×
Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Accetta | Leggi altro
HeaderMain-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderContext-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderBreadcrumb-GetPartialViewNoCache = 0
AdvValica-GetPartialView = 0,0156267

Guida turistica di Como  

HeaderPageTitle-GetPartialViewNoCache = 0
DestionationGallery-GetPartialView = 0
GuidePdfAppDownloadRow-GetPartialView = 0

Info su Como

Superfice:
37 km2
Altitudine:
201 m
Abitanti:
84834 [2013-12-31]
Introduzione

Como è una città Capoluogo dell'omonima provincia in Lombardia, è situata al centro della Lombardia dei laghi ed è detta la "Capitale del Lario". La città sorge sull'estremità meridionale del ramo occidentale del lago di Como, in una piccola conca circondata da boscose colline moreniche. Nel giro di pochi chilometri si passa dall'alta montagna al lago, dalla vallata alpina selvaggia alla collina della Brianza industrializzata, dall'area urbana di Como ai villaggi di poche case, dall'oasi faunistica a nord alle piste da sci a sud. 


Le prime notizie certe sulla località risalgono al 196 a.C., anno in cui i Romani la conquistarono, sottraendola ai Galli Orobi; nel 49 a.C., Como si elevò a Municipio. A causa della sua ubicazione strategica, prossima ai valichi alpini, Como subì frequenti invasioni da parte dei Barbari, penetrati in Italia alla caduta dell'Impero Romano d'Occidente. Durante l'alto medioevo Como subì l'invasione dei Goti ed inseguito quella dei Longobardi, e durante il periodo comunale, Como fu al centro di una contesa tra le famiglie rivali dei Rusconi e dei Vitani. In seguito alla Guerra decennale tra Como e Milano, svoltasi tra 1118 ed il 1127, il 27 agosto 1127 Como venne quasi distrutta completamente dai milanesi. Verso la metà del 1300, Como passò in mano ai Visconti, attraverso i quali ritrova il suo grande splendore. Nel 1520 Como fu assediata e conquistata dal popolo spagnolo che purtroppo la portò al decadimento delle attività economiche. A ciò, susseguì la dominazione Austriaca, caratterizzata da un governo conservatore ma illuminato, infatti risollevò in pochi decenni la regione dallo stato di torpore e di regresso, sia a livello economico che culturaleLa II guerra d'Indipendenza, nel 1859, vide Garibaldi vincere la battaglia di San Fermo ed entrare trionfante Como liberata. Dopo secoli di dominazione straniera, Como faceva finalmente parte del Nuovo Regno d'Italia


L'economia comasca è molto legata alle attività industriali, le quali sono costituite da svariate aziende che operano soprattutto nel ramo tessile, metalmeccanico, edile, nella produzione di mobili e nell'editoria, per non parlare della fitta rete di attività commerciale. Anche l'attività agricola, in maggior modo la coltivazione di cereali e frutta, e l'allevamento, sono ancora molto importanti per la città. Nel comasco inoltre, emergono tre ambiti di crescita e nuove opportunità: la nautica, le industrie culturali ed il florovivaismo. Per quanto riguarda l'artigianato è diffusa e pregiata la lavorazione dell'argento, finalizzata alla produzione di oggetti in stile tradizionale e quella del ferro battuto applicata agli edifici pubblici. 


La cucina comasca si è sviluppata nei secoli sulla base delle risorse alimentari della zona, quindi legate principalmente alla pesca di lago ed alla pastorizia alpina. Molto usato, è il pesce d'acqua dolce, il quale fornisce la base per alcuni piatti tipici come il riso bollito od il risotto con il pesce persico, il lavarello in "carpione", la frittura di alborelle e soprattutto i celebri missultinLa polenta ha un posto d'onore nella cucina comasca, tipiche sono: la polenta uncia ed il tocch; le quali spesso si accompagnano alle carni. Ottimi sono gli gnocchi di patate, l'insaccato detto brianzetta, il manzo alla Californiana ed il piatto povero ultadell; tra i formaggi spicca il formaggio semuda di latte di vaccino, insieme allo zincarlin. Tra i dolci invece meritano di essere citati: la torta miascia, dalle origini antichissime ed il matalocch 


Como è una città che offre tantissimi eventi di qualsiasi tipo, ma vale la pena citarne alcuni come il Festival Como Città della Musica ovvero un festival organizzato dal Teatro Sociale e dal Comune, dedicato alla musica in generale e che si tiene nei luoghi più belli della città. Il Parolaio, è una manifestazione legata alla Fiera del Libro che prevede la partecipazione di alcuni nomi di spicco della letteratura e del giornalismo. L'Autunno musicale invece, è un Festival dedicato alla musica classica, mentre l'evento Como Città dei Balocchi, è una manifestazione natalizia rivolta soprattutto ai bambini. Da non perdere, è anche il Palio del Baraldello: una manifestazione di rievocazione storica. Molto attese sono anche: la Mostra Concorso Zootecnica di Sant'Abbondio, ed il Lake Como Festival ovvero una stagione di musica da camera classica e contemporanea, la quale propone grandi nomi appartenenti allo scenario, e che si svolge nelle ville e nei luoghi più suggestivi del Lago di Como.

