×
Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Accetta | Leggi altro
HeaderMain-GetPartialViewNoCache = 0,0010009
HeaderContext-GetPartialViewNoCache = 0,0010008
HeaderBreadcrumb-GetPartialViewNoCache = 0
AdvValica-GetPartialView = 0,0010009

Diamante: cosa vedere, cosa visitare e cosa fare  

HeaderPageTitle-GetPartialViewNoCache = 0,0010012

Girando nei vicoli del borgo marinaro, attraversando le stradine strette e passando per le larghe piazze, a colpire lo sguardo dei turisti è da subito l’arte. Sì, perché a Diamante per osservare un’opera non bisogna per forza entrare in un museo, le strade sono lastricate di affascinanti murales, oltre 150 opere d’arte dipinte sui muri del centro storico e della frazione Cirella, realizzate a partire dal 1981 da pittori ed artisti di fama internazionale. Il murales più grande si trova nella piazza antistante il comune, raggiunge i 50 metri e racconta la storia del paese. Pertanto, Diamante occupa il primo posto del "circuito delle città dipinte", associazione di comuni promossa dall’APT di Varese, per più alto numero di opere di artisti italiani possedute.

Appena entrati nella cittadina, ci si imbatte nel Lungomare di Diamante, chiamato anche Lungomare nuovo, dove è possibile fare una piacevole passeggiata godendo della vista del mar Tirreno, mentre si gusta un gelato o si beve una fresca granita, oppure ci si può fermare nell’ampia spiaggia fatta di sassolini e ciottoli, attrezzata con diversi stabilimenti balneari. Proseguendo verso la parte antica, si incontra il secondo lungomare, denominato Lungomare vecchio, o "salotto di Diamante", da qui è possibile osservare tutta la costa, che di sera viene illuminata dalle imbarcazioni dei pescatori con le loro lampare. Nella parte sud del lungomare vi è poi un enorme diamante fatto in pietra, simbolo della città. Molto frequentata è la Spiaggia lo Squalo, nel cuore del centro storico, questa pur non essendo molto ampia è la più caratteristica, in quanto permette di godere di una splendida vista dell’isola e del centro storico contemporaneamente.

Dopo tanto mare, in un battito di ciglia si passa ad un verde paesaggio montano, grazie al Parco La Valva, sito lungo l’ultimo tratto della valle in cui scorre il fiume Corvino. Qui è possibile dedicarsi a lunghe passeggiate, oppure a pic-nic immersi nel verde, ma anche fermarsi nei campi da tennis, di pallavolo, bocce e da calcetto. Nel parco ha sede anche la rinomata Accademia del peperoncino.

Diamante è anche ricca di edifici religiosi che ne conservano le tradizioni e la storia. Nella parte antica di Diamante si può visitare la Chiesa dell’Immacolata Concezione, risalente al XVII secolo, in stile barocco, donata dal principe di Bisignano Tiberio Carafa. Ad opera ultimata, le famiglie Patrizie di Diamante donarono artistiche statue lignee del XVII secolo, fra le quali il Crocifisso, San Giovanni Evangelista e l’Addolorata, che furono collocate nella cappella delle Anime del Purgatorio, il cui campanile domina tutta la città. La chiesa custodisce anche una statua della Madonna, alta due metri, scolpita in un tronco d’ulivo e donata dal principe Carafa.

