×
Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Accetta | Leggi altro
HeaderMain-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderContext-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderBreadcrumb-GetPartialViewNoCache = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

Torino: cosa vedere, cosa visitare e cosa fare  

HeaderPageTitle-GetPartialViewNoCache = 0
VideoListGuideNewsletter-GetPartialView = 0

Una città dai mille volti, dinamica e cangiante, che per tantissimo tempo ha legato il suo nome all’industria e al mito della fabbrica, soprattutto quella della Fiat. Parliamo di Torino, antica capitale sabauda e culla del Risorgimento. Ma Torino non è solo questo. È cultura, arte, storia, sport, esposizioni e buon cibo. Il capoluogo piemontese è di certo una delle mete italiane che un turista proprio non può perdersi, ricca di tesori nascosti e bella da vedere in ogni periodo dell’anno.

Cosa vedere assolutamente a Torino: le 10 cose da vedere a Torino!

Cosa vedere a Torino

A Torino ti aspettano monumenti architettonici e storici, musei, gallerie d’arte, saloni espositivi, piazze, parchi, angoli suggestivi e caffè storici in un condensato di unicità tutto da scoprire. Noi ti suggeriamo i 10 luoghi assolutamente da non perdere per una visita in città che di certo non ti deluderà.

1) Mole Antonelliana

Simbolo per eccellenza della città di Torino, assolutamente da vedere sia di giorno che di notte. Un tour che si rispetti parte imprescindibilmente da qui. L’edificio alto 167 metri con una singolare base quadrata dalla quale poi svetta la celebre cupola cuspidata, oggi è sede del Museo nazionale del Cinema ma il progetto iniziale per la quale fu costruita a partire dal 1863 sul progetto di Alessandro Antonelli era quella di un tempio israelitico. Solo qualche anno dopo, nel 1878, fu invece ceduta al Comune che ne fece un monumento dedicato al re d’Italia Vittorio Emanuele II.

2) Museo Egizio

Altro grande must del capoluogo piemontese è che ha il pregio di ospitare il museo egizio più importante del mondo dopo quello del Cairo. Al suo interno vi sono conservati da quasi due secoli reperti antichissimi che compongono una vastissima collezione composta da quasi 30 mila pezzi di pregio tra statue di faraoni, papiri, sarcofagi, mummie, bronzi e amuleti appartenuti al popolo egizio. Video guide e supporti multimediali accompagnano gli ospiti del museo nel lungo e interessante percorso. Tra i capolavori da ammirare la statua di Ramesse II e il tempio rupestre di Thutmosi III trasportato da Elessiya.

3) Piazza Castello

La piazza più importante della città fatta di eleganti portici che la contornano per tre lati. Così come la conosciamo oggi, fu progettata dall’architetto Ascanio Vitozzi nel 1584 sotto richiesta del duca Carlo Emanuele I. Qui troviamo Palazzo Madama che oggi ospita il Museo di Arte Antica e che vede davanti a sé la statua di Emanuele Filiberto duca di Savoia, e Palazzo Reale, residenza del re di Sardegna e di Vittorio Emanuele II Re d’Italia che dal 1997 è patrimonio mondiale dell’Unesco, il Teatro Regio, il Palazzo del Governo, oggi sede della Prefettura, la Biblioteca Reale e il Palazzo della Giunta Regionale.

4) Piazza San Carlo

È il salotto buono della Torino di oggi e il cuore del capoluogo piemontese. La piazza è stata ridisegnata e riqualificata in occasione delle Olimpiadi del 2006, ed oggi è un’isola pedonale. Anche qui però, come per piazza Castello, compaiono i classici portici che ospitano diversi negozi, alcuni degli storici caffè cittadini e le chiese “gemelle” di San Carlo Borromeo (da cui deriva il nome della piazza) e Santa Cristina. Maestoso al centro della piazza il “Caval ed Bronz”, la statua dedicata a Emanuele Filiberto I. È qui che si ritrovano i tifosi della Juventus per festeggiare le vittorie della squadra.

