×
Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Accetta | Leggi altro
HeaderMain-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderContext-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderBreadcrumb-GetPartialViewNoCache = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

Guida turistica di Valeggio sul Mincio  

HeaderPageTitle-GetPartialViewNoCache = 0
DestionationGallery-GetPartialView = 0
GuidePdfAppDownloadRow-GetPartialView = 0

Info su Valeggio sul Mincio

Superfice:
63 km2
Altitudine:
88 m
Abitanti:
14948 [2014-08-01]
Introduzione

Di là dal fiume e tra gli alberi, tra il lago di Garda e i monti: la città d’arte di Valeggio sul Mincio emoziona nel suo status di borgo antico che ha tanto da raccontare e da offrire, tra itinerari storico artistici, bellezze naturalistiche, strutture sportive, parchi tematici di vario tipo e una squisita ospitalità, per ogni gusto.

Quasi 15mila abitanti e un paesaggio forgiato nelle colline moreniche, i materiali abbandonati dai ghiacciai migliaia e centinaia di anni fa, per Valeggio sul Mincio, la cui caratteristica è quella di essere un po’ lombarda e un po’ veneta, visto che il suo territorio è a cavallo di due regioni.

È in provincia di Verona ma è vicinissima a Mantova, per cui qui sono incastrate le tradizioni e gli stili di vita di Veneto e Lombardia. Ed è anche una città di frontiera, diciamo così, tra terra e acqua, quella del Mincio. In effetti, come la sua frazione incantata Borghetto, è stata proprio costruita nelle vicinanze di un antico guado. Il suo clima è quello tipico di buona parte della pianura padana, con inverni non freddissimi, poca pioggia e tanta nebbia, ed estati calde e afose, mentre primavera e autunno sono più miti, ma pure piovosi. Però non sono certo un po’ di pioggia e nebbia a limitare le curiosità dei viaggiatori che qui troveranno davvero pane per i loro denti.

In zona gli uomini sono arrivati molto presto, ci sono tracce relative all’età del Bronzo, con un grande villaggio a palafitte dalle parti di Borghetto, nella zona conosciuta come l’Isolone della Prevaldesca, che ha restituito qualcosa come sedicimila reperti dell’epoca. Si sa che attorno al VI secolo avanti Cristo arrivano tribù celtiche provenienti dalla Francia centrale, i Galli Cisalpini, mentre sono probabili incursioni etrusca, come testimoniano certi materiali rinvenuti in loco.

Del resto, il guado sul Mincio è di grande rilevanza strategica per i figli di Augusto, tanto che si inventano pure strutture di raccordo da qui alle Vie Consolari Postumia, Gallica e Claudia Augusta. Con la fine dell’impero romano, tra V e VI secolo dopo Cristo, via libera alle invasioni barbariche. A un certo punto i Longobardi decidono di creare lungo il fiume un loro abitato, coltivando i terreni all’intorno dopo opere di bonifica e richiesta di dazi per i passaggi fluviali. Nel X secolo il territorio appartiene al Regno di Germania.

Tra il XIII e il XIV secolo si costruiscono grandi fortificazioni medievali, come il Castello Scaligero e il Ponte Visconteo. Nel 1400 il territorio passa nelle mani della Repubblica di Venezia, acquisendo man mano un’identità agricola molto fiorente, soprattutto grazie al commercio dei bachi da seta. Sono i secoli in cui è fiorente lo sfruttamento dell’ittiofauna, praticato con il sistema delle ‘peschiere’ fisse. Divisa e contesa più volte durante la fine del Settecento e l'Ottocento, Valeggio sul Mincio vede numerose battaglie risorgimentali e, dal 1867, entra a far parte del giovane Regno d'Italia.

In zona, accanto all’attività turistica sempre più importante, l’economia è soprattutto agricola e qui in particolare va forte la produzione vinicola del Bianco di Custoza DOC e del Bardolino. Tra i prodotti, c’è poi il tortellino di Valeggio sul Mincio che ha decretato la presenza di tanti pastifici nonché ristoranti per assaporarlo. Addirittura risalgono al '300 le testimonianze circa la presenza di un’osteria dalle parti di Borghetto in cui già si gustava. Tra gli eventi di Valeggio, il suo tortellino è assolutamente protagonista. All’inizio di settembre c’è la manifestazione Tortellini e Dintorni, un vero e proprio viaggio nel gusto e nelle tradizioni locali, una tregiorni che permette pure di sorseggiare i suoi prestigiosi vini Bianco di Custoza e Bardolino.

