×
Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Accetta | Leggi altro
HeaderMain-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderContext-GetPartialViewNoCache = 0,0156263
HeaderBreadcrumb-GetPartialViewNoCache = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

Costa Brava a Barcellona  

HeaderPageTitle-GetPartialViewNoCache = 0
Valutazione Generale
  
Rank 48# di 232
Numero votazioni 4
Lloret de Mar,

Tour ed attività per Costa Brava

AttractionDetailTopContainer-GetPartialView = 0,0156257
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
MapSinglePin-GetPartialView = 0
CommonPluginEuropeAssistence-GetPartialView = 0

Recensioni Costa Brava

Scrivi una recensione su Costa Brava
Livello 100     3 Trofeo   
Voto complessivo
Alcune persone, leggendo i miei contenuti sulla Costa Brava, mi hanno chiesto maggiori informazioni e fotografie. Anche durante il mio soggiorno di quest’estate (ahimè, appena terminato..), ho incontrato molti italiani innamorati di questo tratto di costa spagnola che ho condotto... vedi tutto per spiagge, alberghi e ristoranti alla scoperta di tutto quello che può essere utile al fine di godere appieno della vacanza su questi lidi. A parte per la sua già citata chilometrica spiaggia, i suoi bei negozi, le sue discoteche ed il suo Aqua Park, Playa de Aro quest’anno in agosto, ha avuto il suo momento di “gloria” in prima pagina per l’arresto di un famoso boss della mafia napoletana, appena uscito da uno dei ristoranti più famosi per i mariscos (frutti di mare). Lui alloggiava con tutta la sua famiglia in una splendida villa intorno ad uno dei punti più suggestivi del luogo: Cap Roig, un piccolo promontorio contornato di spiaggette sassose e dall’acqua trasparente. Certamente è accessibile a tutti la possibilità di affittare appartamenti (di settimana in settimana) a prezzi che variano a seconda della vicinanza con la spiaggia e degli optional offerti. Numerose agenzie sono sorte a tale scopo, oramai tutte anche su internet, alcuni amici milanesi affittano da anni negli appartamenti Kosidlo, altri con la Fincas Reyne, e tutti si trovano bene. Per chi desidera invece una vacanza tutta relax, mi sono appuntata qualche nome di hotel di Playa de Aro veramente vicinissimo al mare (o addirittura di fronte) anche per evitare l’esperienza di una coppia romana che ho conosciuto sull’autobus per Barcellona, alla quale l’agenzia turistica aveva promesso una sistemazione “vista mare” e che poi si è trovata a dover addirittura attraversare, in costume da bagno, la via principale dello shopping per poter finalmente intravedere la spiaggia. Insieme a loro, ed a beneficio di tutti, siamo andati in diversi hotel per poter poi prenotare l’anno prossimo una autentica stanza con terrazzo sulla “playa”. Vi consiglio prima di tutto l’Hotel Planamar, un buon hotel centrale direttamente sul lungomare pedonale, da sempre conosciuto da queste parti, recentemente rinnovato, con piscina e solarium sul tetto, dall’ottimo rapporto qualità prezzo con la possibilità anche di pensione completa. Accanto all’edificio dove abito io, poi c’è un altro hotel , il Monterrey della catena Med Playa, sempre pienissimo, a 50 metri veri dal mare, con piscina ed animazione notturna. Vicinissimi alla spiaggia (50 m) ed al centro sono anche l’Hotel Els Pins e l’Hotel Claramar, molto carini e curati. Sono anche vicini a due ristoranti che raccomando: il già citato Sant Lluis ed il Montbar mare, direttamente, come dice il nome, sul mare. Vicino al Montbar, consiglio il Chill Out La calma, per sorseggiare un ottimo mojito guardando il sole che tramonta sulla spiaggia e magari spizzicare qualche tapa o, per gli appassionati di cucina giapponese, del sushi di tonno.Il tutto, rispetto ai nostri lidi, a prezzi veramente contenuti. Sorvolando su Lloret de Mar che mi sembra adatta solo a giovanissimi in cerca di discoteche aperte tutta la notte poco propensi ad apprezzare le bellezze naturali delle spiagge circostanti (duole dirlo ma la spiaggia di Lloret non è un granché, meglio quella vicina di Fanalls), consiglio però il paesino di Vidreras, nell’entroterra, famoso presso i buongustai della zona per l’ottima cucina dei suoi ristoranti. Merita attenzione Tossa de Mar, cittadina affollatissima di turisti, a pochi chilometri da Lloret, e non solo per la già citata paella e sangria di Can Sisò, ma per le sue splendide mura medievali che racchiudono l’antico nucleo urbano, le sue viuzze colorate di negozi tipici (belle le borse di paglia ed i caftani), e per la sua spiaggia più piccola, Es Codolar, una volta rifugio delle barchette dei pescatori, ora riservata ai bagnanti e molto frequentata per la sua esclusiva bellezza. Sdraiati comodamente al sole, se alzate gli occhi, da qui potrete ammirare i magnifici bastioni della Villa Vella, la stessa veduta che anche Chagall molto tempo fa ha immortalato. Di sera, le luci dei ristoranti e dei locali notturni la rendono ancora più magica e suggestiva. Non credo che in luglio ed agosto, da queste parti si possa sfuggire al caos, è possibile però ritagliarsi qualche