×
Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Accetta | Leggi altro
HeaderMain-GetPartialViewNoCache = 0,0019999
HeaderContext-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderBreadcrumb-GetPartialViewNoCache = 0,0010009
AdvValica-GetPartialView = 0

Le Havre: la guida completa e aggiornata  

HeaderPageTitle-GetPartialViewNoCache = 0,0010013
DestionationGallery-GetPartialView = 0,0040038
GuidePdfAppDownloadRow-GetPartialView = 0,0040038

Le Havre è un comune francese che si trova situato nel dipartimento della Senna Marittima in Normandia. Sulla riva destra dell'estuario della Senna è da secoli un importante centro di commercio, in particolar modo per il suo porto che si trova affacciato sulla Manica. Al secondo posto in Francia per il commercio, è una città estremamente viva e molto frequentata anche dal punto di vista turistico.

L'UNESCO, il 15 luglio 2005, ha inserito Le Havre nella lista dei patrimoni mondiali dell'umanità per la sua eccezionale architettura e urbanistica, entrambe rinnovate nel dopoguerra. Uno dei pochi casi in Europa. Si trova a sud-est del Pays de Caux, ad ovest del litorale e verso l'estuario della Senna.

La Senna ha segnato per molto tempo una frontiera naturale tra l'Alta e la Bassa Normandia. Il comune di è composto da due aree naturali separate da una vallata: città bassa, con il porto, il centro ed i quartieri periferici, costruita su antiche paludi su un area bonificata durante il Medioevo.

Il centro venne ricostruito ad un metro dalle macerie originarie. Poi c’è la città alta, composta da sobborghi residenziali. La città presenta degli estesi spazi verdi costituiti dagli oltre 20 parchi presenti nella città bassa, anche se la foresta di Montgeon rappresenta il vero polmone verde della città. Al suo interno si possono scorgere dei laghi, un camping, una serra tropicale, ed anche un sito archeologico risalente alla preistoria.

I più importanti spazi verdi sono il parco di Rouelle con i suoi 150 ettari di bosco, paludi e stagni. I giardini della spiaggia, una duna artificiale di sabbia e piante e con un prato all'inglese. Particolari sono i giardini di Saint-Roch che si trovano al posto di un vecchio cimitero per appestati, aperto nel 1868 ed ha subito dei profondi rimaneggiamenti dopo i bombardamenti.

Poi ci sono i giardini del Municipio, il parco Hauser con il suo giardino paesaggistico ed una foresta naturale, che è anche un rifugio di rapaci. Molto belli per i bambini sono i giardini del priorato di Graville.

La città di Le Havre nella sua conformazione naturale è naturalmente relativamente recente dato che è stata completamente ricostruita a seguito dei bombardamenti della Seconda Guerra Mondiale. In origine, fu fondata l'8 ottobre 1517 da Francesco I e nei secoli ebbe un forte incremento economico grazie alla costruzione del suo porto. Oggi, i progetti urbani e portuali si moltiplicano, per far fronte alle nuove sfide dell’epoca moderna.

La ricostruzione della città inizio nel 1945 ed il Ministero affigò il progetto allo studio Perret che la ricostruì con calcestruzzo e con una nuova trama ortogonale. Fino agli anni novanta è rimasta un’importante centro industriale e urbano e le sfide dell’ultimo millennio si indirizzano verso la costruzione di una nuova biblioteca, un ampliamento del polo universitario tecnico e sulla costruzione di nuovi centri commerciali.

I quartieri in maggior sviluppo sono la zona della città del mare ed i quartieri portuali a sud della città. Piatti tipici della zona sono la cassoulet, piatto nato durante la Guerra dei Cent’anni. Nonostante la più celebre è la versione di Tolosa, anche quelle di Le Havre è molto buona, è un piatto preparato con fagioli e fave insieme a carne di maiale, giovarro, petto di montone, salsiccia, e pezzi di anatra che vengono cotti per ore. Il piatto viene comunemente preparato in una tradizionale pignatta di terracotta, che naturalmente fa parte della tradizione.

Poi c’è l’aligot, una pietanza legata al pellegrinaggio di Santiago di Compostela, preparata con patate, formaggio fresco e panna acida che vengono mescolate fino ad ottenere un composto fluido e cremoso. Da ultimo non si può non citare la garbure, un piatto popolare degli altri pirenei preparato con patate, cavolo, fagioli neri, aglio, cipolle e stinco. Indubbiamente un pasto ideale in alta montagna.

Fuso Orario:
UTC+1
CommonInfoPlaceIntro-GetPartialView = 0,0040039
AdvValica-GetPartialView = 0,0010008
CommonPluginEuropeAssistence-GetPartialView = 0

Recensioni Le Havre

Voto complessivo 7
Guida generale : La rete dei trasporti non è molto sviluppata, hotel sufficienti, porto molto grande.
Tatiana pezzoni
Livello 9     1 Trofeo   
Voto complessivo 9
Guida generale : assolutamente da vedere!!!
IntroReviewListContainer-GetPartialView = 0,0100098

Destinazioni vicine a Le Havre

DestinationListNear-GetPartialView = 0,0070064
AdvValica-GetPartialView = 0,0010009

Cerca offerte a Le Havre

HotelSearch-GetPartialView = 0,0100098
AdvValica-GetPartialView = 0,0010008

FreeContentHtml-GetPartialView = 0,0010009
AttractionListBest_1xN-GetPartialView = 0,0130128
JoinUs-GetPartialView = 0,0010008

Meteo Le Havre

Poco nuvoloso
8 °
Min 6° Max 9°
WeatherInfoForecastSmall-GetPartialView = 0,0190184
AdvValica-GetPartialView = 0,0010008
AdvValica-GetPartialView = 0
Footer-GetPartialView = 0,0020017
AdvValica-GetPartialView = 0,0010013