Da curiosare pure nell’atrio del Palazzo Municipale, dove si svolge il Mercato d’Eccellenza, cui partecipano produttori e rivenditori degli alimenti locali. Sempre la pasta ripiena è al centro della Festa del Nodo d'Amore, il terzo martedì di giugno, con la presenza di una mega-tavolata di 650 metri con oltre 4mila invitati tutti intenti a mangiare i famosi tortellini. Il primo fine settimana di luglio si tiene l’Antica fiera di Valeggio, con stand gastronomici e di artigianato, orchestre di liscio e palio delle contrade. Da ricordare anche il Mercatino dell'antiquariato in piazza Carlo Alberto, ogni quarta domenica del mese, molto apprezzato dagli appassionati che possono trovarvi tra l’altro stampe, monete e porcellane antiche.

Tra novembre e dicembre, Il Regalo di Natale, mostra-mercato di street food, artigianato artistico, animazione per i più piccoli e la magica atmosfera del Natale si accende con la metasequoia illuminata di Borghetto, Santa Lucia ed i festeggiamenti con i bambini, il concerto di Santo Stefano, mercatini di artigianato artistico, per finire con il tradizionale falò propiziatorio della ‘Vecia’ il 6 gennaio.

Quando si viene a Valeggio, è praticamente obbligo provare il tortellino tipico, con sfoglia sottile e ripieno squisito a base di carne. Qui lo chiamano anche il nodo d’amore, oltre che agnolìn, per via di una leggenda trecentesca, che racconta dell’amore tra Malco, il capitano delle guardie del signore di Milano Giangaleazzo Visconti, e Silvia, una ninfa abitante nel fiume: è una passione impossibile, tra due mondi distanti, e così lei gli regala un fazzoletto di seta dorata, annodato, in ricordo del loro eterno amore… Da lì, ad inventare una sfoglia sottile, annodata e tagliata come il fazzoletto… ci volle proprio poco, per la gioia del nostro palato. In genere i tortellini sono conditi con burro fuso, fogli di salvia e parmigiano, ma si mangiano pure in brodo.

Da assaggiare anche el riso maridà, un risotto preparato con il brodo di bovino, condito a strati con un ragù di carne mista e pezzetti di prosciutto cotto e formaggio, messo al forno e rifinito con pezzetti di burro e parmigiano. Da non perdere poi i pesci di acqua dolce, come il luccio in salsa o le guancette di Sona, vitello brasato con il bianco di Custoza.

Poiché il territorio è ricco di frutta e verdura, da provare i broccoletti di Custoza, semplicemente lessati e conditi con olio extravergine, assieme a fette di salame e/o uova sode, le pesche di Bussolengo e i kiwi, prodotto relativamente recente arrivato qui negli anni Settanta del secolo scorso e che è ampiamente coltivato con successo.

Tra i dolci, la Torta delle Rose nata per omaggiare la bellezza di Isabella D’Este o la Coppa al Bagno, una crema alla nocciola gelata servita con un preparato liquoroso dalla ricetta segreta.

Il nome di Valeggio sembra sia legato al dominio dei Longobardi, che lo chiamavano così per indicare un ‘luogo pianeggiante’, mentre il vicino Borghetto significa ‘insediamento fortificato'. E proprio a Borghetto è nata nel 1954 la cantante Ivana Spagna, mentre cittadini onorari sono Albert Bruce Sabin, il virologo inventore del vaccino contro la poliomielite, e Benito Mussolini, omaggiato con delibera comunale del 24 maggio 1924.

Valeggio sul Mincio non ha ancora perso la sua identità medievale, che si percepisce passeggiando qua e là, soprattutto in zona Borghetto, definito uno dei borghi più belli d’Italia. Un’atmosfera idilliaca si respira in tutto il suo territorio, con pochi monumenti ma ricchi di storia, arte e cultura. E poi, la regina di questi luoghi, l’enogastronomia, poiché Valeggio è senza dubbio il centro degli appassionati dei tortellini nodo d’amore.

Prefisso:
045
Fuso Orario:
UTC+1
Nome Abitanti:
valeggiani
Patrono:
San Giorgio
Giorno Festivo:
23 aprile
CommonInfoPlaceIntro-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

Valutazione generale

20
Ottimo
18
Buona
11
Media

Chi c'è stato

Tutti
8
Coppie
6
Famiglie
2
Turisti maturi
2

Indicatori

Attrattive
Alloggio
mangiare e bere
Accoglienza
Intrattenimento
Sicurezza
attività
shopping
convenienza
Trasporti
Accessibilità
Servizi ai turisti
IntroInfographicGenericContainer-GetPartialView = 0
CommonPluginEuropeAssistence-GetPartialView = 0

