
lucio saiani
Voto complessivo 9
Guida generale : Vengo da anni col camper a Monzambano e l'atmosfera di questa cittadina in quel periodo è particolare. Complimenti a tutti: al Comune, agli sponsor, a tutte quelle persone che con i vestiti dell' epoca rendono questa festa così bella e... vedi tutto viva. Ma complimenti sopratutto agli addetti all' Area di Sosta per camper. Gentilissimi, premurosi e organizzati in ogni momento dell' anno. A tra poco.
renza
Voto complessivo 10
Guida generale : Quasi per caso mi sono trovata a Monzambano in occasione della festa dell'uva, è stato meraviglioso, con i miei figli abbiamo visitato le attività medioevali e da tutti abbiamo portato a casa un ricordo, il ferro di cavallo portafortuna, la... vedi tutto candela fatta all'istante con tecniche antiche, la trottola di legno, un segnalibro scritto in gotico con i nomi dei miei figli che conserverò per tutta la vita come ricordo. Non perdetevi questa festa. Grazie proloco e grazie a tutti i figuranti della contrada di Sant'Urbano.
daniele
Voto complessivo 10
Guida generale : Mi sono trovato viaggiando in camper con la mia famiglia alla "festa dell'uva" di Monzambano. Ho trascorso due giorni indimenticabili immerso in una atmosfera medioevale, dove tutto il paese si trasforma e gli abitanti vestono costumi medioevali. E' stato interessante... vedi tutto rivedere all'opera gli artigiani con i vecchi mestieri: il falegname, il fabbro, il candelaro e un simpatico frate amanuense che ha omaggiato me e tutta la mia famiglia di un bellissimo segnalibro scritto in gotico e realizzato al momento. Grazie PROLOCO di Monzambano per questi due giorni bellissimi.
romina
Voto complessivo 8
Guida generale : Ci torno ogni anno in occasione della festa dell'uva, e ogni anno lo scopro diverso e bello, bene organizzata la festa dell'uva con tutti i figuranti in costume medioevale. Anch'io ogni anno come ricordo mi faccio scrivere un bel segnalibro... vedi tutto dal frate amanuense, speriamo ci sia anche in questa edizione 2013.
Da non perdere Castello
nicola
Voto complessivo 10
Guida generale : In occasione della festa dell'uva ho trascorso una domenica indimenticabile, in mezzo a tutta quella gente in costume medioevale, mi sono divertito con i miei figli a guardare i mestieri di un tempo e come ricordo mi sono portato a... vedi tutto casa un bellissimo segnalibro col nome di tutti i miei figli scritto da un eccezionale frate amanuense. Grazie
Da non perdere Castello
federica
Livello 9     1 Trofeo   
Voto complessivo 10
Guida generale : Non perdetevi alla festa dell'uva l'opera dell'amanuense, molto bravo, e portatevi a casa il segnalibro personalizzato che lui vi fa gratuitamente, ne vale proprio la pena e sei largamente ripagato del biglietto d'ingresso che hai pagato. Attenzione! Proloco, non lasciatevelo... vedi tutto scappare il prossimo anno. Federica.
Da non perdere Castello
matteo
Livello 9     1 Trofeo    Viaggia: Con la famiglia
Voto complessivo 9
Guida generale : Ho visitato Monzambano in occasione della festa dell'uva, ci ritornerò sicuramente anche il prossimo anno. Avrò per un giorno l'occasione di rivivere il medioevo, bravi i figuranti, anch'io devo ringraziare il frate amanuense per un bellissimo segnalibro scritto in gotico... vedi tutto col nome di mia moglie e il mio legati da un cuore.
IntroReviewListContainer-GetPartialView = 0

Altre Risorse

IntroAdditionalLinkContainer-GetPartialView = 0
DestinationListNear-GetPartialView = 0
VideoListGuideNewsletter-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

Cerca offerte a Monzambano

HotelSearch-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

Tipi di vacanza

Enogastronomia
Cicloturismo
Mete romantiche
Sport
Arte e cultura
Mete per la famiglia
Terme e Benessere
Montagna
DestinationListExperience-GetPartialView = 0
AttractionListBest_1xN-GetPartialView = 0
CommonInfoZoneInfo-GetPartialView = 0

Il meglio secondo voi

HotelListBest_1xN-GetPartialView = 0
JoinUs-GetPartialView = 0
WeatherInfoForecastSmall-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
Footer-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0