×
Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Accetta | Leggi altro
HeaderMain-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderContext-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderBreadcrumb-GetPartialViewNoCache = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

Cenadi: la guida completa e aggiornata  

HeaderPageTitle-GetPartialViewNoCache = 0
DestionationGallery-GetPartialView = 0,0156258
GuidePdfAppDownloadRow-GetPartialView = 0

Cenadi è un Comune collinare di origini medievali, il quale si estende nella parte centro-meridionale della provincia di Catanzaro, in Calabria. Il paese è situato a confine con quella di Vibo Valentia, nell’alto bacino del torrente Soverato, alle pendici del monte Coppari, sul versante ionico, vicino al passo Fossa del Lupo.



L'abitato fu Casale della Baronia di San Vito e perciò infeudato ai Gironda e poi aggregato al Principato di Squillace, dal 1494 al 1619. Passato allora ai Fosselli, fu successivamente dei Ravaschieri che lo tennero fino al 1634. Una volta passato ai Caracciolo di Girifalco, nel 1640 lo ebbero i Caracciolo di San Vito fino al 1725, fino a quando ritornò nuovamente ai Caracciolo di Girifalco, quali lo mantennero fino all’eversione della feudalità, nel 1806. Putroppo, il paese fu colpito dal terremoto del 1783, e danneggiato ancora da quello del 1905 venne ammesso a godere delle provvidenze disposte dal Governo, e nel 1922 incluso nell’elenco degli abitati da consolidare a totale carico dello Stato.

 

Cenadi, economicamente parlando, è legata soprattutto all'agricoltura ed all'allevamento, mentre le piccole industrie sono per lo più edili.

 

Tra i piatti tipici della gastronomia locale, spiaccano soprattutto l'agnello della nonna, i cipollacci selvatici e le dolci zeppole.

 

Tra gli eventi ricorrenti, che animano il borgo, richiamando visitatori dai dintorni, merita di essere citata la fiera del 7 e dell’8 maggio. Si tiene, inoltre l'attesa Sagra della Castagna.

Prefisso:
0967
Fuso Orario:
UTC+1
Nome Abitanti:
cenadesi
Patrono:
San Giovanni Battista
Giorno Festivo:
24 giugno
CommonInfoPlaceIntro-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0,0156258
CommonPluginEuropeAssistence-GetPartialView = 0

Recensioni Cenadi

Diego Rossi
Livello 100     1 Trofeo   
Voto complessivo 7
Guida generale : Nella provincia di Catanzaro troviamo questo paese che si pone ottimale per i soggiorni brevi, le gite fuori porta e gli amanti della natura che possono combinare arte e natura. Molte sono le opportunità per effettuare gite escursionistiche da esperte... vedi tutto guide, che vi porteranno alla conoscenza delle particolarità e caratteristiche del suolo. Oltre a questo, potrete rimanere affascinati anche camminando per il centro storico che presenta importanti architetture religiose e civili.
IntroReviewListContainer-GetPartialView = 0

Destinazioni vicine a Cenadi

DestinationListNear-GetPartialView = 0,0312529
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

FreeContentHtml-GetPartialView = 0
AttractionListBest_1xN-GetPartialView = 0

Meteo Cenadi

Sereno
12 °
Min 0° Max 13°
WeatherInfoForecastSmall-GetPartialView = 0,0156258
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
Footer-GetPartialView = 0,0156258
AdvValica-GetPartialView = 0