×
Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Accetta | Leggi altro
HeaderMain-GetPartialViewNoCache = 0,0020021
HeaderContext-GetPartialViewNoCache = 0,0010009
HeaderBreadcrumb-GetPartialViewNoCache = 0
AdvValica-GetPartialView = 0,0010008

Isole Phi Phi: la guida completa e aggiornata  

HeaderPageTitle-GetPartialViewNoCache = 0,0010013
DestionationGallery-GetPartialView = 0,0040034
GuidePdfAppDownloadRow-GetPartialView = 0,0030034

Le Isole Phi Phi sono un arcipelago thailandese che appartiene alla provincia di Krabi (un'area al sud del paese, che affaccia sullo stretto di Malacca) e che sorge nel mare delle Andamane: si tratta di un mare che fa parte dell'Oceano Indiano e che si trova a sud-est della baia del Bengala ed a sud della Birmania. L'intero arcipelago occupa una superficie totale di 12,25 chilometri quadrati ed è composto da due isole principali di nome Phi Phi Don e Phi Phi Leh a cui si aggiungono diverse isole minori.

Dal punto di vista climatico sono particolarmente influenzate dal monsone tropicale e presentano due macro-stagioni: quella delle piogge, che va da maggio a dicembre, e quella calda, che va da gennaio ad aprile. La temperatura media si muove tra i 17 ed i 37 °C, mentre la quantità di pioggia media per anno è di 2,231 millimetri.

Si ritiene che l'area delle Isole Phi Phi sia tra le più anticamente abitate di tutta la Thailandia ed alcuni ritrovamenti archeologici lasciano pensare che alcune località dell'arcipelago ospitino comunità sin dalla preistoria. Se il nome della provincia Krabi (ovvero "spada") richiama un'antica leggenda locale secondo cui il ritrovamento di una antica spada è direttamente legato alla fondazione della città, il nome "Phi Phi" (che si pronuncia "pii pii") è originato dalla lingua Malay: le isole originariamente si chiamavano "Palau Api-Api", ovvero "le isole fiere", con un richiamo alla mangrovia (particolarmente diffusa nei territori locali), nota tra i locali anche come "albero fiero" o "Pokok Api-Api".

Come già accennato in precedenza, il gruppo delle Phi Phi contiene sei isole, posizionate a circa 40 chilometri a sud-est di Puket. Sono costituite soprattutto da lunghe spiagge sabbiose, ma anche da cave e addirittura montagne. Come già detto le più grandi sono Phi Phi Don (9,73 km di superficie quadrata, o km di lunghezza, 3,5 km di profondità) e Phi Phi Lee (2 km di superficie quadrata). Dal punto di vista amministrativo si rimettono al sotto-distretto di Ao Nang, al distretto Mueang ed alla direzione della provincia Krabi.

All'interno di Phi Phi Don ci sono due villaggi amministrativi e nove insediamenti minori, alcuni dei quali non contano che poche decine di persone: il villaggio Kho Phi Phi (che conta tra le 1500 e le 2000 persone) si articola negli insediamenti di Ao Maya, Ton Sai, Hat Yao, Ao Loadlum e Laem Pho; il villaggio Laem Thong (che conta meno di 500 persone nel complesso) si articola invece negli insediamenti di Ban Laem Tong, Ao Loh Bakhao, Ao Lana e Ban Ko Phai (che in realtà consiste in circa 20 pescatori).

Dal punto di vista economico, le isole vivono principalmente grazie agli introiti garantiti dal turismo e mettono a disposizione di chi le visita un piccolo ospedale locale in grado di gestire le emergenze, stabilizzare i pazienti più gravi e poi inviarli al più grande ed organizzato ospedale di Phuket.

Le Isole Phi Phi sono entrate negli schermi di tutto il pianeta a causa di due circostanze diametralmente opposte: prima, nel 2000, sono state il set all'interno del quale è stata girata la stragrande maggioranza delle scene di "The Beach", un film di Danny Boyle (autore di successi mondiali quali "Trainspotting", premio Oscar per "The Millionaire") con un giovanissimo Leonardo Di Caprio. Quindi, il 26 dicembre 2004, quando grande parte dei centri abitati dell'arcipelago venne distrutta da un terribile tsunami scatenatosi nel cuore dell'Oceano Indiano: una catastrofe naturale che devastò le baie locali con onde alte fino a 21 piedi, e che complessivamente ha annientato quasi 230.000 vite.

All'epoca dello tsunami di cui sopra l'arcipelago delle Isole Phi Phi contava circa 10.000 abitanti (tra cittadini locali e turisti), 4.000 dei quali sono purtroppo certamente venuti a mancare (e a cui però vanno aggiunte le 1.200 persone ad oggi ancora considerate ufficialmente "scomparse"). Dopo il disastro il governo locale fece evacuare i sopravvissuto e dichiarò l'arcipelago temporariamente inagibile.