Altri edifici religiosi degni di nota sono la Chiesa di San Giuseppe, situata nel centro storico, caratterizzata da un magnifico altare in marmo e da due capolavori del pittore siciliano Luigi Maniscalco, raffiguranti "La fuga in Egitto" e "Il Beato Transito di San Giuseppe, fra Gesù e Maria". E ancora, la Chiesa di San Biagio, del 1800, che custodisce un dipinto raffigurante la "Vergine col Bambino fra due Santi", del 1700. La Chiesa Gesù Buon Pastore, del 1984, che conserva opere dell’artista Nani Razzetti raffiguranti "Stazioni della Via Crucis" e "L’Ultima Cena". Infine, la Chiesa della Madonna dei Fiori, edificata nel 1634, probabilmente su una cappella bizantina, di cui rimane il frammento di una scultura del XIII secolo riproducente un capitello corinzio, usato come porta-cero pasquale. L’edificio serba con cura il busto ligneo del 1500 della Madonna dei Fiori e monumenti funerari della famiglia nobiliare Catalano-Gonzaga. Alla stessa famiglia apparteneva il Palazzo Ducale, in via Vittorio Veneto, costruito nel XVIII secolo, caratterizzato da una colonna romana e da un’antica scalinata in pietra viva.

A soli 4 km a nord di Diamante, si trova il paesino di Cirella, un centro turistico molto caratteristico, adornato anch’esso dagli stravaganti murales e ricco di storia. Nella parte antica della città è possibile visitare i ruderi di Cirella, costituiti dai reperti dell’abitato dell’antica Cerillae (dell’850 e il 1000 d.C.) e da altre importanti costruzioni, come il Castello costruito dal principe Carrafa nel XVIII secolo, eretto a difesa del territorio e adibito per metà a prigione e per metà a residenza estiva, il Convento di San Francesco di Paola o Convento dei Minimi, risalente al XVI secolo, i ruderi della Chiesa di San Nicola Magno, al cui interno si notano ancora tracce di affreschi, e infine il Teatro dei Ruderi, che ospita diverse iniziative e spettacoli teatrali. Gli amanti della storia non si lasceranno scappare una visita al Mausoleo, un monumento funerario di epoca imperiale databile tra la fine del I ed il III secolo d.C. contenente ben 39 tombe.

Dopo tanta storia la natura e la sue bellezze tornano predominanti nell’Isola di Cirella, dalla caratteristica forma a balena, i cui fondali ospitano la posidonia oceanica, una specie protetta che vive solo nelle acque più limpide. L’isola, sita a largo del litorale tra Diamante e il paesino di Cirella, è facilmente raggiungibile dalla spiaggia antistante, oppure dal porto di Diamante; si tratta di una landa incontaminata e disabitata, ma che contiene delle piccole insenature e delle grotte bellissime, molto spesso nascoste ma visitabili con l’aiuto di una guida. Degni di nota anche i ruderi di una torre costiera d’avvistamento, costruita tra la fine del 1500 e gli inizi del 1600, per difendere il territorio dalle incursioni turche.

Gli amanti dello shopping, a Diamante, avranno diverse scelte, più volte a settimana viene allestito il mercato cittadino, sulla strada denominata "Parcheggio Corvino", dove si possono acquistare i prodotti tipici del territorio ma anche souvenir fatti a mano e altri monili. A dicembre, in occasione delle festività della Vergine Marinara e dell’Immacolata, si svolge una fiera che vede la città riempirsi di bancarelle che offrono una grande varietà di prodotti. Il lungomare poi, sia il nuovo che il vecchio, è perfetto per passeggiare, godere della vista del mare e soffermarsi in uno dei tanti negozietti e boutique dove acquistare oggetti unici e particolari.

Diamante è davvero una città che non dorme mai, le sue spiagge sono ricche di attività dalle prime luci dell’alba fino a tarda notte, tanta musica dal vivo, dj set e cabaret, nei tantissimi locali notturni, nei pub o nei lounge bar che punteggiano il lungomare, come in Via Matteotti, Via Santa Lucia, Largo Savonarola e Lungomare. Nei dintorni di Diamante ci sono due delle discoteche più belle e grandi del sud Italia, in Contrada Piano La Donna, Belvedere Marittimo – Cosenza, e in Via Palmiro Togliatti, San Nicola Arcella.