Prefisso:
031
Fuso Orario:
UTC+1
Nome Abitanti:
comaschi
Patrono:
Sant'Abbondio vescovo
Giorno Festivo:
31 agosto
CommonInfoPlaceIntro-GetPartialView = 0,0156254
AdvValica-GetPartialView = 0

Valutazione generale

41
Media
18
Buona
11
Ottimo
4
Bassa

Chi c'è stato

Tutti
17
Coppie
11
Turisti maturi
9
Famiglie
5
Giovani e single
2

Indicatori

Attrattive
Alloggio
mangiare e bere
Trasporti
Sicurezza
attività
shopping
convenienza
Accoglienza
Accessibilità
Servizi ai turisti
Intrattenimento
IntroInfographicGenericContainer-GetPartialView = 0
CommonPluginEuropeAssistence-GetPartialView = 0

Recensioni Como

Conosci Como? Lascia il tuo giudizio

Il tuo contributo può essere utile per altri turisti
Sposta il cursore verso l' aggettivo che meglio rappresenta questa destinazione
Generale:
Orrenda
Meravigliosa
Redazione
Livello 100     17 Trofeo   
Voto complessivo 6
Guida generale : In inverno il clima è mite con estati ventilate, alberi fioriti in primavera, ed altre fantastiche caratteristiche rendono Como una meta ideale in tutte le stagioni. Numerosi sono i monumenti che si possono visitare: suggeriamo di partire da Piazza Duomo, con... vedi tutto la Cattedrale la cui straordinaria bellezza si deve alla bravura dei Maestri Comacini. Notevole è l'adiacente Palazzo del Broletto, antica sede comunale. Vale la pena visitare anche Piazza Verdi, con i monumenti che ricordano varie epoche storiche (le mura medioevali, il teatro neoclassico e la Casa del Fascio), la Basilica di San Fedele e Porta Torre. Da Piazza Duomo proseguiamo per Corso Vittorio Emanuele, via piena di negozi, bar e ristoranti, fino a giungere a Palazzo Giovio, sede del Museo Civico Archeologico dedicato a diversi periodi storici che vanno dalla Preistoria fino al Medioevo (segnaliamo in particolare la sezione che ospita i resti di epoca romana). Accanto al Palazzo Olginati si trova invece il Museo Storico "Giuseppe Garibaldi", diviso in varie sezioni: risorgimento, etnografia,storia contemporanea, e quadreria. Di particolare interesse sono i resti delle chiese medievali di San Marco, San Nazzaro, Santa Margherita e Santa Caterina. Si prosegue poi per la Pinacoteca Civica. Dopo aver ammirato le opere della Pinacoteca si può proseguire in Via Armando Diaz fino ad arrivare nella splendida Piazza Volta. A pochi passi da qui troviamo il lago, i giardini pubblici (punto di incontro per gli abitanti di Como ed i turisti durante l'estate) ed alcune opere dell'architetto Terragni, come il Novocomum, esempio del razionalismo architettonico italiano, o la casa Giuliani - Frigerio. Una visita merita il Tempio Voltiano, inaugurato nel 1928 per celebrare l'opera di Alessandro Volta, celebre scienziato comasco; il Tempio ospita più di 200 reperti di cui circa la metà originali. Altra grande attrazione turistica della città è il Museo della Seta, che conserva antichi macchinari e tessuti, che mostra 150 anni di tradizione delle tecniche relative alla lavorazione della seta. Tra le curiosità segnaliamo il Museo Rivarossi dell'omonima azienda produttrice di trenini in miniatura. Consigliamo inoltre di fare delle escursioni appena fuori dal centro, dove vi potrete vedere le splendide ville settecentesche circondate da verdi parchi che, con la loro maestosità ci fanno apprezzare tutto il fascino per cui la provincia di Como è sempre stata rinomata. Tra le ville comasche sicuramente la più celebre e sontuosa è Villa Olmo, costruita per volontà di Innocenzo Odescalchi su progetto di Simone Cantoni, che ancora oggi conserva l'originario impianto neoclassico. Per gli amanti del verde e degli sport all'area aperta consigliamo i suggestivi itinerari naturalistici che si snodano tra le bellezze del Parco Regionale Spina Verde di Como. Altro attrattiva è la funicolare Como - Brunate e splendide aono le passeggiate che dal “balcone” si snodano in direzione delle “colme”. Ampi panorami sulla pianura e su tutta la regione dei Laghi. Nella città di Como non manca infine la possibilità di fare acquisti originali e raffinati, legati all'artigianato tipico del made in Italy. Quì si può acquistare dalla seta all’abbigliamento oltre che ad ogni genere d’articolo.
Celeste Costanza
Livello 38     6 Trofeo   
Voto complessivo 7