angolo di tranquillità, qualche momento speciale se si pone attenzione ai particolari, se si va alla ricerca del non ovvio, se non si segue la scia della massa. Entrando nella città vecchia, percorrendo in salita le sue stradine, ad un certo punto, sulla sinistra, troverete un bar con una grande terrazza, a picco sul mare. Si può mangiare qualcosa ma soprattutto vi consiglio di ordinare, al posto della solita Sangria, una ottima tisana di Cava (spumante) freschissima e ricchissima di frutta e di sorseggiarla con calma mentre vi godete il panorama. Poi, scendete ancora lungo la viuzza, passate sotto l’arco dal quale ammirerete la baia di Tossa e proseguite sino ad arrivare sul lungomare (vedrete anche una statua della splendida Ava Gardner che qui girò un film all’apice della sua fama). Da qui (vedrete il gabbiotto) parte un traghetto che vi porterà in gita per la costa, facendovi godere bei panorami altrimenti non visitabili via terra. Se la conoscerete bene, la Costa Brava vi rimarrà nel cuore, e non solo per i suoi temi più noti, soprattutto per il suo speciale modo di essere e di farvi sentire liberi di trascorrere le vostre vacanze nel modo in cui avete sempre desiderato.
Livello 100     3 Trofeo   
Voto complessivo
Il mio viaggio per la costa inizia proprio da qui, da questo sasso, che assomiglia ad un dolmen piantato su questa spiaggia di pietruzze chiare, lunga circa 3 km e che ha dato il nome a questa amata cittadina: Platja... vedi tutto d’Aro. Questo “aro” è stata la mia bussola da sempre, nelle mie passeggiate al tramonto alla ricerca di una pace che oramai, in estate, non è più di questi luoghi. Platja d’Aro è infatti diventata, anno dopo anno, grazie alla sua lunghissima “platja” ed ai numerosissimi alberghi e locali che hanno divorato la pineta tutt’intorno, la meta preferita di migliaia di turisti da ogni parte d’Europa. D’altronde, come poter dare loro torto? Qui c’è tutto: mare pulitissimo, ricettività straordinaria, parchi giochi per i bambini (c’è anche un Aqua Park, due minigolf e una pista di pattinaggio), negozi di alto livello, decine di ristoranti (tra i tanti, vi consiglio il “Sant Lluis”, in calle Pineda del Mar, per la qualità e varietà delle pietanze, la gentilezza del personale e gli ottimi prezzi), discoteche che hanno fatto la storia della costa (come Pacha, Kamel e Palladium), locali di ogni tipo…E poi, concerti jazz gratuiti sulla spiaggia ogni venerdì sera, gare di calcio, di vela (dal 1985 esiste anche uno bel Porto turistico artificiale), di pesca, accanto alle tradizionali sardane sulla Plaza Mayor. Questa cittadina è, insieme a Lloret de Mar, una trentina di chilometri più a sud, uno dei poli del divertimento a tutto tondo, laddove nessuno a nessuna età, può tornarsene a casa (di solito nei freddi lidi del nord) annoiato od insoddisfatto. Da Blanes fino a Port Bou, passando per Tossa de Mar con il bel castello ed un ristorante nella Villa Vella, Can Sisò, dove ho mangiato la paella più buona della costa, Palamos, Tamariù, Rosas famosa per la sua enorme baia ed il ristorante El Bulli, Cadaques, ed altre deliziose cittadine, è tutto un susseguirsi poi di piccole spiagge, di cale e promontori che raggiungono il culmine della bellezza nel Parco Nazionale di Cap de Creus, vicino al cui faro, potete ammirare una delle più belle viste d’Europa, degustando la cucina un po’ etnica ed un po’ tradizionale di uno dei bar ristoranti più privilegiati dalla sorte in quanto atmosfera (un po’ hippy direi…) e posizione ed il cui nome è chiaramente evocativo: Cap de Creus.
Livello 100     3 Trofeo   
Voto complessivo
Avevo solo due anni la prima volta che ho fatto il bagno nel mare della Costa Brava, esattamente nella spiaggia di Riells, vicino a La Escala. Da quel momento in poi, anno dopo anno, vacanza dopo vacanza, ho conosciuto lì... vedi tutto tanti amici, ho visto la Spagna cambiare, dopo la morte di Franco, evolvendo rapidamente non solamente negli usi e costumi, ma anche nella fisionomia che è specchio dei suoi mutamenti interiori, continuando però a conservare la sua anima più antica ed a coltivare le sue tradizioni. Ogni estate, mi affaccio sulla terrazza della mia casa di Platja d’Aro e scopro che c’è qualcosa che l’anno prima mancava: un palazzo magari, oppure una nuova piscina, un supermercato più grande, un albergo più nuovo e più bello, purtroppo devo ammettere, a scapito del nome con cui la battezzò il compianto giornalista Ferran Agullò :“brava”, cioè selvaggia.
Livello 19     3 Trofeo    Viaggia: In coppia
Voto complessivo
AttractionDetailReviewList-GetPartialView = 0

Conosci Barcellona? Lascia il tuo giudizio

Il tuo contributo può essere utile per altri turisti
Sposta il cursore verso l' aggettivo che meglio rappresenta questa destinazione
Generale:
Orrenda
Meravigliosa
ReviewAddReview-GetPartialView = 0,0156263
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

La guida da portare con te

Scarica gratis
la guida pdf di Barcellona
GuideList-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
Footer-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0