Recensioni Valeggio sul Mincio

Conosci Valeggio sul Mincio? Lascia il tuo giudizio

Il tuo contributo può essere utile per altri turisti
Sposta il cursore verso l' aggettivo che meglio rappresenta questa destinazione
Generale:
Orrenda
Meravigliosa
Sara Trapelli
Livello 15     1 Trofeo    Viaggia: Con la famiglia
Voto complessivo 8
Guida generale : Sicuramente non si può perdere una visita a Borghetto passeggiando per le caratteristiche viuzze del piccolo borgo affacciato direttamente sul fiume Mincio. Per gli amanti della bicicletta proprio da qui si può partire per due meravigliosi percorsi grazie alle chilometriche piste... vedi tutto ciclabili; costeggiando il fiume queste portano o verso il lago di Garda (a Peschiera del Garda per la precisione) oppure, nel senso opposto, direttamente alla città di Mantova, attraversando in entrambi i casi un paesaggio da fiaba. Tornando in paese a Valeggio si trova anche il famoso Parco Sigurtà, un meraviglioso giardino di 60 ettari che con i suoi angoli spettacolari, le mille fioriture e i suoi stupendi colori lascia il visitatore letteralmente a bocca aperta. Per chi ama inoltre gli edifici storici ed, in particolare,le fortificazioni,è imperdibile una breve tappa presso il castello scaligero di origine medioevale che, adagiato sulla sommità di una collina, sovrasta il paese e concede una vista mozzafiato sulle colline e il territorio circostante. Dopo tutto questo girovagare, quando la fame si fa sentire a Valeggio sul Mincio non c'è problema: la patria del "nodo d'amore" nome questo del tipico e famosissimo tortellino di Valeggio è pronta ad offrire il suo prodotto più prestigioso agli avventori degli innumerevoli ristoranti e locali tipici del paese (oltre, naturalmente, agli altri vari e buonissimi piatti della tradizione veronese).
Redazione
Livello 100     17 Trofeo   
Voto complessivo 6
Guida generale : Oltre al caratteristico centro storico, a Valeggio sul Mincio possiamo ammirare:la Chiesa di san Marco Evangelista e la Chiesa di san Pietro in Cattedra, entrambe risalenti al XVII secolo;il Castello Scaligero, che con le sue torri caratterizza la cittadina da... vedi tutto km. di distanza;Borghetto di Valeggio sul Mincio, un antico villaggio di mulini caratterizzato dall’impressionante diga-ponte Viscontea, edificata nel XV secolo e detta comunemente Ponte Rotto; Villa Sigurtà, una bella villa seicentesca, famosa per il suo spettacolare parco di oltre 560.000 mq progettato nell'800 in stile romantico; le infinite bellezze naturalistiche che circondano l'abitato di Valeggio sul Mincio.
Marialuisa
Voto complessivo 9
Guida generale : Bellissima la località di borghetto, definita anche la valle degli Dei.il paesino di vecchi mulini, immerso nel verde ,ristorantini che si affacciano sul guado del fiume mincio dove si possono vedere anatre, cigni e anche una miriade di specie di... vedi tutto uccelli tra i quali le cicogne. Negozi piccoli e caratteristici. Il castello che domina il paesino dall'alto,molto caratteristico. E che dire dei famosi tortelli al burro e salvia o della caratteristica anguilla cucinata in svariati modi. Poi se rimani a dormire c'è il rumore del fiume che ti culla.Insomma io mi sono innamorata di questo borgo .
csetund CSERFAI
Livello 25     3 Trofeo    Viaggia: In coppia, Con amici
Voto complessivo 10
Guida generale : A Valeggio cè il Ristorante Bue D'Oro, da provare assolutamente. Inoltre c'è una bottega che vende tortelli freschi mantovani buonissimi. A Natale è molto carino il centro con i suoi addobbi e con la vista del castello illuminato. Visitate anche... vedi tutto Borghetto di Valeggio sul Mincio, un vero borgo medievale costruito sul Fiume Mincio, con mulini, isolette, case vecchie. È molto curato con gli addobbi natalizi, ci sono dei negozi e locali aperti, anche qualche wine bar alla moda. È ormai da anni che è una tappa abituale durante le vacanze di Natale!
Da non perdere Borghetto
marco cavalleretti
Livello 11     1 Trofeo    Viaggia: In coppia
Voto complessivo 9
Guida generale : Una bellissima oasi di pace incastonata fra Mantova e il lago di Garda. Caffetterie e ristoranti di certo non mancano mentre lo scenario del Mincio fa di Borghetto uno dei posti più eleganti e caratteristici in ogni stagione dell'anno. Un... vedi tutto menzione in particolare la vorrei fare x il TESORO LIVING RESORT; una vera perla ubicata a Rivalta sul Mincio. Un hotel design con sole 4 suite, un ristorante fra i più rinomati nella guida Michelin e un centro benessere validissimo per i servizi e per la piacevolezza del relax. Un plauso in particolare a tutto lo staff per l'estrema gentilezza e discrezione...non ho dubbi nel reputarlo uno dei migliori posti in assoluto da me visitati.
