×
Questo sito utilizza cookie di profilazione, anche di terze parti, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze.
Clicca qui per più informazioni o per negare il consenso a tutti o alcuni cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Accetta | Leggi altro
HeaderMain-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderContext-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderBreadcrumb-GetPartialViewNoCache = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

Cosa visitare a Nemi  

HeaderPageTitle-GetPartialViewNoCache = 0

Panoramica per visitare Nemi al meglio

La piccola Nemi, una delle località meno popolate della zona dei Castelli Romani, è un luogo incantevole, più volte premiato per la qualità della sua accoglienza al turista.

Chi la visita è in cerca di un luogo a misura d'uomo, dove gustare autentici prodotti tipici noti in tutto il Centro Italia (come le sue fragole, protagoniste di una nota sagra) ma anche per le possibilità di escursioni e di trekking a contatto con la natura, senza dimenticare l'importanza delle rovine e delle più importanti testimonianze archeologiche.

La maggiore attrazione, nonché il simbolo della cittadina, è sicuramente il Lago di Nemi, con il suo ecosistema unico e gli scenari di grande bellezza che è possibile godere dalle sue sponde e dalle alture dei Castelli Romani.

Nemi ha però molto da offrire anche per quanto riguarda l'interesse storico-artistico, e un itinerario alla sua scoperta può riguardare i suoi interessanti resti archeologici, a partire dal tempio di Diana Aricina o Nemorense (la cui maggior parte è ancora da riportare alla luce, ma che in origine contava su una superficie più di 5.000 metri quadrati), passando per l'emissario artificiale del lago di Nemi, costruito nel V secolo avanti Cristo e oggi interamente visitabile, vero capolavoro dell'architettura antica per precisione e attenzione ai dettagli, fino alla villa di Cesare. Il tutto concludendo la visita con il Museo della Navi Romane, che custodisce gli scafi delle imbarcazioni estratte dalle acque. Oppure ci si può dedicare alla scoperta di Nemi da un punto di vista naturalistico, e anche qui le opportunità non mancano, grazie al Parco regionale dei Castelli Romani e al vicino lago. Da vedere c'è anche Palazzo Ruspoli, uno dei posti da sempre più visitati di Nemi, capace di dominare ancora oggi, così come nel decimo secolo quando venne costruito, il profilo della cittadina.

Essendo una piccola città, Nemi non ha molti luoghi deputati allo shopping, anche se le occasioni non mancano certo per chi vuole acquistare i prodotti tipici dell'enogastronomia tradizionale: su tutti, naturalmente, le tipiche fragole. Anche per quanto riguarda la vita notturna è decisamente meglio spostarsi in altre zone più frequentate anche alla sera dei Castelli Romani. Per quanto riguarda le zone dove più si possono gustare le specialità tipiche del territorio nemese, come i funghi porcini, i fagioli borlotti (i famosi "gialloni"), la coratelle e naturalmente le ben note fragoline sono quelli del centro storico del paese.

Nei dintorni, il Lago di Nemi è certamente l'attrazione che non si può non visitare: occupa il fondo dell'antico Vulcano Laziale, insieme al vicino lago di Castel Gandolfo, ha un superficie di circa 1,67 chilometri quadrati e ha una profondità massima di 33 metri. Il lago è un piccolo paradiso sia dal punto di vista naturalistico che per quanto riguarda la fauna e la flora, come sovente accade per i contesti lacustri: qui vivono infatti aironi, svassi, tuffetti e anatre che ne frequentano le sponde, mentre in acqua ci sono tinche, alborelle e lucci. Le opportunità escursionistiche in questa zona sono molte, e il contesto è di grande suggestione con boschi di castagno, di lecci, di aceri, di carpini, di noccioli che si alternano alla classica macchia mediterranea.

Il lago di Nemi ha anche numerose storie che rendono ancora più affascinante la sua visita: pareva infatti già dall'antichità che sul suo fondo giacessero due gigantesche navi romane, costruite con ogni sfarzo, tanto che nei secoli successivi i pescatori ogni tanto ritrovavano strane pietre e reperti di dubbia origine. Una leggenda che aveva un fondo di verità, visto che l'imperatore Caligola aveva fatto costruire due navi (lunghe 70 metri e larghe più di 25) in onore della dea egizia Iside e di Diana, che il celebre tiranno utilizzava come palazzo galleggiante o per simulare battaglie navali. Dopo la morte di Caligola, nel 41 dopo Cristo, il Senato romano, secondo il procedimento classico della damnatio memoriae, fece distruggere le navi di Caligola, il cui recupero fu tentato per molti secoli prima del ripescaggio negli anni '30 del ventesimo secolo. Le navi, purtroppo, non esistono più: un incendio (probabilmente doloso) del 1944 distrusse le due navi e tutti i reperti.

In ogni caso, il lago di Nemi è stato fin dall'antichità un posto mistico e suggestivo: il suo stesso nome, infatti, deriva dalla dea Diana, visto che questo era un luogo di culto dedicato alla divinità della caccia (appunto un "Nemus Dianae", bosco sacro), e qui sorgeva il celebre tempio.

Nemi è situata a poca distanza da Roma e da Velletri, ed è possibile, per raggiungerla, arrivare in auto oppure prende un mezzo pubblico, com il pullman: il comune è infatti anche servizo da alcune corse interurbane della società COTRAL per Velletri, mentre i trasporti urbani all'interno sono gestiti da Schiaffini Travel. Tra le strade per giungere a Nemi, la provinciale 76/d via Nemorense, che parte dalla Strada statale 7 Via Appia all'altezza del bivio per Lanuvio poco dopo il centro storico di Genzano di Roma, segue il crinale del lago e arriva fino a destinazione. Inoltre c'è anche la Strada statale 217 Via dei Laghi. La cittadina è piuttosto ridotta come estensione e per visitarla bastano poche ore, per cui anche chi si sposta a piedi e vuole perdersi tra le viuzze del centro storico si troverà senz'altro bene. La maggior parte degli abitanti, del resto, cammina piuttosto che utilizzare altri mezzi di trasporto, e la bellezza dello scenario e la ricchezza del paesaggio rende particolarmente piacevole passeggiare da queste parti.

CommonInfoPlaceOverview-GetPartialView = 0

Attrattive

Mangiare e bere

AttractionFilter-GetPartialView = 0
VideoListGuideNewsletter-GetPartialView = 0
8 risultati filtrati per:
Rank 1# di 8
Rank 3# di 8
8 Voti
Rank 5# di 8
Rank 8# di 8
AttractionList-GetPartialView = 0

Conosci Nemi? Lascia il tuo giudizio

Il tuo contributo può essere utile per altri turisti
Sposta il cursore verso l' aggettivo che meglio rappresenta questa destinazione
Generale:
Orrenda
Meravigliosa
ReviewAddReview-GetPartialView = 0
ContentListPostListSmall-GetPartialView = 0
AttractionListNear_2xN-GetPartialView = 0,0156262
DestinationListNear-GetPartialView = 0
VideoListGuideNewsletter-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
AttractionListMapMultiplePin-GetPartialView = 0
AttractionFilterListOther-GetPartialView = 0

Cerca Hotel a Nemi

HotelSearch-GetPartialView = 0
ItineraryListSmall-GetPartialView = 0

La guida da portare con te

Scarica gratis
la guida pdf di Nemi
GuideList-GetPartialView = 0

La valigia della settimana dal 25-04 al 01-05

WeatherInfoSuggestedClothing-GetPartialView = 0
CommonInfoZoneInfo-GetPartialView = 0
JoinUs-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
Footer-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0