5) Duomo di San Giovanni Battista

Ci addentriamo nel centro storico verso la chiesa dedicata al santo patrono ed unica in città in stile rinascimentale con la sua facciata in marmo bianco, la torre campanaria, il Museo Diocesano una raffinata riproduzione dell’Ultima Cena di Leonardo Da Vinci opera di Luigi Cagna. Il Duomo è certamente l’edificio sacro più prestigioso di Torino e il più noto della città perché custodisce in una teca a tenuta stagna la Sacra Sindone, il sudario nel quale sarebbe stato avvolto il corpo di Gesù nel sepolcro che avrebbe conservato l’immagine del suo volto. La reliquia è scampata all’incendio del 1997, salvata dai Vigli del Fuoco.

6) Museo del Risorgimento

All’interno di Palazzo Carignano, non troppo distante dalle due piazze principali, sorge il più antico, noto e completo museo di storia patria edificato proprio nella città che fu prima capitale d’Italia, dal 1861 al 1865. Nell’allestimento si ripropongono tutte le tappe che hanno portato all’unificazione del Regno affrontando anche temi sociali e politici scaturiti nati in seno al percorso unitario. A disposizione dei visitatori diversi percorsi di visita, tutti con l’ausilio di supporti multimediali.

7) Parco del Valentino

ISituato lungo la sponda sinistra del Po, poco distante dal centro di Torino, un vero angolo di paradiso e di bellezza nel cuore della città che nell’Ottocento è stato ridisegnato dal paesaggista francese Barrillet-Dechamps. Nel cuore del giardino il castello del Valentino, dichiarato patrimonio Unesco e oggi sede della Facoltà di Architettura del Politecnico; il giardino botanico ed il suggestivo borgo medievale, costruito ex novo, accogliendo tutte le tecniche costruttive del Quattrocento, con case fortificate, botteghe, viuzze e ponte levatoio di quell’epoca. Ed infine la Fontana delle Stagioni e dei Mesi con giochi d’acqua e di luce.

8) Il Museo GAM

La Galleria d’arte moderna e contemporanea di Torino è stata la prima in Italia a promuovere una raccolta pubblica di arte moderna. Dalla fine dell’Ottocento ad oggi, oltre le mostre permanenti, ha ospitato oltre 45 mila opere tra dipinti, sculture, disegni e video con mostre temporanee e attività culturali oltre che una tra le più importanti collezioni europee di film e video d’artista. All’interno anche una videoteca, la Wunderkammer (camera delle meraviglie) per osservare le opere esposte di volta in volta e l’Underground Project, uno spazio dedicato allo studio dell’arte contemporanea.

9) Basilica di Superga

Un po’ più decentrata dal cuore della città, la chiesa nasce sul colle omonimo, dal quale si può godere di una vista completa e molto suggestiva su tutta Torino, scorgendo anche i tratti del Monviso, del Gran Paradiso e del Monte Rosa. La Basilica Madonna delle Grazie, a circa 10 chilometri dal centro, è raggiungibile grazie alla tramvia a dentiera Sassi-Superga che risale a fine Ottocento. Una vera attrazione che si inerpica sulla collina lungo un dislivello di 425 metri e dalla quale si gode di un panorama pazzesco. Sepolti nella Basilica Vittorio Amedeo II e Carlo Alberto di Savoia.

10) La Venaria Reale

È una delle magnifiche residenze ducali del Piemonte erette per lasciare una testimonianza concreta del potere dei Savoia e che costituiscono una vera “Corona di Delizie” intorno a Torino. Un asse di due chilometri che mette in collegamento il Borgo, la Reggia, il Salone di Diana e i Giardini. Patrimonio dell’umanità Unesco, la Venaria Reale è tra i primi cinque siti culturali più visitati in Italia.