I lavori di ricostruzione sono stati portati avanti sia da lavoratori che da volontari quali quelli dell'associazione "Help International Phi Phi" (che ha coinvolto la bellezza di 3.500 persone). Secondo l'organizzazione verso la fine del luglio 2005 erano stati rimossi tutti i detriti presenti sulle baie delle varie isole: una mole di ben 23.000 tonnellate di materiale, 7.000 delle quali sono state spostate a mano. La riapertura del primo nucleo di strutture delle Phi Phi è datata 6 dicembre 2005, giorno in cui vennero riaperte circa 1.500 stanze appartenenti ad alberghi o strutture di ristoro. Ad oggi (2016) è stato ricostruito circa il 70% delle strutture esistenti prima dello tsunami.

Come è facile intuire le Isole Phi Phi non sono fornite di un loro aeroporto e quello più vicino è l'Aeroporto Internazionale di Phuket, che dista circa 170 chilometri dalla costa della provincia di Krabi (ovvero il luogo da cui è più facile imbarcarsi per raggiungere l'arcipelago). Diverse linee organizzano spostamenti in traghetto verso le Isole Phi Phi anche dalla già citata Phuket e la maggior parte di questi raggiunge l'isola principale Phi Phi Don. Detto ciò, per quello che riguarda la mobilità locale, la ricostruzione post tsunami ha portato a termine diverse strade che coprono la maggior parte delle baie di Ton Sai e Loh Dalum: si tratta di strade dedicate esclusivamente al movimento a piedi (non a caso la bicicletta è il mezzo di trasporto più popolare tra i cittadini) e all'interno delle quali ci si può muovere a bordo di un veicolo soltanto in caso di trasporto straordinario o in caso di emergenza.

CommonInfoPlaceIntro-GetPartialView = 0,0060056
AdvValica-GetPartialView = 0,0010017
CommonPluginEuropeAssistence-GetPartialView = 0

Recensioni Isole Phi Phi

Alessandro Tomada
Livello 17     2 Trofeo    Viaggia: In coppia
Voto complessivo 10
Guida generale : LE PHI PHI ISLAND SONO UN POSTO MERAVIGLIOSO. FACILMENTE ED ECONOMICAMENTE RAGGIUNGIBILI, OFFRONO UN' AMPIA SCELTA DI SISTEMAZIONI ADATTE A TUTTE LE TASCHE. SE NON PARTITE IN ALTISSIMA STAGIONE VI CONSIGLIO DI NON PRENOTARE, VERRETE GIA' ABBORDATI SUL TRAGHETTO E,... vedi tutto AL PORTO, CI SARANNO NUMEROSI LOCALI AD OFFRIRVI ALLOGGI DI TUTTI I TIPI. NELLE VICINANZE DELL' ISOLA PRINCIPALE CI SONO ALTRE ISOLETTE CON SPIAGGE BELLISSIME E LAGUNE NATURALI CHE VI INCANTERANNO, CONSIGLIO LA GITA GIORNALIERA CON LA TIPICA BARCA THAI CHE VI FARa' VISITARE I SITI PIU'BELLI. LA SERA E' PIENO DI RISTORANTI, POTRETE MANGIARE COME AL SOLITO DI TUTTO MA IL SEA FOOD QUI ALLE PHI PHI E VIVAMENTE CONSIGLIATO. POI DOPO CENA CI SONO VARI LOCALETTI, ANCHE SULLE SPIAGGE, DOVE BERE UN DRINK E ASCOLTARE UN PO' DI MUSICA.
ISABELLA GORGOLINI
Livello 9     1 Trofeo    Viaggia: In coppia
Voto complessivo 6
Guida generale : SICURAMENTE UNA DESTINAZIONE DA NON PERDERE PER IL FASCINO DEI FARAGLIONI SULLE ACQUE TURCHESI CHE CIRCONDANO LE ISOLE E LA SABBIA BIANCHISSIMA. L'UNICO CONSIGLIO E' QUELLO DI NON ANDARE NELLE ISOLE IL MATTINO, QUANDO VI E' UNA CALCA DI TURISTI... vedi tutto IMPRESSIONANTE, MA IL POMERIGGIO PER APPREZZARE AL MEGLIO LE BELLEZZE DELL'ISOLA
marinella
Voto complessivo 9
Guida generale : La natura , il clima, il mare , la gente, i cibi un paradiso- un mare incantevole - ottima vacanza -clima gradevole- mangiare ottimo - una vacanza rilassante adatta a ricaricarsi per un altro anno di lavoro e di stress... vedi tutto - ottimo anche una vacanza a coppia -
nico
Voto complessivo 4
Guida generale : Belle e fascinose! Personalmente credevo e speravo fossero meno turistiche. Troppi locali rumorosi troppi turisti, troppe barche,un ecosistema in difficoltà e non la pace che si immagina.
IntroReviewListContainer-GetPartialView = 0,0150136

Destinazioni vicine a Isole Phi Phi

DestinationListNear-GetPartialView = 0,0060055
AdvValica-GetPartialView = 0

Cerca offerte a Isole Phi Phi

HotelSearch-GetPartialView = 0,0110107
AdvValica-GetPartialView = 0

FreeContentHtml-GetPartialView = 0,0020021
AttractionListBest_1xN-GetPartialView = 0,0150141
JoinUs-GetPartialView = 0,0020021
WeatherInfoForecastSmall-GetPartialView = 0,0160154
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0,0010008
Footer-GetPartialView = 0,0020022
AdvValica-GetPartialView = 0