Da non perdere Borghetto , Il ristorante tesoro living resort
Sabina Dimichele
Livello 33     3 Trofeo    Viaggia: Con amici
Voto complessivo 10
Guida generale : Borghetto, di Valeggio sul Mincio (Verona), è senza dubbio uno dei più piccoli borghi d'Italia e allo stesso tempo, per come la vedo io, anche tra i più belli d'Italia... La cosa più bella che offre ai visitatori è appunto... vedi tutto un paesaggio naturale di grande suggestione dove le acque del fiume indugiano silenziose ma allo stesso tempo si agitano in piccole cascate, raccolte e protette dalle imponenti rocche del Ponte Visconteo. Un posto incantato, con i mulini ad acqua ancora in funzione. Assolutamente da visitare.
Luigino Pellizzon
Voto complessivo 7
Guida generale : E' fondamentale trascorrere almeno una giornata presso il parco Sigurtà, votato come miglior parco d'Italia e di sicuro tra i più belli d'Italia. In considerazione della vastità consiglio il noleggio di una automobilina elettrica o almeno di una bici, ma... vedi tutto è disponibile anche il trenino che permette di percorrere parte dei sentieri. Ampi giardini inglesi curati maniacalmente, area cerbiatti, labirinto e area predisposta ai party privati...un luogo strepitoso
Da non perdere Borghetto , Gardaland
mattia p
Livello 9     1 Trofeo    Viaggia: Con la famiglia
Voto complessivo 9
Guida generale : Imperbile per un week-end romantico, da completare con una giornata da passare al Parco Sigurtà che da il meglio di se a maggio, con la fioritura dei tulipani e delle rose. Incredibile il ventaglio di Ristoranti dove gustare specialità tipiche,... vedi tutto primo fra tutti il mitico "nodo d'amore", cioè i tipici tortellini fatti a mano. Se siete in zona da non perdere la Festa del Nodo dell'Amore il 19 giugno (vedi www.valeggio.com). Non può mancare una capatina sul Lago di Garda che si trova veramente a due passi.
Da non perdere Lago di Garda , Borghetto , Parco Giardino Sigurtà
Enrico
Livello 9     1 Trofeo    Viaggia: Con la famiglia
Voto complessivo 8
Guida generale : Noi ci andiamo almeno un paio di volte all'anno. Ne approfittiamo per fermarci col camper a Monzambano,dove c'è una delle più belle aree attrezzate d'Italia, oppure all'area di sosta a Borghetto (paese meraviglioso, tutto in mezzo all'acqua), poi in bici... vedi tutto costeggiando il Mincio grazie alle piste ciclabili che vanno dalla provincia di Mantova a quella di Brescia, i ristoranti sul Mincio, il Parco Sigurtà, il Lago di Garda a due passi ... insomma ne vale la pena!
Da non perdere Parco Giardino Sigurtà
ursula pilia
Livello 14     1 Trofeo    Viaggia: Con la famiglia
Voto complessivo 7
Guida generale : Bellissima città immersa nel verde con splendido borgo medievale, parco giardino Sigurtà che è una splendida oasi verde da ammirare in un qualsiasi momento dell'anno. Inoltre dista solo pochi km dal lago di Garda e dal parco divertimenti di Gardaland.... vedi tutto Inoltre gode di ottimi ristoranti, il cui piatto tipico sono i famosi tortellini che vengono poi festeggiati a giugno con una splendida cena sul ponte visconteo. per il soggiorno ci sono tanti agriturismo camere in affitto e alberghi un po per tutte le tasche.
IntroReviewListContainer-GetPartialView = 0

Altre Risorse

IntroAdditionalLinkContainer-GetPartialView = 0
DestinationListNear-GetPartialView = 0
VideoListGuideNewsletter-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

Cerca offerte a Valeggio sul Mincio

HotelSearch-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

Tipi di vacanza

Mete romantiche
Enogastronomia
Verde e natura
Mete per la famiglia
Arte e cultura
Cicloturismo
Avventura
Sport
Studenti
DestinationListExperience-GetPartialView = 0
AttractionListBest_1xN-GetPartialView = 0
CommonInfoZoneInfo-GetPartialView = 0

Il meglio secondo voi

HotelListBest_1xN-GetPartialView = 0
JoinUs-GetPartialView = 0
WeatherInfoForecastSmall-GetPartialView = 0,0156275
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
Footer-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0