Guida generale : un fantastico giro in battello, ma non quello breve che arriva fino a Torno (Piccolo paesino caratteristico sulla sponda del primo bacino), per poi rientrare in como centro, bensì è consigliato giro lungo di una intera giornata da Como a... vedi tutto Colico con Navigazione (domenica parte ore 10 rientra ore 18), o per chi se la sente di spendere qualcosa in più , fare un giro più breve ma con tanto di guida, è consigliato noleggiare un'imbarcazione privata (in riva al lago in piazza cavour a como ci sono diversi chioschetti prposti a questo) che vi porterà in esplorazione delle fantastiche ville (molte abitate da personaggi famosi-celebri) sulle rive di questo lago che nelle giornate di sole è fantastico, in quanto contrariamente ad altri laghi (Garda o Maggiore) è più piccolo, le sponde sono ravvicinate e quindi la vista può spaziare da ambo i lati (eccetto da oltre Bellaggio in poi) Una volta visti i posti più belli ed interessanti dal lago, consglio di recarsi sul posto in auto (non dico di scendere dal battello perchè questo significherebbe attendere il passaggio del battello successivo, che in alcuni casi può essere uno ogni ora, ma è bene informarsi perchè in alto lago il passaggio per rientro è previsto a distanza di ore). Tra le localitàimperdibili da vedere assolutamente ci sono: Bellaggio (in primavera la riva è una tavolozza di fiori colorati), Menaggio (piccolina, turistica ma con il suo fascino), il monastero di Piona (atmosfera d'altri tempi..meraviglioso il viale alberato contornato di cipressi), Varenna (piccolo presepe sull'acqua di un fascino indescrivibile quando vi si giunge dal lago al crepuscolo e si possono ammirare le luci accese nelle case, o d'inverno con la neve), isola comacina (fantastico sarebbe essere presenti ai fuochi d'artificio di S giovanni), Lenno con Villa Balbaniello...e molte altre ma viste queste di certo non potrete dire di non aver ammirato i gioielli del lago di Como!!
tina
Voto complessivo 10
Guida generale : il miglior lago italiano. Romatico, pittoresco, caratteristico, vario (lago, montagna, paesini simpatici, ecc.). Vale veramente la pena passarci un giorno alla volta e vedere tutto, perchè in un'unica volta è praticamente impossibile....Se si vuole visitare proprio tutto bisogna anche vedere... vedi tutto la provincia, tipo varenna col suo castello, nei pressi visita al lago di pusiano e il giro, di 1 ora, della circonferenza con il battello, interessante visitare Caglio, il paese degli scalpellini, ecc..Non si può descrivere tutto....
luciana bianchi
Livello 18     2 Trofeo   
Voto complessivo 7
Guida generale : Una visita ai Musei cittadini (Archeologico e Storico; Pinacoteca; Tempio Voltiano), la passeggiata Gelpi che conduce a Villa Olmo ed al suo parco, con le sue belle ville ed il paesaggio lacustre, la visita all'hangar degli idrovolanti, la funicolare di... vedi tutto Brunate ed il panorama dall'alto del Faro Voltiano. Per gli appassionati di arte ed architettura, imperdibile le romaniche basiliche di di Sant'Abbondio, San Carpoforo, San Fedele e Piazza Duomo con la Cattedrale. Como è inoltre culla del razionalismo: imperdibili il palazzo del Fascio di Terragni ed il Monumento ai caduti di Sant'Elia. Dulcis in fundo (ovviamente)... un ampio giro in battello sul lago: non basterebbe un mese, per visitare e conoscere da vicino i paesi lacustri, le loro magnifiche ville e tutte le emozioni delle rive del Lario!
Da non perdere Basilica di Sant'Abbondio , passeggiata Gelpi per Villa Olmo , Villa Balbianello
Max
Livello 14     1 Trofeo    Viaggia: In coppia
Voto complessivo 8
Guida generale : Cittadina di circa 80.000 abitanti, a pianta romana, di origine appunto romana nella sua posizione attuale. Nei dintorni resti significativi Dell' età del bronzo e del ferro. Il panorama del lago, incantevole visto dall'alto, è attualmente deturpato da un cantiere... vedi tutto infinito sul lungolago, si spera possa tornare fruibile in tempi non biblici. La vita culturale e piuttosto vivace, il teatro Sociale organizza una stagione di prosa interessante. Ristoranti : le Catene in centro, cucina lombarda ben curata a prezzi ragionevoli (chiuso la domenica ) Quatar Pass via Borgovico, pesce di qualità a prezzi medi. Alberghi : Locanda dell'Oca Bianca Albate caratteristico e ben servito.