Torino di notte

Cosa vedere a Torino: tutti i consigli per non perdere tempo

Cosa vedere a Torino in 1 giorno

Se avete solamente un giorno a Torino, dovete condensare al meglio le visite e farvi una domanda: cosa vedere a Torino centro? Piazza San Carlo, Piazza Castello, il Palazzo Reale e il Palazzo Madama. Proseguite per piazza Vittorio Veneto e attraversate il ponte sul Po per recarvi sul Monde dei Cappuccini per ammirare la città vista dall’alto.

Da vedere, inoltre, il parco del Valentino e il borgo medioevale. Come visite approfondite potete scegliere tra il Palazzo Reale, il Museo dell’Automobile o la Mole Antonelliana.

Cosa vedere a Torino in 2 giorni

48 ore a Torino vanno suddivise in questo modo per ottimizzare i tempi per conoscere il più possibile della città.

  • Primo giorno: si parte dal centro, esattamente da Piazza San Carlo con le due chiese gemelle per andare a Piazza Castello dopo aver ammirato la galleria di S. Federico. Raggiungete il Palazzo Reale per la visita degli ambienti, della biblioteca e dell’armeria. Dopo il pranzo, raggiungete la Mole Antonelliana per visitare il Museo del Cinema che si trova al suo interno prendendo l’ascensore panoramico.
    Alla fine della visita, continuate per piazza Vittorio Veneto e, dopo aver attraversato ponte Emanuele I° e visto la chiesa della Gran Madre di Dio, salite sul Monte dei Cappuccini per ammirare la città dall’alto.
  • Secondo giorno: si consiglia la visita della cattedrale di San Giovanni Battista e, al termine, raggiungete piazza della Repubblica e il caratteristico mercato. Dopo la sosta per il pranzo, visitate il Museo Egizio di Torino e Palazzo Carignano dove si trova il Museo del Risorgimento.

Cosa vedere a Torino in 3 giorni

Ecco l’itinerario suggerito per vedere Torino in tre giorni.

  • Primo giorno: si parte dal centro, esattamente da Piazza San Carlo con le due chiese gemelle per andare a Piazza Castello dopo aver ammirato la galleria di S. Federico.Raggiungete il Palazzo Reale per la visita degli ambienti, della biblioteca e dell’armeria. Dopo il pranzo, raggiungete la Mole Antonelliana per visitare il Museo del Cinema che si trova al suo interno prendendo l’ascensore panoramico.
    Alla fine della visita, continuate per piazza Vittorio Veneto e, dopo aver attraversato ponte Emanuele I° e visto la chiesa della Gran Madre di Dio, salite sul Monte dei Cappuccini per ammirare la città dall’alto.
  • Secondo giorno: si consiglia la visita della cattedrale di San Giovanni Battista e, al termine, raggiungete piazza della Repubblica e il caratteristico mercato.Dopo la sosta per il pranzo, visitate il Museo Egizio di Torino e Palazzo Carignano dove si trova il Museo del Risorgimento.
  • Terzo giorno: per gli appassionati, risulta imperdibile la visita al Museo dell’Automobile. Dopo una passeggiata nel parco del Valentino, visitate il caratteristico borgo medioevale prima di raggiungere la basilica di Superga.

Cosa vedere a Torino in 4 giorni

Ecco l’itinerario suggerito per vedere Torino in quattro giorni:

  • Primo giorno: si parte dal centro, esattamente da Piazza San Carlo con le due chiese gemelle per andare a Piazza Castello dopo aver ammirato la galleria di S. Federico.Raggiungete il Palazzo Reale per la visita degli ambienti, della biblioteca e dell’armeria. Dopo il pranzo, raggiungete la Mole Antonelliana per visitare il Museo del Cinema che si trova al suo interno prendendo l’ascensore panoramico.
    Alla fine della visita, continuate per piazza Vittorio Veneto e, dopo aver attraversato ponte Emanuele I° e visto la chiesa della Gran Madre di Dio, salite sul Monte dei Cappuccini per ammirare la città dall’alto.
  • Secondo giorno: si consiglia la visita della cattedrale di San Giovanni Battista e, al termine, raggiungete piazza della Repubblica e il caratteristico mercato. Dopo la sosta per il pranzo, visitate il Museo Egizio di Torino e Palazzo Carignano dove si trova il Museo del Risorgimento.
  • Terzo giorno: per gli appassionati, risulta imperdibile la visita al Museo dell’Automobile.
    Dopo una passeggiata nel parco del Valentino, visitate il caratteristico borgo medioevale prima di raggiungere la basilica di Superga.
  • Quarto giorno: per questo quarto giorno, potrete visitare altri musei della città in base ai vostri interessi oppure mantenere il programma suggerito per i tre giorni ma diluendolo su quattro per avere più tempo.

Cosa vedere vicino a Torino?

Se potete visitare Torino in una settimana, molti sono i dintorni di Torino che meritano di essere conosciuti e visitati. Ecco i nostri consigli.

  • Abbazia di Novalesa in Val di Susa;
  • Abbazia di Sant’Antonio di Ranverso a Buttigliera Alta;
  • Castello di Casotto a Garessio, in provincia di Cuneo;
  • Castello Cavour di Santena;
  • Castello Ducale di Agliè;
  • Ivrea;
  • Parco Naturale dei Laghi di Avigliana;
  • Valli di Lanzo.

Cosa fare a Torino? Le dritte per non annoiarsi mai!

Molte sono le cose da fare per una visita completa di Torino. Non solo monumenti e musei; ecco quali sono le attrazioni da non perdere:

  • Fare un tour della città prendendo la Linea 7 storica;
  • Visitare il curioso Museo del Cinema;
  • Degustare un tipico bicerin al Caffè Bicerin di piazza della Consolata;
  • Pranzare in una piola torinese;
  • Curiosare tra le bancarelle del Balon il sabato mattina;
  • Salire sul Turin Eye, la mongolfiera frenata più grande al mondo;
  • Navigare sul Po a bordo di Valentina;
  • Pranzare in un locale hipster di Vanchiglia;
  • Prendere l’ascensore panoramico della Mole Antonelliana.
CommonInfoPlaceOverview-GetPartialView = 0

Attività

Attrattive

Divertimenti

Mangiare e bere

Shopping

AttractionFilter-GetPartialView = 0
VideoListGuideNewsletter-GetPartialView = 0

Cosa vedere secondo voi



206 risultati filtrati per:
Rank 2# di 206
122 Voti
Rank 4# di 206
69 Voti
Rank 5# di 206
Rank 6# di 206
57 Voti
Rank 7# di 206
48 Voti
Rank 8# di 206
31 Voti
Rank 9# di 206
29 Voti
Rank 10# di 206
17 Voti
AttractionList-GetPartialView = 0,0156262

Conosci Torino? Lascia il tuo giudizio

Il tuo contributo può essere utile per altri turisti
Sposta il cursore verso l' aggettivo che meglio rappresenta questa destinazione
Generale:
Orrenda
Meravigliosa
ReviewAddReview-GetPartialView = 0
CommonPluginEuropeAssistence-GetPartialView = 0
ContentListPostListSmall-GetPartialView = 0

Cosa vedere vicino a Torino

AttractionListNear_2xN-GetPartialView = 0
DestinationListNear-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
AttractionListMapMultiplePin-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

FreeContentHtml-GetPartialView = 0

Cerca offerte a Torino

HotelSearch-GetPartialView = 0
ItineraryListSmall-GetPartialView = 0

La guida da portare con te

Scarica gratis
la guida pdf di Torino
GuideList-GetPartialView = 0
JoinUs-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
Footer-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0