A Diamante ha sede l’Accademia del Peperoncino, pertanto i ristoranti che si trovano in città, come in Via Botticelli, Parco del Corvino, Lungomare Riviera Bleu e Via pietrarossa, offrono diversi menù "piccanti" e sono il luogo ideale per approcciarsi alla vera cucina calabrese, in tutta la sue essenza. Qui è possibile trovare dei piatti a base di pesce davvero deliziosi, come la frittura di gamberi e calamari, il salmone in panura con marmellatina di cipolle di Tropea, e la millefoglie di pesce con melanzane.

Diamante è certamente una città stupefacente, ma la Calabria ospita anche altri tesori facilmente raggiungibili dalla "perla del tirreno". A soli 10 km si trova Maierà, un paesino, costruito su uno sperone roccioso ricco di cavità naturali. Presso il borgo antico merita una visita il Museo del Peperoncino, allestito negli interni del Palazzo Ducale del centro storico. Vi è poi Grisolia, uno dei paesi più antichi dell’alto tirreno casentino, oltre alle splendide spiagge sono da visitare il Santuario di San Rocco da Montpellier, risalente all’anno 1000, e il Palazzo Ducale, sede del Museo Etnografico. Percorrendo poco più di 30 km è possibile soggiornare alle Terme Luigiane, dove le acque sulfuree salsobromojodiche hanno ottime proprietà curative.

Diamante si presta ad una visita tranquilla e agevole grazie al trasporto urbano, la stazione degli autobus si trova all’angolo tra via Boccioni e via Mattia Preti; è inoltre possibile affittare delle auto, scooter o biciclette e, infine chiamare, un taxi.

È inoltre possibile arrivare a Diamante in auto: provenendo da nord, percorrere l’autostrada A3 Salerno-Reggio Calabria fino all’uscita di Lagonegro nord; da qui imboccare la SS 585 che conduce sulla costa tirrenica e che si immette sulla SS 18 tirrenica verso sud, fino a Diamante. Provenendo da sud, o dall'aeroporto di Lamezia Terme, percorrere la A3 fino all’uscita di Falerna, quindi imboccare la SS 18 tirrenica verso nord per 90 km circa fino a Diamante. In treno: da nord, oltre alla stazione di Diamante è importante riferimento la stazione di Scalea, mentre da sud la stazione di Paola. In aereo: Aeroporto Internazionale di S. Eufemia (Lamezia Terme). Aeroporto collegato due volte al dì con Milano Malpensa, Milano Linate e Roma Fiumicino tramite le principali compagnie aeree, con voli diretti e indiretti. In pullman: ci sono numerosi servizi di linea dalle principali città: Roma, Napoli, Salerno, Cosenza, Reggio Calabria. Per le autolinee nazionali consulta gli orari sul sito Italybus.it. Per le autolinee regionali consulta gli orari sul sito Autoservizi Preite.

CommonInfoPlaceOverview-GetPartialView = 0

Attività

Attrattive

Divertimenti

AttractionFilter-GetPartialView = 0
VideoListGuideNewsletter-GetPartialView = 0,0010009

Cosa vedere secondo voi



11 risultati filtrati per:
Rank 2# di 11
2 Voti
Rank 3# di 11
2 Voti
Rank 5# di 11
1 Voto
Rank 6# di 11
1 Voto
Image not found
Rank 7# di 11
Rank 8# di 11
Rank 9# di 11
Image not found
Rank 10# di 11

Cinematografo Vittoria

Indirizzo: 4/8, Piazza Alberto Dalla Chiesa
Telefono: 098581055
AttractionList-GetPartialView = 0
CommonPluginEuropeAssistence-GetPartialView = 0
ContentListPostListSmall-GetPartialView = 0,0010022
AttractionListNear_2xN-GetPartialView = 0
AdvAdSenseSearch-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0,0009995
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

FreeContentHtml-GetPartialView = 0,0010013

Cerca offerte a Diamante

HotelSearch-GetPartialView = 0
ItineraryListSmall-GetPartialView = 0

La guida da portare con te

Scarica gratis
la guida pdf di Diamante
GuideList-GetPartialView = 0,0010008
JoinUs-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0,0010009
Footer-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0,0010008