alessandro dottor massarotti Mazza
Livello 9     1 Trofeo    Viaggia: In coppia, Con la famiglia
Voto complessivo 10
Guida generale : Mi sono trovato benissimo a Milano, a Como, in Lombardia, insomma abbiamo pagato pochissimo per pernottamento di due notti. Il navigatore però ci ha portato in Milano su di un viale alberato lunghissimo, per me meraviglioso... con dei tram fantastici,... vedi tutto poi siamo arrivati alla famosa PIAZZALE LORETO, quindi siamo capitati dentro la grande Milano, buon traffico, regolare, non ricordo il viale alberato grandissimo e bellissimo per Como, forse dovevamo fare l'autostrada Chiasso-Como. Era un raduno di auto d'epoca BMW E 30, stupendo il lago di Como, buoni i prezzi, ci torniamo ancora!! W MILANO E LA LOMBARDIA!!
Da non perdere Centro città , Lago di Como
Andrea
Voto complessivo 5
Guida generale : Como è una città scadente sotto molti punti di vista, in primis per i comaschi, che è risaputo che sono gente molto chiusa inoltre ci sono ben poche attività per i giovani e le poche che ci sono sono molto... vedi tutto costose per non parlare di quanto sia sporca rispetto alle altre città della Lombardia, per di pù non è per niente bike friendly a causa delle profonde buche, ho rischiato la vita più di una volta . Però è ben collegata e i trasporti funzionano che è una meraviglia
Da non perdere Il lungo Lago
Mss
Livello 9     1 Trofeo   
Voto complessivo 8
Guida generale : Io sono Comasco, e a Como ci vivo da quando sono nato. La città in sé, come monumenti, è splendida: la città murata, il Duomo, San Fedele, San Abbondio e Il Tempio Voltiano, son di grande interesse. La movida nel... vedi tutto centro non esiste ma poco fuori Como ci sono dei posti bellino sennò c'è Milano a 30 min di treno. Il Lungolago è la pecca di Como. CHIUSO DA ANNI. Le ville sul lago (es quella di Cloney) sono imperdibili e io consiglio un vaggio a Brunate dove la vista è imperdibile. Villa Olmo è piena di mostre.
Elisa Cilia
Livello 24     3 Trofeo   
Voto complessivo 7
Guida generale : Como è molto bella e caratteristica per il lago. Si consiglia di lasciare la macchina all'esterno della città e poi arrivare in città con i mezzi pubblici. Il centro città ha diversi monumenti da visitare ma si possono raggiungere a... vedi tutto piedi. Assolutamente da visitare la funicolare e il faro di Brunate anch'essi raggiungibili dal centro di Como dove si può ammirare un paesaggio meraviglioso. Raggiungibile in pochi minuti anche Cernobbio con un caratteristico viaggio in battello, anch'essa da visitare assolutamente:
Cristina Nascetti
Livello 57     7 Trofeo   
Voto complessivo 7
Guida generale : Tra le mete da visitare ho scelto Como perchè volevo soprattutto passare una serata romantica con mio marito a Brunate davanti a cenetta con il tramonto sul lago. Il mio consiglio è di visitare Brunate perchè carina, poi arrivarci con... vedi tutto la funicolare ha il suo fascino e soprattutto cenare con vista lago non ha prezzo. Consiglio vivamente la Trattoria dei Bracconieri, cordiali e molto alla mano. Godetevi il tramonto sul lago, ha dei colori spettacolari ed immerso in una pace e un silenzio unici, è da non perdere.
Da non perdere Duomo , passeggiata lungo lago , Il faro di Brunate e la funicolare
IntroReviewListContainer-GetPartialView = 0,0312525
IntroAdditionalLinkContainer-GetPartialView = 0
DestinationListNear-GetPartialView = 0,0781309
VideoListGuideNewsletter-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

Cerca offerte a Como

HotelSearch-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

Tipi di vacanza

Mete romantiche
Arte e cultura
Montagna
Shopping
Enogastronomia
Verde e natura
Mete per la famiglia
Sport
Cicloturismo
Avventura
Studenti
Casino'
Giovani e single
Sole e Mare
DestinationListExperience-GetPartialView = 0

Cosa visitare

AttractionListBest_1xN-GetPartialView = 0
CommonInfoZoneInfo-GetPartialView = 0

Il meglio secondo voi

HotelListBest_1xN-GetPartialView = 0
JoinUs-GetPartialView = 0

Meteo Como

Sereno
25 °
Min 224° Max 2785°
WeatherInfoForecastSmall-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
Footer-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0